Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

IRBA, l’Italia rischia la procedura d’infrazione UE

di Raffaele Dambra

IRBA procedura d'infrazione

Futuro incerto per l’imposta regionale sulla benzina per autotrazione, conosciuta con la sigla IRBA. L’Italia rischia infatti l’apertura di una procedura d’infrazione da parte dell’Unione Europea, che reputa l’imposta non conforme alle norme comunitarie in materia di tassazione sui carburanti. Adesso il governo italiano, di concerto con le amministrazioni regionali, ha due mesi tempo (con decorrenza 27/11/2019) per inviare le sue motivate ragioni alla Commissione europea, oppure per abolire direttamente l’IRBA. In caso contrario il nostro Paese finirà di fronte alla Corte di Giustizia UE per aver violato il diritto comunitario.

CHE COS’È L’IRBA – IMPOSTA REGIONALE SULLA BENZINA PER AUTOTRAZIONE

Entrata in vigore il 1° gennaio 2012, l’IRBA si applica sulla benzina per autotrazione erogata dagli impianti di distribuzione ubicati nelle varie regioni italiane, compresi quelli destinati a uso privato. L’imposta è dovuta dal concessionario o dal titolare dell’autorizzazione dell’impianto di distribuzione del carburante. O, per delega, dalla società petrolifera che risulti unica fornitrice del suddetto impianto. L’IRBA corrisponde a 0,0258 euro per litro di benzina, e i ricavi vengono riscossi direttamente della regioni (esattamente come il bollo auto).

IRBA: CHE COSA CONTESTA L’UNIONE EUROPEA

Ciò che contesta l’Unione Europea all’Italia, minacciando l’apertura di una procedura d’infrazione, è di aver riscosso, a livello regionale, un’imposta sulla benzina per autotrazione (appunto l’IRBA) in aggiunta all’accisa già percepita secondo quanto previsto della legislazione dell’UE. In base infatti alla direttiva europea 2008/118/CE, i 28 Stati membri possono sì prelevare altre imposte indirette sui prodotti sottoposti ad accisa. Ma solo se vengono rispettate due condizioni: 1) l’imposta deve essere riscossa per fini specifici; 2) l’imposta deve essere conforme alla normativa comunitaria in materia di accise o di imposta sul valore aggiunto. Condizioni che, secondo la Commissione europea, nel caso dell’IRBA non sono state soddisfatte.

IRBA: RISCHIO PROCEDURA D’INFRAZIONE

L’Unione Europea aveva iniziato a chiedere chiarimenti sull’IRBA già nel 2018, ma adesso è passata dalle parole dai fatti inviando all’Italia una sorta di ultimatum. Entro due mesi o si adegua alla normativa comunitaria in materia di accise sui carburanti (disponibile in versione integrale e in italiano cliccando sul tasto rosso in basso Scarica PDF), o cancella del tutto l’IRBA, o rischia di vedersela con la Corte di Giustizia europea e con una più che probabile procedura d’infrazione. Che può condurre a pesanti sanzioni pecuniarie.

The post IRBA, l’Italia rischia la procedura d’infrazione UE appeared first on SicurAUTO.it.

Econocom Group nomina Emiliano Veronesi Direttore Generale

di Antonino Caffo
Econocom Italia ha annunciato la nomina di Emiliano Veronesi in qualità di Direttore Generale del Gruppo Econocom in Italia. Veronesi, 46 anni, è arrivato in Econocom per rafforzare il posizionamento dell’azienda sul mercato Italiano. Grazie alla sua esperienza in ambito General Management e Finance e alla sua conoscenza del mercato, con oltre 20 anni trascorsi […]

La Scatola Nera: una commedia italiana noir arriva su Amazon Prime

di Fabio Paglianti
Il catalogo di Amazon Prime offre spesso serie TV decisamente “fuori dal coro” e non è la prima volta che il colosso americano decide di puntare su opere poco canoniche, che spaziano al di fuori dallo standard della serialità italiana. Negli scorsi mesi la piattaforma di streaming aveva proposto Made in Italy, la prima serie […]

Thales Gemalto, i vantaggi della Software Monetization per le aziende

di Antonino Caffo
Sappiamo bene quanto i servizi e la customer experience siano sempre più determinanti per il successo del business. E questo è vero soprattutto in un’epoca di profonde trasformazioni digitali. Con le aziende che si allontanano sempre più dall’hardware come principale fonte di ricavo, è interessante capire come queste possano integrare, in modo efficace, una strategia […]

Quattro fumetti italiani che non possono mancare nelle vostre librerie

di Imma Antonella Marzovilli
Quali fra i fumetti italiani dell’ultimo decennio avere sugli scaffali della propria libreria? Guardando la mia collezione di fumetti italiani, spesso mi sono posta questa domanda e quali fossero i fumetti italiani che in essa hanno un posto di rilievo, quelli che proprio non avrei potuto fare a meno di acquistare e leggere. Mi sono interrogata […]

Eolo “Missione Comune” apre l’Academy per i sindaci digitali

di Antonino Caffo
Eolo, azienda attiva nel campo della banda ultra larga wireless per il mercato residenziale e delle imprese, ha annunciato un nuovo capitolo di “Missione Comune”, con la nascita dell’Academy dei Sindaci, prima iniziativa dedicata a supportare la professione attraverso la condivisione di progetti di digitalizzazione dei piccoli comuni italiani, con meno di 5000 abitanti. Da […]

Days of Wonder annuncia una Alexa Skill pensata per il gioco Ticket to Ride

di Silvio Colombini
Se c’è un metro oggettivo per stabilire il successo di un prodotto questo è sicuramente la sua capacità di trascendere il suo ambiente originale e riversarsi in luoghi e mezzi completamente nuovi o persino impensabili al momento della sua progettazione. Non stupisce quindi la notizia che questo destino sia toccato ad uno dei giochi che […]

Trend Micro presenta la security integrata per la Fabbrica 4.0

di Antonino Caffo
Trend Micro ha di recente presentato le soluzioni per la sicurezza delle smart factory, progettate per fornire una visibilità migliore e protezione per gli ambienti industrial control system (ICS). Si tratta di piattaforme che mirano a mettere al sicuro i livelli dell’Industry 4.0, permettendo una certa continuità operativa. Non a caso, Gartner prevede che nel […]

3D4Steel è la prima stampante al mondo che funziona con qualsiasi polvere

di Antonino Caffo
3D4Steel è un progetto di 3D4Mec nato nel 2013. È il primo che prevede la realizzazione di una stampante specializzata nel materiale più utilizzato dal settore manifatturiero/meccanico, l’acciaio. Quale la sua particolarità? Può usare polveri da qualsiasi produttore e non è quindi bloccata con il materiale del singolo vendor. L’obiettivo è quello di rendere la […]

Bergamo Sviluppo lancia l’incubatore d’impresa

di Antonino Caffo
Incentivare la realizzazione di progetti innovativi sul territorio. Per questo nasce l’incubatore d’impresa di Bergamo Sviluppo. Destinatari del bando sono aspiranti imprenditori e imprenditrici, start up innovative e imprese (attive non oltre i 12 o i 36 mesi, a seconda della categoria) che desiderano operare, o che operano, prevalentemente in attività a carattere innovativo. Sono […]

Eset apre una nuova sede in Italia e nomina Fabio Buccigrossi

di Antonino Caffo
Eset ha annunciato di recente la disponibilità di due nuove soluzioni di sicurezza: Dynamic Threat Defence, un prodotto specifico per le PMI che blocca le minacce zero-day con una sandbox basata sul cloud; Cloud Administator, costruita per gestire la sicurezza fino a 250 postazioni in cloud. Di fatto, l’azienda continua a sviluppare tecnologie di cybersecurity […]

AliExpress porta i prodotti italiani in Russia

di Antonino Caffo
Lanciata nel 2010, AliExpress è la piattaforma di e-commerce che permette ai consumatori di tutto il mondo di acquistare direttamente da produttori e distributori cinesi. Ma l’estensione è dietro l’angolo, visto che la compagnia opera in italiano, inglese, russo, portoghese, spagnolo e francese e, in teoria, potrebbe rappresentare una rampa di lancio da e per […]

Oracle, il resoconto sull’evento cloud e IT

di Antonino Caffo
Milano ha ospitato la giornata più importante dell’anno per la comunità italiana di Oracle. Una giornata in cui Oracle si è letteralmente “fatta in tre” per organizzare tanti eventi paralleli dedicati all’innovazione cloud, con il contributo dei partner. Oltre 1500 partecipanti dunque per il Modern CX Summit, dedicato a tutte le applicazioni con cui i […]

Mercato auto a +6,7%: i modelli più venduti a ottobre 2019 in Italia

di Donato D'Ambrosi

http://add-a-cdchanger.co.uk/wp-content/uploads/sites/294/2018/04/A_row_of_modern.jpg

Il mercato auto in Italia si risolleva con quasi 157 mila immatricolazioni e +6,7% di volumi rispetto all’ottobre negativo del 2018. Sono i dati pubblicati da Anfia che raccontano una contrazione continua del diesel ma una crescita nelle vendite di auto a benzina, ibride elettriche, GPL e a metano. Tra le auto più vendute in Italia ad ottobre 2019 i SUV piccoli svettano, assieme ai modelli di auto sportive. Ecco tra le 10 auto più vendute ad ottobre 2019.

AUTO DIESEL, BENZINA, GPL, METANO ED ELETTRIFICATE

Le auto diesel vendute ad ottobre in Italia perdono il -13,5%, scendendo a quota 35,5%. Al contrario, le auto a benzina sono aumentate del +17% e rappresentano il 46% del mercato. Le autovetture ad alimentazione alternativa, questo mese, raggiungono una quota del +18,4%, confermando il trend degli ultimi mesi. Le auto GPL crescono sia a ottobre, +2%, sia nei 10 mesi 2019 (+9%) come per le autovetture a metano, quadruplicate nel mese, ma in calo del -9% nel cumulato. Le autovetture ibride tradizionali salgono al +43% come le auto elettriche (+62%) e le ibride Plug-in (+48%). Risultati agevolati anche dagli ecoincentivi sull’acquisto di auto elettriche in Italia.

AUTO SPORTIVE E SUV I MODELLI PREFERITI IN ITALIA

In calo del 6% le immatricolazioni delle citycar (motivo che ha spinto Fiat a programmare un futuro senza Panda e 500). Diminuiscono del 3% anche le utilitarie, di cui il modello più venduto è Lancia Ypsilon. Le autovetture medie crescono del 4%, meno però dei SUV. I SUV di tutte le dimensioni (il 15% delle immatricolazioni è del Gruppo FCA) conquistano il 42% del mercato, soprattutto grazie alla buona performance dei SUV piccoli (+30% – il più venduto Fiat 500X). La variazione è lievemente positiva anche per le immatricolazioni di monovolume (il più venduto è Fiat 500L), che, a ottobre, segna +0,5%. Le auto sportive, crescono più di tutte, +69% rispetto allo stesso mese del 2018.

LE 10 AUTO PIU’ VENDUTE AD OTTOBRE 2019

Tra i numeri delle auto più vendute in Italia ad ottobre 2019, le immatricolazioni a marchio Fiat non passano inosservate, nonostante la testa dei 10 modelli più venduti sia del Gruppo FCA. In testa alla classifica c’è immancabilmente la Fiat Panda che dall’estremo opposto vede la Fiat 500, in ultima posizione. Numeri su cui Fiat – Chrysler sta programmando gli obiettivi in Europa al fianco di PSA. Ad ottobre 2019 hanno venduto più auto Fiat (oltre 21 mila), Volkswagen (16.980) e Ford (quasi 11 mila) al di sopra delle 10 mila unità; clicca sull’immagine qui sopra per vederla a tutta larghezza. Qui sotto invece ecco i 10 modelli più venduti in Italia ad ottobre 2019.

– FIAT PANDA 10.752
– LANCIA YPSILON 4.846
– FIAT 500X 3.448
– VOLKSWAGEN T-CROSS 3.353
– CITROEN C3 3.296
– VOLKSWAGEN T-ROC 3.294
– RENAULT CAPTUR 3.072
– DACIA DUSTER 3.070
– FORD FIESTA 3.023
– FIAT 500 2.983

The post Mercato auto a +6,7%: i modelli più venduti a ottobre 2019 in Italia appeared first on SicurAUTO.it.

Xiaomi vola in Italia: 1 milione di smartphone venduti nel 2019

di Lucia Massaro
Xiaomi ha spedito 1 milione di smartphone in Italia nel 2019. L’annuncio è stato fatto tramite i profili social della divisione italiana. Un risultato destinato ad aumentare dato che mancano ancora due mesi alla fine dell’anno. Il produttore cinese è diventato ormai uno dei maggiori rappresentanti del mercato smartphone nel Bel Paese. Il merito va […]

Bitdefender ed Evolumia per rafforzare la sicurezza delle aziende del Sud Italia

di Antonino Caffo
Bitdefender, nome conosciuto nel settore della sicurezza informatica con clienti in oltre 150 paesi, ha annunciato l’avvio di una partnership con Evolumia. L’obiettivo? Costruire insieme un piano di sviluppo per essere sempre più presenti nelle regioni del Sud d’Italia e offrire ai propri clienti le ultime tecnologie e soluzioni in termini di sicurezza. La partnership, […]

D’ora in poi sarete felici di fare la coda negli uffici postali: arriva il Wi-Fi gratis

di Vincenzo

Il protocollo d'intesa tra MiSE e Poste Italiane farà crescere il progetto "Piazza Wi-Fi Italia" portandolo negli uffici postali di tutto il Paese.

L'articolo D’ora in poi sarete felici di fare la coda negli uffici postali: arriva il Wi-Fi gratis proviene da TuttoAndroid.

Buffy e Friends al Lucca Comics grazie a Viacom Italia!

di Francesco Caputo
Viacom Italia ha deciso di sbarcare ufficialmente al Lucca Comics & Games. La società guidata dall’AD Andrea Castellari porterà tantissime sorprese a tutti gli appassionati di Friends, South Park e Buffy – L’ammazzavampiri. Leggi anche: South Park: il Bastone della Verità, ecco le scene censurate “I fan di Friends potranno accedere al padiglione Warner Bros […]

Poste Italiane, arriva il Ritiro Digitale per le raccomandate

di Alessandro Crea
Poste Italiane introduce un nuovo servizio gratuito di grandissima comodità: Ritiro Digitale, una funzione che consente, via web o tramite app, di ritirare online eventuali raccomandate non consegnate, eliminando la necessità di recarsi all’ufficio postale. Oltre a poter ritirare online le raccomandate direttamente da PC, smartphone o tablet, il servizio Ritiro Digitale di Poste Italiane […]

Amazfit GTS è finalmente disponibile su Amazon Italia

di Lucia Massaro
Amazfit GTS è finalmente sbarcato anche su Amazon Italia. Lo smartwatch, che esteticamente ricorda l’Apple Watch, era già disponibile all’acquisto sul sito ufficiale del produttore ma ora è finalmente acquistabile anche sul noto sito di e-commerce. Per il momento, Amazon propone solo la variante cromatica Gold a 140 euro tramite questo link. Entrando nel dettaglio delle […]
❌