Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Oggi — 26 Maggio 2019RSS feeds

Alternative a Kodi: guida completa

di Giuseppe Testa
migliori alternative kodi

Kodi è uno dei programmi multimediali più utilizzati in Italia per le sue funzionalità da Media Center e per la compatibilità con le liste IPTV, facilmente configurabili. Il software si è diffuso anche per la possibilità di installazione su praticamente ogni TV Box esistente e per la presenza di estensioni (add-on) che ne ampliano le caratteristiche. […]

Alternative a Kodi: guida completa

Gli iPhone 2020 potrebbero vedere il grande ritorno del Touch ID

di Lorenzo Spada
iPhone 2019 Touch ID ultrasuoni

A partire dal 2017 con la presentazione di iPhone X, Apple ha sostituito in tutti i modelli il Touch ID, sensore di impronte digitali posto sotto il tasto home, con il Face ID, sistema di fotocamere 3D che permette di avere un riconoscimento del volto molto più preciso rispetto al riconoscimento dell’impronta. In molti non […]

L'articolo Gli iPhone 2020 potrebbero vedere il grande ritorno del Touch ID proviene da TuttoTech.net.

Come configurare un hub domestico per HomeKit

di Roberto Cocciolo
La casa domotica è ormai il sogno di qualsiasi appassionato di tecnologia. A partire dalla fine del 2018, grazie soprattutto all’arrivo di Amazon Echo e Alexa in Italia, tutto sembra essere diventato realtà nel nostro leggi di più...
Ieri — 25 Maggio 2019RSS feeds

ASUS ZenFone 6 riceve il suo primo aggiornamento software in Italia

di Vincenzo

ASUS ZenFone 6 è disponibile sul mercato italiano da oggi, 25 maggio ed in queste ore sta ricevendo il suo primo aggiornamento software. 

L'articolo ASUS ZenFone 6 riceve il suo primo aggiornamento software in Italia proviene da TuttoAndroid.

Come programmare invio e-mail su Outlook

di Alessio Salome
Avete bisogno di mandare un messaggio di posta elettronica tramite il client e-mail di Microsoft in un determinato giorno e quindi state cercando una soluzione per poterlo fare senza compiere operazioni particolari e complesse. All’interno leggi di più...

Darksiders Genesis sarà annunciato all’E3?

di Giacomo Todeschini
Solo qualche giorno fa vi avevamo raccontato di come THQ Nordic avesse in serbo almeno due titoli provenienti da amati franchise da annunciare al prossimo E3. Come prevedibile i fan si sono presto scatenati, ipotizzando un gran numero di ipotesi riguardo la natura di questi nuovi episodi. Tra un Red Faction ed un Timesplitters una […]

Vivo Z5x Ufficiale: Display da 6,53″, Snapdragon 710 e batteria da 5.000 mAh

di Andrea Genovese

Vivo Z5x è stato presentato ufficialmente nelle scorse ore, svelando un nuovo smartphone caratterizzato dal foro sul display per ospitare la fotocamera frontale. Scopriamolo nel dettaglio nel seguente articolo.

(...)
Continua a leggere Vivo Z5x Ufficiale: Display da 6,53″, Snapdragon 710 e batteria da 5.000 mAh su Androidiani.Com


© andreagenovese for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: ,

Come programmare invio e-mail su Gmail

di Alessio Salome
Il 1 aprile 2019, Google ha introdotto una funzionalità molto attesa dagli utilizzatori di Gmail in occasione dei suoi 15 anni. All’interno di questa nuova guida odierna, dunque, andremo a scoprire insieme come programmare invio leggi di più...

Google confermerà prezzo, disponibilità e giochi di Stadia in estate

di Lorenzo Spada
Google Stadia

Google Stadia verrà lanciato quest’anno con l’azienda che, confermando quanto svelato a marzo, ha ribadito che i giochi e altri dettagli saranno annunciati durante l’estate. L’imminente presentazione includerà anche le informazioni sul prezzo e sul modello di gameplay. Secondo un tweet dall’account Twitter di Stadia, Google “quest’estate” parlerà di prezzo, titoli di lancio e una […]

L'articolo Google confermerà prezzo, disponibilità e giochi di Stadia in estate proviene da TuttoTech.net.

Google testa gli aggiornamenti modulari su Android Q Beta

di HDblog.it

Insieme alla terza versione della Developer Preview di Android Q Google ha introdotto all'interno del suo sistema operativo la feature Project Mainline. Tale funzionalità ha lo scopo di migliorare la rapidità di rilascio degli aggiornamenti di alcune aree di Android, rendendoli sostanzialmente più modulari e offrendo il download dei pacchetti direttamente dal Play Store.

Ora, a distanza di giorni dal rilascio della Beta, nelle ultime ore sono finalmente arrivate le prime segnalazioni degli utenti, secondo cui molti dispositivi con Android Q hanno effettuato dei riavvi di sistema automatici, in linea con le specifiche di Project Mainline.

Secondo quanto hanno riportato gli utenti, i riavvii sono stati eseguiti senza alcuna programmazione e molti di essi si sono ritrovati con il telefono in fase di reboot proprio mentre erano intenti a fare altre operazioni. Una volta riavviato, il dispositivo ha poi mostrato una notifica del Play Store giustificando l'accaduto all'utente.


La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T, in offerta oggi da Mobzilla.it a 449 euro oppure da ePrice a 513 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

GearBest sconta gli articoli più venduti e colpisce OnePlus, Xiaomi, Chuwi e molti altri!

di Manuel Baldassarre
Ormai GearBest è uno store che non ha bisogno di presentazione: più e più volte è stato teatro per la presentazione di nuovi prodotti da brand che però non sentiamo nominare spesso. In questo caso leggi di più...

Le migliori app per bici

di Giuseppe Testa
app per bicicletta

Il ciclismo è uno degli sport più praticati dagli italiani vista la semplicità (basta avere una bici ed iniziare a pedalare) e la praticità con cui può essere effettuato in compagnia di altri amici o colleghi. Se vuoi però monitorare nel dettaglio tutte le informazioni mentre sei in bici non è sufficiente utilizzare l’istinto, ma […]

Le migliori app per bici

Come non far andare in standby Mac

di Giuseppe Castellano
Preferite disattivare la modalità standby sul vostro Mac, in modo da non attendere la ripresa del computer? In questa guida infatti vedremo come non far andare in standby un Mac utilizzando le impostazioni Risparmio Energia leggi di più...

MicroSD 128 GB: le migliori da comprare

di Dionisio Ciccarese
In questa guida sempre aggiornata raccogliamo tutte le MicroSD 128 Gb disponibili attualmente sul mercato. Dispositivi di questo genere sono di utilizzo comunque ma non sempre si sa come scegliere o stabilire le principali differenze. leggi di più...
Meno recentiRSS feeds

1 anno di Xiaomi in Italia: la rivoluzione del rapporto qualità/prezzo ha fatto breccia

di Saverio Alloggio
Esattamente 1 anno fa, Xiaomi è sbarcata ufficialmente in Italia. L’azienda cinese ha impattato frontalmente il nostro mercato, riuscendo rapidamente a guadagnare quote mercato. Esattamente come visto in patria, la strategia è stata incentrata sul rapporto qualità/prezzo degli smartphone, una scelta che, in alcuni segmenti, ha letteralmente rotto tutti gli equilibri. L’esempio più recente, in […]

Tesla: nel mondo circolano 2,9 GWh di auto elettriche vendute a marzo 2019

di Antonio Elia Migliozzi

Tesla mette in tasca un nuovo record a dispetto dei detrattori. Il marchio Usa fondato da Elon Musk è in vetta alla classifica dei costruttori che hanno venduto auto elettriche per GWh complessivi. Si tratta di un risultato di assoluto rilievo se consideriamo che Tesla stacca di misura anche l’agguerrita concorrenza cinese. Con i suoi 2,889 MWh totali Tesla supera i costruttori automotive europei del calibro di Renault e BMW ma anche i 486 produttori attivi nella sola Cina. Se guardiamo la classifica di Mining.com la distanza che separa la prima dalla seconda è abbissale. La cinese BYD a si ferma infatti a 1.387 MWh. La performance di Tesla arriva nonostante i MWh combinati delle batterie di Model X e S distribuiti a marzo sia diminuiti di oltre il 40%. Vediamo i numeri.

NUOVO RECORD

Marzo di vendite record per Tesla. Il marchio americano di auto elettriche avrebbe distribuito veicoli per complessivi 2.9 GWh. Come mostra un’interessante infografica realizzata da Mining.com e basata sui dati del mese di marzo 2019 come elaborati da Adamas Intelligence. Nello specifico Tesla ha distribuito veicoli per circa 2,889 MWh (2,9 GWh) di batterie. Questo conferma che Tesla è sia il più grande produttore al mondo di auto elettriche al mondo ma anche il più grande utilizzatore di batterie EV. A conti fatti rappresenta quasi il 30% della flotta complessiva di EV. A conferma dell’enormità dei numeri Tesla si deve pensare che ammontano al 43% dell’importo totale di Mwh dei primi 10 migliori produttori mondiali di BEV / PHEV / HEV. La ragione di questo primato di Tesla non è solo nel numero degli esemplari venduti ma anche nell’elevata capacità media delle loro batterie.

CRESCITA DEL MERCATO

Dalla classifica si nota il grande distacco tra Tesla e il resto dei marchi. Secondo per la cinese BYD che si ferma a 1.387 MWh, seguita da BJEV, azienda controllata da BAIC, a 706 MWh. BYD vende anche molte vetture ibride plug-in e il numero delle PHEV conferma che la capacità media delle loro batterie è decisamente inferiore rispetto a quella delle Tesla. Molto staccata Nissan al quarto posto che ha venduto auto elettriche per 416 MWh, Renault a 238 MWh e BMW penultima a 210 MWh. Come anticipato i 2.889 MWh di Tesla la avvicinano al totale dei principali costruttori di auto mondiali tra cui Ford, Mercedes-Benz e Volkswagen. Sono infatti tutti e tre siano fuori dalla classifica dei primi 10. Dato interessante è la crescita della potenza delle batterie a marzo 2019. L’aumento è stato di 9,76 GWh con una impennata del 94% su base annua.

IL TREND

Insomma un’altra conferma del fatto che Elon Musk è più forte dei suoi detrattori. In particolare la classifica dei MWh permette di approfondire il fatto che Tesla è più forte di tutti i concorrenti. Stracciata anche il plotone dei 486 produttori di EV operativi in Cina. Va detto che Tesla ha sempre avuto batterie più grandi della concorrenza per ridurre l’ansia da autonomia dei suoi clienti. In generale le dimensioni delle batterie delle auto elettriche sono cresciute con una capacità media salita del 55% rispetto al 2018. Anche la Cina sta incoraggiando questa trend eliminando gli incentivi per veicoli elettrici con un’autonomia inferiore a 250 km. I numeri raccolti da Adamas Intelligence ci fanno capire che le auto elettrice vendute in circa 80 paesi al mondo, rappresentando oltre il 90% del mercato EV globale.

L'articolo Tesla: nel mondo circolano 2,9 GWh di auto elettriche vendute a marzo 2019 proviene da SicurAUTO.it.

Come installare Inkscape su Linux

di Alessio Salome
Se cercate una soluzione più leggera, gratuita e open source del più famoso Adobe Illustrator da utilizzare su Linux, allora vi consigliamo di affidarvi a Inkscape. All’interno di questa nuova guida di oggi scopriremo insieme leggi di più...

Ricerca file in Windows 10, Classica e Avanzata (su tutto il PC)

di Claudio Pomes
Uno dei miglioramenti più importanti che Microsoft ha portato in Windows 10 (sopratutto dopo l'aggiornamento alla versione 1903) è la ricerca dei file, piuttosto inefficiente nelle precedenti...

Continua...

L’Audi TT uscirà dal listino, al suo posto un’auto elettrica

di Antonio Elia Migliozzi

L’Audi TT non avrà un futuro o perlomeno sarà diverso da come ce lo aspettiamo. Audi ha comunicato che dopo il restyling che la ha di recente interessata la sua coupé TT uscirà dal listino. Si tratta di una scelta che spalanca le porte ad un nuovo modello elettrico ad alte prestazioni ma dalle dimensioni compatte. Audi vuole competere nel mercato delle auto elettriche e per questo ha preparato un piano ambizioso. Via dal commercio i modelli meno remunerativi e spazio, entro il 2025, a ben 30 elettrificati. Per concretizzare questa strategia Audi ha messo in campo 14 miliardi di euro da spendere entro il 2023. Le priorità per il futuro sono due; elettrificazione e digitalizzazione. Ecco allora che la transizione elettrica non risparmia neanche un modello come la TT in commercio da oltre 20 anni. Vediamo i dettagli.

FINISCE UN’ERA

Audi ha fatto sapere che non ha in programma un futuro per l’iconica sportiva TT. L’azienda ha detto che la sostituirà con un veicolo 100% elettrico. Si tratta di una mossa che vuole consolidare la sua presenza nel settore degli EV sottraendo il primato del segmento premium a Tesla. Insomma la corsa all’auto elettrificata, elettrica o ibrida che sia, miete una vittima illustre. L’Audi TT, sin dal suo lancio nel 1998, ha conquistato gli appassionati mettendo a segno anni di primati nelle vendite. Audi ha delineato la sua strategia per farsi largo nel settore prevedendo 20 modelli 100% elettrici. Entro il 2025, il suo listino comprenderà in totale più di 30 modelli elettrificati. Il Ceo di Audi, Bram Schot, ha detto chiaramente che una strategia incentrata sulla sostenibilità implica sacrifici. Questo significava che il marchio ha scelto di tagliare tutti i modelli caratterizzati da scarsi volumi di vendita.

FUTURO ELETTRICO

La promessa di Audi è quella di sostituire la sportiva compatta TT entro pochi anni con un modello elettrico ma “emotivo” così come lo è stata la versione a motore termico. Il progetto prevede anche il posizionamento all’interno della stessa fascia di prezzo. La TT non sarà però l’unica a conoscere cambiamenti radicali. Audi pensa anche alla prossima generazione dell’ammiraglia A8 che potrebbe essere completamente elettrica e basata su un “concetto completamente nuovo”. Sempre il Ceo di Audi Schot ha messo in dubbio anche la supersportiva R8. Anche per lei si starebbe delineando un domani elettrificato. Per dare concretezza a questi e a molti altri progetti Audi investirà 14 miliardi di euro entro il 2023. Le parole d’ordine sono mobilità elettrica, digitalizzazione e guida autonoma. In questa dinamica il nuovo crossover elettrico e-tron lanciato a marzo è solo la prima pedina a scendere in strada.

LA PROSPETTIVA

Per compensare gli enormi investimenti per i modelli elettrici Audi conta di vendere in mercati come la California e la Cina, i suoi crediti CO2. I marchi indietro nello sviluppo di prodotti elettrificati potrebbero essere interessati a fare accordi con il brand tedesco. Audi vuole anche ridurre e riutilizzare quante più risorse possibile per rendere la produzione ecocompatibile. La promessa è che gli impianti di produzione del marchio in Germania, Ungheria e Messico avranno zero emissioni di CO2 entro il 2025. Per Audi tutta la catena del valore dovrà essere più green per questo si lavora già a partire dagli accordi con i fornitori. Non si tratta di un novità assoluta visto che anche Mercedes e BMW hanno recentemente dichiarato di aver fatto della sostenibilità un principio determinante per il loro futuro.

L'articolo L’Audi TT uscirà dal listino, al suo posto un’auto elettrica proviene da SicurAUTO.it.

Come installare Spotify su Linux

di Alessio Salome
Spotify è senza ombra di dubbio la piattaforma di streaming audio più popolare in questo momento. All’interno di questo nuovo tutorial di oggi ci occuperemo di parlarvi di come installare Spotify su Linux qualora non leggi di più...
❌