Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

IFA 2020 si farà, ma in una forma innovativa a causa del Covid-19

di Biagio Petronaci
Il Coronavirus ha costretto gli organizzatori dell’evento IFA, a Berlino, di studiare una nuova modalità per l’edizione 2020. La fiera, che dai primi decenni del XX secolo rappresenta uno dei più importanti eventi dedicati alla tecnologia di consumo, non si fermerà, come annunciato con un tweet pubblicato su Twitter. Il governo tedesco, per limitare la […]

Pedoni e sicurezza stradale: le bici preoccupano più delle auto in Germania

di Donato D'Ambrosi

La sicurezza dei pedoni in Germania è minacciata più dalle bici che dalle auto: ecco cosa rivela un sondaggio sui pedoni e la sicurezza stradale

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

Guidare in Germania: limiti, norme e consigli per evitare multe

di Redazione

Le autostrade tedesche sono note perchè a volte senza limiti di velocità, ma il rischio multa è alto: ecco limiti, norme e consigli per guidare in Germania

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

Blocchi Auto Diesel Euro 5 in Germania: città, multe ed eccezioni

di Donato D'Ambrosi

Blocco traffico per smog

I blocchi auto diesel euro 5 in Germania non hanno trovato facile approvazione tra gli automobilisti che hanno ignorato i divieti in molte città. Nel 2019 sono state irrogate 15 mila multe per divieti alla circolazione di auto diesel in Germania. In molti casi gli automobilisti erano impreparati sui Blocchi alle auto diesel attivi in molte città e zone extraurbane. Ecco le città in Germania dove le auto diesel Euro 5 non possono circolare e le eccezioni.

BLOCCHI AUTO DIESEL IN GERMANIA

Secondo i dati dell’ADAC (l’Automobile Club Tedesco), nel 2019 i blocchi alle auto diesel sono costati 1,6 milioni di euro agli automobilisti. Le multe per i divieti alla circolazione delle auto diesel da Euro 0 a Euro 5 sono scattate in molte città: Amburgo, Berlino, Darmstadt e Stoccarda per prime. Altrove invece sono in corso di definizione divieti alla circolazione per le auto diesel da Euro 0 a Euro 5 con eccezioni in diverse città della Germania. Ecco la mappa delle principali città in Germania dove le auto diesel non possono circolare in base alla Classe antinquinamento.

BLOCCHI AUTO DIESEL A STOCCARDA: MULTE, DIVIETI ED ESENZIONI

Da aprile 2019 a Stoccarda è scattato il divieto alla circolazione delle auto diesel fino a Euro 4: una novità che ha comportato 650 mila controlli. Di questi – secondo l’ufficio di regolamentazione del traffico – circa 6700 non avrebbero dovuto circolare nelle ZTL, ma oltre la metà rientravano nelle eccezioni ai blocchi. A Stoccarda chi viene sorpreso da una telecamera del traffico è sottoposto alle verifiche ambientali che hanno accertato già oltre 2800 multe agli automobilisti. Ecco i divieti, le multe e le eccezioni con i blocchi alle auto diesel a Stoccarda.

– Quando: dal 1 gennaio 2019 per gli stranieri, dal 1 aprile 2019 per residenti a Stoccarda;
– Quali auto: Auto e camion diesel fino a Euro 4;
– Dove: nell’intera area della città;
– Multa: 108,5 euro;
– Esenzioni: consegna, servizi di emergenza, assistenza a persone con disabilità.

BLOCCHI AUTO DIESEL A DARMSTADT: MULTE, DIVIETI ED ESENZIONI

Dall’inizio di giugno 2019 al 15 dicembre 2019, 12.137 conducenti di auto e camion hanno violato i blocchi auto diesel a Darmstadt. Ecco i divieti, le multe e le eccezioni con i blocchi alle auto diesel a Darmstadt.

– Quando: dal 1 giugno 2019;
– Quali auto: diesel da Euro 1 a Euro 5 e benzina Euro 1-2;
– Dove: Hügelstrasse e Heinrichstrasse;
– Multa: 108,5 euro;
– Esenzioni: Ambulanza, raccolta dei rifiuti, pulizia delle strade, artigiani locali.

BLOCCHI AUTO DIESEL AD AMBURGO: MULTE, DIVIETI ED ESENZIONI

Già dal 2018 i blocchi al traffico per le auto diesel ad Amburgo hanno penalizzato 151 automobilisti. Un numero relativamente maggiore nel 2019 con 246 multe per i Blocchi alle auto diesel ad Amburgo. Ecco i divieti, le multe e le eccezioni con i blocchi alle auto diesel ad Amburgo.

– Quando: dal 1 giugno 2018;
– Quali auto: diesel da Euro 1 a Euro 5
– Dove: Max-Brauer-Allee per autoveicoli, camion e altri veicoli – Julius-Leber-Straße e Holstenstraße) e Stresemannstraße per autoveicoli oltre 3,5 t;
– Multa: 25 euro (auto) o 75 euro (camion);
– Esenzioni: residenti, servizi di emergenza, commercianti.

BLOCCHI AUTO DIESEL A BERLINO: MULTE, DIVIETI ED ESENZIONI

I blocchi alle auto diesel a Berlino non sono verificati automaticamente tramite le telecamere del traffico, come in altre città della Germania. Da quando sono scattati i divieti alla circolazione di auto diesel a Berlino infatti i controlli sono affidati alle pattuglie in strada, al momento quindi non è possibile tracciare un numero più precisato di multe irrogate. Ecco i divieti, le multe e le eccezioni con i blocchi alle auto diesel a Berlino.

– Quando: da ottobre 2019;
– Quali auto: diesel da Euro 1 a Euro 5;
– Dove: Leipziger Strasse, Brückenstrasse, Reinhardtstrasse, Alt-Moabit, Friedrichstrasse, Stromstrasse, Hermannstrasse, Silbersteinstrasse;
– Multa: 20 euro (auto), 25 euro (veicoli con rimorchi o autobus) o 75 euro (camion);
– Esenzioni: Residenti, impiegati, artigiani, assistenza medica.

The post Blocchi Auto Diesel Euro 5 in Germania: città, multe ed eccezioni appeared first on SicurAUTO.it.

I giovani 18-24 fanno più incidenti da soli: l’indagine 2019 in Germania

di Donato D'Ambrosi

I giovani tra 18 e 24 anni al volante sono sempre meno esperti, lo rivela un’indagine dell’Automobile Club Tedesco che ha analizzato le cause di incidenti con una sola auto in Germania. Nonostante la percentuale di mortalità giovanile sia diminuita del 28%, il 30% dei giovani esce fuori strada o fa un incidente solitario più degli anziani (19%). Ecco dove e perché si sono verificati più incidenti in Germania che hanno richiesto l’intervento dell’elisoccorso ADAC.

INCIDENTI FREQUENTI ANCHE CON UNA SOLA AUTO TRA I GIOVANI

Dal 2008 in Germania è possibile guidare un’auto da 17 anni purché ci sia una persona esperta accanto. Una misura che ha ridotto il numero di incidenti mortali di circa -18% negli ultimi 10 anni. Tuttavia l’inesperienza continua ad avere un’influenza importante sul numero di incidenti con una sola auto con al volante un giovane tra 18 e 24 anni. La velocità non adatta o eccessiva è la causa principale degli incidenti con al volante giovani guidatori. 1 indicente su 10 avviene in fase di sorpasso per un’errata valutazione delle condizioni del traffico. Mentre molti altri quando la velocità non è adatta alle condizioni dell’asfalto scivoloso o della curvatura della strada. In totale l’ADAC ha soccorso 702 conducenti tra 18 e 24 anni e 2083 conducenti di età maggiore.

LE CAUSE PRINCIPALI DEGLI INCIDENTI TRA GIOVANI 18-24 ENNI

L’alcol e la distrazione sono cause influenti sui giovani come sui guidatori più esperti. Chiaramente il report dell’ADAC è legato agli interventi in cui è stato richiesto l’elisoccorso. Questi rapporti quindi si riferiscono ad incidenti avvenuti per l’80% dei casi nelle aree extraurbane, mentre in area urbana intervengono altre unità di soccorso più adatte al contesto. Nella foto qui sotto si può capire, anche se in tedesco, che l’abbandono della corsia (46,5%) e la velocità inadatta (29,6%) siano maggiori tra 18 e 24 anni rispetto alla media degli altri guidatori. A seguire poi ci sono malore, alcol e sorpasso.

1 AUTO SU 2 IN MANO AI GIOVANI E’ POCO SICURA

Quello che emerge dal rapporto dell’ADAC è che le auto guidate da giovani conducenti hanno mediamente 1 anno in più di quelle possedute da conducenti più adulti. Non è certo una novità che ai neopatentati venga affidata la seconda auto di famiglia più vecchia o se ne compri una un po’ malmessa per fare pratica. L’ADAC dice che quasi la metà (il 46%) delle auto dei giovani coinvolti in un incidente aveva 11 anni o più (rispetto alla media del 37% di tutti i guidatori). Un aspetto da non sottovalutare quando la scarsa protezione di auto che a malapena avevano qualche airbag si combina con l’inesperienza dei conducenti giovani. Eco perché vi consigliamo sempre, a prescindere dall’età del conducente, di verificare quanto è sicura nei crash test l’auto che state per acquistare.

The post I giovani 18-24 fanno più incidenti da soli: l’indagine 2019 in Germania appeared first on SicurAUTO.it.

Auto elettriche: la Germania raddoppia gli incentivi fino al 2025

di Raffaele Dambra

Auto elettriche Germania

La Germania non lascia ma… raddoppia gli incentivi per l’acquisto di auto elettriche, aumentando le risorse a disposizione ed estendendo il bonus fino al 2025. Il governo di Angela Merkel ha messo nero su bianco l’accordo raggiunto qualche settimana fa con le aziende automobilistiche tedesche, che si faranno ancora carico del 50% del contributo, nella speranza di tagliare l’ambizioso traguardo di circa 700 mila nuove immatricolazioni di vetture elettriche nei prossimi cinque anni.

INCENTIVI AUTO GERMANIA: CONTENTI SIA GLI UTENTI CHE I COSTRUTTORI

Il segnale lanciato dalla Germania è molto forte perché gli ultimi incentivi sull’elettrico sono andati meno bene del previsto (nei primi 10 mesi del 2019 si sono vendute soltanto 53.000 vetture a zero emissioni, appena l’1,8% del mercato auto) e c’era il rischio di un ridimensionamento della misura. Ma poiché il futuro va inequivocabilmente in direzione delle auto a batterie e non si torna più indietro, si è saggiamente deciso di ‘aumentare la dose’ dei contributi portandoli a livelli molto più interessanti per l’utenza. Con sommo sollievo anche dei marchi di casa, che contano di aumentare le vendite delle vetture elettriche per evitare le severe sanzioni che dal 2020 colpiranno i costruttori che non riusciranno a contenere le emissioni medie della propria flotta entro i limiti UE.

AUTO ELETTRICHE: GLI INCENTIVI IN GERMANIA FINO AL 2025

Vediamo dunque in cosa consistono i nuovi incentivi per le auto elettriche in Germania, in vigore fino al 2025. Finora Berlino e il settore auto avevano messo a disposizione 600 milioni di euro a testa. Ma adesso il contributo statale sale a 2 miliardi di euro. Che si traduce in un aumento del bonus dagli attuali 4.000 a ben 6.000 euro (+50%) per chi acquista un’auto elettrica fino a 40 mila euro di listino; e da 4.000 a 5.000 euro (+25%) per chi compra modelli più costosi, fino a 65.000 euro. Previsti incentivi anche per le ibride plug-in (3.000 euro).

GERMANIA: INCENTIVI ANCHE PER NUOVI PUNTI DI RICARICA

E non è finita qui. In previsione di una maggior diffusione delle auto elettriche si rende necessario aumentare anche i punti di ricarica. Il governo federale tedesco investirà quindi oltre 3 miliardi di euro fino al 2023 per realizzare nuove stazioni di ricarica distribuite capillarmente nel Paese. Con l’obiettivo finale di avere circa 1 milione di colonnine entro il 2030 (adesso quelle pubbliche sono 21.000). Stanziati, inoltre, anche 50 milioni di euro per l’installazione di wallbox private.

The post Auto elettriche: la Germania raddoppia gli incentivi fino al 2025 appeared first on SicurAUTO.it.

Costo benzina in Germania: fino a 50 euro in più con l’ecotassa CO2

di Redazione

Sale il costo della benzina in Germania: fino a 50 euro in più con l’ecotassa CO2. Le compagnie petrolifere dovranno acquistare quote che costano da 30 euro a 50 euro per ogni tonnellata di anidride carbonica emessa dai loro carburanti. I motivi sono semplici: finanziare la campagna anti-smog. E dissuadere gli automobilisti dal fare il pieno, così che inquinino meno. Infatti, la Germania di Angela Merkel investe 100 miliardi di euro entro il 2030 (54 entro il 2023) per riconvertire l’economia: il fine ultimo è renderla molto più ecosostenibile.

AUMENTO DELLA BENZINA NEL PACCHETTO SALVA-CLIMA

Il maggiore costo della benzina in Germania è nel pacchetto salva-clima di Berlino, che ha finalmente visto la luce dopo mesi di estenuanti trattative: nella coalizione di governo, le polemiche sono state forti. Perdipiù, c’è stata la manifestazione a favore del clima, con la pressione mediatica sempre insistente. Nel mirino le emissioni di gas serra: devono scendere del 55% entro il 2030. E divenire neutrali dal punto di vista climatico entro il 2050. Lo ha detto la cancelliera di ferro, Angela Merkel. Da sempre paladino dell’industria automotive tedesca.

PAGANO GLI AUTOMOBILISTI CON LA BENZINA

Dove trovare i soldi per raggiungere questi obiettivi così ambiziosi? Il debito tedesco non salirà, garantisce la Merkel. Al massimo un green-bond sarà protagonista di una strategia che punta a fare della Germania il cuore della finanza verde in Europa e nel mondo. Da una parte si incentivano comportamenti virtuosi: per esempio, bonus a chi compra l’auto elettrica e si disfa della vettura a benzina o a gasolio. Dall’altra, si penalizza chi inquina: per esempio, un costo più alto della benzina.

DETRAZIONI FISCALI PER I PENDOLARI

Ci sarà quindi un aumento graduale della benzina e del diesel: entro il 2026, un rialzo minimo di 3 centesimi il litro; e un’impennata massima di 15 centesimi. Però, le detrazioni fiscali sul carburante dei pendolari saranno più forti. Meno invece tasse sul consumo di energia elettrica green. Non si commetterà l’errore di penalizzare solo chi guida auto molto inquinanti: ci saranno le rottamazioni delle caldaie a gasolio. Dal 2025, non sarà più possibile installazione: producono troppo CO2. Aumenta anche l’Iva sui biglietti aerei, mentre scende quella sui treni. Quindi, ambientalisti felici e contenti? Manco per idea. Questo pacchetto di misure “è uno scandalo, non un passo avanti“, dice Fridays for Future. Durissima la co-leader dei verdi tedeschi Annalena Baerbock: “Un’opportunità storica sprecata”. Controreplica della Merkel, in questo che si annuncia lo scontro del futuro in Germania tra due signore: “La politica è fare quello che è possibile“, ha detto la Merkel.

The post Costo benzina in Germania: fino a 50 euro in più con l’ecotassa CO2 appeared first on SicurAUTO.it.

❌