Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Oggi — 13 Novembre 2019RSS feeds

Ian Todd nominato (momentaneamente) a capo del programma Windows Insider

di Filippo Molinini

Dopo l’addio di Dona Sarkar, è Ian Todd ad aver preso le redini del programma Windows Insider in Microsoft. Ian Todd alla guida di Windows Insider, per ora Un mese fa Dona Sarkar ha lasciato il comando del programma Windows Insider, dopo ben tre anni di lavoro in quella posizione. In quell’occasione è stato annunciato […]

Puoi leggere l'articolo Ian Todd nominato (momentaneamente) a capo del programma Windows Insider in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Debian: iniziata la rimozione di Python 2 dai repository

di Claudio Davide Ferrara

Gli sviluppatori di Debian Linux hanno iniziato a rimuovere tutti i package della distribuzione basati su Python 2

Leggi Debian: iniziata la rimozione di Python 2 dai repository

Chrome: nuovi badge per segnalare i siti Web più lenti

di Claudio Davide Ferrara

Google progetta di integrare in Chrome un sistema di badge che permetta di identificare rapidamente i siti Web più lenti in fase di caricamento

Leggi Chrome: nuovi badge per segnalare i siti Web più lenti

Jaguar Land Rover, presto un accordo con BMW e Geely?

di Tommaso Marcoli
Tata, la società indiana che possiede i marchi Jaguar-Land Rover, avrebbe preso contatti con marchi quali BMW e Geely in modo da creare sinergie per risollevare l’industria dell’auto britannica, messa sotto assedio nell’ultimo periodo dalla brexit. Secondo Bloomberg che ha rilanciato l’indiscrezione, la strategia di Tata prevede l’apertura a collaborazioni per risparmiare sull’enorme peso che […]

Skaffold: nuovo tool di Google per automatizzare la gestione di Kubernetes

di Claudio Davide Ferrara
Skaffold è uno strumento di Google che consente di automatizzare la gestione di soluzioni come Kubernetes per l'orchestrazione dei container. Leggi Skaffold: nuovo tool di Google per automatizzare la gestione di Kubernetes

Download e novità di Windows 10 20H1 Insider Preview Build 19023

di WindowsBlogItalia

Microsoft ha appena rilasciato Windows 10 Insider Preview Build 19023 ai Windows Insider nei canali Ignora (Skip Ahead) e Veloce. Si tratta di una nuova versione di anteprima di 20H1, il nono grande aggiornamento per PC e tablet equipaggiati con Windows 10. 20H1 sarà rilasciato pubblicamente per PC e tablet nella prima metà del 2020. Novità […]

Puoi leggere l'articolo Download e novità di Windows 10 20H1 Insider Preview Build 19023 in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Ieri — 12 Novembre 2019RSS feeds

Incentivi auto elettriche 2020: la guida regione per regione

di Raffaele Dambra

Incentivi auto elettriche 2020

Non sono pochi gli automobilisti che potranno accedere agli incentivi auto elettriche 2020 erogati da diverse regioni, con la possibilità di cumularli all’Ecobonus statale in vigore per altri due anni e usufruire quindi di uno sconto sull’acquisto che nel migliore dei casi supera agevolmente i 10 mila euro. Insomma, sembra proprio questo il momento migliore per comprare una vettura elettrica, ibrida o comunque a basse emissioni, sfruttando le tante agevolazioni che mirano a favorire una mobilità più sostenibile. Vediamo perciò quali sono gli incentivi regionali a cui è già possibile aderire, tenendo presente che nei prossimi mesi ne potrebbero arrivare altri ancora (e noi saremo ovviamente pronti a fornirvi tutti i dettagli).

INCENTIVI AUTO ELETTRICHE 2020 VALLE D’AOSTA

In Valle d’Aosta gli incentivi riguardano l’acquisto di auto elettriche e a basse emissioni fino a un massimo di 70 g/km di CO2. Il contributo è concesso sia sui veicoli nuovi che usati (ma solo se comprati presso concessionari), anche in leasing o a noleggio. In alternativa alle auto si possono acquistare biciclette a pedalata assistita e i dispositivi della micromobilità elettrica, come per esempio i monopattini. Sono a disposizione fino a 6 mila euro per i privati, fino a 10 mila euro per le aziende che non effettuano trasporto passeggeri e fino a 15 mila euro per le imprese del trasporto persone. L’incentivo può aumentare fino al 20% in caso di contestuale rottamazione di una vecchia auto da Euro 0 a Euro 4. Le domande per i mezzi acquistati nel 2019 (valide anche per gli acquisti già effettuati), si possono presentare dal 13 novembre 2019 al 31 marzo 2020. Le domande per gli acquisti fatti nel 2020, vanno invece presentate dal 1° gennaio al 21 ottobre 2020.

INCENTIVI AUTO ELETTRICHE 2020 LOMBARDIA

Dal 15 ottobre 2019 e fino al 30 settembre 2020, salvo esaurimento anticipato delle risorse, i residenti in Lombardia possono accedere a robusti incentivi per sostituire le autovetture inquinanti con veicoli a basse emissioni, nuovi o usati. Il contributo, a fondo perduto, viene erogato soltanto se l’acquisto della nuova vettura è accompagnato dalla radiazione di un veicolo inquinante (fino a Euro 2 se benzina e fino a Euro 5 se diesel). Più basse sono le emissioni delle auto acquistate, più alto è il valore dell’incentivo. Si parte da 2 mila euro per l’acquisto di una vettura fino a 130 g/km di CO2; e si arriva a ben 8 mila euro per chi compra un’auto elettrica a emissioni zero. Incentivi auto 2020 in Lombardia (fino a 20 mila euro) sono a disposizione anche per le micro, piccole e medie imprese della regione.

INCENTIVI AUTO ELETTRICHE 2020 TRENTINO ALTO ADIGE

Nonostante la particolare struttura amministrativa della regione Trentino Alto Adige, gli incentivi auto elettriche 2020 nelle due province autonome di Trento e di Bolzano sono praticamente simili. In entrambi i casi, infatti, l’agevolazione riguarda l’acquisto di auto ecologiche e ammonta a: 4 mila euro se si compra un’auto elettrica; 2 mila per una vettura ibrida plug-in, senza obbligo di rottamazione. Le misure, aperte sia ai cittadini privati che agli enti pubblici e alle imprese, sono strutturali, quindi senza scadenza (almeno fino a nuovo ordine).

INCENTIVI AUTO ELETTRICHE 2020 FRIULI VENEZIA GIULIA

In Friuli Venezia Giulia gli incentivi sono destinati a chi rottama un veicolo a benzina o a gasolio da Euro 0 a Euro 4. E, contestualmente, acquista un’autovettura elettrica, ibrida o bifuel benzina/metano adibita a uso privato. L’auto da acquistare dev’essere nuova, oppure usata o a km zero ma immatricolata da non più di due anni. Acquistando una vettura nuova o a km zero il contributo ammonta a 3.000 euro per le bifuel, a 4.000 per le ibride e a 5.000 per le elettriche; comprando invece una vettura usata il contributo scende rispettivamente a 1.500, 2.000 e 2.500 euro. L’auto da rottamare può essere intestata al soggetto richiedente o a un familiare convivente. Gli incentivi in Friuli sono disponibili già dallo scorso mese di settembre e fino ad esaurimento fondi.

N.B. Aggiorneremo costantemente quest’elenco non appena comunicheranno nuovi incentivi auto elettriche 2020 dalle stesse o da altre regioni italiane.

The post Incentivi auto elettriche 2020: la guida regione per regione appeared first on SicurAUTO.it.

La vostra Xbox potrà sceglierà per voi a quale videogame giocare

di Filippo Molinini

Una nuova funzionalità in fase di testing tra gli Xbox Insider permetterà alla vostra console di scegliere per voi il videogioco giusto se siete indecisi. L’Xbox ora può scegliere per voi un gioco casuale Un nuovo pulsante “Sorprendimi“ permetterà agli utenti indecisi di lasciare decidere la console a quale videogame giocare. Il pulsante, situato nella […]

Puoi leggere l'articolo La vostra Xbox potrà sceglierà per voi a quale videogame giocare in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Skaffold: nuovo tool di Google per automatizzare la gestione di Kubernetes

di Claudio Davide Ferrara

Skaffold è uno strumento di Google che consente di automatizzare la gestione di soluzioni come Kubernetes per l'orchestrazione dei container.

Leggi Skaffold: nuovo tool di Google per automatizzare la gestione di Kubernetes

LG porta in tribunale TCL per violazione di brevetti 4G

di Lucia Massaro
LG ha intentato una causa, in Germania, contro TCL accusandola di aver violato tre dei suoi brevetti relativi alle reti 4G LTE per dispositivi mobili. Le violazioni contestate riguardano tre aree chiave: la riduzione della perdita di trasmissione dei pacchetti, riduzione delle interferenze nel processo di sincronizzazione e controllo del timer per la sincronizzazione degli […]

Dart 2.6 con supporto alla creazione dei binari self-contained

di Claudio Davide Ferrara
Dart 2.6: tutte le novità dell'ultima release rilasciata da Google. Arriva il mini code editor Kilo Leggi Dart 2.6 con supporto alla creazione dei binari self-contained

State of the Octoverse: Python e Javascript i più utilizzati su Github

di Claudio Davide Ferrara
GitHub: secondo il report "State of the Octoverse 2019" Python e Javascript sarebbero i linguaggi più utilizzati al mondo Leggi State of the Octoverse: Python e Javascript i più utilizzati su Github
Meno recentiRSS feeds

Samsung Galaxy Fold 2 avrà un particolare display di nuova generazione?

di Valentina Acri
Samsung Galaxy Fold 2 è già tra i prossimi smartphone posti al centro dei riflettori. Sembrerebbe che per il prossimo foldable, l’azienda di Seul abbia in serbo una vera e propria ottimizzazione per la progettazione dei futuri display pieghevoli. Come noto, lo scorso febbraio Samsung ha presentato il suo primo smartphone pieghevole che, in seguito […]

Dart 2.6 con supporto alla creazione dei binari self-contained

di Claudio Davide Ferrara

Dart 2.6: tutte le novità dell'ultima release rilasciata da Google. Arriva il mini code editor Kilo

Leggi Dart 2.6 con supporto alla creazione dei binari self-contained

State of the Octoverse: Python e Javascript i più utilizzati su Github

di Claudio Davide Ferrara

GitHub: secondo il report "State of the Octoverse 2019" Python e Javascript sarebbero i linguaggi più utilizzati al mondo

Leggi State of the Octoverse: Python e Javascript i più utilizzati su Github

Gomme invernali dal 15 novembre: cosa rischia chi guida senza pneumatici invernali

di Donato D'Ambrosi

Le gomme invernali obbligatorie dal 15 novembre richiameranno milioni di italiani per il cambio agli pneumatici invernali. Molte auto rimonteranno le gomme invernali in deposito dalla scorsa primavera, mentre altri ne sceglieranno di nuove. Per questi potrà essere utile sapere quali sono le migliori gomme invernali 2019 – 2020 in questo test. Mentre per tutti rinfreschiamo quali sono le cose da sapere sull’obbligo di gomme invernali, quando vanno montate e cambiate per evitare una multa inaspettata.

GOMME INVERNALI OBBLIGATORIE, MA ANCHE QUATTRO STAGIONI O CATENE

Secondo un’indagine di Facile.it, nel 2018 1,2 milioni di automobilisti hanno dichiarato di viaggiare senza montare pneumatici invernali (o con catene da neve a bordo) nei periodi in cui erano obbligatori. L’8% ha detto di essersene dimenticato, il 7% di non poterselo permettere economicamente e il 6% ritiene che le gomme invernali siano poca utilità. E’ chiaro che alla base di queste risposte il più delle volte c’è una inadeguata conoscenza di rischi (senza), norme e tecnologia legati all’uso delle gomme invernali. Intanto bisogna ricordare che l’obbligo delle gomme invernali scatta dal 15 novembre al 15 aprile solo sulle strade soggette a fenomeni nevosi identificabili attraverso la segnaletica stradale. Tuttavia lo stato dell’arte sugli pneumatici invernali garantisce maggiore sicurezza in tutte le condizioni di guida invernali, dalla neve all’asciutto, al ghiaccio. Quindi montare le gomme invernali è una valutazione per la sicurezza che va al di là dell’obbligo.

LA MULTA PER GUIDA SENZA GOMME INVERNALI O CATENE A BORDO

Tornando all’indagine sulle gomme invernali, circa 1 automobilista su 3 (il 34%) ha dischiarato di aver montato gomme invernali. Al secondo posto (il 25%) invece monta gomme quattro stagioni evitando il cambio stagionale. E poi c’è chi (il 25,3%) guida occasionalmente su strade sottoposte alle ordinanze invernali e quindi lo fa solo per essere in regola. Per scegliere tra gomme invernali e quattro stagioni bisogna fare alcune valutazioni, come spiega il video qui sotto. Entrambe sono legali per il Codice della Strada, tuttavia ci sono ancora margini di miglioramento per essere “performanti” a 360 gradi, come viene fuori da questo test sulle gomme quattro stagioni 2019 – 2020. In caso di fenomeni nevosi in atto se si è sprovvisti di mezzi antisdrucciolevoli, è probabile che gli organi di polizia preposti ai controlli vi manderanno indietro. Ma sappiate che guidare senza gomme invernali o catene da neve a bordo vi espone a una multa da 85 euro sulle strade soggette ad obbligo pneumatici o catene da neve (art. 192 CdS).

QUANDO MONTARE E TOGLIERE LE GOMME INVERNALI

L’equivalenza tra pneumatici invernali e gomme quattro stagioni crea non poca confusione anche sull’obbligo e le multe in caso di guida con pneumatici non conformi. Mentre le gomme quattro stagioni si possono tenere tutto l’anno, quindi senza fare caso alle scadenze delle ordinanze, per le gomme invernali non è così. C’è chi per risparmiare o motivi di reperibilità monta pneumatici invernali che hanno un codice di velocità inferiore al libretto di circolazione, ma non inferiore a “Q”. Questo è permesso però solo dal 15 ottobre al 15 maggio, poi vanno cambiate con quelle estive, pena una multa da 431 euro (art. 78 CdS). Dal punto di vista legale, le gomme invernali con il codice di velocità non inferiore si potrebbero tenere anche in estate, mettendo però in conto un’usura accelerata e una frenata non abbastanza sicura come con le gomme estive.

The post Gomme invernali dal 15 novembre: cosa rischia chi guida senza pneumatici invernali appeared first on SicurAUTO.it.

Volvo, ricariche gratis per un anno con i veicoli PHEV

di Valentina Acri
Volvo ha riservato uno speciale incentivo a tutti gli utenti che acquisteranno un nuovo veicolo ibrido plug-in (PHEV). L’azienda di Göteborg ha più volte ribadito l’obiettivo delle “zero emissioni” da raggiungere entro il 2025 con un’ intera gamma di veicoli ibridi ed elettrici marchiati Recharge. La riduzione delle emissioni di CO2 sta diventando l’obiettivo di […]
❌