Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Ieri — 23 Gennaio 2019RSS feeds

Philips porterà Android TV Pie sui televisori 2018 e su alcuni modelli 2017

di HDblog.it

Philips ha annunciato numerose novità riguardanti la gamma TV 2019. Sono stati presentati i nuovi modelli OLED, varie serie LCD e anche tutti i miglioramenti apportati al processore video P5 di terza generazione. Tutti gli Android TV del 2019 arriveranno con la versione Pie già installata. Si tratta di una caratteristica tutt'altro che scontata poiché l'aggiornamento ad Android Oreo sui prodotti della precedente generazione è molto recente.

Philips ha infatti avviato il rilascio verso la fine del 2018. Parliamo dunque di un lasso di tempo piuttosto breve per il passaggio alla nuova generazione con Pie (i televisori 2019 arriveranno in primavera). I possessori dei TV 2018 possono comunque stare tranquilli. L'intera linea di prodotti riceverà l'aggiornamento con Android Pie nel corso del 2019. Anche alcuni Android TV 2017 subiranno la stessa sorte. Per questi ultimi Philips non ha al momento fornito l'elenco con i modelli che potranno disporre del nuovo firmware. Non mancheremo di darne notizia non appena disporremo di maggiori dettagli.


Oggi uno dei migliori acquisti nella fascia media? Huawei Mate 10 Pro, in offerta oggi da Tiger Shop a 368 euro oppure da ePrice a 484 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Philips: ecco i nuovi Android TV Pie LCD con Dolby Vision e HDR10+

di HDblog.it

Philips ha presentato la nuova gamma di LCD con Android TV. Le serie annunciate sono 7, tutte dotate di pannelli con risoluzione Ultra HD. La piattaforma Smart TV è costituita da Android TV Pie per 4 delle 7 linee. Le restanti sono invece dotate di Saphi, la soluzione proprietaria Philips basata su Linux. Tutti gli Android TV integrano Google Assistant e sono certificati "Works with Alexa". L'assistente di Amazon si può quindi utilizzare abbinando un prodotto compatibile, come ad esempio uno speaker della gamma Echo. L'eccezione a questa regola è costituita dalla serie Saphi PUS6814, provvista del supporto nativo ad Alexa.

Ottime notizie anche per quanto riguarda la compatibilità con i vari formati HDR. Quasi tutti i modelli presentati sono compatibili con HDR10, HDR10+, HLG e Dolby Vision. Tutti i formati con metadati dinamici (HDR10+ e Dolby Vision) sono quindi presenti. Philips dichiara che oltre il 90% della gamma 2019 è compatibile con Dolby Vision e Dolby Atmos. Ovviamente non manca Ambilight, la tecnologia proprietaria che sfrutta i LED posti sui lati dei TV per incrementare il coinvolgimento visivo.

Particolare enfasi è stata conferita alla serie PUS7304, meglio nota come "The One". Si tratta di una linea di fascia media sviluppata per offrire una dotazione completa ad un prezzo competitivo. Il nome è stato scelto per restare più facilmente impresso nella mente del consumatore medio, facilmente confuso dalle complicate sigle solitamente associate ai televisori.


Oggi uno dei migliori acquisti nella fascia media? Huawei Mate 10 Pro, in offerta oggi da Tiger Shop a 368 euro oppure da ePrice a 484 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Philips TV OLED 854 e 804: Android TV Pie con Dolby Vision e HDR10+

di HDblog.it

Philips ha presentato la nuova gamma TV 2019 (la prima parte: generalmente altri modelli vengono annunciati a IFA). Le novità per quanto riguarda gli OLED sono due: OLED 854 e OLED 804. A differenziare i prodotti sono elementi estetici: OLED 854 è provvisto di una cornice cromata e di un supporto da tavolo orientabile a forma di "T", mentre OLED 804 è invece più simile al precedente OLED 803: il supporto è costituito da due piedini molto sottili.

Il processore video è il P5 di terza generazione, più prestante e ora in grado di gestire anche il Dolby Vision. I TV OLED Philips sono compatibili con tutti i principali formai HDR, sia con metadati statici che con quelli dinamici. Al Dolby Vision si aggiungono HDR10, HDR10+ e HLG. I pannelli utilizzati sono gli ormai canonici 55" e 65" con risoluzione Ultra HD e picchi di luminosità fino a 1.000 cd/m2 - nits (probabilmente su schermate al 2-5%). Ovviamente non può mancare la tecnologia Ambilight, una soluzione sviluppata per aumentare il coinvolgimento visivo tramite LED che riproducono i colori presenti nelle immagini su schermo. La versione integrata nei nuovi OLED è quella con LED collocati su tre lati (superiore, destro e sinistro).

La piattaforma Smart TV è costituita da Android TV in versione Pie, quindi più aggiornata rispetto ai modelli attualmente presenti sul mercato (manca invece la piattaforma di Google sui nuovi OLED Serie 7000). Vengono inoltre dichiarati il supporto a Google Assistant e la certificazione "Works with Alexa". L'assistente vocale di Amazon richiederà l'abbinamento con un dispositivo compatibile, come ad esempio un Amazon Echo. Per Google Assistant è invece sufficiente il microfono integrato nel telecomando.


Oggi uno dei migliori acquisti nella fascia media? Huawei Mate 10 Pro, in offerta oggi da Tiger Shop a 368 euro oppure da ePrice a 484 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Meno recentiRSS feeds

Samsung: presentato brevetto per un display 3D

di HDblog.it

Samsung (che recentemente ha spiegato perché lo schermo pieghevole sarà al centro del futuro settore) ha registrato un brevetto per un display 3D. La notizia arriva direttamente dall'ufficio brevetti statunitense, noto anche come USPTO (United States Patent and Trademark Office), che l'ha reso pubblico nei giorni scorsi sotto il nome di "Three dimensional display device and user interfacing method therefor".

Non è chiaro se si tratti di un televisore o di un monitor 3D in grado di connettersi a smartphone e tablet ma, a quanto pare, il display brevettato da Samsung dovrebbe essere in grado di mostrare diversi tipi di contenuti, come foto e video 3D, senza dimenticare i giochi.

Ma non è tutto: grazie alla presenza di una fotocamera, il dispositivo sarebbe anche in grado di creare contenuti 3D a partire dall'osservazione di oggetti. La camera riconoscerebbe diversi tipi di oggetti e regolerebbe di conseguenza l'interfaccia utente, mostrando le informazioni rilevanti relative all'oggetto riconosciuto.


L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 540 euro oppure da ePrice a 680 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Onkyo: ecco i prodotti che verranno aggiornati con AirPlay 2

di HDblog.it

AirPlay 2 di Apple arriverà su alcuni prodotti Onkyo nel corso del 2019. Il supporto verrà abilitato tramite aggiornamenti firmware che saranno rilasciati in primavera. AirPlay 2 permetterà di inviare lo streaming di musica o podcast da iPhone, iPad o Mac (compatibili) ai dispositivi Onkyo.

Gli aggiornamenti annunciati sono i seguenti:

Amplificatori Home Cinema


Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 885 euro oppure da Media World a 1,049 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

TCL: Android TV con Dolby Vision a partire da 599 Euro

di HDblog.it

TCL porterà i TV con Dolby Vision su una fascia più economica. Il colosso cinese ha dichiarato al CES che il formato proprietario Dolby con metadati dinamici non sarà appannaggio esclusivo della fascia alta o di prodotti premium come la serie X10. La base di partenza per un 55" della gamma 2019 dovrebbe attestarsi tra i 599 e i 699 Euro. La dotazione comprenderà Android TV e il supporto a Dolby Atmos con surround virtuale.

Per la retroilluminazione si parla di Direct LED senza local dimming (in gergo si definisce "global dimming" e indica la capacità di pilotare la retroilluminazione come un unico blocco, quindi semplicemente accesa/spenta). Il picco di luminosità si dovrebbe attestare intorno alle 400 cd/m2 - nits. L'utilizzo dei metadati dinamici potrebbe facilitare l'adattamento dei contenuti alle reali capacità dei pannelli. La disponibilità è indicativamente prevista tra la fine del secondo trimestre 2019 e l'inizio del terzo trimestre.


Tre fotocamere per il massimo divertimento e un hardware eccellente? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Tigershopit a 764 euro oppure da ePrice a 919 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Android TV, il 2019 sarà l'anno della svolta: più leggero e più app

di HDblog.it

Google crede ancora in Android TV, e il 2019 potrebbe essere un anno importante per la piattaforma software dedicata ai televisori e ai box TV. A rivelarlo è Shalini Govil-Pai, Senior Director of Product Management di Android TV, intervistato al CES 2019 di Las Vegas da Cord Cutters News.

Innanzitutto l’intenzione dell’azienda di Mountain View è quella di definire ufficialmente i requisiti hardware minimi dei dispositivi che supportano il sistema operativo. Tradotto, ciò significa che Google è consapevole del fatto che Android TV offra prestazioni non all’altezza sulle TV di fascia bassa: uno snellimento della piattaforma potrebbe dunque consentire anche ai dispositivi più datati o a quelli non top di gamma di offrire un’esperienza d’uso finalmente all’altezza.

Nel contempo, Google vuole assicurarsi che i produttori di TV Android anche di fascia bassa adottino standard che consentano all’utente finale di godere di un’esperienza appagante senza lag o malfunzionamenti.


Oggi uno dei migliori acquisti nella fascia media? Huawei Mate 10 Pro, in offerta oggi da Tiger Shop a 368 euro oppure da ePrice a 428 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Xiaomi Mi Box 4 SE è un set-top-box da 24 euro

di HDblog.it

Xiaomi ha annunciato Mi Box 4 SE, set-top-box decisamente economico e dotato di hardware di fascia molto bassa,  inferiore a Mi Box S, che però trova nel prezzo il suo principale punto di forza. Basteranno infatti appena 189 yuan (circa 24 euro) per acquistare la nuova scatoletta di casa Xiaomi.

Al suo interno troviamo un SoC composto da una CPU quad core basata sugli ormai vetusti core Cortex-A7 e una GPU Mali-400, 1GB di memoria RAM e 4GB di spazio di archiviazione. La dotazione hardware include anche un modulo WiFi 802.11 b/g/n, quindi con il solo supporto alla banda a 2.4GHz. Presenti una porta USB-A 2.0, HDMI, jack audio da 3,5mm e una porta AV. Il sistema operativo dovrebbe essere basato su Android.

Come è facile immaginare, questo prodotto è pensato per la riproduzione di contenuti che non vadano oltre il FullHD 1080p e il suo compito principale è quello di supportare il mirroring di video e immagini da smartphone e tablet. La dotazione software include anche un sistema di riconoscimento vocale PatchWall che permette di utilizzare i comandi vocali per eseguire azioni come il cambio canale, il controllo del meteo, l'avvio di video on-demand e così via.


Tre fotocamere per il massimo divertimento e un hardware eccellente? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Tigershopit a 764 euro oppure da ePrice a 919 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Sharp sceglie Android TV per gli Smart TV 2019

di HDblog.it

Sharp è presente insieme ad altrii colossi dell'elettronica al CES 2019. Le novità in mostra spaziano dalle attrezzature per produrre contenuti in 8K (monitor, camcorder, distribuzione del segnale eccetera) all'internet delle cose. Il marchio giapponese ha voluto fornire un'anticipazione della nuova gamma TV. Sharp ha siglato un accordo con Google valido per l'Europa.

L'intesa permetterà di integrare Android TV sugli Smart TV in arrivo nel 2019. La piattaforma di Google è stata scelta per tutte le tipologie di prodotti, dalla fascia più bassa a quella più elevata. La collaborazione è solo l'ultima di una lista che ha coinvolto di recente altri nomi illustri. Citiamo ad esempio Harman Kardon per i sistemi audio dei televisori e Pininfarina, che contribuirà a realizzare una serie di dispositivi caratterizzati da un design particolarmente curato.,

Maggiori dettagli sui TV Sharp 2019 verranno comunicati prossimamente.


Fotocamera Wide per eccellenza? LG G7 ThinQ, in offerta oggi da Clicksmart a 329 euro oppure da ePrice a 389 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Apple AirPlay 2 su Smart TV: l'elenco ufficiale di tutti i modelli

di HDblog.it

Apple ha pubblicato una lista completa di tutti gli smart TV che supportano, o supporteranno, il suo protocollo di condivisione AirPlay 2. O meglio: la lista c'era già, e includeva tutti gli apparecchi di casa in grado di interagire, tramite HomeKit o tramite AirPlay 2, con i dispositivi della Mela; la sezione smart TV è inedita. Il link all'originale è qui sotto, alla voce FONTE; da notare che la versione in italiano della stessa pagina non è ancora stata aggiornata, a quanto pare.

Samsung, LG, Vizio e Sony hanno annunciato negli scorsi giorni, in occasione del CES 2019, l'arrivo di AirPlay 2 su alcuni dei propri TV. Finora le indicazioni sono state piuttosto generiche, ora abbiamo un elenco completo e preciso dei modelli - con la speranza che altri se ne aggiungano in futuro. Nel frattempo, ecco la formazione iniziale; ricordiamo che gli aggiornamenti firmware arriveranno nei prossimi mesi:

LG

  • OLED (2019)
  • Serie NanoCell SM9X (2019)
  • Serie NanoCell SM8X (2019)
  • Serie UHD UM7X (2019)

Samsung

  • Serie QLED (2019 e 2018)
  • Serie 8 (2019 e 2018)
  • Serie 7 (2019 e 2018)
  • Serie 6 (2019 e 2018)
  • Serie 5 (2019 e 2018)
  • Serie 4 (2019 e 2018)

Sony

  • Serie ZG9 (2019)
  • Serie AG9 (2019)
  • Serie XG95 (2019)
  • Serie XG85 (modelli del 2019 da 85, 75, 65 e 55 pollici)

Vizio

  • Serie P Quantum (2019 e 2018)
  • Serie P (2019, 2018 e 2017)
  • Serie M (2019, 2018 e 2017)
  • Serie E (2019, 2018 e 2017)
  • Serie D (2019, 2018 e 2017)

L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, compralo al miglior prezzo da Amazon a 579 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Sony XG95, XG90 e XG85: nuovi Android TV con Dolby Vision

di HDblog.it

Sony ha portato al CES 2019 molte novità per quanto riguarda la nuova gamma TV. Oltre agli 8K ZG9 e agli OLED AG9 e AG8 sono stati annunciati anche gli LCD Ultra HD XG95, XG90 e XG85. XG95 è disponibile nei tagli da 55", 65", 75" e 85". Tutti i modelli utilizzano una retroilluminazione Full LED con local dimming e X-Tended Dynamic Range Pro. Il processore video è l'X1 Ultimate, lo stesso che troviamo su ZG9 e AG9. Le specifiche sono quindi le medesime: Super Resolutionobject-based”, rimasterizzazione HDRobject-based”, Super Bit Mapping 4K HDR ed elaborazione del segnale tramite doppio database.

Sui modelli da 75" e 85" viene proposta la tecnologia X-Wide Angle, un filtro che riduce l'alterazione dei colori quando si guarda lo schermo da posizioni angolate. Per la gestione delle immagini in rapido movimento è stata invece integrata la tecnologia X-Motion Clarity.

La compatibilità con HDR è naturalmente presente e comprende i formati HDR10, HLG e Dolby Vision. La piattaforma Smart TV è costituita da Android TV in versione Oreo con Google Assistant ed il supporto ad AirPlay 2 e HomeKit. Il microfono posizionato sui televisori permette di interagire liberamente tramite la propria voce, mentre un secondo microfono è collocato anche all'interno del telecomando.


Uno smartphone concreto, veloce e con un display eccellente? Asus Zenfone 5Z, in offerta oggi da Computer Shop Pisa a 399 euro oppure da Amazon a 454 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Sony ZG9: Android TV 8K con HDMI 2.1 e chip X1 Ultimate | Video

di HDblog.it

Sony ha annunciato i TV 8K (7680 x 4320 pixel) serie ZG9 al CES 2019. I nuovi prodotti sono parte della Serie Master e si pongono quindi nella fascia più elevata. Questa famiglia di dispositivi, lanciata lo scorso anno, è stata sviluppata per offrire prestazioni in linea con quelle dei monitor professionali utilizzati negli studi di produzione. I televisori Serie Master mettono a disposizione strumenti aggiuntivi per la calibrazione dei pannelli. Sono inoltre provvisti della modalità calibrata per Netflix e sono certificati IMAX Enhanced (così come i prodotti Denon e Marantz di cui abbiamo parlato a novembre).

I pannelli utilizzati sono LCD da 85" e 98" con retroilluminazione Full LED. Sony parla di Backlight Master Drive con una maggiore densità di moduli LED controllati in modo indipendente. In altra parole si tratta di un local dimming più evoluto rispetto agli LCD Ultra HD. La tecnologia X-tended Dynamic Range PRO 8K viene invece impiegata per potenziare i picchi di luminosità ove richiesto. Il rapporto di contrasto dichiarato è 20 volte superiore a quello di un comune TV con retroilluminazione a LED.

Il processore che equipaggia la serie ZG9 è l'X1 Ultimate, qui ottimizzato per gestire gli oltre 33 milioni di pixel che compongono i pannelli. La capacità di calcolo del processore viene sfruttata dalla tecnologia 8K X-Reality PRO, sviluppata per gestire l'upscaling a risoluzione 8K. Questo sistema si appoggia ad un archivio creato proprio per l'8K e promettere una maggiore precisione e un dettaglio più elevato.


Tanta memoria interna e ottimo hardware a prezzo conveniente? Honor View 10 Lite, compralo al miglior prezzo da ePrice a 246 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

TCL: Android TV 8K e Ultra HD X10 con mini LED, SoC Realtek e HDMI 2.1

di HDblog.it

Aggiornamento 13/01:

La serie X10 comprenderà anche due modelli con pannelli Ultra HD. Le specifiche dovrebbero essere sostanzialmente le stesse. I tagli disponibili saranno 55" e 65".

Aggiornamento 11/01:


Fotocamera Wide per eccellenza? LG G7 ThinQ, in offerta oggi da Tigershopit a 305 euro oppure da ePrice a 392 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

HP Omen X Emperium 65: display UHD con NVIDIA Shield TV da febbraio a $5.000

di HDblog.it

HP Omen X Emperium 65 (già mostrato al CES 2018) sarà il primo Big Format Gaming Display (BFGD) con tecnologia NVIDIA ad arrivare sul mercato. L'imponente schermo è stato pensato per i video-giocatori che esigono un'esperienza senza compromessi. Il pannello è un LCD Ultra HD di tipo AMVA a 8-bit con una diagonale di 65" e Quantum Dot. La retroilluminazione è Full LED con un local dimming a 384 zone, un numero piuttosto elevato che non si trova facilmente nemmeno sui TV di fascia alta (andrà valutata la gestione in relazione all'input lag).

Ovviamente è scontata la compatibilità con HDR anche se non sono state fornite informazioni chiare sui formati supportati (ovviamente non può mancare HDR10, vedremo se saranno inclusi anche altri). La luminosità spazia tra le 750 cd/m2 - nits e le 1.000 cd/m2 - nits di picco in HDR. Si parla poi di un tempo di risposta di 4 ms GtG (da grigio a grigio con overdrive), di un angolo di visione di 178° lungo entrambi gli assi e di un rapporto di contrasto tra 3.200 e 4.000:1.

La frequenza di aggiornamento nativa è di 120 Hz e può essere portata a 144 Hz. La copertura dello spazio colore DCI-P3 è pari al 95%. Su un prodotto targato NVIDIA non poteva mancare la tecnologia G-Sync. Le funzioni "smart" sono basate sulla stessa piattaforma presente sulla NVIDIA Shield TV (quindi Tegra X1), integrata all'interno del display. Si possono quindi sfruttare sia le capacità multimediali sia le applicazioni video-ludiche.


Medio gamma senza compromessi? Samsung Galaxy A7 2018, compralo al miglior prezzo da ePrice a 268 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Netflix, i numeri del successo nel 2018 su iOS e Android

di HDblog.it

Netflix è l'app che ha generato più profitto su iOS nel 2018, secondo SensorTower, con ben 790,2 milioni di dollari complessivi; non ci sono indicatori analoghi per Android, ma è notevole osservare che proprio in questi giorni ha sfondato il muro dei 500 milioni di installazioni. È la pagina del Play Store stessa a segnalare il raggiungimento del notevole traguardo.

La classifica delle app più remunerative di SensorTower, stilata per conto di Business Insider, evidenzia altre tre cose importanti: primo, che i servizi in abbonamento sono il sistema migliore per far soldi; secondo, il dominio di Netflix è netto e inequivocabile. L'app in seconda posizione, Tencent Video, si ferma a "soli" 490 milioni di dollari. Terzo, il mercato cinese è sempre più importante: cinque app su 10 sono di servizi che operano solo là.

CLASSIFICA APP IOS PIU' REMUNERATIVE DEL 2018

  1. Netflix - 790,2 milioni di dollari
  2. Tencent Video - 490 milioni di dollari
  3. Tinder - 462,2 milioni di dollari
  4. iQiyi - 420,5 milioni di dollari
  5. Kwai (Kuaishou) - 264,5 milioni di dollari
  6. YouTube - 244,2 milioni di dollari
  7. Pandora - 225,7 milioni di dollari
  8. Youku - 192,9 milioni di dollari
  9. QQ - 159,7 milioni di dollari
  10. Hulu - 132,6 milioni di dollari

Medio gamma senza compromessi? Samsung Galaxy A7 2018, compralo al miglior prezzo da ePrice a 275 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Netflix, i numeri del successo nel 2018 su iOS e Android

di HDblog.it

Netflix è l'app che ha generato più profitto su iOS nel 2018, secondo SensorTower, con ben 790,2 milioni di dollari complessivi; non ci sono indicatori analoghi per Android, ma è notevole osservare che proprio in questi giorni ha sfondato il muro dei 500 milioni di installazioni. È la pagina del Play Store stessa a segnalare il raggiungimento del notevole traguardo.

La classifica delle app più remunerative di SensorTower, stilata per conto di Business Insider, evidenzia altre tre cose importanti: primo, che i servizi in abbonamento sono il sistema migliore per far soldi; secondo, il dominio di Netflix è netto e inequivocabile. L'app in seconda posizione, Tencent Video, si ferma a "soli" 490 milioni di dollari. Terzo, il mercato cinese è sempre più importante: cinque app su 10 sono di servizi che operano solo là.

CLASSIFICA APP IOS PIU' REMUNERATIVE DEL 2018

  1. Netflix - 790,2 milioni di dollari
  2. Tencent Video - 490 milioni di dollari
  3. Tinder - 462,2 milioni di dollari
  4. iQiyi - 420,5 milioni di dollari
  5. Kwai (Kuaishou) - 264,5 milioni di dollari
  6. YouTube - 244,2 milioni di dollari
  7. Pandora - 225,7 milioni di dollari
  8. Youku - 192,9 milioni di dollari
  9. QQ - 159,7 milioni di dollari
  10. Hulu - 132,6 milioni di dollari

Tanta memoria interna e ottimo hardware a prezzo conveniente? Honor View 10 Lite è in offerta oggi su a 244 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Android TV Oreo in distribuzione sui TV Sony | Si parte dagli USA

di HDblog.it

Sony ha avviato il rilascio di Android TV Oreo sui TV della gamma 2016 e 2017. Come accade solitamente si parte dagli Stati Uniti per poi passare in un secondo tempo all'Europa. La grande novità di questa versione è costituita dalla presenza dei canali all'interno della home page. Queste macro-categorie raggruppano elementi provenienti per aree tematiche affini, come ad esempio le applicazioni, Netflix, YouTube, eccetera. I canali permettono di scorrere tutti i i contenuti al loro interno con uno sviluppo in orizzontale.

L'aggiornamento firmware risolve anche alcune problematiche e apporta vari miglioramenti. Si parla di una home page più funzionale, di miglioramenti nelle ricerche con Google Assistant e dell'eliminazione dei problemi relativi alla qualità dell'immagine durante la riproduzione di contenuti in Dolby Vision tramite Netflix.

I modelli in via di aggiornamento sono i seguenti (i modelli europei equivalenti si ottengono eliminando uno zero e inserendo la lettera finale subito dopo la X; il 49X900E diventa quindi 49XE90):


Fotocamera Wide per eccellenza? LG G7 ThinQ, in offerta oggi da Clicksmart a 329 euro oppure da ePrice a 391 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

JJ Abrams e Jennifer Garner di nuovo insieme per una serie esclusiva Apple

di HDblog.it

Dopo la prolifica collaborazione all'interno della serie di spionaggio "Alias" terminata nel 2006, JJ Abrams e Jennnifer Garner potrebbero lavorare nuovamente insieme per un progetto esclusivo Apple.

Il nuovo e vociferato contenuto originale sarà prodotto dalla Bad Robot Productions di Abrams in collaborazione con Warner Bros secondo i primi rumor emersi in questi giorni.

La serie "My Glory Was I Had Such Friends" sarà basata sul libro di memorie di Amy Silverstein, al suo interno si affronta il tema dell'importanza dell' amicizia, durante un periodo in cui la donna era in attesa in attesa di un secondo trapianto di cuore.


Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 889 euro oppure da Media World a 979 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Apple: in cantiere una serie con Richard Gere per il nuovo servizio streaming?

di HDblog.it

Stando alle indiscrezioni che girano ormai da diversi mesi, Apple starebbe lavorando a un nuovo servizio di streaming video con contenuti gratuiti e altri a pagamento, che dovrebbe esordire nel 2019.

E la novità odierna riguarda proprio i contenuti originali: a quanto pare, Apple starebbe considerando l'idea di produrre una serie televisiva con Richard Gere nei panni del protagonista. A rivelarlo, durante un'intervista con Deadline, è stato Rick Rosen; la notizia è poi stata ripresa da varie testate.

Oltre alla presunta partecipazione a questo misterioso show Apple, sembra che il noto attore statunitense sarà anche protagonista della serie MotherFatherSon della BBC: in oltre trent'anni di carriera, sarà la prima volta che Gere reciterà in una serie televisiva. MotherFatherSon è attualmente in lavorazione e debutterà su BBC Two nel 2019.


Tre fotocamere per il massimo divertimento e un hardware eccellente? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Tigershopit a 775 euro oppure da ePrice a 959 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

DJI presenta Osmo Pocket, la piccola cam con gimbal a 3 assi

di HDblog.it

Durante l'evento di presentazione di oggi, DJI ha svelato la sua Osmo pocket, confermando quanto emerso nelle foto trapelate il giorno prima.

Le caratteristiche sono interessanti e rispecchiano le previsioni, Osmo Pocket è una camera palmare di piccole dimensioni (38,4 x 28,6 x 36,9) arricchita dalla presenza di un gimbal a 3 assi, che farà la felicità di svariate categorie, dai vlogger agli amanti dei viaggi e molti altri ancora. Dunque non nessuna stabilizzazione elettronica per questa cam, che si avvale di un plus non da poco, ossia una tra le più piccole sospensioni cardaniche di questo segmento, figlia dell'esperienza di DJI in soluzioni simili utilizzate sui droni.

Osmo Pocket offre un sensore da 1 / 2,3 pollici, 80 ° FOV e apertura f / 2.0. E' in grado di girare video 4K / 60fps a 100 Mbps e foto a 12 MP con una dimensione di pixel di 1,55 μm. DJI afferma che il gimbal a 3 assi utilizzato è in grado di consentire una velocità massima nel controllo di 120°/s, mentre il nuovo algoritmo utilizzato ha un'accuratezza di circa 0,005 °. La batteria integrata dovrebbe essere da 875 mAh, DJI dichiara una durata d'utilizzo a carica piena di mediamente 140 minuti, mentre fino a 120 minuti in 4K/30 fps.


Il top gamma 2018 più completo sul mercato? Samsung Galaxy S9 Plus, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 528 euro oppure da Amazon a 573 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

❌