Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

MEG Z390 Godlike, un monoblocco firmato EK per la motherboard di MSI

di Salvatore Catalano
EK Water Blocks ha presentato un nuovo monoblocco chiamato EK-Momentum MEG Z390 Godlike. Come fa intuire il nome è stato progettato appositamente per la scheda madre MSI MEG Z390 Godlike, top di gamma dell’azienda asiatica, e si tratta di una soluzione completa di raffreddamento all-in-one processori Intel Core di ottava e nona generazione si occupa anche del VRM (Voltage […]

Siti che si aprono da soli su Android: come risolvere

di Alessio Salome
Da un po’ di giorni, il vostro smartphone/tablet Android apre improvvisamente delle pagine Web senza che voi facciate nulla, quindi adesso siete in cerca di una soluzione. Noi di ChimeraRevo abbiamo realizzato un tutorial in leggi di più...

Come bloccare un sito su iPhone

di Alessio Salome
Siete soliti far utilizzare il melafonino a vostro figlio e per questo vorreste bloccare l’accesso ad alcuni portali Internet pericolosi ma non sapete come procedere. Noi di ChimeraRevo abbiamo creato una guida in cui vi leggi di più...

Come bloccare un sito su iPad

di Giuseppe Castellano
Purtroppo, su alcuni siti Web sono presenti contenuti considerati pericolosi o violenti soprattutto per i più piccoli, è consigliato quindi tutelare la sicurezza dei bambini bloccando determinati siti Web su tutti i dispositivi utilizzati. In questa leggi di più...

App anti-distrazioni al volante: solo il 20% dei conducenti le usa

di Donato D'Ambrosi

La distrazione al volante è la prima causa di incidenti stradali, e lo smartphone è tra i fattori scatenanti di un fenomeno in crescita. Negli anni sono state sviluppate funzioni e app dedicate per limitare la connettività quando il conducente è alla guida. Una soluzione molto apprezzata dagli utenti, ma poco usata in auto, almeno secondo un’indagine dell’IIHS. L’Insurance Institute for Highway Safety ha infatti scoperto che solo 1 proprietario su 5 di smartphone si impegna ad usare tutti gli strumenti a sua disposizione per evitare distrazioni alla guida.

UNA FUNZIONE UTILE PER 3 SU 4

L’IIHS ha condotto un sondaggio telefonico su un campione di 800 intervistati dai 18 anni in su, tutti frequenti utilizzatori di smarthpone. Almeno la metà degli intervistati utilizza un iPhone in grado di silenziare automaticamente le telefonate durante la guida. Mentre l’altra metà ha dichiarato di usare uno smartphone Android o un iPhone antecedente alla versione 6. La maggior parte delle persone (3 su 4) ha riconosciuto che la possibilità di non distrarsi alla guida con il blocco automatico delle telefonate è molto utile, ma poi solo 1 su 5 attiva la funzione anti-distrazione al volante intenzionalmente.

NOT DISTURB DALL’IPHONE 6 E iOS11

Prima di addentrarci nei risultati dell’indagine dell’IIHS facciamo chiarezza sulla funzione anti-distrazione dei più recenti iPhone. Lo stesso vale per i più moderni Android o comunque per la possibilità di connettere il cellulare con il kit vivavoce integrato o il sistema d’infotainment dell’auto. Per quanto riguarda Apple, dall’iPhone 6 in poi e comunque dal rilascio dell’aggiornamento iOS11, gli iPhone possono limitare le distrazioni del conducente durante la guida. Tutto risolto? Proprio no, poiché chiaramente, quando si scarica l’aggiornamento l’utente ha la facoltà di accettare l’attivazione automatico del blocco quando è alla guida o “non ora”. Spuntando “non ora” dovrà poi abilitare manualmente la funzione ogni volta che sale in auto. 1 intervistato su 4 ha dichiarato di non aver attivato il blocco automatico delle chiamate perché “preoccupati di perdere importanti notifiche o perché non consapevoli che l’app fosse in modalità manuale”.

QUANTI LA USANO SU SMARTPHONE MENO RECENTI

Il 19% dei conducenti con smartphone Androidi o iPhone più vecchi che hanno un blocco di sicurezza si riduce della metà di quelli che lo usano davvero in auto. Solo circa la metà di questo gruppo lo attiva per tutto il tempo di guida o per la maggior parte del tragitto. “Anche se i proprietari di smartphone non si affrettano a utilizzare le app di blocco, sembrano aperti ai promemoria che li invitano a farlo.” Afferma Ian Reagan, coautore dello studio e ricercatore presso l’IIHS. “Le richieste periodiche di Apple potrebbero aumentare l’uso della modalità automatica ‘Not disturb’ durante la guida e contribuire a frenare almeno una delle cause di distrazione del conducente.”

The post App anti-distrazioni al volante: solo il 20% dei conducenti le usa appeared first on SicurAUTO.it.

Limiti di Instagram 2019

di Gaetano Abatemarco
Le più grandi novità di Instagram in questo 2019 riguardano i limiti orari e giornalieri sulle varie azioni di “like”, “commenti”, “follow” e “unfollow”. Al termine della lettura di questo articolo conoscerai i limiti di leggi di più...

EK, un monoblocco per la scheda madre MSI MEG Z390 ACE

di Alessandro Bellia
EK Water Blocks ha annunciato EK-Momentum MEG Z390 ACE, il suo nuovo monoblocco della linea Quantum destinato alla MSI MEG Z390 ACE. Si tratta di una soluzione di raffreddamento a liquido all-in-one che copre quindi CPU e comparto MOSFET dei VRM, progettata e ingegnerizzata a stretto contatto con MSI. Il monoblocco usa l’engine di raffreddamento EK di […]
❌