Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Web e analfabetismo funzionale, male l’Italia secondo l’OCSE

di Alessandro Crea
L’analfabetismo funzionale è un grave problema dei giorni nostri. Tutti ovviamente sanno ormai leggere, sa scrivere e far di conto, come si diceva una volta, ma in quanto a strumenti critici e capacità di analizzare e comprendere un testo, in Italia non stiamo messi benissimo. E con la sempre più pervasiva diffusione del Web, la […]

Alfa Romeo 147 JTDm elaborata 384 CV con preparazione Black Max

di redazione

L’Alfa Romeo 147 JTDm elaborata 384 CV con preparazione Black Max, ha visto il suo motore Alfa Romeo JTD Multijet 150 CV diventare un “mostro” capace di erogare quasi 400 CV e di lasciarsi alle spalle tante “benzina” nelle gare di accelerazione cui spesso partecipa. Per arrivare a questa cavalleria sulla Alfa Romeo 147 JTDm si è reso necessario un lungo lavoro di sviluppo.

Il fulcro dell’elaborazione è un turbocompressore ibrido su base Garrett GTB2260VK, sviluppato nel corso del tempo al fine di ottenere l’erogazione ideale per questo tipo di utilizzo. Tale componente è montato su un collettore di scarico artigianale appositamente realizzato, abbinato ad un centrale e terminale di scarico da 76 mm. Credeteci o no, non c’è il catalizzatore né il filtro antiparticolato. L’intercooler frontale ha una capacità di 12 litri.

Alfa Romeo 147 JTDm modificata

Al posto degli alberi a camme originali ci sono dei Colombo & Bariani. Con un’opportuna rettifica e nuovi pistoni, alesaggio 82,3 mm, di derivazione Lancia Delta Biturbo diesel, la cilindrata è salita da 1.910 a 1.922 cc. Questo spaventoso propulsore è stato poi sviluppato al banco prova selezionando tre diverse mappe: una “stradale” da 384 CV (quella oggetto del test) e due “racing” da oltre 400 CV, con ben 65 Kgm di coppia massima.

Per resistere a queste sollecitazioni c’è un volano monomassa in acciaio con una frizione rinforzata. Il cambio di serie 6 marce impiega una sequenza di rapporti Bacci, realizzata su specifiche del preparatore, e il differenziale autobloccante Q2 originale Alfa Romeo.

Alfa Romeo 147 JTDm elaborata

Prestazioni mostruose dunque per questa 147 JTDm che, nonostante i pneumatici inadatti, spunta ottimi tempi anche nelle partenze da fermo. Il meglio di sé, però, lo garantisce con le marce alte: è in grado di raggiungere velocità incredibili. Fuma davvero tanto, ma promette di farlo solo in pista!

Alfa Romeo 147 JTDm elaborata 384 CV con preparazione Black MaxAlfa Romeo 147 JTDm elaborata 384 CV con preparazione Black Max

Scheda tuning Alfa Romeo 147 JTDm by Black Max
Turbocompressore ibrido Garrett GTB2260VK sviluppato al banco prova 800 Euro
Collettore di scarico realizzato artigianale in acciaio 4/1 1.200 Euro
Impianto di iniezione Firad common rail: modifica pompa alta pressione, iniettori maggiorati 2.000 Euro
Intercooler 12 litri con tubazioni 450 Euro
Cambio 6 marce con differenziale Q2 e rapportatura Bacci su specifiche preparatore 2.000 Euro
Frizione rinforzata con volano 1.200 Euro
Monoblocco rettificato con pistoni 82,3 mm Delta Biturbo Diesel 1.910 a 1.936 cc 1.500 Euro
Lavorazione testata con valvole di serie 1.700 Euro
Messa a punto elettronica di gestione 800 Euro
Alberi a camme Colombo & Bariani 800 Euro
Impianto di scarico in acciaio 76 mm 900 Euro
Ammortizzatori originali con taratura Tecno Suspension e molle H&R 1.500 Euro
Cerchi OZ Ultraleggera 1.100 Euro
Manodopera complessiva 2.000 Euro

Costo totale intervento tuning 17.950 Euro

Alfa Romeo 147 JTDm elaborata 384 CV con preparazione Black Max

Cerca l’Alfa Romeo 147 usata su newsauto.it

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti dell’Alfa Romeo 147 JTDm by Black Max è su Elaborare 251.

Alfa Romeo 147 JTDm elaborata 384 CV con preparazione Black Max

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 251 Luglio-Agosto 2019 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

L'articolo Alfa Romeo 147 JTDm elaborata 384 CV con preparazione Black Max proviene da ELABORARE.

Alfa Romeo Tonale vince il Car Design Award 2019

di Donato D'Ambrosi

L’Alfa Romeo Tonale ha vinto il Car Design Award 2019, il premio per il Design assegnato al Parco Valentino sbaragliando molteplici altri modelli. Ecco le auto che fino all’ultimo hanno sperato di portare a cara il premio del design assegnato al primo SUV compatto ibrido plug-in dell’Alfa Romeo.

LE 3 CATEGORIE DEL CAR DESIGN AWARD

Si è svolta, in occasione della prima giornata del Parco Valentino 2019, la cerimonia di premiazione del “Car Design Award” organizzata da Auto&Design. Nato nel 1984, il prestigioso concorso internazionale è suddiviso in tre categorie – “Progetti di vetture di serie“, “Concept car” e “Miglior linguaggio di design di marchio” – e ha visto trionfare l’affascinante Alfa Romeo Tonale nella classifica “Concept car”.

LE CONCORRENTI DELL’ALFA ROMEO TONALE

Tra le candidate al premio, il gruppo FCA (se si esclude Ferrari) ha portato in finale oltre all’Alfa Romeo Tonale anche la Fiat 120, erede destinata a sostituire la Fiat Panda. Poi ci sono le Ferrari F8 Tributo, Land Rover Rr Evoque, Mazda 3, Peugeot 208, Polestar 2, Porsche 911, Renault Clio e Suzuki Jimmy. Nella categoria concept invece Aston Martin Vanquish Vision, Audi PB18 e-tron, Audi Q4 e-tron, Citroën Ami One, Mercedes-Benz Eq Silver Arrow, Peugeot E-Legend, Rivian R1S e Skoda Vision IV.

COSA PENSA FCA DELL’ALFA TONALE

Klaus Busse, Head of FCA Design EMEA, ha dichiarato:  “Siamo onorati di ricevere questo ambito premio assegnato al design di Tonale che, come ogni Alfa Romeo, nasce dal perfetto equilibrio tra heritage, velocità e bellezza. Infatti, racchiude in sé i canoni che caratterizzano lo stile italiano e il linguaggio unico di Alfa Romeo: senso delle proporzioni, semplicità e cura per la qualità delle superfici, per un design innovativo ma fedele a una tradizione universalmente apprezzata”.

The post Alfa Romeo Tonale vince il Car Design Award 2019 appeared first on SicurAUTO.it.

Alfa Romeo 155 Gruppo N auto storica elaborata con preparazione Scuderia del Portello

di redazione

L’auto storica Alfa Romeo 155 Gruppo N elaborata con preparazione Scuderia del Portello è una 2.0 Twin Spark 16V ed è stata realizzata nel 1995. Infatti negli anni ’90 il modello Alfa Romeo vincente, o comunque da battere in tutte tre le categorie, era l’Alfa 155.

Noi di Elaborare abbiamo trovato una delle poche auto di Gruppo N assemblate direttamente in Fiat Auto Corse nel 1995 e poi usata, oltreché per le competizioni del CIVT, anche per un concorso di guida indetto dall’Alfa Romeo e denominato “Il Pilotino” che, sotto gli occhi vigili della Scuola di Guida Sicura di Andrea De Adamich, avvicinava alla pista i clienti sportivi giovani della Casa del Biscione.

Alfa Romeo 155 Gruppo N elaborata

Questa Alfa Romeo 155 2.0 Twin Spark 16V è l’ultima vettura di Gruppo N allestita direttamente nel reparto corse di Fiat Auto SpA, usata per un certo periodo dalla Scuola di Guida Sicura di De Adamich e poi passata di mano alla Scuderia del Portello, che la fece correre nel CIVT con equipaggi femminili che si aggiudicarono la categoria per due anni di seguito e successivamente nel Campionato Italiano Salita CIVM.

L’accuratezza della preparazione ufficiale dell’Alfa Romeo 155 Gruppo N si nota subito nei dettagli del roll-bar a gabbia, dotato di traverse di irrigidimento nella zona posteriore dell’abitacolo, di prolunghe fino al vano motore, di rinforzi porta a croce e soprattutto saldato in dodici punti alla carrozzeria in modo da rendere la scocca il meno possibile sensibile alle torsioni.

Alfa Romeo 155 Gruppo N auto storica elaborata con preparazione Scuderia del Portello

Alfa Romeo 155 Gruppo N modificata

A livello di assetto l’Alfa Romeo 155 Gruppo N monta cerchi OZ Racing da 15” e pneumatici slick. La quasi totalità della ciclistica, vale a dire dischi freno, pinze e impianto frenante sono quelli d’origine; solo il materiale d’attrito è sostituito con pastiglie racing più performanti e resistenti all’usura.

Fermo restando il discorso relativo al propulsore, il 4 cilindri in linea 2 litri Twin Spark a 16V da 150 CV, che deve rimanere strettamente di serie, le uniche modifiche meccaniche ammesse sono l’equilibratura delle parti rotanti e l’accurata messa a punto generale, con la possibilità di recuperare qualcosina dal terminale di scarico che può essere liberato. La mappatura della centralina elettronica provvede a recuperare qualche cavallo, ma si tratta di incrementi di potenza relativamente contenuti.

Alfa Romeo 155 Gruppo N modificata

La preparazione di Gruppo N fa dell’Alfa Romeo 155 una vettura da competizione molto facile da interpretare, anche in condizione di guida al limite o su fondi particolarmente insidiosi, rendendola accessibile anche ai piloti dilettanti per un giusto approccio alle gare youngtimer senza un grande esborso di capitale.

Scheda tuning Alfa Romeo 155 Gruppo N
Rinforzi scocca con ripasso saldature
Roll-bar a gabbia a 12 punti di fissaggio
Barra duomi
Pannelli porta in materiale ignifugo
Ganci fermacofano a baionetta
Cinture OMP a 5 punti di fissaggio
Volante scamosciato Isotta
Impianto staccabatteria con comando interno ed esterno
Pedaliera in alluminio
Poggiapiedi pilota in carbonio
Estintore brandeggiabile 2.5 kg a polvere
Bilanciatura albero motore e volano
Rimappatura centralina
Potenza stimata 170 CV a 7.000 g/m
Pompa benzina elettrica
Serbatoio di sicurezza 60 litri
Ammortizzatori artigianali con tarature specifiche
Molle a spira stretta montate su piattelli regolabili in altezza
Ruote in lega OZ Racing 6Jx15”
Pneumatici slick Yokohama

Alfa Romeo 155 Gruppo N auto storica elaborata con preparazione Scuderia del Portello

Cerca l’Alfa Romeo 155 usata su newsauto.it

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Alfa Romeo 155 Gruppo N by Scuderia del Portello è su Elaborare 250.

Alfa Romeo 155 Gruppo N auto storica elaborata con preparazione Scuderia del Portello

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 250 Giugno 2019 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare Giugno n° 250 2019



L'articolo Alfa Romeo 155 Gruppo N auto storica elaborata con preparazione Scuderia del Portello proviene da ELABORARE.

Elaborare Giugno n° 250 2019

di redazione

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 250 Giugno 2019 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

app-digitali-magazine-tuning-elaborare

COVER – SPECIALE Toyota GR Supra con 340 CV!

Test Drive – Audi TT TDI quattro 289 CV | Ecu-Tronika
Abarth Grande Punto SS 271 CV | Taglienti Elaborazioni
Peugeot 208 R2 185 CV | Autotecnica 2

Test Classic – Alfa Romeo 155 GR. N 170 CV| Scuderia del Portello
Autobianchi A112 Abarth 90 CV | Scuderia Tricolore

CLICCA QUI

 VERSIONE PDF ON LINE ACQUISTA QUI

Elaborare Giugno n° 250 2019

L'articolo Elaborare Giugno n° 250 2019 proviene da ELABORARE.

Fiat Coupé T20 elaborazione 300 CV con preparazione Max Racing

di redazione

La Fiat Coupé T20 elaborata con 300 CV dal tuner leccese Max Racing vanta una coppia di 400 Nm ed è stata preparata in versione integrale su base 2.0 20V Turbo.

Fiat Coupé T20 elaborata

La Fiat Coupé T20 elaborata da Max Racing in origine era di colore grigio metallizzato, ma dopo un paio d’anni dall’acquisto è stata riverniciata di bianco perla (come la Turbo Plus del 1999) con un tocco di italianità dato dalla sottile striscia bianca, rossa e verde che percorre tutta la lunghezza della vettura, mentre la firma di Pininfarina è in bella mostra sugli sportelli con un grande adesivo nero. Altri accorgimenti estetici sono visibili sul frontale, dotato di una mascherina nera Cadamuro Design e di un nuovo paraurti F360 Style, che rendono il muso più aggressivo e aumentano la ventilazione per intercooler e propulsore.

Fiat Coupé T20 modificata

Su questa Fiat Coupé T20 modificata sono stati pochi, ma mirati gli interventi proposti per l’abitacolo. A trattenere al meglio pilota e passeggero, rispetto alla versione di serie, ci pensano due sedili sportivi Sparco Pro2000 con cinture rosse e cuscinetti neri della stessa marca. Il volante è di tipo a calice a tre razze della OMP in pelle scamosciata. Pedaliera e leva freno a mano sono sempre della Sparco. Infine troviamo un turbo timer e manometri aggiuntivi che riportano pressione di sovralimentazione, temperatura acqua e voltmetro, inseriti in un supporto sul montante sinistro. Immancabili i fondini bianchi Birba Racing.

Fiat Coupé T20 tuning

Il tuning per trasformare la Fiat Coupé T20 in una vettura integrale 4×4 ha visto la sostituzione della coppa motore e del serbatoio incluso il comparto per la ruota di scorta, per alloggiare i nuovi organi meccanici. Il sottocoppa è modificato artigianalmente con un elemento della Delta tagliato e allungato, mentre la culla e la barra stabilizzatrice anteriore sono della 155 Q4. Il propulsore 5 cilindri turbo del Coupé è accoppiato al cambio e al differenziale della Delta EVO. Al posteriore, invece, è presente il retrotreno dell’Alfa Romeo 155 Q4 collegato all’albero di trasmissione di quest’ultima.

Fiat Coupé T20 elaborazione 300 CV con preparazione Max Racing

Scheda tuning Fiat Coupé T20
Motore
Turbina Garrett GT2871R su cuscinetti 1.200 Euro
Kit intercooler maggiorato front. 250
Valvola pop-off Bonalune 115
Regolatore benzina Malpassi 118
Frizione rinforzata 350
Volano alleggerito 512
Pompa benzina Bosch Motorsport
Filtro aria Sparco 115
Centralina originale rimappata 500
Eliminazione dell’impianto di aria condizionata
Scarico diretto artigianale da 65 mm con terminale libero 280

Trasformazione 4×4
Ponte posteriore Alfa 155 Q4
Albero di trasmissione Alfa 155 Q4
Culla più barra stabilizzatrice Alfa 155 Q4
Cambio più differenziale centrale Delta Evo
Sottocoppa Delta modificata
Serbatoio FIAT 600
Costo totale per la conversione 3.500

Assetto
Ammortizzatori ant. originali (accorciati e rinforzati) 450
Ammortizzatori post. 250
Molle ribassate 150
Impianto frenante ant. Brembo 4 pompanti
Rinforzi scocca
Cerchi in lega OZ Ultraleggera 17” 1.500
Pneumatici Dunlop Sport Maxx 215/40 R17 800

Estetica
Verniciatura completa bianco perla 2.500
Paraurti posteriore originale ma lisciato (tolti i catadiottri)
Paraurti anteriore F360 style
Cofano anteriore lisciato
Verniciatura in tinta delle parabole dei fari anteriori
Fanalini posteriori a Led della Hella 250
Spoiler lunotto Cadamuro Design 200
Oscuramento vetri 350
Realizzazione artigianale delle prese d’aria sui parafanghi ant. e post.
Mascherina anteriore Cadamuro Design
Minigonne originali della versione Plus

Interni
Sedili monoscocca Sparco più staffe e cinture 4 punti 850
Pomello universale JDM 45
Pedaliera e freno a mano Sparco 100
Turbo timer 120
Sterzo a calice in pelle scamosciata OMP 155
Fondini contachilometri Birba Racing 230
Manometri (pressione turbina, temperatura acqua, voltometro) più supporto montante sx 160

Costo totale intervento tuning 15.000 Euro

Fiat Coupé T20 elaborazione 300 CV con preparazione Max Racing

Cerca la Fiat Coupé usata su newsauto.it

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della VW Golf GTE by Abbasciano è su Elaborare 249.

Fiat Coupé T20 elaborazione 300 CV con preparazione Max Racing

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 249 Maggio 2019 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

 
 
 
 
 
 
 
Cover Elaborare Maggio n° 249 2019

L'articolo Fiat Coupé T20 elaborazione 300 CV con preparazione Max Racing proviene da ELABORARE.

Alfa Romeo Giulietta: prima la noleggi poi la condividi con U-Go

di Redazione

Alfa Romeo ha presentato la nuova Giulietta Model Year 2019 che esalta ancora di più le tradizionali caratteristiche della vettura, ma punta ad anticipare le tendenze soprattutto nella formula di utilizzo: da ora è infatti possibile, per chi sceglie il noleggio in leasing, ricorrere al sistema U-Go by Leasys per affittare la sua auto ad altri utenti, creando un virtuoso sistema di car sharing privato.

MOBILITÀ DEL FUTURO CON U-GO BY LEASYS

La più grande novità sta nel sistema U-Go by Leasys, che lancia per la prima volta in Europa un modello di car sharing privato. Chi prenderà la Giulietta MY19 a noleggio in leasing (diventando così “U-Go Player”) potrà subaffittarla a terzi (gli “U-Go User”) nei momenti di inutilizzo, contenendo i costi del canone mensile. Il servizio è molto semplice: l’U-Go Player indica le fasce orarie di disponibilità dell’auto sulla Leasys App o sul sito del sistema. Qui, gli U-Go User possono scegliere e affittare la vettura che meglio risponde alle loro esigenze. Le tariffe sono decise direttamente dallo U-Go Player, che concorda con lo User anche le modalità di pagamento e di ritiro/consegna del veicolo. Il sistema di mobilità condivisa privata U-Go è stato lanciato da poco in Italia ma verrà esportato in altri paesi europei (Spagna, Francia, Regno Unito) entro settembre 2019.

LEASING BEFREE

La nuova Giulietta si potrà prendere a noleggio tramite un pacchetto leasing offerto dalla Leasys, società controllata dal gruppo FCA. Il pacchetto si chiama BeFree ed è stato scelto dal 40% dei clienti che hanno affittato un auto in Italia dal 2016. L’offerta BeFree propone due prodotti. Il BeFree Light ha un canone mensile fisso di 399 euro che include noleggio per 48 mesi e 60.000 km, assicurazione RCA, assistenza stradale, servizio di infomobilità I-Care, tassa di proprietà e Leasys App. Il BeFree Plus con 100 euro in più aggiunge, ai servizi già disponibili col pacchetto base, assistenza ordinaria e straordinaria, copertura furto e incendio e servizio di riparazione danni. Entrambe le opzioni inoltre non prevedono anticipi da versare oltre al canone mensile e sono gestibili in toto dall’applicazione Leasys App.

ANCORA PIÙ PERSONALIZZAZIONI

La nuova Giulietta MY19 propone una personalizzazione ancora più elevata. La gamma prevede sei allestimenti: Giulietta, Giulietta Business, Giulietta Sport, Giulietta Super, Giulietta Veloce e l’edizione speciale Giulietta Super Launch Edition. Questi si possono abbinare a differenti motori, dal turbobenzina 1.4 da 120 CV ai Multijet 1.6 da 120 CV e 2.0 da 170 CV. Entrambi i Diesel sono disponibili con cambio a doppia frizione Alfa TCT. Disponibili tutte le dotazioni e gli optional delle precedenti serie di Giulietta. Tra questi,  il sistema di infotainment Uconnect Radio Nav con schermo touch da 6,5 pollici o l’impianto frenante maggiorato Brembo.

L'articolo Alfa Romeo Giulietta: prima la noleggi poi la condividi con U-Go proviene da SicurAUTO.it.

Alfaholics GTA-R 290 top car storica elaborazione inglese

di redazione

L’Alfaholics GTA-R 290 è un’elaborazione inglese della storica sportiva italiana Alfa Romeo Giulia Sprint GT, una delle vetture che da sempre sono nel cuore degli appassionati. Infatti l‘Alfa Romeo Giulia Sprint GT, versione coupé della celebre Giulia berlina che segnò un’epoca tra gli anni ’60 e ’70 del secolo scorso, è stata sottoposta ad un incredibile restomod made in England.

Alfaholics GTA-R 290 top car elaborata

La storica top car Alfa Romeo è stata elaborata dall’inglese Alfaholics, una factory nei pressi di Bristol specializzata nel restomod (restauro e modifica) delle Alfa Romeo costruite prima della discussa acquisizione della Casa milanese da parte della Fiat nel 1986. Infatti la non comune passione per le auto del Biscione di mezzo secolo trovò nei fratelli Banks, titolari dell’azienda, dei geniali interpreti che hanno dato vita all’Alfaholics GTA-R 290, un’autentica “bomba” in grado di lasciare di stucco non poche presunte sportive odierne.

Alfaholics GTA-R 290 top car storica elaborazione inglese

Alfaholics GTA-R 290 top car modificata

Per dare vita alla Alfaholics GTA-R 290 è necessaria almeno la scocca di una Giulia Sprint GT di allora, purché nelle serie provviste del caratteristico “scalino” sul frontale. La Casa del Biscione ne produsse parecchie migliaia, quindi la loro reperibilità non è ancora un problema; tuttavia esistono aziende britanniche che producono repliche di qualsiasi componente della vettura inclusa la carrozzeria. Alfaholics procede poi esattamente come sulla Giulia GTA 1600 dell’epoca, ossia priva le auto donatrici delle parti da sostituire rimpiazzandole con altre più leggere. Nel caso specifico cofani e portiere sono realizzati in carbonio, ma in opzione sono disponibili anche in alluminio.

Alfaholics GTA-R 290 top car storica elaborazione inglese

Alfaholics GTA-R 290 top car tuning

Come ogni Alfa Romeo che si rispetti il comparto meccanico della GTA-R 290 è dominato dal propulsore. In questo caso il monoblocco di partenza è il 2 litri dell’Alfa 75 Twin Spark sul quale Alfaholics ha apportato numerosi interventi. La cilindrata infatti è aumentata fino a 2,3 litri, grazie a nuove bielle a corsa lunga e pistoni specifici. Inediti anche l’albero motore alleggerito, la testa stretta a doppia accensione replicata da quella delle GTAm, il sistema di iniezione elettronica singola controllato da una centralina MoTec, i radiatori di acqua e olio ad alte prestazioni, lo scarico sportivo inox e altri dettagli di completamento. Così modificato il propulsore eroga ben 240 CV scaricati a terra attraverso il classico cambio Giulia a 5 marce con rapporti ravvicinati

Alfaholics GTA-R 290 top car storica elaborazione inglese


Cerca la Alfa Romeo Giulia usata su newsauto.it

L’articolo completo con la Alfaholics GTA-R 290 storica elaborata è su Elaborare 247.

Alfaholics GTA-R 290 top car storica elaborazione inglese

(SOMMARIO COMPLETO)

cover Elaborare Marzo n° 247 2019

L'articolo Alfaholics GTA-R 290 top car storica elaborazione inglese proviene da ELABORARE.

Alfa Romeo richiama Giulia e Stelvio: problemi al Cruise Control

di Donato D'Ambrosi

Il potenziale malfunzionamento all’Adaptive Cruise Control sarebbe stato scoperto durante un test drive da un dipendente Alfa Romeo che ha permesso di richiamare circa 60 mila auto nel mondo. Le Alfa Giulia e Stelvio da controllare non avrebbero provocato alcun incidente noto e riconducibile all’anomalia, mentre si sa già quante auto andranno richiamate in Italia, Asia e America.

I MODELLI DA CONTROLLARE

Le auto coinvolte nel richiamo globale sono Alfa Romeo Giulia prodotte tra il 2017 e il 2019 e le Alfa Romeo Stelvio prodotte dal 2018 al 2019. In entrambi i casi il malfunzionamento potrebbe impedire all’Adaptive Cruise Control di disattivarsi in particolari situazioni di guida, come riporta Quattroruote. IN altri casi potrebbero avvenire anche accelerazioni spontanee non richieste dal guidatore.

11 MILA ALFA SOLO IN ITALIA

Le auto interessate al richiamo globalmente sono circa 60 mila, di cui 11 mila vetture solo in Italia. Altre sono così distribuite: 29 mila Alfa Romeo complessivamente da richiamare in America Latina, Europa e Asia e altre 19 mila negli Stati Uniti. Secondo quanto riportato, parte di queste auto si troverebbero già nelle disponibilità di Fiat-Chrysler Automobiles poiché non ancora immatricolate.

L’AGGIORNAMENTO GRATUITO

L’intervento di ripristino del corretto funzionamento dell’Adaptive Cruise Control, consisterà nell’aggiornamento gratuito del software. Tutti i proprietari di Alfa Romeo Giulia e Stelvio interessate al richiamo saranno avvisati da una lettera raccomandata di FCA.

L'articolo Alfa Romeo richiama Giulia e Stelvio: problemi al Cruise Control proviene da SicurAUTO.it.

Alfa Romeo 4C elaborata in Lancia Stratos con preparazione Boldrin Auto

di redazione

Un’Alfa Romeo 4C elaborata e trasformata in Lancia Stratos! L’impossibile preparazione è realizzabile con il kit di trasformazione intercambiabile del tuner Boldrin Auto, che da molti anni produce apprezzate repliche della Lancia 037, partendo dalla base Montecarlo.

Alfa Romeo 4C modificata

L’ultima realizzazione della factory di Albignasego (PD) permette di convertire la splendida Alfa Romeo 4C in una saettante Lancia Stratos! Partendo dalla base della biposto Alfa Romeo, l’intervento di elaborazione di Boldrin Auto prevede la rimozione dei clam anteriore e posteriore, al posto dei quali vengono applicati un nuovo frontale e paraurti posteriore con spoiler.

Alfa Romeo 4C elaborata

Le parti dell’Alfa Romeo 4C elaborata e mutata in Lancia Stratos sono state realizzate in vetroresina e carbonio, riproponendo le forme e i volumi che hanno reso celebre la mitica Stratos, ricreandola in chiave moderna.
Info: Boldrin Auto tel. 049/8804411

L'articolo Alfa Romeo 4C elaborata in Lancia Stratos con preparazione Boldrin Auto proviene da ELABORARE.

Alfa Romeo Giulietta QV elaborata con preparazione 300 CV by Powertech!

di redazione

Questa Alfa Romeo Giulietta QV elaborata con 300 CV dall’officina Powertech di Avezzano (AQ) è estremamente performante e piacevole da guidare. La preparazione si basa sull’adozione di un turbocompressore Garrett GTX 28 abbinato ad un catalizzatore metallico 200 celle, impianto di scarico completo, intercooler frontale maggiorato e, ovviamente, sulla riprogrammazione della centralina elettronica per una corretta messa a punto dei parametri funzionali del motore. In questa configurazione sulla Giulietta Quadrifoglio Verde si è ottenuta una potenza massima di 300 CV con una curva di coppia molto regolare. Naturalmente anche l’assetto è stato adeguato alle prestazioni garantite dal brillante 1.750 Alfa Romeo.
Officina Powertech: Tel.328/3768962


L'articolo Alfa Romeo Giulietta QV elaborata con preparazione 300 CV by Powertech! proviene da ELABORARE.

Alfa Romeo Stelvio preparazione 200 CV con accessori Romeo Ferraris

di redazione


Per la preparazione dell’Alfa Romeo Stelvio il tuner Romeo Ferraris ha elaborato una nuova linea di accessori per rendere davvero speciale il SUV del Biscione, che ha stregato tutti gli appassionati del mondo con la sua capacità di unire la praticità di questa tipologia di vettura all’handling e alle prestazioni irraggiungibili dalle sue concorrenti dirette. L’elaborazione dell’Alfa Romeo Stelvio è davvero speciale e frutto della grande esperienza e inventiva sviluppata negli anni dal tuner milanese.

Alfa Romeo Stelvio preparazione

Alla Romeo Ferraris, nel corso degli ultimi mesi, si è lavorato molto sulle varie versioni dell’Alfa Romeo Stelvio, intervenendo a 360° in modo da esaltarne le potenzialità dinamiche e l’impatto estetico senza stravolgere però i concetti base di un’auto di successo, che deve sempre brillare per la fruibilità nell’uso quotidiano e la comodità. Gli interventi effettuati sulla Stelvio riguardano non solo la meccanica e l’elettronica, ma anche l’estetica.

Alfa Romeo Stelvio preparazione con accessori Romeo Ferraris anteriore

Alfa Romeo Stelvio elaborazione

Il primo intervento di elaborazione sull’Alfa Romeo Stelvio di Romeo Ferraris, come di consuetudine, ha interessato l’elettronica di gestione, partendo dalla base del motore 2.0 Tb Multiair da 200 CV, tra i più accessibili e fruibili dal grande pubblico. Con l’upgrade sviluppato dai tecnici Ferraris è stato possibile ottenere un incremento della potenza di 46 CV e 70 Nm di coppia massima.

Alfa Romeo Stelvio preparazione con accessori Romeo Ferraris - volante

Alfa Romeo Stelvio tuning

La nuova linea tuning sull’Alfa Romeo Stelvio elaborata da Romeo Ferraris prevede a livello di assetto un kit molle H&R per abbassare il corpo vettura che, ovviamente, migliora l’handling, soprattutto nei rapidi cambi di direzione, senza penalizzare il comfort di marcia grazie anche alle nuove geometrie delle ruote appositamente messe a punto.

Alfa Romeo Stelvio preparazione con accessori Romeo Ferraris scarico

Cerca l’Alfa Romeo usata su newsauto.it

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti dell’Alfa Romeo Stelvio by Romeo Ferraris è su Elaborare 246.

 
 

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 246 Febbraio 2019 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Cover Elaborare Febbraio n° 246 2019



L'articolo Alfa Romeo Stelvio preparazione 200 CV con accessori Romeo Ferraris proviene da ELABORARE.

Raduni Club Motori Tuning Dicembre 2018 Calendario Date

di redazione

Eventi motori dicembre 2018! Prima dell’inverno non si raffredda la passione per i raduni club motori tuning, eventi club, fiere, auto preparate e vetture d’epoca, macchine sportive e motori rombanti, feste e tanto divertimento.

15 dicembre Pizzata di fine anno by Drivers | Chiavari (GE) – Drivingmypassion organizza un sabato pre-natalizio molto speciale! Dalle 21.15 alle 23.30 presso la Pizzeria da Claudio in Corso Cristoforo Colombo. Ritrovo dei partecipanti presso l’Apcoa Parking Cattaneo.
Info: Salvatore Tel. 3476306772 – Gerlando Tel. 3281748753

 Pizzata di fine anno by Drivers | Chiavari (GE)

16 dicembre Pranzo di Natale Alfa Romeo – I Club Alfa di Toscana e Marche organizzano un pranzo di Natale davvero speciale all’insegna del Biscione! ad estrazione durante il pranzo un regalo speciale per i partecipanti: fino a 4 giri da pilota con Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio su 16 circuiti disponibili.
Programma:
– Ore 11.00-12.30 ritrovo nel centro storico di Citerna (PG) per accreditamenti, esposizione statica delle vetture in Corso Garibaldi e la possibilità di effettuare giro turistico in uno dei Borghi più belli d’Italia con brindisi prima della partenza alla volta del ristorante.
– Ore 12.30 partenza alla volta del ristorante
– Ore 13.00 pranzo di Natale presso ristorante La Pieve Antica – Loc. Monterchi
Info: Marco 329/4773239 (Toscana) – marco@alfaraceproject.it – Matteo 328/5427349 (Marche) matteo.giuliani.84@gmail.com

16 dicembre Natale in tuning | Partinico (PA) Ronnj Ruvolo, presidente del Ronnjart Tuning Show, organizza in collaborazione con Elaborare un evento motoristico presso la stazione di servizio energia del Brugnano Cafè in contrada Milioto, SS 113 Km 306. La manifestazione ospiterà auto d’epoca ed elaborate, truck, gare SPL, tuning, rombo e audio. Le misurazioni saranno effettuate al coperto.
Info: Salvo 328/6218544 – Pietro 329/6111550 – Ronnj 380/6916936

L'articolo Raduni Club Motori Tuning Dicembre 2018 Calendario Date proviene da ELABORARE.

Alfa Romeo 156 2.0 TS elaborata con preparazione Risi Engineering

di redazione

L’Alfa Romeo 156 2.0 TS elaborata con preparazione Risi Engineering, con i suoi 265 CV di potenza e 273 Nm di coppia, forte di un bel compressore volumetrico, è un’Alfa da corsa autentica che non può che suscitare dei pensieri nostalgici!

Alfa Romeo 156 2.0 TS elaborata

L’Alfa Romeo 156 2.0 TS elaborata che abbiamo provato è la 156 racing utilizzata nel Trofeo Monomarca, Noi abbiamo scovato e testato la sua versione “entry-level”, quella con cui si faceva le ossa in un campionato che si disputava all’interno del CIVT (Campionato Italiano Velocità Turismo) dove le auto erano tutte uguali, preparate alla stessa maniera dall’Alfa Corse. L’Alfa Romeo 156 2.0 TS elaborata con preparazione Risi Engineering attualmente vanta circa 265 CV e una preparazione che, pur non tradendo lo spirito originale, è sicuramente più estrema ed efficace. La cura è stata effettuata dall’attuale proprietario Massimiliano Risi, della Risi Engineering di Carpi (MO). Abbiamo messo alla frusta questa vettura sulla pista di Marzaglia, nostra abituale sede di test.

Alfa Romeo 156 2.0 TS elaborata con preparazione Risi Engineering

Alfa Romeo 156 2.0 TS modificata

Sull’Alfa Romeo 156 2.0 TS modificata davanti c’è il 2 litri Twin Spark che di serie aveva 155 CV. La minima elaborazione consentita dal trofeo spostava di poco l’ago della potenza. Il tuner emiliano Risi Engineering ha apportato delle fondamentali modifiche per tirare fuori qualche cavallo in più e rendere la sua 156 competitiva anche oggi. Così ha cambiato i pistoni originali con quattro stampati, sostituito l’albero a camme e, soprattutto, montato un compressore volumetrico. Nell’Alfa Romeo 156 2.0 TS modificata sono nuovi anche lo scarico da 70 mm libero, i collettori e chiaramente l’elettronica. .

Alfa Romeo 156 2.0 TS tuning

Riguardo al tuning di assetto e freni sulla Alfa Romeo 156 2.0 TS elaborata non è rimasto più nulla dell’originale Alfa 156 del Trofeo. Tanto per cominciare, al posto degli originali cerchi da 15” ne troviamo altri di dimensioni maggiorate, precisamente da 17”; ciò ha comportato anche l’allargamento dei passaruota e della stessa carreggiata. Davanti ci sono i freni a 4 pompanti Brembo con dischi da 330 mm autoventilati. Dietro invece sono state cambiate solo le pastiglie, che sono Ferodo come quelle anteriori. I tubi sono in treccia. Tutto questo, ovviamente, in funzione del nuovo livello di potenza.

Scheda tuning Alfa Romeo 156 2.0 TS Risi Engineering

Motore
Bielle equilibrate e pallinate
Albero motore equilibrato
Pistoni stampati CPS
Alberi a camme Colombo & Bariani
Condotti testata lavorati
Compressore volumetrico integrato nel collettore di aspirazione
Intercooler acqua-aria
Pompa olio modificata
Coppa con paratie antisbattimento
Elettronica EFI
Aspirazione con filtro BMC
Collettore di scarico 4/2/1
Scarico completo da 70 mm artigianale in inox
Radiatore acqua in alluminio

Cambio
Cambio 5 marce ad innesti frontali
Differenziale autobloccante a dischi
Coppie coniche con diversi rapporti
Frizione bidisco da 140 mm
Volano in acciaio leggero

Assetto e pneumatici
Ammortizzatori anteriori e posteriori Öhlins con regolazione estensione e compressione con serbatoio esterno
Regolazione completa angoli di assetto
Cerchi da 17” N. Technology
Pneumatici slick Pirelli 240/620-17

Freni
Pinze 4 pompanti anteriori Brembo
Dischi anteriori da 330 mm
Pastiglie ant. + post. Ferodo
Tubi freno in treccia

Interni
Sedile Sabelt
Cinture Sabelt
Cruscotto digitale AIM
Pannelli porta in carbonio
Leva marce alta Bacci
Serbatoio di sicurezza al posto della ruota scorta
Tubi benzina in calza di acciaio
Ripartitore frenata

Motore Alfa Romeo 156 2.0 TS elaborata con preparazione Risi Engineering

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti dell’Alfa Romeo 156 2.0 TS elaborata con preparazione Risi Engineering è su Elaborare 243.

Motore Alfa Romeo 156 2.0 TS elaborata con preparazione Risi Engineering

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 243 Novembre 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare 243 magazine novembre 2018

L'articolo Alfa Romeo 156 2.0 TS elaborata con preparazione Risi Engineering proviene da ELABORARE.

Elaborare Novembre n° 243 2018

di redazione

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 243 Novembre 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

app-digitali-magazine-tuning-elaborare

COVER – ABARTH 500 DA RECORD CON 424 CV!!! Sezione speciale CLASSIC con la mitica ALFA ROMEO GTAM – 2000 GTV

Test Drive con Mitsubishi Lancer EVO VIII 442 CV by De Mitri, Abarth 500 “Speedy” 424 CV e Abarth 595 Competizione 262 CV by Gemelli Motors, Subaru Impreza STi 366 CV by Ganazzin, Ford Escort RS Cosworth 364 CV by Al.Pe.2 Motors e Alfa Romeo 156 2.0 TS 265 CV by Risi Engineering e tanto altro che trovi nel sommario completo con tutti i contenuti di Elaborare 243 Novembre 2018 CLICCA QUI

Passa in edicola ed acquista il nuovo numero! 

(dal 10 novembre in tutta Italia)

(SOMMARIO COMPLETO)

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 243 Novembre 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare 243 magazine novembre 2018

L'articolo Elaborare Novembre n° 243 2018 proviene da ELABORARE.

Raduni Club Motori Tuning Novembre 2018 Calendario Date

di redazione

Eventi motori novembre 2018! Con l’autunno si attenua la passione per i raduni club motori tuning, eventi club, fiere, auto preparate e vetture d’epoca, macchine sportive e motori rombanti, feste e tanto divertimento.

4 novembre Finale Regionale 3X |Partinico (PA) – Francesco Siragusano, Ronnj Art e altri amici del tuning, in collaborazione con Elaborare, organizzano un evento tuning nell’area di servizio energia Brugnano Cafè. Gare di tuning, Spl, audio, Top 20 e expo.
Info: Andrea 339/2061514  – Ronnj 380/6916936 – Peppe 328/5686096

10-11 novembre 5° Meeting Fiat 500 “IBLEIDE” | Chiaramonte Gulfi – Ragusa (RG) – Arte, Cultura e Tradizioni Iblee in un tour emozionante con i mitici Cinquini storici del Fiat 500 Club Italia.
Info: tel. 0182/580592 – FB Fiat 500 Club Italia

11 Novembre XII Meeting d’Autunno Città di Bra (CN) | Bra (CN) – Tante Fiat 500 per l’appuntamento piemontese organizzato dal Fiat 500 Club Italia.
Info: tel. 0182/580592 – FB Fiat 500 Club Italia

11 Novembre Caffè Alfista | Catanzaro – Un Incontro per alfisti e fan del Biscione con appuntamento alle ore 10.00 al Bar Caffetteria Moulin Rouge, a seguire alle ore 12.30 con adunata e foto presso il Parcheggio Funicolare.
Info: FB Caffè Alfista

11 Novembre 24º Meeting delle Fiat 500 e derivate | Bagnacavallo (RA) – L’evento diventato oramai un classico per tutti gli appassionati di auto d’epoca raduna ogni anno le mitiche Fiat 500 in quella Romagna, terra nota per la sua grande ospitalità e per la passione “de mutor”. Appuntamento dalle ore 8.30 con il Circolo Autostoriche Romagnolo e il Gruppo Piloti Bagnacavallese, organizzatori dell’evento con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo e della Protezione Civile, per una manifestazione che vedrà numerose autovetture e alcuni modelli rarissimi, oramai “fuori” dalle strade da diverse decine di anni, altri bizzarri, originali, unici ma tutti rigorosamente Fiat 500 o derivate (topolino, bianchina e fuori serie). Oltre alle Fiat 500 si potranno ammirare anche altri modelli di auto d’epoca che non mancheranno di aggregarsi all’apprezzato evento bagnacavallese. Il programma della manifestazione prevede il ritrovo dei partecipanti nella centrale Piazza della Libertà, dove gli autoveicoli rimarranno “in mostra” dalle 8,30 alle 10. Da qui partirà per le vie del paese il corteo coloratissimo, festoso e “strombazzante” di tutte le 500 intervenute che sfileranno facendo soste al Calzaturificio Emanuela (zona Artigianale, direzione Ravenna) e poi nelle campagne circostanti nei pressi del Bar “Il Ponte” di Villaprati. Alle ore 12.30 accompagnatori e simpatizzanti chiuderanno il meeting a tavola al Ristorante “Bocon Divino”, dove avverranno anche le premiazioni.
Info: Circolo Autostoriche Romagnolo tel. 333/2348087

11 Novembre Finale Regione Lazio Trofeo Master Cup | Latina – L’evento organizzato da Mastersopund Studio’s, con il patrocinio di Elaborare e in collaborazione con New Bi.Bi tuning Club Roma, vedrà gare di tuning, rombo, dj, Spl con premiazioni dei Campioni 2018. Appuntamento dalle ore 09.00 alle 21.00 presso il Bar tavola calda la Pergola a Cisterna di Latina (LT).
Info: tel. 331/8418144 – FB Trofeo Master Cup

18 novembre Raduno di Beneficenza | Lamezia Terme (CZ) –  La terza edizione del raduno di beneficenza organizzato dal DeA Tuning Club, a favore della fondazione Ronald McDonald. L’evento, patroicinato da Elaborare, si svolgerà presso il McDonald’s in via del Progresso, con parte del l’incasso che verrà devoluto in beneficenza alla fondazione Ronald McDonald, un’associazione no profit che, dal 1974,ha per obiettivo quello di creare, trovare e supportare programmi che migliorino la salute e il benessere dei bambini e delle loro famiglie attraverso la costruzione, l’acquisto o la gestione di Case Ronald e di Family Room per offrire ospitalità e assistenza ai bambini malati e alle loro famiglie durante il periodo di cura o terapia ospedaliera.
Info: FB DeA tuning Club

 

L'articolo Raduni Club Motori Tuning Novembre 2018 Calendario Date proviene da ELABORARE.

Alfa Romeo Giulia Veloce elaborata con preparazione DMP Motors

di redazione

L’Alfa Romeo Giulia Veloce elaborata con preparazione DMP Motors ha il suo punto forte nel motore  turbodiesel che ora sviluppa 248 CV (+38cv) di potenza e 597 Nm di coppia.

Alfa Romeo Giulia Veloce elaborata

L’Alfa Romeo Giulia elaborata con preparazione DMP Motors è quel tassello che rende il motore 2.2 diesel più godibile e sfruttabile. Certo la pista non è il suo terreno di battaglia ideale, mentre l’upgrade è sicuramente più adatto per l’utilizzo stradale. La preparazione della Alfa Romeo Giulia Veloce così modificata si confà abbastanza bene con la meccanica di serie, che quindi non richiede adeguamenti eccessivi.

Alfa Romeo Giulia Veloce elaborata con preparazione DMP Motors

Alfa Romeo Giulia Veloce tuning 

Per quanto riguarda gli step futuri del tuning della Alfa Romeo Giulia Veloce, si punta ad effettuare solo una mappa leggermente più spinta, ma quando sarà veramente studiata per bene. Intanto sfruttando le linee del frontale della Alfa Romeo Giulia Veloce, molto pulite, toglie semplicemente la targa. Nessuno se ne accorge e il look dell’auto ne guadagna…

Scheda tuning Alfa Romeo Giulia Veloce modificata

Motore: Centralina rimappata da DMP

Estetica

Calotte specchi carbonio
V frontale in carbonio
Spoiler posteriore in carbonio
Minigonne in carbonio
Battitacco illuminato in carbonio
Cornice cromata a/c
Portaoggetti nelle portiere e bracciolo personalizzate
Bocchette aria condizionata in carbonio 5d
Valvole pneumatici con logo Alfa in alluminio
Tappo gasolio in alluminio
Tappo olio in alluminio
Kit borsa lavaggio
Tappeto baule sia rigido che morbido

Costo totale intervento tuning oltre 4.000 Euro

Alfa Romeo Giulia Veloce elaborata con preparazione DMP Motors

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Alfa Romeo Giulia Veloce elaborata da DMP Motors è su Elaborare 239.

Alfa Romeo Giulia Veloce elaborata con preparazione DMP Motors

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 239 Giugno 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare 239

L'articolo Alfa Romeo Giulia Veloce elaborata con preparazione DMP Motors proviene da ELABORARE.

Alfa Romeo MiTo 1.4T elaborata con preparazione Invedesign

di redazione

L’Alfa Romeo MiTo 1.4T elaborata da Invedesign di Bargano (LO) è una vettura compatta preparata con un tuning alla maniera della versione GTA , con 221 CV di potenza e 305 Nm di coppia, esterni e interni spettacolari, un’auto disegnata e realizzata con coraggio!

Alfa Romeo MiTo 1.4T elaborata carrozzeria

A prima vista però è la carrozzeria che la fa da padrona; essa vanta infatti moltissimi particolari rivisti e creati da zero avendo ben presente la concept GTA della MiTo originale Alfa, come ispirazione, non come “comandamento” da seguire passo dopo passo. Il cofano motore, ad esempio, è anche più aggressivo di quello proposto a suo tempo a Ginevra. Qui ci sono due prese dell’Alfa 147 Cadamuro Design, i profili neri che si allungano sui gruppi ottici, i fendinebbia wrappati, la lama frontale e il gancio da competizione.

Alfa Romeo MiTo 1.4T preparata interni

Un insieme di soluzioni originali e altre meno hanno interessato, e quasi stravolto, l’abitacolo di quella che era una semplice MiTo 1.4. Così è veramente difficile iniziare a descriverla… magari possiamo partire dai sedili anteriori che provengono da una Punto Abarth, ma hanno in testa il logo Alfa. Tutta la vettura è stata ricoperta da uno strato di pelle con impunture rosse dal sapore Alfa e racing, distribuite omogeneamente anche sul cielo del tetto.

Alfa Romeo MiTo 1.4T tuning motore

Pur trattandosi di un tuning d’ispirazione estetica, non si è tralasciata la parte meccanica. Il motore 1.4T da 155 CV originali è stato rivisto abbastanza approfonditamente fino a raggiungere 221 CV e 305 Nm di coppia, rimappando la centralina, rifacendo l’aspirazione e lavorando sul turbo con un kit Forge Motorsport. Gli iniettori e la frizione sono quelli della Grande Punto Abarth EsseEsse. Lo scarico ha il centrale Magneti Marelli con valvola elettronica e finali artigianali. E appena aperto il cofano motore, ecco il copribatteria a forma di pezzo Lego: un po’ d’ironia che ci vuole sempre!

Alfa Romeo MiTo 1.4T elaborata con preparazione Invedesign

Scheda tuning Alfa Romeo MiTo 1.4T modificata

Motore

Centralina Serial Tuning
Aspirazione fratelli Negrente
Turbina IHI modificata
Intercooler Forge Motorsport
Tubi siliconici Forge Motorsport
Wastgate e pop-off Forge Motorsport
Filtro aria Forge Motorsport
Iniettori Abarth Grande Punto
Kit frizione Abarth Grande Punto EsseEsse
Collettori di scarico Abarth Grande Punto EsseEsse
Scarico con centrale Magneti Marelli e finale Supersprint

Interni

Sedili anteriori Punto Abarth con logo Alfa Romeo
Rivestimento totale pelle nera e impunture rosse artigianale
Volante con inserti in carbonio
Bocchette aerazione Mercedes Classe A AMG
Tappi benzina e olio Alfa Romeo Giulietta
Copribatteria Lego
Illuminazione interna Led rossi
Strumentazione aggiuntiva con temperatura acqua, olio, manometro e voltmetro

Carrozzeria

Cofano motore con prese d’aria Alfa 147 Cadamuro Design
Cofano bad look
Gancio traino da competizione
Riposizionamento logo Alfa su musetto
Fendinebbia wrappati rossi
Lama anteriore Lester
Vetri oscurati
Minigonne Lester
Prese d’aria laterali replica GTA
Eliminazione frecce
Prese d’aria posteriori 500 Abarth
Spoiler Lester
Fari artigianali con logo Alfa Romeo
Illuminazione sottoscocca Led rossi
Pinze freno rosse Alfa Romeo

Assetto

Sospensioni regolabili a ghiera solo altezza V-Maxx
Cerchi in lega Schmidt ant. 8.5 canale post 9.5
Kit Camber ant. 1,5”, post. 2.5”
Pneumatici Toyo 215/40 R18

Costo totale intervento tuning 16.000 Euro

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Alfa Romeo MiTo 1.4T è su Elaborare 239.

Alfa Romeo MiTo 1.4T elaborata con preparazione Invedesign

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 239 Giugno 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare 239

L'articolo Alfa Romeo MiTo 1.4T elaborata con preparazione Invedesign proviene da ELABORARE.

Elaborare Giugno n° 239 2018

di redazione

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 239 Giugno 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

app-digitali-magazine-tuning-elaborare
COVER – TOP 5 SUBARU IMPREZA STi le più potenti provate da ELABORARE

Test Drive con Alfa Romeo MiTo 1.4T 221 CV| Invedesign, Alfa Romeo Giulia Veloce 248 CV | DMP Motors, Fiat Coupé 20V Turbo 420 CV | CDT, Lanci Beta Montecarlo 293 CV | MD Engineering, Subaru Impreza STi | Cicale Racing 533 CV e tanto altro che trovi nel sommario completo con tutti i contenuti di Elaborare 239 Giugno 2018 CLICCA QUI

Passa in edicola ed acquista il nuovo numero! 

(da lunedì 4 giugno a MILANO, giovedì 7 giugno Roma, 9/10/11 giugno tutta Italia)

(SOMMARIO COMPLETO)

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 239 Giugno 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare 239

L'articolo Elaborare Giugno n° 239 2018 proviene da ELABORARE.

Alfa Romeo 155 V6 TI da 500 CV pilotata da Antonino La Vecchia supercampione CIVM

di redazione

Alla guida dell’Alfa Romeo 155 V6 TI da 500 CV Antonino La Vecchia il velocissimo pilota lucano che ha conquistato due campionati assoluti e uno di classe nelle stagioni ’96, ’97 e ’98 del CIVM. L’Alfa Romeo 155 V6 TI è proprio una vettura estrema, potente, rabbiosa in grado di regalare emozioni forti in pista come in circuito, un’auto da competizione d’altri tempi che è stata la regina del CIVM ed ha trovato in Antonino La Vecchia il suo più valido alfiere, anzi un vero mattatore con un palmarès di ben 33 vittorie consecutive. Abbiamo avuto il privilegio di incontrare Antonino La Vecchia, che ha ripercorso la sua straodinaria avventura nel motorsport.

Avvio difficile – Nata per sostituire l’Alfa Romeo 75, secondo i voleri della nuova proprietà Fiat, la 155 doveva “rinnegare” lo schema classico delle medie Alfa Romeo, quello che fino ad allora era stato il marchio di fabbrica delle berline di Arese: propulsore longitudinale e trazione posteriore, con cambio, differenziale e freni in blocco al retrotreno, sospensioni a quadrilatero all’anteriore e a ponte rigido de Dion al posteriore.

Dalla GTA alla TI – Nel 1993 il nuovo regolamento del Superturismo Italiano mette fuori gioco la 155 GTA, ma in Alfa Corse nessuno si perse d’animo impiegandola come base di partenza per la nuova TI rispondente ai regolamenti FIA classe D1: spinta da un motore 2.500 V6 di 60° da 420 CV a 12.000 g/m, ed equipaggiata con una sofisticata trazione integrale, l’Alfa Romeo 155 V6 TI era a tutti gli effetti un prototipo con telaio tubolare e cambio sequenziale. L‘Alfa Romeo partecipò al DTM 1993 con 4 vetture, battendo la concorrenza della Mercedes-Benz e successivamente della Opel.

ANTONINO LA VECCHIA MATTATORE DEL CIVM

Alfa Romeo 155 V6 TI, però, non andò in pensione perché già da qualche tempo, un velocissimo e caparbio pilota lucano si era messo in testa di scrivere il suo nome accanto a quello della vettura nell’Albo D’oro delle gare in salita. Stiamo parlando di Antonino La Vecchia, il mattatore del CIVM negli anni ’90, con un record di 33 vittorie consecutive di classe dal 1996 al 1998. Questa che vedete è la “sua” 155 V6 TI, proprio quella con cui ha conquistato il Titolo Assoluto nel 1997 e la nostra è l’unica rivista che ha avuto il privilegio di provarla.

L’esordio nel CIVM“L’avventura della 155 V6 TI nel CIVM è tutto merito di mio papà Leandro” ricorda Antonino La Vecchia quando gli chiediamo di chi sia stata l’idea di cimentarsi con una vettura del genere in un Campionato così difficile. In effetti la trovata era piuttosto geniale…Bisogna considerare, infatti, che una sola tappa del Campionato DTM si svolgeva in Italia, al Mugello, e rappresentava l’unica chance per vedere questa “belva” in azione. La proposta ebbe successo e così, al Team di Antonino capitanato dal padre Leandro, venne affidata una 155 V6 TI; un’auto da circa 800.000.000 di Lire di allora (attualmente circa 600.000 Euro), di cui la Casa madre voleva conoscere costantemente gli spostamenti a mezzo fax! La stagione 1996 inizia così nel 1995…
Alfa Romeo 155 V6 TI

Com’è fatta l’Alfa 155 V6 TI

I tecnici dell’Alfa Romeo hanno praticamente riprogettato la 155 V6 TI in funzione delle tre grandi modifiche apportate al regolamento DTM ’95 e ITC ’96, concedendo quindi la massima libertà di scelta per lo schema delle sospensione, non più vincolata a quello dell’auto di serie; inoltre è stata offerta la possibilità di utilizzare la servoassistenza idraulica a controllo elettronico, limitatamente alla gestione del cambio, escludendo però il controllo delle sospensioni e permettendo l’utilizzo di un secondo serbatoio benzina collocato nell’abitacolo all’interno del semipasso posteriore.
Con la nuove modifiche dell’ultima versione i costi di questa Alfa Romeo 155 V6 Ti sono stati pari a 1 miliardo e 600 milioni di lire.

Scheda tecnica Alfa Romeo 155 V6 TI

Motore: 6 cilindri a V di 90° 2500 cm3
Potenza max: 494 CV a 11.500 g/m
Coppia max: 300 Nm
Cambio: x-trac sequenziale elettro attuato 6M + RM
Frizione: tridisco in carbonio
Trasmissione: integrale, differenziali autoboloccanti meccanici anteriori e posteriori, giunto viscoso centrale
Freni: Brembo ant. 380 mm, pinza in MMC 8 pistoni e doppia pastiglia posteriori 330 mm, pinza in MMC 4 pistoni, ABS Bosch
Scocca: materiali compositi carbonio-alluminio-titanio
Peso: 1.050 kg
Ruote: cerchi OZ 18″, pneumatici Pirelli 245/64.5 18
Prestazioni: 0-100 km/h in 2,8 sec.
Velocità max: da 200 a 320 km/h (secondo i rapporti)

L’articolo completo con tutti i dettagli della straordinaria avventura motoristica di Antonino La Vecchia e il test drive con l’Alfa Romeo 155 V6 TI è su Elaborare 237.

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 237 Aprile 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

 

L'articolo Alfa Romeo 155 V6 TI da 500 CV pilotata da Antonino La Vecchia supercampione CIVM proviene da ELABORARE.

❌