Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Alfa Romeo 155 Gruppo N auto storica elaborata con preparazione Scuderia del Portello

di redazione

L’auto storica Alfa Romeo 155 Gruppo N elaborata con preparazione Scuderia del Portello è una 2.0 Twin Spark 16V ed è stata realizzata nel 1995. Infatti negli anni ’90 il modello Alfa Romeo vincente, o comunque da battere in tutte tre le categorie, era l’Alfa 155.

Noi di Elaborare abbiamo trovato una delle poche auto di Gruppo N assemblate direttamente in Fiat Auto Corse nel 1995 e poi usata, oltreché per le competizioni del CIVT, anche per un concorso di guida indetto dall’Alfa Romeo e denominato “Il Pilotino” che, sotto gli occhi vigili della Scuola di Guida Sicura di Andrea De Adamich, avvicinava alla pista i clienti sportivi giovani della Casa del Biscione.

Alfa Romeo 155 Gruppo N elaborata

Questa Alfa Romeo 155 2.0 Twin Spark 16V è l’ultima vettura di Gruppo N allestita direttamente nel reparto corse di Fiat Auto SpA, usata per un certo periodo dalla Scuola di Guida Sicura di De Adamich e poi passata di mano alla Scuderia del Portello, che la fece correre nel CIVT con equipaggi femminili che si aggiudicarono la categoria per due anni di seguito e successivamente nel Campionato Italiano Salita CIVM.

L’accuratezza della preparazione ufficiale dell’Alfa Romeo 155 Gruppo N si nota subito nei dettagli del roll-bar a gabbia, dotato di traverse di irrigidimento nella zona posteriore dell’abitacolo, di prolunghe fino al vano motore, di rinforzi porta a croce e soprattutto saldato in dodici punti alla carrozzeria in modo da rendere la scocca il meno possibile sensibile alle torsioni.

Alfa Romeo 155 Gruppo N auto storica elaborata con preparazione Scuderia del Portello

Alfa Romeo 155 Gruppo N modificata

A livello di assetto l’Alfa Romeo 155 Gruppo N monta cerchi OZ Racing da 15” e pneumatici slick. La quasi totalità della ciclistica, vale a dire dischi freno, pinze e impianto frenante sono quelli d’origine; solo il materiale d’attrito è sostituito con pastiglie racing più performanti e resistenti all’usura.

Fermo restando il discorso relativo al propulsore, il 4 cilindri in linea 2 litri Twin Spark a 16V da 150 CV, che deve rimanere strettamente di serie, le uniche modifiche meccaniche ammesse sono l’equilibratura delle parti rotanti e l’accurata messa a punto generale, con la possibilità di recuperare qualcosina dal terminale di scarico che può essere liberato. La mappatura della centralina elettronica provvede a recuperare qualche cavallo, ma si tratta di incrementi di potenza relativamente contenuti.

Alfa Romeo 155 Gruppo N modificata

La preparazione di Gruppo N fa dell’Alfa Romeo 155 una vettura da competizione molto facile da interpretare, anche in condizione di guida al limite o su fondi particolarmente insidiosi, rendendola accessibile anche ai piloti dilettanti per un giusto approccio alle gare youngtimer senza un grande esborso di capitale.

Scheda tuning Alfa Romeo 155 Gruppo N
Rinforzi scocca con ripasso saldature
Roll-bar a gabbia a 12 punti di fissaggio
Barra duomi
Pannelli porta in materiale ignifugo
Ganci fermacofano a baionetta
Cinture OMP a 5 punti di fissaggio
Volante scamosciato Isotta
Impianto staccabatteria con comando interno ed esterno
Pedaliera in alluminio
Poggiapiedi pilota in carbonio
Estintore brandeggiabile 2.5 kg a polvere
Bilanciatura albero motore e volano
Rimappatura centralina
Potenza stimata 170 CV a 7.000 g/m
Pompa benzina elettrica
Serbatoio di sicurezza 60 litri
Ammortizzatori artigianali con tarature specifiche
Molle a spira stretta montate su piattelli regolabili in altezza
Ruote in lega OZ Racing 6Jx15”
Pneumatici slick Yokohama

Alfa Romeo 155 Gruppo N auto storica elaborata con preparazione Scuderia del Portello

Cerca l’Alfa Romeo 155 usata su newsauto.it

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Alfa Romeo 155 Gruppo N by Scuderia del Portello è su Elaborare 250.

Alfa Romeo 155 Gruppo N auto storica elaborata con preparazione Scuderia del Portello

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 250 Giugno 2019 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare Giugno n° 250 2019



L'articolo Alfa Romeo 155 Gruppo N auto storica elaborata con preparazione Scuderia del Portello proviene da ELABORARE.

A112 Abarth auto storica elaborata con preparazione Scuderia Tricolore

di redazione

L’auto storica A112 Abarth elaborata 90 CV, con preparazione Scuderia Tricolore di Ezio Campoli, è piccola, veloce e pungente, una micro bomba con il set-up pronto-gara.

Abarth A112 elaborata

Per realizzare questa A112 Abarth elaborata da Campoli è stato smontato direttamente il motore per sistemare il volano e altri particolari, tanto per essere sicuro di aver ripristinato tutto nel migliore dei modi e potersi godere la vettura al massimo delle sue possibilità.

Per adesso, infatti, il proprietario ha deciso di doversi necessariamente sgranchire le “gomme” in pista; quindi dopo diversi anni di interventi è arrivato il momento di rimettere casco, tuta e guanti per partecipare di nuovo alle competizioni.

A112 Abarth auto storica elaborata con preparazione Scuderia Tricolore

Abarth A112 preparata

L’Abarth A112 preparata dalla Scuderia Tricolore è una piccola peste che digerisce le curve in rapida sequenza. Bisogna interpretare la risposta dell’acceleratore e del motore, che ha bisogno anche di essere settato ad hoc per ogni tipologia di pista in modo da evitare scherzetti di carburazione, ma quando si toccano le giuste note la melodia è presto composta.

Scheda tuning A112 Abarth by Scuderia Tricolore
Motore 1.050 cc 112 A.2000
Pistoni maggiorati a 67,6 mm (no stampati)
Valvole maggiorate sia aspirazione che scarico
Testa lavorata, rapporto di compressione 11:1
Albero a camme Colombo & Bariani tipo 690s
Volano alleggerito, equilibrato insieme all’albero motore
Bielle bilanciate
Accensione elettronica Marelli
Cambio ravvicinato 4 marce Sascha Motorsport
Assetto T.S.
Telaio rinforzato tramite saldature
Sospensioni Tecno Suspension
Ammortizzatori by Manna con regolazione molle di precarico
Rollbar Sassa con X centrale
Cerchi 7Jx13” ET7
Gomme Slick Avon 7×19.5-13 o Dunlop 185×49-13

A112 Abarth auto storica elaborata con preparazione Scuderia Tricolore

Cerca la Autobianchi A112 Abarth usata su newsauto.it

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della A112 Abarth by Scuderia Tricolore è su Elaborare 250.

A112 Abarth auto storica elaborata con preparazione Scuderia Tricolore

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 250 Giugno 2019 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare Giugno n° 250 2019

L'articolo A112 Abarth auto storica elaborata con preparazione Scuderia Tricolore proviene da ELABORARE.

Autobianchi A112 Abarth auto storica elaborata 100 CV con preparazione Campoli Motorsport

di redazione

L’auto storica Autobianchi A112 Abarth elaborata 100 CV con preprazione di Campoli Motorsport si ritrova tutta l’essenza delle corse vecchio stampo: vetture leggerissime con un grip enorme, piccoli motori aspirati che girano come frullini, zero elettronica e la consapevolezza di non poter sbagliare. E’ bene ricordare che la Autobianchi A112 Abarth è stata per anni la “palestra” dei campioni: un’auto economica, ma impegnativa con la quale distinguersi nei vari Trofei e Campionati.

Autobianchi A112 Abarth elaborata

La bellissima auto storica A112 Abarth elaborata da Ezio Campoli è una vettura impegnata nelle gare storiche in salita nel combattuto Gruppo 5, in cui ha vinto il Campionato Italiano di categoria con il pilota Marco Mandolesi. Acquistata in Sicilia, è stata aggiornata e ulteriormente potenziata per adeguarla alle gare riservate alle auto storiche. Il motore di questa leggendaria belvetta è un pezzo di storia automobilistica italiana. Si tratta del 4 cilindri ad aste e bilancieri derivato Fiat 600, portato alla cilindrata di 1.050 cc.

Autobianchi A112 Abarth modificata

Sulla Abarth A112 Abarth il motore 1.050 cc preparato da Campoli Motorsport c’è proprio una testa 4 condotti PLR di Peppe La Russa, con valvole maggiorate, pistoni stampati CPS, albero a camme con profilo racing mosso da doppia catena di distribuzione (la prudenza non è mai troppa…), bielle originali con bulloneria di derivazione FIAT T-Jet Abarth 595 Turbo, albero motore e volano equilibrati. L’alimentazione, ovviamente, è affidata ad una coppia di carburatori doppio corpo Weber DCOE, mentre lo scarico completo con collettore 4 in 1 è CECAM.

Autobianchi A112 Abarth auto storica elaborata 100 CV con preparazione Campoli Motorsport

Autobianchi A112 Abarth tuning

Il tuning sulla Autobianchi A112 Abarth l’ha vista equipaggiata con tutti gli accorgimenti obbligatori per competere nelle gare in salita o utili per ridurre il peso e risultare competitivi. I punti di traino anteriore e posteriore, i ganci ferma cofano, quest’ultimo della quinta serie, e lo staccabatteria rientrano nella prima categoria, mentre l’eliminazione dei paraurti e dei vetri anteriori, in questo caso a favore di elementi in lexan, contribuiscono al peso anoressico della vettura. I cerchi originali hanno lasciato il posto a degli Speedline sempre 13″, ma con canale 6″.

Scheda tuning Autobianchi A112 Abarth by Ezio Campoli
Pistoni stampati CPS
Bielle originali lavorate con bulloni FIAT T-Jet
Doppia catena di distribuzione
Albero motore e volano equilibrati
Albero a camme in acciaio con profilo racing
Testata 4 condotti PLR con valvole maggiorate
Due carburatori doppio corpo Weber DCOE
Accensione elettronica Marelli
Impianto di scarico completo CECAM
Cambio ravvicinato Bacci con autobloccante
Pompa benzina elettrica
Scocca rinforzata
Bracci sospensioni su uniball con modifica per regolazione camber
Ammortizzatori regolabili
Scatola sterzo ravvicinata
Barre duomi anteriore e posteriore

Costo totale preparazione motore 10.000 Euro

Autobianchi A112 Abarth auto storica elaborata 100 CV con preparazione Campoli Motorsport

Cerca la Autobianchi A112 Abarth usata su newsauto.it

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Autobianchi A112 Abarth by Campoli Motorsport è su Elaborare 248.

Autobianchi A112 Abarth auto storica elaborata 100 CV con preparazione Campoli Motorsport

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 248 Aprile 2019 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€  VERSIONE PDF ON LINE ACQUISTA QUI 


L'articolo Autobianchi A112 Abarth auto storica elaborata 100 CV con preparazione Campoli Motorsport proviene da ELABORARE.

Opel Manta GTE 1976 auto storica elaborata con preparazione Pole Position Garage

di redazione

La Opel Manta GTE 1976 è un’auto storica elaborata con preparazione Pole Position Garage e una potenza di 158 CV a 6.200 g/m. Si tratta di una vera talebana dei traversi della vittoriosa famiglia rally delle Opel a trazione posteriore. La caratteristica di tutti i modelli della Opel dei fortunati anni ’70 del ‘900 era un’estrema facilità di guida che spingeva ogni pilota ad esibirsi in “numeri” di alta acrobazia con controsterzi da manuale.

Opel Manta GTE 1976 auto storica elaborata

Questa Opel Manta 1.9 GTE del 1976 è una vettura elaborata che ai tempi disputò vari rally e che ora, restaurata da Pole Position Garage, è utilizzata prevalentemente nelle gare regolarità sport e a media. La Opel Manta GTE 1976 nasce con un motore di cilindrata 1.897 cc, ma il regolamento del Gruppo A permette di incrementare la cilindrata per portarla fino al limite massimo ammesso per la classe di appartenenza, cioè 2 litri. Con un’accurata operazione di rialesaggio e l’adozione di pistoni stampati, il propulsore oggi dichiara una cilindrata ufficiale di 1.995 cc che assicura già di per sé un piccolo aumento delle prestazioni.

Opel Manta GTE 1976 auto storica modificata

Sulla Opel Manta GTE 1976 auto storica elaborata la frizione è del tipo in rame con parastrappi. Per ragioni regolamentari restano originali i freni a disco sulle 4 ruote, mentre il materiale di attrito sono pastiglie Ferodo 3000. Fermo restando il sistema di schema delle sospensioni, col McPherson anteriore e il ponte rigido posteriore con barra Panhard, gli ammortizzatori da corsa sono dei Corte e Cosso by Conrero con molle più dure. Un notevole lavoro è stato effettuato sui trapezi e sui bracci anteriori, costruiti artigianalmente in acciaio e dotati di rinforzi. Anche la scocca è stata tutta rivisitata, con il ripasso delle saldature e l’apporto di fazzoletti in lamiera nei punti di maggiore sollecitazione. Le ruote sono in lega nella misura 7JX13” e montano pneumatici Toyo di misura 195/50 R13.

Opel Manta GTE 1976 auto storica elaborata

Opel Manta GTE 1976 auto storica tuning

Su questa Opel Manta GTE 1976 auto storica elaborata a livello estetico, al di là della bella colorazione azzurra della carrozzeria, spicca la batteria di fari Hella nel cassonetto fissato sul frontale. Le luci rettangolari di serie sono sostituite da due coppie di fari circolari abbagliante-anabbagliante, alloggiati dietro a retine artigianali di protezione dai sassi. Una robusta piastra in avional fissata sotto la scocca protegge la meccanica da urti accidentali sul terreno.

Scheda tuning Opel Manta GTE 1976
Motore
Cilindrata aumentata a 1.995 cc
Pistoni stampati
Bielle lucidate
Albero motore bilanciato
Lavorazione testa e lucidatura condotti
Asse a camme racing
Molle valvola più dure
Volano alleggerito
Aspirazione modificata
Centralina iniezione rivista
Terminale di scarico libero
Trasmissione
Cambio ZF a 5 rapporti ravvicinati
Coppia conica corta (velocità 155 km/h)
Differenziale autobloccante al 75%
Sospensioni
Trapezi e bracci artigianali in acciaio rinforzati
Ammortizzatori Corte & Cosso by Conrero
Molle dure
Ruote in lega 7JX13” con pneumatici Toyo 195/50 R13
Pastiglie freno Ferodo 3000
Impianto elettrico
4 fari tondi negli alloggiamenti dei due fari rettangolari d’origine
4 fari profondità Hella con cassonetto in vetroresina
Interruttore staccabatteria
Griglie protezione antisasso
Abitacolo e scocca
Roll-bar a gabbia OMP
2 cinture Sabelt a 4 punti
2 sedili Sabelt racing
Portacaschi
Impianto estinzione a fluobrene
Estintore a polvere da 2,5 kg
Ripasso saldature
Rinforzi scocca
Piastra protezione motore in duralluminio

Opel Manta GTE 1976 auto storica elaborata

Cerca la Opel Manta usata su newsauto.it

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Opel Manta GTE 1976 by Pole Position Garage è su Elaborare 249.

Opel Manta GTE 1976 auto storica elaborata

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 249 Maggio 2019 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

 
 
 
 
Cover Elaborare Maggio n° 249 2019

L'articolo Opel Manta GTE 1976 auto storica elaborata con preparazione Pole Position Garage proviene da ELABORARE.

Ford Mustang Fastback 1968 auto storica americana elaborata con preparazione Buffalo Garage

di redazione

La Ford Mustang Fastback 1968 è un’auto storica americana protagonista di diverse pellicole cinematografiche statunitensi ed è divenuta una specie di ossessione per il proprietario, perché cercava proprio il modello visto in un determinato film. Galeotto fu il film! La Ford Mustang Fastback del 1968 compare in particolare in Vanilla Sky ed è grazie ad essa che è scattata la passione per l’iconica vettura americana, un’auto unica nel suo genere.

Ford Mustang Fastback 1968 auto storica elaborata

Arrivata direttamente dagli USA, passando per l’Olanda la Ford Mustang Fastback 1968 giunse prima a Milano nel 2015 dove iniziò l’odissea per l’immatricolazione italiana, finché nel 2016 dalla giungla della burocrazia uscì fuori il certificato di proprietà dell’auto. La vettura, da buona americana che si rispetti, in un certo senso non era di serie e questo a noi non dispiace affatto: sapere che era stata preparata per gareggiare con tanto di cofano in resina, “pompaggio” del motore V8 (dai 230 CV di serie a circa 300 CV) e strumentazione supplementare, avrebbe accresciuto sicuramente la nostra voglia di provarla; ma al proprietario piaceva l’idea di riportarla allo stato originale e perciò cominciò a seguire questa strada.

Ford Mustang Fastback 1968 auto storica modificata

Nel tempo ha tolto le strumentazioni aggiuntive usate per controllare i valori del propulsore, ma dato che non riusciva a resistere all’idea di rendere unica la sua auto, l’ha voluta in qualche modo personalizzare: verniciatura verde in primis, ma anche volante Ford Mustang Grant Steering Wheel, cerchi da 15” e altri particolari. Chiaramente si tratta sempre di un work in progress, com’è anche giusto che sia per questa tipologia di vettura.

Ford Mustang Fastback 1968 auto storica americana elaborata con preparazione Buffalo Garage


Scheda tuning Ford Mustang Fastback 1968
Meccanica e telaio
Carburatore Holley 600
Radiatore maggiorato
Impianto elettrico e cablaggio intera vettura
Ponte posteriore da 9” con autobloccante
Semiassi cavi a 28 gole passo 3,25
Albero di trasmissione tagliato e bilanciato
Barra stabilizzatrice post. da 11/8”
Barra di stabiliz. later.
Balestre alte prestazioni
Boccole in poliuretano rinforzate
Ammortizzatori a gas
2 barre stabilizzatrici anteriori da 5/8”
Pompa benzina elettrica
Tubi freno diametro 3/8” + kit revisione freni + kit revisione pompa Freni a disco anteriori + kit revisione servofreno

Esterni
Scarico posteriore sdoppiato
Specchi Mustang Sport
Cornici cromate fari anteriori
Finestrini laterali cromati
Cofano originale
Fari posteriori a LED sequenziali
Fari anteriori a LED
Cerchi 15”

Interni
Pannelli porte con inserti in legno
Sedili pelle neri
Pannello insonorizzato e anticalore pavimento
Volante Ford Mustang Grant Steering Wheel
Stereo vintage
Mascherina stereo
Kia serrature
Tappetino portabagagli
Kit strumentazioni Gauge neri + sensori

Costo intervento tuning e restauro: circa 18.000 Euro

Ford Mustang Fastback 1968 auto storica americana elaborata con preparazione Buffalo Garage

Cerca la Ford Mustang usata su newsauto.it

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Ford Mustang Fastback 1968 by Buffalo Garage è su Elaborare 249.

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 249 Maggio 2019QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

 
 
 
 
 
 
 
Cover Elaborare Maggio n° 249 2019


L'articolo Ford Mustang Fastback 1968 auto storica americana elaborata con preparazione Buffalo Garage proviene da ELABORARE.

Chevrolet Corvette C2 auto storica americana elaborata da Buffalo Garage

di redazione

La Chevrolet Corvette C2, auto storica elaborata dal tuner campano Buffalo Garage, è un’autentica muscle car americana del 1967 con il motoreV8 e 300 CV di potenza. La elaborazione di questa Chevrolet Corvette C2 è magnifica, con una livrea che mette in bella mostra la bandiera degli Stati Uniti, ma soprattutto borbotta con una tonalità gutturale che sembra bruciare le anime dell’inferno piuttosto che la benzina.

L’idea del proprietario era di dedicare un tributo alle vetture da Autocross, il che spiega non solo il numero 67 sulla fiancata della Chevrolet Corvette C2, ma anche i cerchi a cinque razze da 15” con canale da 7 e pneumatici Toyo con tanto di striscia bianca. Poi gli interventi si sono concentrati sulle sospensioni per renderla più guidabile, in seguito sul servosterzo e sull’irrigidimento del telaio.

Chevrolet Corvette C2 auto storica americana elaborata da Buffalo Garage

Scheda tuning Chevrolet Corvette C2 1967
Motore
Sostituzione collettore aspirazione originale con collettore Edelbrock
Carburatore Holley
Modifica allo spinterogeno per eliminare le puntine con kit Petronix più bobina Petronix
Cavi candela maggiorati e candele AcDelco
Scarico laterale

Assetto, freni e sospensioni
Ammortizzatori Bilstein
Sospensioni completamente rifatte e bushing in poliuretano Aggiunta servofreno
Conversione pinze freno con kit o-ring
Shifter kit Hurst per cambiate più precise
Sterzo Grant

Tutta la componentistica utilizzata è stata reperita presso Buffalo Garage
Costo totale intervento tuning circa 7.500 Euro

Chevrolet Corvette C2 auto storica americana elaborata da Buffalo Garage
Chevrolet Corvette C2 auto storica americana elaborata da Buffalo Garage

Cerca la Chevrolet Corvette usata su newsauto.it

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Chevrolet Corvette C2 1967 by Buffalo Garage è su Elaborare 248.

Chevrolet Corvette C2 auto storica americana elaborata da Buffalo Garage

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 248 Aprile 2019 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€  VERSIONE PDF ON LINE ACQUISTA QUI 

L'articolo Chevrolet Corvette C2 auto storica americana elaborata da Buffalo Garage proviene da ELABORARE.

Alfaholics GTA-R 290 top car storica elaborazione inglese

di redazione

L’Alfaholics GTA-R 290 è un’elaborazione inglese della storica sportiva italiana Alfa Romeo Giulia Sprint GT, una delle vetture che da sempre sono nel cuore degli appassionati. Infatti l‘Alfa Romeo Giulia Sprint GT, versione coupé della celebre Giulia berlina che segnò un’epoca tra gli anni ’60 e ’70 del secolo scorso, è stata sottoposta ad un incredibile restomod made in England.

Alfaholics GTA-R 290 top car elaborata

La storica top car Alfa Romeo è stata elaborata dall’inglese Alfaholics, una factory nei pressi di Bristol specializzata nel restomod (restauro e modifica) delle Alfa Romeo costruite prima della discussa acquisizione della Casa milanese da parte della Fiat nel 1986. Infatti la non comune passione per le auto del Biscione di mezzo secolo trovò nei fratelli Banks, titolari dell’azienda, dei geniali interpreti che hanno dato vita all’Alfaholics GTA-R 290, un’autentica “bomba” in grado di lasciare di stucco non poche presunte sportive odierne.

Alfaholics GTA-R 290 top car storica elaborazione inglese

Alfaholics GTA-R 290 top car modificata

Per dare vita alla Alfaholics GTA-R 290 è necessaria almeno la scocca di una Giulia Sprint GT di allora, purché nelle serie provviste del caratteristico “scalino” sul frontale. La Casa del Biscione ne produsse parecchie migliaia, quindi la loro reperibilità non è ancora un problema; tuttavia esistono aziende britanniche che producono repliche di qualsiasi componente della vettura inclusa la carrozzeria. Alfaholics procede poi esattamente come sulla Giulia GTA 1600 dell’epoca, ossia priva le auto donatrici delle parti da sostituire rimpiazzandole con altre più leggere. Nel caso specifico cofani e portiere sono realizzati in carbonio, ma in opzione sono disponibili anche in alluminio.

Alfaholics GTA-R 290 top car storica elaborazione inglese

Alfaholics GTA-R 290 top car tuning

Come ogni Alfa Romeo che si rispetti il comparto meccanico della GTA-R 290 è dominato dal propulsore. In questo caso il monoblocco di partenza è il 2 litri dell’Alfa 75 Twin Spark sul quale Alfaholics ha apportato numerosi interventi. La cilindrata infatti è aumentata fino a 2,3 litri, grazie a nuove bielle a corsa lunga e pistoni specifici. Inediti anche l’albero motore alleggerito, la testa stretta a doppia accensione replicata da quella delle GTAm, il sistema di iniezione elettronica singola controllato da una centralina MoTec, i radiatori di acqua e olio ad alte prestazioni, lo scarico sportivo inox e altri dettagli di completamento. Così modificato il propulsore eroga ben 240 CV scaricati a terra attraverso il classico cambio Giulia a 5 marce con rapporti ravvicinati

Alfaholics GTA-R 290 top car storica elaborazione inglese


Cerca la Alfa Romeo Giulia usata su newsauto.it

L’articolo completo con la Alfaholics GTA-R 290 storica elaborata è su Elaborare 247.

Alfaholics GTA-R 290 top car storica elaborazione inglese

(SOMMARIO COMPLETO)

cover Elaborare Marzo n° 247 2019

L'articolo Alfaholics GTA-R 290 top car storica elaborazione inglese proviene da ELABORARE.

Fiat Abarth 850 TC e 1000 Berlina 1969 auto storiche elaborate + Poster

di redazione

Le due auto storiche elaborate Fiat, Abarth 850 TC e 1000 Berlina 1969, sono state le regine incontrastate dei campi di gara tra gli anni ’60 e ’70 ed oggi sono dei pezzi molto ricercati dai collezionisti.

Fiat Abarth 850 TC e 1000 Berlina 1969 auto storiche elaborate

È difficile vedere insieme i due piccoli bolidi Fiat Abarth 850 TC e 1000 Berlina 1969, se non talvolta in gara, ma provarli in pista entrambi è stato emozionante, grazie allo loro fortunato proprietario, Massimiliano Alteri. Grande appassionato di tuning, Alteri fin da ragazzo ha seguito e curato personalmente il restauro di queste “scorpioncine” presso la sua officina non distante da Anagni (FR). La prima protagonista del servizio è una Fiat Abarth 850 TC del 1966 che Massimiliano ha acquistato nel 1999 a soli 21 anni.

Fiat Abarth 850 TC e 1000 Berlina 1969 auto storiche modificate

Le condizioni iniziali della Fiat Abarth 850 TC hanno richiesto una buona dose di lavoro, ma in quasi due anni il tuner è riuscito a portare a termine il restauro della sua pungente creatura. Nel 2012 si è aggiunta una rara Fiat Abarth 1000 Berlina Corsa del 1969, riportata al suo originario splendore con un minuzioso restauro eseguito in circa quattro anni, necessari per cercare tutti i pezzi originali.

Fiat Abarth 1000 Berlina 1969 auto storica elaborata
Fiat Abarth 850 TC auto storica elaborata

Fiat Abarth 850 TC e 1000 Berlina 1969 auto storiche tuning con restauro

Le Fiat Abarth 850 e 1000 sono uno dei primi esempi di elaborazione in serie. Queste due vetture sono state restaurate con pezzi tutti originali in tutte le parti, quindi non solo nell’estetica, perfettamente curata e tirata a lucido, ma anche nella meccanica.

Cerca la Nissan usata su newsauto.it

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti delle Fiat Abarth 850 TC e Abarth 1000 Berlina è su Elaborare 246.

Fiat Abarth 850 TC e 1000 Berlina 1969 auto storiche elaborate

IN OMAGGIO CON LA RIVISTA IL POSTER DELLA MITICA FIAT ABARTH 1000 BERLINA 1969  ACQUISTA IL POSTER QUI

Fiat Abarth 1000 Berlina 1969 Poster-Elaborare-246


ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 246 Febbraio 2019 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare Febbraio n° 246 2019




L'articolo Fiat Abarth 850 TC e 1000 Berlina 1969 auto storiche elaborate + Poster proviene da ELABORARE.

Peugeot 205 1.9 GTi elaborata auto storica test in pista

di redazione

Il test in pista della Peugeot 205 1.9 GTi elaborata, una delle auto storiche più dinamiche, è stato davvero accattivante! Grazie al lavoro della Mitospider di Foligno (PG) la Peugeot 205 1.9 GTi ha ora 2 valvole in più per cilindro e un assetto più sportivo, regalando un divertimento di guida che prima non si sarebbe mai potuta permettere.

Abbiamo provato in pista questa storica Peugeot 205 1.9 GTi modificata con 163 CV di potenza, che è stata pubblicata su ELABORARE CLASSIC MAGGIO-GIUGNO 2018 e ci ha molto stupito!

Peugeot 205 1.9 GTi preparata con motore 309 GTI 2000 16V

Il motore trapiantato nel cofano della Peugeot 205 1.9 GTi è quello di una 309 GTI 2000 16V ex Italtecnica, preparato secondo le specifiche Gruppo N. L’elaborazione cui è stato sottoposto comprende il montaggio di una coppia di alberi a camme con profilo specifico come da regolamento, testata lavorata a livello di geometria e finitura dei condotti, oltre che di profilo valvole, corpi farfallati da 45 mm di diametro, di derivazione 306 Maxi, con trombette artigianali abbinati a iniettori Marelli IAW della Lancia Delta Integrale.

Peugeot 205 1.9 GTi tuning assetto

Il punto di forza di questa Peugeot 205 1.9 GTi elaborata è senza dubbio il piacere di guida che riesce a trasmettere, grazie a un assetto che ha fatto epoca e in grado di renderla ancora oggi divertentissima e incredibilmente veloce in pista. Sono bastate 4 molle ribassate di 30 mm per mostrarsi ancora più pronta in inserimento e piacevolmente scorrevole in percorrenza di curva.

Peugeot 205 1.9 GTi elaborata con cambio “da corsa”

Uno dei punti di forza di questa vettura è sicuramente il cambio, che, grazie alla coppia conica corta (con la quarta, al limitatore, si superano di poco i 150 km/h: perfetta per il circuito dell’ISAM di Anagni), regala una guida da vera auto da corsa. Con quella originale, la 205 16 non sarebbe stata altrettanto divertente e a proprio agio sul tracciato della pista. Ottima la spaziatura dei rapporti e la manovrabilità sia in salita che in scalata.

Scheda tuning Peugeot 205 1.9 GTi modificata

MOTORE
Motore Peugeot 309 GTI 16V Gruppo N
Corpi farfallati Peugeot 306 Maxi
Iniettori Lancia Delta IAW
Centralina elettronica HVD3
Regolatore pressione benzina Alfa Romeo 33 Imola
Collettore di scarico Peugeot 405 Mi 16
Centrale di scarico artigianale
Terminale di scarico Asso universale

TRASMISSIONE
Coppia conica 16/67
Complessivo frizione OMP con disco in rame

ASSETTO
Molle ribassate -30 mm Sparco

ESTETICA
Cerchi Peugeot Sport Gruppo A

Costo totale intervento tuning € 4.990

L’articolo completo con tutti i dettagli del test in pista con la Peugeot 205 1.9 GTi elaborata auto storica  è su Elaborare Classic n. 12.

Peugeot 205 1.9 GTi elaborata auto storica test in pista

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE CLASSIC n° 12 Maggio-Giugno 2018 QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE CLASSIC QUI

Cover Elaborare Classic n. 12

L'articolo Peugeot 205 1.9 GTi elaborata auto storica test in pista proviene da ELABORARE.

Fiat 127 Top elaborata auto storica test in pista con livrea Alitalia

di redazione

Il test in pista della Fiat 127 Top elaborata, una delle auto storiche più famose, è stato davvero avvincente! Infatti la Fiat 127 Top del 1980 è stata preparata con la storica livrea Alitalia e soprattutto con un motore posteriore di un’Alfa 164. In pista a Modena ci ha impressionato per e per un’accelerazione da paura, tanto sa sentirla quasi decollare!

Abbiamo provato in pista questa storica Fiat 127 Top dotata di 205 CV di potenza, che è stata pubblicata su ELABORARE CLASSIC MAGGIO-GIUGNO 2018 e ci ha letteralmente folgorati! Un pezzo di nostalgia da cui non si vorrebbe mai scendere. Una Fiat 127 a motore e trazione posteriore unica e curata, tutta meccanica e sudore. Una meraviglia artigianale!

Fiat 127 con tuning “ribelle”

La Fiat 127 aveva nel sangue il gene della ribellione. Fu infatti presentata nel 1971 come sostituta della gloriosa 850, che aveva, tra le altre cose, motore e trazione posteriori. Lei, la 127, no, era nata controcorrente, per quei tempi, con il quattro cilindri là davanti, in posizione trasversale, e le ruote anteriori a spingere.

Fiat Uno Turbo 205 CV preparata motore Alfa 164

Tutto è partito da qui. L’idea era quella, da subito, di montare il V6 turbo da 205 CV dichiarati dell’Alfa 164, 2 litri. Ma dove? Ovviamente in posizione posteriore, appena dietro i due sedili davanti. Il lavoro ha comportato non pochi cambiamenti della 127 originale. Dall’Alfa Romeo si sono presi anche il telaietto motore e il cambio, che, essendo spostato dietro, ha richiesto modifiche notevoli, soprattutto per quanto riguarda i leveraggi. È comunque rimasto il manuale ad “H” a cinque rapporti originale. Il motore, posizionato trasversalmente, non è stato modificato internamente

Fiat Uno Turbo tuning esterno

Dentro, la 127 originale non esiste più, a eccezione del volante a due razze: sono stati installati sedili racing Sparco, cinture a sei punti e una strumentazione di origine Fiat Ritmo. Il resto del cruscotto è tutta un’idea artigianale. Gli specchietti retrovisori sono quelli della Fiat 131 Racing. Non mancano l’impianto d’estinzione e il rollbar.

Scheda tuning Fiat 127 Top modificata

MOTORE
Motore V6 turbo 2.000 cc da 205 CV di derivazione Alfa Romeo 164
Telaio post. motore di derivazione Alfa 164 V6 Turbo
Accensione motore con centralina Protoxide
Iniettori maggiorati Protoxide
Cavi candele Protoxide
Filtro aria sportivo a cassoncino
Intercooler in alluminio saldato artigianale
Turbina, pompa acqua elettrica, radiatore raffreddamento olio di derivazione Alfa Romeo 164
Scarico libero artigianale
Cambio 5 velocità di derivazione Alfa Romeo 164
Semiassi auto e giunti omocinetici di derivazione Lancia Thema Turbo 16V
Elettroguida con body computer di derivazione Fiat Punto
Scatola guida modificata artigianale

ASSETTO E FRENI
Ammortizzatori post. Orap con regolazione in estensione e bracci Alfa Romeo 164
Ammortizzatori ant. King con regolazione in estensione
Barra torsione Fiat 127 Sport
Barre duomi ant. e post. artigianali
Dischi post. autoventilanti, con pinze Lancia Thema Turbo 16V
Dischi ant. autoventilanti, con pinze Fiat Croma Turbo, adattati per cerchi da 13”

ESTERNI
Spoiler ant. e post. Fiat 127 Sport
Parafanghini vetroresina artigianali
Livrea Alitalia artigianale
Prese aria post. laterali artigianali
Minigonne derivazione Fiat Grande Punto
Cerchi ant. in lega 7×13”
Cerchi post. 8×13”
Pneumatici ant. Dunlop SP Sport slick
Pneumatici post. Avon slick
Fari ant. Xeno

INTERNI
Sedili Sparco blu
Cinture OMP a 6 punti
Cruscotto artigianale
Strumentazione di derivazione Fiat Ritmo 105
Rollbar Sassa
Impianto estinzione Sparco

L’articolo completo con tutti i dettagli del test in pista con Fiat 127 elaborata storica è su Elaborare Classic n. 12.

Fiat 127 Top elaborata auto storica test in pista con livrea Alitalia

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE CLASSIC n° 12 Maggio-Giugno 2018 QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE CLASSIC QUI

Cover Elaborare Classic n. 12

L'articolo Fiat 127 Top elaborata auto storica test in pista con livrea Alitalia proviene da ELABORARE.

A112 Abarth 70 HP e Mini Cooper 1300 elaborate auto storiche test in pista

di redazione

Il test in pista tra due auto storiche elaborate come la A112 Abarth 70 HP del 1975 e la Mini Cooper 1300 del 1993 è davvero avvincente! Un duello senza quartiere tra due auto storiche di classe, un’italiana e un’inglese figlie di due tuner mitici: Carlo Alberto Abarth e John Newton Cooper!

Abbiamo provato in pista le due nemiche giurate, supportate da elaborazioni relativamente “tranquille”, che innalzano la potenza intorno ai 90 CV. Il test in pista A112 Abarth 70 HP auto storica del 1975 con i suoi 85 CV e la Mini Cooper 1300 del 1993 dotata di 100 CV di potenza è stato pubblicato su ELABORARE CLASSIC MAGGIO-GIUGNO 2018 e ci ha letteralmente folgorati!Un incontro equilibrato in cui le sensazioni contano quasi come i tempi sul giro!

Italia vs Inghilterra: Carlo Abarth e John Newton Cooper 

Carlo Alberto Abarth e John Newton Cooper avevano veramente tanto in comune: preparatori e costruttori di auto da competizione e produttori di kit di trasformazione per vetture stradali e da gara, entrambi hanno dato vita a due marchi che definire famigerati sarebbe riduttivo, oggi più che mai sinonimo di sportività. Gli appassionati si sono da sempre divisi tra i due stili e la annosa diatriba per decretare il migliore è nata con loro e non è mai finita. Io stesso sono stato testimone e protagonista di accese discussioni in famiglia tra i fan della A112 Abarth e i sostenitori della Mini Cooper S, che ovviamente non sono mai giunte ad alcun risultato!

A112 Abarth 70 HP e Mini Cooper 1300 modificate storiche test in pista

Per dimostrare di essere la migliore, le nemiche storiche A112 e Mini Cooper hanno a disposizione due soli giri cronometrati: uno con partenza da fermo e uno lanciato, senza prove d’appello. La formula è stata scelta dalla redazione al fine di giudicare le auto dal feeling immediato, senza doverle interpretare più del dovuto.

L’articolo completo con tutti i dettagli del test in pista con A112 Abarth 70 HP e Mini Cooper 1300 elaborate storiche è su Elaborare Classic n. 12.

A112 Abarth 70 HP e Mini Cooper 1300 elaborate storiche è su Elaborare Classic n. 12

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE CLASSIC n° 12 Maggio-Giugno 2018 QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE CLASSIC QUI

Cover Elaborare Classic n. 12

 

 

L'articolo A112 Abarth 70 HP e Mini Cooper 1300 elaborate auto storiche test in pista proviene da ELABORARE.

Petronas Selenia Classic olio per auto storiche

di Marco Savo

Petronas al Salone “Auto e Moto d’epoca” di Padova, ha presentato una linea di olio motore per auto storiche, denominata Petronas Selenia Classic e sviluppata specificatamente per i motori del Gruppo FCA.
Grazie alla collaborazione con FCA Heritage, Petronas infatti ha riproposto le memorabili latte Olio Fiat, VS e Selenia che hanno fatto la storia dagli anni ‘40 agli anni ’90 e fa rinascere i mitici lubrificanti di una volta con nuove formulazioni, appositamente pensate per offrire la miglior tecnologia odierna ai motori di un tempo.
La nuova linea comprende tre diversi prodotti che ripercorrono le tappe più importanti dello sviluppo del lubrificante per i veicoli del gruppo Fiat con il brand Selenia, tutt’ora l’unico lubrificante per il primo riempimento dei veicoli del gruppo FCA e raccomandato in after-market. Le latte vintage riproducono fedelmente le grafiche dell’epoca. Questi lubrificanti di ultima generazione, sintetici, sono studiati e testati nei laboratori e sui banchi prova del Centro Ricerche & Sviluppo Petronas di Villastellone (TO), in stretta collaborazione con il Powertrain Engineering di FCA
La linea Petronas Selenia Classic è costituita da 3 prodotti lubrificanti suddivisi in funzione dell’anno di produzione del veicolo e delle rispettive caratteristiche viscosimetriche e prestazionali:
Olio Fiat 20W-50. Per auto anni ’40-’60, con la nuova formula che prevede un lubrificante quattro stagioni con proprietà antiusura, progettato per dare il massimo dell’affidabilità e prevenire la formazione di ruggine e morchie.
VS+ 15W-40. Per auto anni ’70-’80, “La latta con la strada”. Il VS+ è stato uno degli oli motore più venduti negli anni Settanta, fedele alleato delle Fiat 127 e 131, ma anche della futuristica Lancia Stratos. La nuova formula: un mix completamente riprogettato per evitare la formazione di depositi e prevenire la corrosione.
Selenia Alfa 10W-40. Per auto anni ’90. Il lubrificante degli anni ’90 dedicato agli appassionati alfisti e per le loro GTV e 155.

500 Proto Delta 2.000 turbo

di redazione

Una Fiat 500 così non si era mai vista! Motore Lancia Delta 2.0 16v turbo da 230 CV, carrozzeria in vetroresina tutta allargata: è la 500 Maxi Turbo Delta di Ettore Sarandrea, un gioellino prodotto in edizione limitata. Il test completo di rilevamenti ed impressioni personali di Pierlugi Mancini è anche su Elaborare Classic in edicola a settembre/ottobre 2016, acquistabile anche dallo SHOP QUI

PROVA PUBBLICATA SU ELABORARE CLASSIC n° 2 ORDINAElaborare Classic numero 2

L'articolo 500 Proto Delta 2.000 turbo proviene da ELABORARE: News, Prove, Accessori x tuning, Magazine - Elaborare.com.

CLASSIC ELABORARE

di redazione

Elaborare---Classic-01-1

E' in edicola una nuova rivista dedicata alle auto storiche personalizzate: Elaborare Classic è il bimestrale con approfondimenti sulle auto che hanno fatto la storia, ma anche le “youngtimer” preparate e rese più performanti per affrontare le piste che saranno il loro terreno di confronto. C'è anche il vintage e tutto quello che gira intorno a questo mondo: dai pezzi speciali, ai maghi del carburatore, degli assetti e dei motori da 9.000 g/m, ai piloti che hanno portato coppe sudate a casa, dopo aver tagliato importanti traguardi. Lo scopo di Elaborare Classic, è catturare ricordi ed emozioni passate, per gustarli oggi con una nuova coscienza, più matura, che allora non avevamo. La rivista è in edicola e disponibile anche nella versione digitale con possibilità di consultarla contemporaneamente (stesso user) su web e App (Google Play e iOS). Elaborare Classic digitale - Per chi preferisce la versione digitale è disponibile on line qui https://goo.gl/OUnJ7x - Entro qualche giorno sarà possibile SCARICARE l'APP dallo store (Google Play e iOS) ed accedere con le stesse credenziali WEB.

Abbonamento Elaborare Classic - 6 numeri magazine direttamente a casa QUI

apple ico
SOMMARIO ELABORARE CLASSIC n°1 Luglio/Agosto Elaborare---Classic-01-1 4| Posta 6| News PERSONAGGI 10| Gian Luigi Picchi 14| Attilio Giannini TEST 20| Lancia Delta HF Int. Gr. A 34| Alfa Romeo Giulia GT 54| Fiat 500 V8 Ferrari 68| Renault Maxi 5 Turbo 74| Peugeot 205 T16 86| Porsche 964 (911) 94| Ford Sierra Cosworth RS 104| “Maggiolini” RACING 124| Monte-Carlo Historique ‘16 130| Mille Miglia 2016 132| Targa Florio 2016 STORIE 136| Benelli 142| Riva Lamborghini  

Lancia Fulvia Coupé test in pista Isam

di redazione

Lancia Fulvia Coupé

Il test sulla pista dell'Isam mostra che la Lancia Fulvia Coupé, Fulvietta per gli amici, è un piccolo gioiello della meccanica raffinata, ancora oggi in grado di stupire per le soluzioni tecniche e le eccellenti caratteristiche di guida. Con un motore da 110 CV e un assetto sportivo azzeccato regala enormi soddisfazioni! (...) Oggi, di vetture come la Fulvia Coupé, non ce ne sono più. O meglio, esistono... ma hanno dei costi proibitivi e vengono elogiate per la loro raffinatezza costruttiva a fronte di chi, con l’occhio al portafoglio, piazza un 4 cilindri di traverso, lo imbullona alla scocca e… chissene frega di tutto il resto! Questa è la ragione per la quale, quando mi propongono di girare in pista con una Fulvia Coupé, accetto sempre con grande entusiasmo. Soprattutto quando è curata ed elaborata con la passione e la maestria che animano i ragazzi della Scuderia Tricolore! Lancia Fulvia Coupé Il tuning - La preparazione di questa Fulvia Coupé 1.3 riguarda sia il motore che l’assetto. Il bellissimo V4 stretto Lancia è stato oggetto di un'elaborazione mirata all’ottimizzazione delle prestazioni per l'utilizzo stradale. Il basamento ha subito una rettifica con spianatura del piano appoggio testa, per incrementare il rapporto di compressione e abbassare l’altezza di squish da 1,6 a 1 mm.(...) Lancia Fulvia Coupé Scheda tuning Lancia Fulvia Coupé Motore Elaborazione stradale 110 CV a 7.300 g/m Pistoni di serie Mondial da 77,4 mm con fresatura cielo su disegno Campoli Basamento di serie abbassato sul piano testa Alleggerimento volano Alleggerimento e bilanciatura bielle Bulloni biella Fulvia HF Modifica circuito lubrificazione Modifica tendicatena distribuzione Elaborazione completa testata con valvole aspirazione HF 1600 38 mm Molle valvola Fulvia HF 1600 Alberi a camme riprofilati by CMC di Torino Carburatori Weber DCOE 40 mm Airbox Campoli Impianto di scarico in Inconel con collettore 4 in 1 38 mm, centrale e finale 55 mm Assetto Modifica balestre con rulli Modifica bracci sospensione anteriore per camber Modifica ammortizzatori di serie Delta Car Catania Modifica balestre posteriori con aggiunta lamina Costo totale tuning 10.100 euro Lancia Fulvia Coupé L'articolo completo con dati strumentali, tuning, caratteristiche originali, scheda preparatore e prova in pista è su Elaborare 216. ABBONATI alla rivista per riceverla a casa QUI (diverse opzioni a partire da 9 Euro) ACQUISTA la VERSIONE DIGITALE (abbonamento o singolo numero) su - Elaborare SHOP link QUI - PocketMags link QUI (la puoi consultare anche da tablet Ipad o Android) - EzPress link QUI Cover Elaborare 216

Automotoretrò e Automotoracing 2016

di Marco Savo

automotoretrò-automotoracing-2016

Automotoretrò e Automotoracing 2016 alle undici della domenica mattina ha registrato un aumento del 5% nell’affluenza del pubblico: questo il traguardo raggiunto dalla 34esima edizione della fiera dedicata al motorismo storico, organizzata da Bea srl in collaborazione con GL events Italia - Lingotto Fiere. Dopo il record di 60.000 ingressi toccato l’anno scorso, quest’anno Automotoretrò migliora se stessa, toccando i 63.000 visitatori. Distribuita su una superficie di oltre 100.000 metri quadri, che accoglie 1200 espositori, la manifestazione abbinata ad Automotoracing, rappresenta oggi un indiscusso polo di attrazione per un pubblico sempre più variegato: collezionisti, appassionati di auto d’epoca e da corsa, addetti ai lavori e semplici curiosi. APPROFONDIMENTO edizione 2016 su NewsAuto.it: REPORTAGE - FOTO

Fulvia HF Gruppo 4 Automotoretrò 2016

di redazione

Lancia Fulvia Coupe Gruppo 2

E' una Fulvia HF Gruppo 4 del 1975 la star dello stand di Elaborare ad Automotoretrò 2016, in programma al Lingotto Fiere di  Torino dal 12 al 14 febbraio. Il glorioso ed elegante coupé sportivo, un'auto storica del Marchio Lancia, vanta una grintosa livrea celeste ed è stato elaborato dalla savonese Officina Ratto di Ratto Roberto per un suo cliente. L'Officina Ratto è da anni specializzata nelle vetture storiche Lancia e Fiat 127, preparate per gare "classiche" e Gruppo 2, nonché di auto da rally come la Lancia Fulvia HF 1300 che ha partecipato alla Pechino-Parigi. Il motore preparato della Fulvia HF, che ssarà nello stand Elaborare, sviluppa 140 CV ed ha una coppia di 18,5 kgm, cambio ravvicinato con rapporto 9.43, peso vettura di 900 Kg (il minimo di fiches sono 860). Tutte le parti mobili sono in vetroresina, i vetri in lexan, il serbatoio molto capiente da 90 litri e una scatola guida LA5 con leve lunghe dello sterzo assetto costruito appositamente dai fratelli Penso. La vettura sverniciata ad acqua è rinforzata in tutti i sui punti e messa in dima con attrezzatura (dime) dell'epoca. L'impianto elettrico è leggero, il cruscotto è costruito interamente dall'Officina Ratto, che ha impiegato ben 6 mesi di grande lavoro per trasformare questa Lancia Fulvia HF in Gruppo 4. La Lancia Fulvia HF esposta all'Automotretrò 2016 sarà oggetto di un approfondito articolo sulla nuova rivista Elaborare Classic in edicola a maggio prossimo.Automotoretrò 2016 locandina  

Alfa Romeo storiche preparatore Bologna

di redazione

Alfa Garage 66

Il mito Alfa Romeo è di casa presso Marco Margelli, il preparatore di Bologna titolare di Alfa Garage 66, un posto incantato dove non il Marchio del Biscione gode di un culto davvero speciale . "Le Alfa per me sono tutto, le ho nel cuore, nella testa, addosso!” confessa appassionatamente Marco Margelli detto “l’Alfista”, . In questo tempio del tuning, un capannone industriale a Castelfranco Emilia a due passi da Bologna, si respira la magia Alfa più che al Museo di Arese, anche se dall’esterno non si direbbe. Ma basta aprire la porta e ritrovarsi laddove ogni alfista vorrebbe essere, in un luogo nel quale ogni minimo particolare emana il fascino di quella Casa che è stata l’orgoglio dell'automobilismo italiano ancor prima della Ferrari: l’Alfa Romeo. (...) Alfa Garage 66 Alfa Garage 66 Le Alfa Romeo di Alfa Garage 66 Giulia 1300 Ti 1965 bianca Giulia Sprint GT 1600 1966 bianca Giulia Super 1.600 1967 rossa Giulia GT junior1.300 1971 giallo ocra trasformata GTAm 2.000 Giulia GT junior1300 1972 rosso Giulia 1300 Super 1971 blu trasformata 2000 1.750 berlina 1970 verde oliva 2.000 berlina 1975 bianca Alfetta 2000 America 1979 nera con fiamme Giulietta 1600 1983 amaranto Duetto spider 1600 aerodinamica 1989 rossa 75 1.8 carburatori 1986 bianca 75 1.8 turbo America 1987 nera 75 1.8 turbo America 1987 pantera azzurra 75 1.8 ie grigioverde 1990 75 2.0 Twin Spark grigiomedio 1990 75 2.0 Twin Spark grigio pista Alfa Garage 66 Alfa Garage 66 Alfa Romeo storiche: leggi il tuning test sull' Alfa 75 Turbo America V6 "Busso": leggi l'articolo con tutti i segreti del leggendario motore Alfa Romeo L'articolo completo con la storia e le preparazioni Alfa Romeo del tuner Alfa Garage 66 è su Elaborare 212. ABBONATI alla rivista per riceverla a casa QUI (diverse opzioni a partire da 9 Euro) ACQUISTA la VERSIONE DIGITALE (abbonamento o singolo numero) su - Elaborare SHOP link QUI - PocketMags link QUI (la puoi consultare anche da tablet Ipad o Android) - EzPress link QUI Cover-Elaborare-212

Motore Alfa Romeo V6

di redazione

Motore Alfa Romeo V6 "Busso"

Il motore V6 a 60° Alfa Romeo 2,5 litri nacque nei primi anni ’70 ad opera dell’ingegnere Giuseppe Busso, che iniziò una sperimentazione di alcune soluzioni tecniche di questa unità già nel 1968 e nei suoi 27 anni di produzione ha equipaggiato l’alto di gamma di Casa Alfa Romeo. Quattro cilindrate, aspirato o turbo, 12 o 24 valvole, per alcuni rappresenta semplicemente il miglior V6 mai costruito! (...) Il motore Alfa Romeo V6  "Busso" aveva alesaggio 88 mm e corsa 68,3 mm, con un albero in testa per bancata, 2 valvole per cilindro di cui quella di scarico comandata con una punteria a rinvio ed erogava 158 CV. Nel 1983, fornito di iniezione elettronica, raggiunse la potenza di 165 CV e venne montato su Alfa 90, GTV6, Croma, Magnum Fissore, Alfa 75 e altre vetture del Gruppo. Il modello 2 litri 12 valvole fu presentato in tre versioni: alimentazione a carburatori (136 CV), ad iniezione (132 CV) e turbo (235 CV sulla 164).  (...) Motore Alfa Romeo V6 L'articolo completo con tutti i dettagli, la storia e le versioni commercializzate del motore Alfa Romeo V6 "Busso" su Elaborare 212. ABBONATI alla rivista per riceverla a casa QUI (diverse opzioni a partire da 9 Euro) ACQUISTA la VERSIONE DIGITALE (abbonamento o singolo numero) su - Elaborare SHOP link QUI - PocketMags link QUI (la puoi consultare anche da tablet Ipad o Android) - EzPress link QUI Cover-Elaborare-212
❌