Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Qualcomm pronta a stupire al Mobile World Congress 2019: tante novità per il 5G

di Vittorio Pipia
Il 5G è ormai quasi pronto a sorgere con tutta la sua potenza e i notevoli benefici che porterà nell’uso quotidiano. Sarebbe riduttivo infatti parlare del solo aumento della velocità di connessione, pur sempre gradito, in quanto la nuova connettività è la base di partenza per una vera e propria rivoluzione digitale che vedrà sempre […]

Xiaomi Mi 9: ecco tutti i dettagli, spunta la versione SE

di Lucia Massaro
Il 20 febbraio Xiaomi alzerà il sipario sul suo prossimo top di gamma Mi 9. A distanza di due giorni, sappiamo praticamente tutto. Ciò che ci manca sono le informazioni relative ai prezzi di vendita. È l’azienda stessa a confermare la maggior parte della scheda tecnica tramite i propri profili social. Mi 9 non sarà […]

RedMi: arriva la conferma dello smartphone con Snapdragon 855

di Lucia Massaro
Redmi non intende perder tempo. Lo si è capito sin da quando è stata annunciata la sua indipendenza da Xiaomi. Già il CEO Xiaomi – Lei Jun – aveva affermato che presto sarebbe arrivato uno smartphone con Snapdragon 855 sotto il nuovo marchio. Ora, invece, è Lu Weibing –  capo del sub-brand – a darne […]

Xiaomi Mi 9, oltre 387mila punti su AnTuTu: è record, superati anche iPhone XS e XS Max

di Saverio Alloggio
In attesa della presentazione del 20 febbraio, Xiaomi Mi 9 ha già stracciato tutti su AnTuTu. Il prossimo top di gamma dell’azienda cinese, che sarà equipaggiato con lo Snapdragon 855, ha totalizzato 387.851 punti. Si tratta di un risultato superiore anche agli iPhone XS e XS Max, basati sull’A12 Bionic, che ha rappresentato un punto […]

Xiaomi Mi 9 come Huawei P20 Pro: ecco la tripla fotocamera posteriore

di Lucia Massaro
A pochi giorni dalla presentazione ufficiale del top di gamma Mi 9 di Xiaomi, ecco comparire i primi render ufficiali. A pubblicarli è lo stesso CEO Lei Jun tramite il suo profilo Weibo. Le immagini confermano il design, mentre le parole del co-fondatore raccontano come è stata realizzata la scocca posteriore. Andiamo per ordine. Il […]

LG G8 ThinQ, il display verrà utilizzato come speaker stereo

di Lucia Massaro
Crystal Sound OLED (CSO) è questo il nome della tecnologia innovativa sviluppata da LG che sfrutta il display dello smartphone come una sorta di cassa stereo. La nuova funzione sarà presente sul prossimo top di gamma G8 ThinQ che sarà svelato durante il Mobile World Congress. Questa volta, non si tratta di supposizioni ma è […]

LG G8 ThinQ quasi senza segreti: doppia fotocamera posteriore e notch

di Lucia Massaro
Per quanto LG si prodighi per smentire i vari render messi in circolazione, tutte le immagini riportano sempre lo stesso design. Stavolta, il protagonista è Evan Blass (EvLeaks) che ha mostrato su Twitter il prossimo top di gamma LG G8 ThinQ, confermando quanto era stato fatto vedere da OnLeaks a gennaio. Il design non si […]

Sony Xperia XZ4: Snapdragon 855 e batteria da 4400 mAh?

di Lucia Massaro

Sony Xperia XZ4 sarà presentato tra meno di un mese durante il Mobile World Congress 2019. Dopo i vari rumors che vi abbiamo raccontato nei nostri articoli precedenti, oggi rispunta la probabile scheda tecnica pubblicata dal sito XperiaBlog. Gli elementi presenti confermano alcuni dati emersi precedentemente.

Il prossimo top di gamma della casa giapponese sarà mosso – con ogni probabilità – dallo Snapdragon 855 accoppiato a 6 GB di RAM e 128 GB di memoria espandibile. Come ricorderete, il processore dell’azienda di San Diego supporta nativamente la nuova rete 5G. Dunque, Sony potrebbe aver deciso di integrare il supporto 5G nel suo Xperia XZ4. Tutto ciò potrà trovare conferma in sede di presentazione.

Il display dovrebbe essere un OLED da 6,5 pollici con lo strano rapporto di schermo di 21:9 e una risoluzione 2K (3360 X 1440 pixel). Se così fosse, la scelta di integrare una capiente batteria da 4.400 mAh sarebbe più che appropriata. Altre indiscrezioni mostravano uno smartphone senza notch e con un sistema di tripla fotocamera posteriore. Dal documento, poi, si legge che lo smartphone avrà la certificazione IP68 e un peso di ben 193 grammi.

Le varianti cromatiche potrebbero essere nero, blu, argento e viola. Per quanto queste notizie si confermino a vicenda, ricordiamo che non sono ufficiali e come tali devono essere prese con le pinze. In ogni caso, non dovremo aspettare molto. Come detto in apertura, Sony alzerà il sipario su Xperia ZX4 il prossimo 25 febbraio sfruttando l’eco mediatico della fiera catalana.

Il top di gamma Sony Xperia XZ2  è disponibile su Amazon a 749 euro. Lo trovate a questo link.

LG G8 ThinQ, nuove immagini confermano il design: doppia fotocamera posteriore e notch

di Lucia Massaro

Nelle scorse ore sono apparse nuove immagini di quello che potrebbe essere il prossimo LG G8 ThinQ. Mentre la maggior parte dei produttori cerca di trovare soluzioni innovative per sostituire il tanto amato e odiato notch, l’azienda sudcoreana sembra non voler abbandonare la tacca.

Dai render, possiamo vedere che il top di gamma monta due fotocamere posteriori allineate in orizzontale come il V40 ThinQ. Difficile dire quali sensori sceglierà LG. Ciò che attira di più l’attenzione, però, è il modulo fotografico anteriore. All’interno della tacca, infatti, è possibile scorgere altri sensori oltre a quello della camera selfie. Probabilmente, G8 ThinQ integrerà sensori – ToF o a infrarossi – dedicati al riconoscimento del volto e per migliorare la funzionalità attualmente disponibile sui device del marchio.

Per quanto riguarda la scheda tecnica, ci sono poche notizie a riguardo. Secondo OnLeaks, lo smartphone avrà un display da 6,1 pollici con rapporto di forma in 19.5:9. Probabilmente si tratterà di un OLED alla luce delle indiscrezioni che vedono la presenza del Sound on Display, la tecnologia che utilizza le vibrazioni dello schermo per emettere il suono. Il sensore biometrico dovrebbe essere posto sulla back cover e non dovrebbe mancare il jack audio da 3,5 mm.

Si era parlato anche della possibilità che potesse avere un secondo display  agganciabile tramite una cover, ma sembrerebbe avere poche fondamenta. Per il resto, le notizie sono abbastanza discordanti. Tuttavia, il produttore ha da poco confermato che presenterà – durante il Mobile World Congress 2019 – uno smartphone 5G con a bordo lo Snapdragon 855. Non è chiaro se si tratterà di LG G8 o di una versione potenziata di V40 ThinQ. In ogni caso, l’evento di LG è previsto per il 24 febbraio e noi di Tom’s vi racconteremo in presa diretta ciò che l’azienda di Seul ci presenterà.

LG G7 ThinQ con Snapdragon 845 e 4GB di RAM è disponibile su Amazon con 400 euro di sconto rispetto al prezzo di listino. Lo trovate a questo link.

 

Vivo Apex 2019: Snapdragon 855 e 12 GB di RAM a tutto schermo

di Christian Mazza

Vivo ha annunciato il suo prossimo top di gamma, si tratta di Apex 2019, smartphone che con ogni probabilità verrà presentato ufficialmente al Mobile World Congress tra poco meno di un mese e che potrà contare su una scheda tecnica degna di nota.

La caratteristica che cattura immediatamente l’attenzione è il rapporto schermo/corpo del device che presenta, tra le altre cose, cornici ultra-sottili e l’assenza totale di tasti o porte, la batteria infatti verrà ricaricata mediante carica wireless gestita da un connettore magnetico posizionato sulla back-cover ed in grado di permettere anche il trasferimento di file. I tasti dedicati al volume e all’accensione sono collocati lateralmente ma di tipo capacitivo.

Vivo Apex 2019 stupisce anche sul fronte tecnico con caratteristiche, sotto la scocca, che lo avvicinano ai più performanti top di gamma: processore Qualcomm Snapdragon 855 coadiuvato da 12 GB di RAM e fino a 512 GB di storage interno. Inoltre il nuovo dispositivo dell’azienda taiwanese, ha il pieno supporto alle reti 5G, operazione possibile grazie all’implementazione del modem X50 5G di Qualcomm. Pochi i dettagli relativi al comparto fotografico, quello che emerge riguarda la presenza di una doppia fotocamera posteriore e nessuna informazione in merito alla camera anteriore, indiscrezioni che lasciano spazi a dubbi anche e soprattutto riguardo al design finale dello smartphone.

Una delle nuove funzioni presentata da Vivo è il sensore di impronte a capacità ampliata posizionato sotto il display. La nuova tecnologia viene denominata dall’azienda stessa “full-display fingerprint scanning” consente di utilizzare una porzione sensibilmente più ampia del display per sboccare il dispositivo.

In ogni caso, è lecito aspettarsi maggiori dettagli durante il MWC di febbraio dove, ci auguriamo, Vivo sarà presente con il suo nuovo top di gamma.

Xiaomi Redmi 5 Plus è uno smartphone caratterizzato da un ottimo rapporto qualità prezzo. Equipaggiato con lo Snapdragon 625 accoppiato a 4 GB di RAM e a 64 GB di storage, è disponibile all’acquisto attraverso Amazon a 180 euro. Lo trovate a questo link.

 

Samsung Galaxy S10: l’Exynos 9820 non stupisce su Geekbench

di Lucia Massaro

La famiglia Galaxy S10 sarà presentata tra un mese ma le notizie a riguardo continuano a trapelare. L’ultima riguarda i punteggi ottenuti dal processoreExynos 9820 sulla piattaforma di benchmark Geekbench. Il SoC – che sarà a bordo dei top di gamma della casa sudcoreana – non ha particolarmente stupito ottenendo 4382 in single-core e 9570 in multi-core.

Se da un lato, il primo dato risulta elevato, non possiamo dire lo stesso del secondo soprattutto se confrontato con lo Snapdragon 855 di Qualcomm che ha ottenuto 11178 punti in multi-core. Ancor più sorprendenti sono i punteggi di quella che dovrebbe essere la variante Plus del Galaxy S10 e della versione con a bordo il processore dell’azienda di San Diego.

Infatti, Samsung Galaxy S10 Plus sembra aver totalizzato meno rispetto alla versione standard (3248 in single-core e 7999 in multi-core), mentre quella con Snapdragon 855 è riuscita a fare meglio solo in multi-core (3413 e 10256). Tuttavia, questi dati potrebbero non rappresentare tutto il potenziale reale del processore, in quanto potrebbero essere stati influenzati dalla mancanza di un software ottimizzato. Ricordiamo, infatti, che si tratta pur sempre di dispositivi ancora in fase di sviluppo.

Le indiscrezioni non si esauriscono qui. Xda Developers ha confermato la presenza del sensore biometrico sotto il display dopo aver analizzato l’applicazione Samsung Pay in cui si legge chiaramente di una modalità di autenticazione per il pagamento “in display” riferendosi a “Beyond”, nome in codice di Galaxy S10. Tale tecnologia, però, sarà probabilmente integrata solo nella variante Plus.

Il Galaxy S9, nella colorazione Blue, è in offerta su Amazon con uno sconto di 400 euro rispetto al prezzo di listino. Lo trovate a questo link.

Il Qualcomm Snapdragon 855 batte tutti su AnTuTu, iPhone XS compreso

di Angelo Falcone

Il Qualcomm Snapdragon 855, processore dei prossimi top di gamma, è comparso su AnTuTu e ha fatto segnare un punteggio senza tempo, battuto iPhone XS.

L'articolo Il Qualcomm Snapdragon 855 batte tutti su AnTuTu, iPhone XS compreso proviene da TuttoAndroid.

Snapdragon 855, i primi test sul campo: al top nel mondo Android, ma il Kirin 980 è lì

di Saverio Alloggio

Dopo la presentazione di inizio dicembre, lo Snapdragon 855 di Qualcomm si prepara a caratterizzare buona parte degli smartphone Android di fascia alta nel 2019. Negli scorsi giorni l’azienda di San Diego ha consentito alle testate internazionali di poter testare sul campo questo nuovo processore, e oggi sono stati pubblicati i primi verdetti. Tra i più completi c’è certamente il report di Anandtech.

Il noto portale statunitense ha effettuato dei confronti rispetto allo Snapdragon 845, predecessore dell’855, e al Kirin 980 di Huawei, ovvero quello che sarà il principale rivale del SoC Qualcomm. Da un punto di vista squisitamente tecnico, la nuova soluzione del gigante di San Diego condivide molti aspetti con quella dell’azienda cinese: processo produttivo a 7 nm, CPU suddivisa in 3 cluster, utilizzo dei più recenti core di ARM, ovvero i Cortex-A76.

Le novità rispetto allo Snapdragon 845 sono notevoli. L’855 supporta le memorie LPDDR4X e le fotocamere singole fino a 48 Megapixel, il che suggerisce come il comparto fotografico sarà uno degli aspetti al centro dell’attenzione nel mercato smartphone per il 2019. Inoltre, Qualcomm parla di un aumento prestazionale del 20% in ambito grafico e del 45% nella potenza di calcolo, in confronto ovviamente alla precedente generazione.

I risultati nei benchmark sembrano effettivamente confermare queste previsioni. Lo staff di Anandtech ha ottenuto con lo Snapdragon 855 360.000 punti su AnTuTu e 11.200 punti in multi core su Geekbench (3.500 in single core). Risultati comunque molto vicini a quelli del Kirin 980 di Huawei, con un maggiore vantaggio del SoC Qualcomm nel test di AnTuTu (280.000 punti per il SoC dell’azienda cinese).

Di contro però, il Kirin 980 è risultato più performante nei test che, in qualche modo, simulano l’utilizzo quotidiano, come quelli relativi alla navigazione web. In tal senso comunque occorre ricordare come il processore di Huawei sia già installato a bordo di smartphone effettivamente commercializzati, mentre lo Snapdragon 855 è stato provato a bordo di prototipi. Insomma, aspetti su cui bisognerà ritornare più in là, come sempre avviene con i benchmark.

Le premesse sembrano essere dunque positive. Tra l’altro, la nuova GPU Adreno 640, oltre a garantire prestazioni di alto livello, sembra avere un impatto energetico decisamente ridotto rispetto al passato. Un vantaggio che potrebbe riflettersi in maniera importante sull’autonomia. Attendiamo i primi dispositivi con a bordo lo Snapdragon 855 per tirare le somme, e il primo potrebbe essere proprio la versione statunitense del Galaxy S10, in arrivo il 20 febbraio.

Il Galaxy S9, nella colorazione Black, è in offerta su Amazon con uno sconto di 250 euro rispetto al prezzo di listino. Lo trovate a questo link.

Snapdragon 855 sul banco di prova con Snapdragon 845 e Kirin 980

di Irven Zanolla

Al CES 2019 Qualcomm ha permesso ai giornalisti di effettuare i primi benchmark su Snapdragon 855: ecco i risultati messi a confronto con Snapdragon 845 e Kirin 980.

L'articolo Snapdragon 855 sul banco di prova con Snapdragon 845 e Kirin 980 proviene da TuttoAndroid.

Xiaomi, il brand Redmi presenterà uno smartphone con Snapdragon 855

di Lucia Massaro
Redmi intende fare le cose in grande. Il nuovo marchio reso indipendente da Xiaomi è stato ufficializzato ieri durante un evento in Cina in cui sono stati presentati i nuovi Note 7 e Note 7 Pro. A quanto pare, non saranno questi i modelli di punta del brand. In un commento su Weibo, il CEO […]

Lenovo Z5 Pro GT: il primo smartphone con Snapdragon 855 e 12 GB di RAM

di Lucia Massaro

Lenovo, nella giornata di ieri, ha presentato il nuovo Z5 Pro GT battendo due primati. Si tratta infatti del primo smartphone a montare il neonato Snapdragon 855 – il processore top di gamma di Qualcomm – e a essere dotato di ben 12 GB di RAM, un quantitativo mai visto prima a bordo di un dispositivo mobile.

Dal punto di vista del design, riprende le caratteristiche del Lenovo Z5 Pro. La prima cosa che salta all’occhio è la quasi totale mancanza di bordi grazie a un sistema di fotocamera a scomparsa che nasconde i sensori frontali, nello stesso modo di Oppo Find X e Vivo Nex S. La doppia fotocamera frontale è dotata di un sensore principale da 16 MP coadiuvato da una lente a infrarossi da 8 MP per il riconoscimento facciale. Il pannello posteriore vede la presenza di una dual-camera con obiettivo da 16MP+24MP.

C’è un display AMOLED da 6,39 pollici sotto il quale è stato integrato il sensore biometrico. Sotto la scocca, una batteria da 3,350 mAh. Per il resto, è presente l’NFC ma non il jack audio da 3,5 mm. Nonostante tutte queste caratteristiche, stranamente la piattaforma software è affidata ad Android 8 Oreo e non all’ultima major release Android 9 Pie che invece troviamo a bordo del Lenovo 5S – anch’esso appena ufficializzato dall’azienda.

Quest’ultimo è equipaggiato con lo Snapdragon 710 chiamato a muovere uno schermo di 6,3 pollici con notch a goccia. In questo caso la RAM si ferma a 6GB. Inoltre, il medio-gamma è dotato di un sistema di tripla fotocamera posteriore.

Ritornando a Lenovo Z5 Pro GT, sarà disponibile in pre-ordine a partire da 15 gennaio al prezzo di 2.698 yuan (circa 343 euro) per la variante con 6GB di RAM e 128 GB di memoria interna che diventano 4.398 yuan (circa 559 euro) per la versione top da 12GB+512GB. Purtroppo, però, per il momento la commercializzazione sembra riservata al solo mercato cinese.

MotorolaOne è acquistabile su Amazon con uno sconto di 90 euro rispetto al prezzo di listino. Lo trovate a questo link.

L'articolo Lenovo Z5 Pro GT: il primo smartphone con Snapdragon 855 e 12 GB di RAM proviene da Tom's Hardware.

Qualcomm Snapdragon 855 straccia la concorrenza nei primi benchmark

di Roberto F.

Grazie alla presentazione di Lenovo Z5 Pro GT, abbiamo la possibilità di scoprire quanto sia effettivamente migliore il processore Qualcomm Snapdragon 855

L'articolo Qualcomm Snapdragon 855 straccia la concorrenza nei primi benchmark proviene da TuttoAndroid.

Galaxy S10+: Snapdragon 855 batte Exynos 9820

di Cristiano Ghidotti

Qualcomm Snapdragon 855

Nemmeno il tempo di presentare ufficialmente il nuovo SoC di Qualcomm destinato ai top di gamma della prossima stagione che Snapdragon 855 è già stato sottoposto al primo benchmark. Lo ha fatto un membro del team AnTuTu, mettendo alla prova un prototipo del Samsung Galaxy S10+ equipaggiato con l’unità.

Samsung Galaxy S10+: il benchmark AnTuTu

Il risultato è quello visibile nel grafico di seguito. Nel dettaglio, la versione del Galaxy S10+ con Snapdragon 855 è rappresentata dalla riga azzurra. Quella basata su Exynos 9820, già protagonista la scorsa settimana di un altro test, corrisponde invece a quella arancio. La prima raggiunge un punteggio complessivo pari a 343.051, mentre la seconda si ferma a 325.068. Un gap tutt’altro che trascurabile.

Ciò significa che una variante del prossimo flagship di casa Samsung sarà più veloce e potente rispetto all’altra? Con tutta probabilità no: il gruppo sudcoreano ha sempre trovato il modo di rendere pressoché indistinguibili le perfomance, adottando appositi accorgimenti, così da non penalizzare nessuno dei mercati a cui è destinato il device.

Samsung Galaxy S10+: il benchmark di AnTuTu

Gli altri SoC presi in esame dal grafico di AnTuTu sono lo Snapdragon 845 di Qualcomm che abbiamo trovato quest’anno a bordo dei top di gamma (in giallo) e il Kirin 980 prodotto da Huawei presentato a luglio, che in alcuni test condotti nei mesi scorsi si era rivelato meno potente rispetto all’A12 Bionic di Apple.

Tornando a parlare dello Snapdragon 855, il lavoro svolto da Qualcomm non si è concentrato solo ed esclusivamente sulla forza bruta, ma anche sul supporto ai network mobile di prossima generazione e sulla piena compatibilità con le applicazioni riconducibili all’ambito dell’intelligenza artificiale. Per quanto riguarda il 5G, va precisato che il system-on-a-chip integra il modem X24 in grado di connettersi alle reti LTE, ma i produttori potranno (opzionalmente) scegliere di dotare i loro dispositivi anche dell’unità X50 pronta per la nuova era della connettività.

The post Galaxy S10+: Snapdragon 855 batte Exynos 9820 appeared first on telefonino.net.

Galaxy S10: dual camera posteriore e benchmark Snapdragon 855

di Pasquale Marzocchella

Dopo i precedenti render che mostravano le 4 fotocamere di Galaxy S10+, arrivano delle immagini che mostrano una dual camera sul retro di Galaxy S10. Quali saranno le configurazioni per il comparto fotografico dei nuovi top di gamma Samsung?

(...)
Continua a leggere Galaxy S10: dual camera posteriore e benchmark Snapdragon 855 su Androidiani.Com


© pasqualemarzocchella for Androidiani.com, 2018. | Permalink |
Vedi il miglior smartphone android di dicembre 2018
Tags del post: , ,

❌