Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiAndroid HDBlog

LG, lo smartphone pieghevole è più di un'idea: le immagini in un brevetto

di HDblog.it

LG crede nei display flessibili, e sta investendo nella implementazione di soluzioni che consentano di applicare i pannelli di nuova generazione ai cosiddetti smartphone pieghevoli. Non è la prima volta che ci ritroviamo a parlarne: basti pensare al brevetto scovato la scorsa estate in cui viene descritto un ipotetico smartphone con display arrotolabile, o ancora ai marchi depositati presso il Korean Intellectual Property Office dei dispositivi Folds e Arc, ritenuti essere due possibili nomi di "foldable" LG.

In questo caso niente form factor a Z come già visto in passato, quanto piuttosto un design più "classico" - se classico si può ritenere - che ricorda le soluzioni adottate da alcuni produttori: non sarebbe infatti azzardato dire che i disegni a corredo della documentazione e il render creato da Letsgodigital (in apertura) ricordano il Mate X di Huawei. Il brevetto è stato pubblicato venerdì presso la World Intellectual Property Organization de L'Aia e fa riferimento, senza scendere troppo nei particolari, ad un "mobile phone in folded state", in altre parole ad un telefono pieghevole.

Una volta ripiegato su se stesso, il display resta nella parte esterna, esattamente come visto anche nel brevetto in cui Oppo immagina un foldable con fotocamera pop-up. Una soluzione interessante, quella di LG, che prevede bordi ridotti al minimo, eccetto sul lato sinistro in cui sono ospitate le fotocamere e - supponiamo - tutti i sensori necessari al corretto funzionamento del dispositivo. Tutti i componenti - processore, batteria, parti interne - sono posizionati nella metà sinistra dello smartphone-tablet, lasciando così quella destra decisamente più sottile.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 179 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google nuovamente nel mirino della Vestager: UE indaga sulla raccolta dei dati

di HDblog.it

Google e Commissione Europea sembrano essere nuovamente ai ferri corti: Reuters riferisce di una nuova indagine in atto da parte dell'Unione per verificare come e perché vengano raccolti i dati degli utenti da parte dell'azienda di Monutain View.

Dunque si estende al Vecchio Continente l'accusa nei confronti del motore di ricerca. Già in Australia l'Antitrust australiana ACCC ha citato in giudizio Google, rea di aver ingannato gli utenti conservando i dati sulla loro posizione anche nel caso in cui i servizi di localizzazione vengano disattivati. La scorsa estate era poi emerso un problema analogo secondo cui la società californiana violava la privacy sfruttando Street View e le connessioni WiFi, senza dimenticare l'impiego improprio dei dati medici di cui è stata accusata l'azienda negli Stati Uniti.

Nel caso specifico europeo di questi ultimi giorni, Google e la casa madre Alphabet risultano essere sotto osservazione in merito alle pratiche adottate:


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, compralo al miglior prezzo da Media World a 599 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

ZTE porta Android 10 su Axon 10 Pro con MiFavor 10 OS

di HDblog.it

ZTE aggiorna l'interfaccia utente MiFavor - basata su Android 10 - rinnovandola esteticamente ed introducendo le inedite funzionalità (e gesture) previste dalla più recente versione dell'OS mobile di Google. Dunque, il produttore cinese si impegna non solo fronte nuovi dispositivi - sono freschi di presentazione Blade 10, la sua variante Prime e A7 Prime, annunciati a inizio novembre, così come Blade 20, svelato a ottobre e dotato di batteria da 5.000mAh - o nella ricerca di soluzioni innovative (vedasi il brevetto per "mascherare" il foro nel display), ma anche dal punto di vista della UI, nell'intento di rendere l'utilizzo dello smartphone il più piacevole possibile.

Vediamo le principali novità di MiFavor 10.

MODALITA' SCURA

Non poteva mancare la modalità scura, già disponibile per diverse schermate ma non ancora del tutto ultimata nel suo sviluppo. Per facilitare la lettura sullo schermo, ZTE ha perfezionato i testi in bianco e introdotto centinaia di icone (a forma circolare).

(aggiornamento del 02 December 2019, ore 10:25)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

OnePlus 6/6T: Open Beta 2 di OxygenOS dopo i problemi nel rilascio di Android 10

di HDblog.it

OnePlus 6 e 6T si aggiornano nuovamente ricevendo la seconda Open Beta basata su Android 10. Sembra una update "qualsiasi", ma rappresenta in verità lo sforzo del produttore cinese di risolvere le problematiche che erano emerse alcuni giorni fa quando era stato annunciato il rilascio dell'ultima versione del sistema operativo di Google per il top di gamma 2018 e per la sua variante T.

Roll out che, in verità, non è di fatto avvenuto, poiché la stessa OnePlus - su segnalazione della sua attiva community - ha interrotto subito dopo aver riscontrato un quantitativo di bug tale da costringerla a tornare sui suoi passi. Dunque si torna nel canale beta (la Open Beta 1 risale a fine ottobre):

CHANGELOG

  • Sistema
    • Corretto il problema di identificazione dell'impronta digitale
    • Corretto il lag nell'animazione per lo sblocco con impronta digitale
    • Corretti i problemi di Freeze automatico e Reboot
    • Migliorata la stabilità del sistema e corretti altri problemi noti
  • Fotocamera
    • Migliorate le prestazioni e generale correzione di bug
  • WiFi e internet
    • Sistemata la connessione WiFi 5GHz

OnePlus conclude la nota sul forum ufficiale con le solite raccomandazioni: non si tratta di una versione stabile ma di una Beta, e in quanto tale non è stabile. Ci auguriamo che presto vengano risolte tutte le problematiche riscontrate in precedenza, così come sottolineato dal produttore stesso:

(aggiornamento del 02 December 2019, ore 06:05)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

LG G8 ThinQ, Android 10 stabile in rilascio in Corea del Sud

di HDblog.it

Dopo il recente arrivo sul mercato italiano di LG G8X ThinkQ, ci sono novità interessanti riguardo l'aggiornamento ad Android 10 del modello G8 ThinQ. I primi segni arrivarono ad ottobre sempre dalla Corea, con l'inizio del programma beta dell'interfaccia LG OS basato su Android 10, ora la versione stabile comincia finalmente ad apparire nel paese asiatico.

L'aggiornamento viene fornito con la versione software G820N20c. Un log dettagliato delle novità non è al momento disponibile, ma sappiamo che la nuova build introduce la patch di sicurezza di novembre 2019 sul G8 ThinQ insieme alle funzionalità note implementate da Android 10.

L'aggiornamento ad Android 10 dovrebbe raggiungere tutte le unità LG G8 ThinQ sudcoreane in poche settimane, ma non è chiaro quando si espanderà in altre regioni. Continuate a leggere le nostre news a riguardo nelle prossime settimane per ulteriori aggiornamenti.

(aggiornamento del 02 December 2019, ore 13:40)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Auricolari true wireless in confezione con iPhone, Galaxy e Xiaomi dal 2020?

di HDblog.it

Dall'anno prossimo i produttori di smartphone potrebbero iniziare a includere in confezione auricolari stereo di tipo "true wireless", come per esempio gli Apple AirPods, i Samsung Galaxy Buds, gli Xiaomi Mi True Wireless e così via. Citiamo questi tre in particolare perché sono proprio queste le aziende menzionate espressamente dalla fonte, ovvero il report di DigiTimes. È bene precisare che l'informazione proviene da fonti interne ai fornitori, e che effettivamente la testata si è rivelata attendibile in passato; tuttavia, visti i prezzi che hanno di solito auricolari di questo tipo, sembra un'indiscrezione decisamente poco realistica.

Il caso di Apple è emblematico. Gli AirPods hanno un prezzo di listino a partire da 179€ (anche se in questo periodo di Black Friday li si trova a qualcosa meno), e gli iPhone sono già tra i dispositivi più cari della categoria. È vero che gli EarPods, gli auricolari a filo con connettore Lightning inclusi in confezione dai tempi di iPhone 7, valgono intorno ai 50€, ma sarebbe comunque un aumento di 130€ (nel nostro mercato, per lo meno). Non sembra, molto semplicemente, una scelta percorribile.

Il report non cita espressamente gli AirPods, ma sembra improbabile anche che Apple decida di produrre degli auricolari più economici. Lo stesso ragionamento, anche se meno estremizzato, vale per Samsung; per Xiaomi è invece un pochino più plausibile, viste le sue politiche di prezzi aggressive. Per Apple, in particolare, c'è anche da considerare il successo clamoroso che il prodotto ha avuto - perfino per i ben più costosi AirPods Pro la Mela ha dovuto raddoppiare la già generosa produzione. Quindi, se la gente ne compra a milioni, perché rischiare di ridurre gli introiti?


Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2 è in offerta oggi su a 479 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Galaxy Note 10 e 10+ ricevono la beta 3 di Android 10: patch di dicembre e bug fix

di HDblog.it

Samsung ha rilasciato in Europa la terza beta di Android 10 per Galaxy Note 10 e Note 10+, le due varianti del top di gamma con pennino che abbiamo recensito a fine agosto.

L'aggiornamento, già in distribuzione via OTA agli utenti iscritti al programma di beta testing, ha un peso di oltre 396MB ed è identificabile con la sigla N97*FXXU1ZSKN. Le novità introdotte, come sempre, non sono numerose ma includono, oltre alle patch di sicurezza di dicembre 2019 (disponibili da poche ore anche nel canale stabile), svariati miglioramenti di sistema.

CHANGELOG UFFICIALE

  • Risolto un problema che comportava il taglio dell'orario durante l'impostazione su AOD
  • Risolto un problema durante la pressione di un'immagine allegata in S Note
  • Risolto un problema di disconnessione con le cuffie Bluetooth
  • Risolto un problema con le icone durante l'utilizzo di DeX
  • Risolto un problema con la sovrapposizione dei tasti durante l'utilizzo della digitazione con gesture
  • Risolto un problema con la visualizzazione della scheda SD in My Files
  • Risolto un problema con la visualizzazione delle informazioni del calendario con la S Pen
  • Risolto un problema che comprometteva la trasmissione del suono in cuffie
  • Risolto un problema con il salvataggio dei messaggi live in formato GIF
  • Risolto un problema che comportava il cambio del colore della schermata di blocco al termine di una videochiamata
  • Risolto un problema con le memo di Screen Off
  • Risolto un problema con la visualizzazione dell'alfabeto cirillico

Chi vorrà procedere al download manuale e all'installazione tramite .ZIP - va specificato - dovrà necessariamente avere installato sul proprio smartphone la precedente build con finale ZSK8 su Note 10+ e ZSKN su Note 10. I rispettivi file .ZIP sono disponibili su XDA e dovranno essere rinominati in update.zip, copiati in una memoria microSD e "flashati" tramite recovery dalla voce "Apply update from SD card".

(aggiornamento del 02 December 2019, ore 13:25)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Honor: 5G su tutti gli smartphone serie Play, X e V, anche di fascia bassa

di HDblog.it

Honor intende concentrarsi sul 5G, portandolo su gran parte degli smartphone di prossima generazione. Lo ha dichiarato il Presidente del brand cinese George Zhao a margine della presentazione di V30 (immagine d'apertura) e della sua variante Pro avvenuta pochi giorni fa.

Parlando con i giornalisti presenti all'evento, Zhao ha illustrato la strategia aziendale per il futuro che, dunque, sarà all'insegna del 5G. Nello specifico, troveremo il supporto alle nuove reti su tutti gli smartphone appartenenti alle serie

  • Play
  • V
  • X

Honor V30 e V30 Pro sono entrambi 5G: il primo ha un SoC Kirin 990 con modem Balong 5G esterno, il secondo un Kirin 990 5G con modem integrato


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 179 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Recensione Redmi Note 8T, è lui il nuovo Redmi Note 7

di HDblog.it

Un paio di mesi fa ho avuto a che fare per qualche giorno con lo Xiaomi Redmi Note 8 Pro (di cui trovate la recensione sul sito) e, ignaro del fatto che più avanti Xiaomi avrebbe portato sul mercato anche questo Redmi Note 8T (visto in anteprima ad inizio novembre), l'avevo definito come l'erede di Redmi Note 7. In realtà non è così, nonostante l'ottimo rapporto prezzo-prestazioni, infatti, Note 8 Pro si colloca comunque in una fascia di mercato leggermente più alta, offrendo soluzioni stilistiche e non solo abbastanza diverse da quelle del modello di inizio anno.

Ben differente invece il discorso relativo a Redmi Note 8T che è da pochissimo arrivato sul mercato posizionato poco sopra il listino di Redmi Note 7 al lancio e destinato probabilmente a raccoglierne l'effettiva eredità in Italia e non solo. Lo sto usando, o meglio maltrattando, da qualche giorno come mio smartphone e in questa recensione vi racconto cosa ne penso.

COSTRUITO BENE MA OCCHIO AL GRADINO!

Visto da dietro questo Redmi Note 8T prende effettivamente molta più ispirazione da Redmi Note 7 rispetto alla versione Pro. La back cover, realizzata con un pannello di vetro, non è convessa e le fotocamere sono poste nell'angolo in alto a sinistra, esattamente come era sul modello precedente. E, proprio come sul suo predecessore, sporgono abbastanza rispetto al resto della scocca.

(aggiornamento del 02 December 2019, ore 14:40)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Realme X2 Pro si aggiorna: migliorano display a 90Hz e gli scatti in notturna

di HDblog.it

Realme ha rilasciato un nuovo aggiornamento software per X2 Pro, smartphone di fascia alta annunciato a metà ottobre e disponibile all'acquisto anche in Italia da inizio novembre.

La nuova versione software è la RMX1931EX_11.A.07 e include numerose ottimizzazioni e fix per la stabilità del dispositivo. Tra queste viene fatto riferimento ad una migliorata qualità degli scatti in modalità notturna e con HDR attivo, ottimizzazioni per la frequenza di aggiornamento a 90Hz del display e altro ancora. Invariato il mese delle patch di sicurezza, ferme a novembre 2019 dalla precedente build RMX1931EX_11.A.06 già disponibile per il mercato europeo (link in FONTE).

CHANGELOG UFFICIALE

  • Camera
    • Ottimizzata la qualità degli scatti ottenuti con il comparto fotografico posteriore in modalità notturna
    • Ottimizzata la qualità degli scatti con HDR
  • Display
    • Ottimizzata la logica del display con refresh rate a 90Hz
  • System
    • Risolto alcuni problemi noti e migliorata la stabilità di sistema

Realme X2 Pro è dotato di un display da 6,5" FHD+ con supporto HDR10+ e refresh rate a 90Hz, SoC Qualcomm Snapdragon 855+, una quadrupla fotocamera posteriore da 64+13+8+2MP, una cam anteriore da 16MP integrata nel notch centrale e una batteria da 4.000 mAh con supporto alla tecnologia di ricarica rapida SuperVOOC a 50W tramite porta USB di tipo C.


Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e è in offerta oggi su a 419 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Samsung Galaxy A11, A31 e A41 in sviluppo: storage sino a 128GB

di HDblog.it

Che la linea di smartphone Galaxy A fosse proiettata verso l'espansione non è un mistero: indizi in tal senso erano emersi l'estate scorsa a seguito della domanda di registrazione di 9 marchi Galaxy Ax1. Registrare un marchio non implica necessariamente la volontà di applicarlo ad un prodotto commerciale, ma sembra che in almeno tre casi ciò avverrà.

La notizia per ora è un rumor in attesa di conferma: a diffonderlo è una fonte che in altre occasioni si è rivelata affidabile, ovvero Ishan Agarwal, secondo cui Samsung sta attualmente portando avanti lo sviluppo di Galaxy A11, A31 e A41, ovvero i verosimili successori di Galaxy A10 /10S, A30/30S e A40, che si collocano nella parte bassa dell'articolato catalogo Galaxy A.


Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e è in offerta oggi su a 419 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Opera Touch su Android 10: sync automatico con il tema scuro

di HDblog.it

Opera Touch si migliora su Android dopo aver soppiantato la versione Mini su iOS appena pochi giorni fa (era stata introdotta sul sistema operativo di Apple a ottobre 2018). Si tratta di piccole novità, ma che verranno particolarmente apprezzate da tutti quegli utenti che si affidano al browser norvegese per navigare tutti i giorni sui dispositivi mobile.

Con Android 10 a bordo dello smartphone, non sarà ora più necessario effettuare lo switch manuale alla modalità scura: fino ad oggi, infatti, non era prevista la sincronizzazione automatica con il tema di sistema. Sull'OS di Mountain View il supporto al tema scuro era arrivato più di un anno fa, ma richiedeva l'intervento "manuale" dell'utente che doveva entrare nelle impostazioni del menu e selezionare o deselezionare l'opzione.

Ora, come detto, la sincronizzazione è finalmente automatica: se si ha la modalità scura attivata sullo smartphone con Android 10, sarà scura anche l'interfaccia di Opera Touch. Lo stesso dicasi ovviamente anche per la modalità chiara.


Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e è in offerta oggi su a 419 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Samsung Galaxy Note 10/Plus ricevono le patch di dicembre in Italia

di HDblog.it

Aggiornamento

La distribuzione delle patch di dicembre 2019 coinvolge anche la variante standard di Galaxy Note 10, da noi recensito a inizio settembre. Il firmware è già disponibile per il download via OTA anche in Italia con la build N970FXXS1ASKB.

Articolo originale

(aggiornamento del 02 December 2019, ore 08:30)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Samsung Galaxy S11: una delle 5 cam potrebbe essere per le foto notturne

di HDblog.it

La (presunta, è chiaro) quinta fotocamera di Samsung Galaxy S11 Plus potrebbe essere dedicata agli scatti notturni: l'ipotesi è avanzata dai colleghi olandesi di letsgodigital, che hanno scoperto un marchio, registrato presso l'ufficio per la proprietà intellettuale europeo, che non lascia molto spazio all'immaginazione: Bright Night Sensor.

I render che abbiamo visto finora grazie a OnLeaks appaiono un po' strani perché le varie fotocamere non sono organizzate simmetricamente nel grosso modulo quadrato posteriore, ma ammettendo che siano corretti (c'è una motivazione plausibile a riguardo: i sensori hanno dimensioni diverse l'uno dall'altro) ci permettono a questo punto di azzardare un'ipotesi quanto meno verosimile su come il comparto potrebbe essere organizzato: un sensore principale, un telefoto, un grandangolo, uno per il rilevamento 3D e uno appunto per le foto notturne.

Prevedibilmente, la registrazione del marchio non offre alcun tipo di anticipazione tecnica sul sensore. Da precedenti indiscrezioni sappiamo invece che il sensore principale dovrebbe essere quello da 108 MP, prodotto da Samsung stessa, che abbiamo già visto (e testato a fondo) sul Mi Note 10 di Xiaomi. L'altra grande novità dovrebbe essere l'arrivo dell'autofocus laser - tecnologia già esistente da tempo nel mondo smartphone, ma finora mai adottata da Samsung.


Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, compralo al miglior prezzo da Unieuro a 429 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Redmi K30: primo smartphone con 'sensore d'immagine ad alta risoluzione'

di HDblog.it

Redmi K30 sarà per certi versi uno smartphone diverso dagli altri: il successore di K20, si sa, supporterà le reti di nuova generazione 5G (in modalità dual-mode SA ed NSA, secondo recenti indiscrezioni), e avrà altre caratteristiche degne di nota, su tutte:

Insomma, le premesse ci sono tutte perché si possa parlare di uno smartphone di fascia alta da diversi punti di vista. Già si sono intraviste nei teaser le due cam anteriori posizionate nel foro sul display, e proprio riguardo il comparto fotografico sembrano essere stati svelati in rete altri interessanti dettagli.

La fonte è decisamente credibile - Lu Weibing, GM di Redmi - che su Weibo ha anticipato una caratteristica del dispositivo, che sarà


Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 379 euro oppure da ePrice a 567 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Messaggi, lotta allo spam con gli SMS verificati | Beta

di HDblog.it

Su Google Messaggi beta arrivano gli SMS verificati: offriranno agli utenti una nuova opzione per proteggersi da spam e, volendo, anche da attacchi di phishing. Il succo è che gli utenti potranno vedere i messaggi provenienti da attività verificate (e tutti quelli dei privati, è chiaro). La funzione sarà attiva di default.

Solo le aziende hanno la possibilità di verificarsi: Google ci sta già lavorando, per ora con quelle di cui già possiede il numero di telefono. In ogni SMS è incluso un codice di autenticazione che permette all'app di capire se il mittente è legittimo o no. Ad ogni utente viene assegnato un codice elaborato a partire dal proprio numero di telefono; il codice viene creato in locale e inviato poi ai server Google quando necessario al momento della verifica. Google non legge gli SMS, quindi, solo i codici.

I messaggi verificati mostreranno un'icona dedicata che aiuterà l'utente a distinguerli. Sarà possibile disattivarli dalle impostazioni dell'app, anche se per ovvi motivi Google lo sconsiglia. Per il momento, comunque, sono disponibili solo nel canale beta, nello specifico nell'ultima versione in distribuzione, la 5.3.075. Non sappiamo se l'iniziativa è globale o limitata a certi mercati; la pagina del supporto ufficiale che ne parla è solo in inglese, ma essendo ancora solo Beta non c'è molto da stupirsi.


Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e è in offerta oggi su a 419 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Realme già indipendente da Oppo: la precisazione della società

di HDblog.it

Aggiornamento

Realme ha diffuso un comunicato in cui viene specificato come Realme Mobile Telecommunications Private Limited sia già a tutti gli effetti una società indipendente e, dunque, separata da Oppo. Le dichiarazioni del CFO sarebbero state infatti mal interpretate.

Articolo originale


Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, compralo al miglior prezzo da Coop Online a 499 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

LineageOS 16 sbarca su tanti smartphone vecchi come S3 Neo, Redmi Note 4X e altri

di HDblog.it

LineageOS 16 continua a dare nuova vita ad un sacco di terminali ormai vecchi e abbandonati dalle case produttrici. Questa volta la ROM basata su Android 9 Pie è giunta su Galaxy S3 Neo, Asus ZenFone Max Pro M2, ZenFone 3, Redmi Note 4X, Xperia Z3 Compact e Moto G7.

Ricordiamo che per tutti è necessario disporre di una recovery modificata prima di effettuare l'installazione. Segnaliamo una particolarità relativa a Galaxy S3 Neo, per il quale è necessario identificare quale sensore fotografico è presente sul proprio modello. Esiste infatti una build specifica per quelli dotati di cam con sensore Sony e una per quelli con cam Samsung; occhio a non fare confusione, pena il brick dello smartphone.

Detto ciò, vi lasciamo ai link diretti alle rispettive pagine sul sito ufficiale del team Lineage per effettuare il download delle ROM per ogni smartphone.

(aggiornamento del 29 November 2019, ore 16:31)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Huawei porta in Italia il Mate 30 Pro: da oggi solo all'Experience Store

di HDblog.it

Non ci siamo dimenticati del Mate 30 Pro e non lo ha fatto neanche Huawei che quest'oggi comunica la vendita ufficiale del top di gamma anche in Italia, seppur il solo canale di distribuzione sarà l'Experience Store di Milano, anche online. Insomma niente vendite presso le catene di elettronica, un segnale piuttosto importante in vista di eventuali cambiamenti che possano sbloccare dall'empasse e riallacciare i rapporti commerciali con Google.

Qualcosa si è mosso di recente; la scorsa settimana sono state rilasciate numerose licenze speciali che permettono ad alcune aziende statunitensi di poter riprendere a lavorare con Huawei. Tra queste la più importante è senza dubbio Microsoft, fondamentale per la casa di Shenzhen che può così riprendere i suoi ambiziosi progetti legati al brand Matebook, portatili tanto apprezzati e mai rinnovati nel 2019 a causa proprio del ban.

Tornando al mobile, in attesa che venga dato il via libera a Google non ci sono nuovi sviluppi e Mate 30 Pro arriva così nel nostro paese senza i cosiddetti GMS (Servizi Google Mobile) ed il solo store Huawei per il download delle applicazioni. Un limite bello e buono che impone un rilascio sottotraccia a 1.099€ ed una promozione interessante per coloro che ne acquisteranno uno entro il 18 dicembre che prevede:


Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, compralo al miglior prezzo da Coop Online a 499 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

JoviOS sostituirà FuntouchOS: annuncio a dicembre | Rumor

di HDblog.it

Vivo potrebbe abbandonare presto l'interfaccia proprietaria FuntouchOS sostituendola con JoviOS: lo fa pensare il product manager della stessa UI su Weibo, sulle cui pagine ha postato un'immagine del presunto nuovo logo in versione progettuale, con proporzioni, dimensione dei font e distanza tra le lettere, un po' come aveva fatto OnePlus per il logo della sua TV.

Ad avvalorare l'ipotesi che JoviOS (o Jovi OS) possa rappresentare il futuro di Vivo è il testo che accompagna l'immagine, traducibile pressappoco così:

Grazie, andiamo avanti!


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z, compralo al miglior prezzo da ePrice a 194 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

❌