Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Oggi — 24 Aprile 2019Android HDBlog

Google I/O 2019: l'app Android riceve la modalità scura e altre novità

di HDblog.it

Manca sempre meno all'edizione 2019 del Google I/O, uno degli eventi Android più attesi dagli appassionati del sistema operativo del robottino verde che si terrà dal 7 al 9 maggio.

A distanza di qualche giorno dall'inizio della fiera, l'azienda di Mountain View non vuole farsi cogliere impreparata sotto alcuno aspetto; da poche ore, infatti, Google ha rilasciato un nuovo aggiornamento del client ufficiale di Google I/O per Android integrando diverse novità e una navigazione decisamente più fluida.

A differenza degli ultimi anni, la nuova versione dell'app Google I/O abbandona la barra di navigazione inferiore in favore di un più classico (e vecchio) menù laterale a scomparsa. Per quanto riguarda le altre novità, invece, il changelog ufficiale fa riferimento alla possibilità di aggiungere eventi al calendario personale, visualizzare le location attraverso l'utilizzo della realtà aumentata (solo per i partecipanti) e all'attivazione automatica della modalità scura con risparmio energetico abilitato.


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Chrome (e Android) sembrano in sviluppo per i feature phone

di HDblog.it

Google Chrome potrebbe arrivare in futuro sui feature phone. Un'interfaccia mobile "touchless" è in sviluppo da diverso tempo, e da poco sono comparsi nel codice sorgente del browser due screenshot che ne forniscono ulteriore conferma. L'aspetto più curioso è che questa versione di Chrome gira su un sistema o un emulatore con Android Oreo: si capisce chiaramente dalle icone della status bar nella parte alta di entrambi gli screenshot. Il link al commit è disponibile alla voce FONTE, ma le immagini sono già state rimosse o rese private - non abbastanza in fretta, però:

Con le poche informazioni certe a disposizione in questa fase le domande aperte rimangono molte. Google vuole portare Android anche nel mondo dei feature phone, per fare concorrenza all'emergente KaiOS (a cui Google stessa contribuisce)? È plausibile, visto che Sundar Pichai e gli altri dirigenti di alto grado citano sempre The Next Billion Users (il prossimo miliardo di utenti) come uno degli obiettivi prioritari della società.

Ma se fosse così, perché Oreo, che è uscito nel 2017, e siamo a circa sei mesi dalla presentazione di Android Q? È chiaro che questo progetto non ambisce semplicemente a creare un browser per testare pagine Web a bassa risoluzione - altrimenti nessuno si sarebbe preso la briga di ottimizzare il design dell'interfaccia e della pagina Nuova scheda.


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Sharp Aquos R3: doppio notch nei presunti render delle cover Spigen

di HDblog.it

Un nuovo smartphone appartenente alla linea R di Sharp è stato recentemente identificato attraverso una serie di render, anticipati dal noto produttore di cover Spigen. Come spesso accaduto con immagini come queste, diffuse dal noto brand di custodie, il design del dispositivo viene normalmente svelato con grande precisione, in questo caso dovrebbe trattarsi del successore dello Sharp Aquos R2, smartphone di punta ufficializzato quasi un anno fa dal produttore nipponico.

Uno degli elementi che sicuramente colpisce ancora e che prosegue nella filosofia di avere due notch simmetrici come su R2 ed R2 Compact, tornano protagonisti anche in questo Sharp Aquos R3. Le immagini mettono infatti in risalto la parte frontale del display, con il piccolo "gotch" in alto che andrà ad ospitare la fotocamera frontale, ed un secondo notch - chiamiamolo così - posizionato simmetricamente, in corrispondenza del tasto fisico centrale.

Entrambe le cornici, superiore ed inferiore, continuano a rimanere piuttosto spesse e pronunciate, mentre sulla parte posteriore è presente una doppia fotocamera affiancata da un piccolo flash LED, senza alcun sensore per il rilevamento delle impronte digitali. Quest'ultimo, come sui precedenti modelli, dovrebbe infatti trovarsi proprio davanti, in corrispondenza del tasto fisico.


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

LG vuole tagliare i costi: entro l'anno stop alla produzione di smartphone in patria

di HDblog.it

LG ha in programma di sospendere entro l'anno la produzione di smartphone in Corea del Sud, trasferendola verso impianti produttivi collocati in Vietnam. Lo riporta oggi Reuters basandosi sulle indiscrezioni fornite da Yonhap News Agency. E' una strategia con la quale l'azienda cerca di ridurre i costi legati al settore mobile che da molti trimestri non mostra segnali positivi - per avere un parametro di riferimento, si ricorda che LG ha concluso un ottimo 2018, ma con una divisone mobile tuttora in perdita.

Più nel dettaglio, Yonahp News Agency riporta che verrà chiuso lo stabilimento di Pyeongtaek (a sud di Seoul) e che le linee di produzione saranno spostate presso Hai Phong, cittadina situata nel nord del Vietnam in cui operano altre fabbriche di LG. I motivi vengono chiaramente illustrati da una delle fonti che ha contribuito a fornire le indiscrezioni: Visto che LG Electronics continua a riportare perdite nel settore degli smartphone, ha deciso di spostare il suo stabilimento coreano in Vietnam per ridurre i costi di produzione.

LG può contare su una rete di fabbriche dedite alla realizzazione di smartphone situate in Corea del Sud, Cina, Vietnam, Brasile e India. Lo stabilimento sudcoreano si occupa principalmente dei modelli di fascia premium, ovvero circa il 10-20% del volume produttivo totale di smartphone. Non si può quindi leggere la notizia come sinonimo di interruzione delle attività di LG nel settore mobile - sarebbe a dir poco esagerato - al tempo stesso è l'ennesimo segnale delle difficoltà che l'azienda sta affrontando per riportare in attivo i bilanci della relativa divisione, in perdita dal secondo trimestre del 2017.


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Galaxy Fold: AT&T sposta la data delle consegne al 13 giugno

di HDblog.it

Samsung ha confermato lunedì scorso che la commercializzazione del Galaxy Fold è rimandata a data da destinarsi, a seguito delle segnalazioni sui problemi riscontrati con le prime unità consegnate ai media per le recensioni di rito. Il produttore sudcoreano si è limitato a dichiarare che comunicherà nelle prossime settimane la nuova data di esordio sul mercato del suo primo dispositivo con schermo flessibile. Nel frattempo, anche AT&T ha iniziato ad informare dell'accaduto i clienti che avevano preordinato Fold. L'aspetto degno di nota riguarda l'indicazione di una nuova data di consegna da parte dell'operatore telefonico statunitense.

Nella mail si fa esplicito riferimento ad una consegna prevista per il 13 giugno prossimo e si invita ad accettare la modifica contrattuale, come richiesto dalla normativa federale, per mantenere l'ordine attivo. Anche se la comunicazione è eloquente, permangono dei dubbi in relazione all'ipotesi che si tratti della data esatta: in primo luogo Samsung non si è ancora pronunciata esplicitamente sul punto e, secondariamente, è ancora al lavoro per stabilire le cause esatte dei malfunzionamenti riscontrati e per adottare gli opportuni correttivi.

Non è da escludere che quello indicato da AT&T sia quindi un termine puramente indicativo e suscettibile di ulteriori variazioni (se in meglio o in peggio non è dato saperlo al momento). Per ora, gli utenti che stanno guardando con interesse il Fold devono pazientare e attendere ulteriori comunicazioni ufficiali da parte del produttore sudcoreano che si spera possa trovare rapidamente il modo per rendere il suo primo dispositivo pieghevole un prodotto pronto per il mercato.


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Redmi Y3 ufficiale in India: economico con un occhio ai selfie

di HDblog.it

Redmi Y3 rappresenta la nuova offerta entry-level del brand “by Xiaomi” nato a inizio anno. Le specifiche sono di fascia bassa (come in parte anticipato dai recenti rumor), anche se emergono alcune caratteristiche degne di nota come la fotocamera anteriore da 32MP con tecnologia binning 4-in-1, la doppia cam posteriore e i 4GB di RAM. Particolarmente curata anche l’estetica del dispositivo, che verrà offerto nelle colorazioni Elegant Blue, Bold Red e Prime Black con effetto Aura Prism, ottenuto con la sovrapposizione di 7 diversi strati che sono tra l’altro protetti da una membrana P2i che rende lo smartphone resistente agli schizzi d’acqua.

REDMI Y3 - SPECIFICHE TECNICHE

  • Dimensioni: 158,73x75,58x8,47mm per 180 grammi
  • Sistema operativo Android 9 Pie con MIUI 10
  • Display da 6,26” HD+ 19:9 curvo 2,5D protetto da Corning Gorilla Glass 5
  • Piattaforma mobile Qualcomm Snapdragon 632
  • GPU Adreno 506
  • 3/4GB di RAM
  • 64GB di memoria interna espandibile fino a 512GB
  • Dual SIM (nano+nano+microSD)
  • Connettività 4G VoLTE, WiFI 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.2, GPS, GLONASS, jack da 3,5mm
  • Radio FM
  • Sensore delle impronte digitali sul retro
  • Face Unlock
  • Resistente agli schizzi (copertura P2i)
  • Fotocamera anteriore da 32MP con sensore di 1/2,8”, pixel da 0,8um, apertura f/2,25
  • AI Beautify 4.0, AI Portrait
  • Doppia cam posteriore:
    • 12MP, pixel da 1,25um, apertura f/2,2, PDAF, flash LED
    • 2MP secondaria
  • Batteria da 4000mAh

Questi i prezzi delle due varianti disponibili sul mercato indiano (dal 30 aprile):


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Recensione Black Shark 2: ottimo gaming phone, meno come smartphone

di HDblog.it

La nicchia degli smartphone dedicati al mondo del gaming è sempre più ricca di terminali tra cui scegliere e oggi siamo pronti a parlarvi di Black Shark 2, il terzo dispositivo di casa Black Shark. Dopo il primo Black Shark e il modello Helo, la startup nata nel 2017  e avanzata sotto l'ala protettrice di Xiaomi è ora pronta ad offrirci uno smartphone da gioco completamente aggiornato alle specifiche di riferimento del 2019. Cambia il SoC, aumenta la dotazione di RAM e arrivano tante piccole chicche dedicate al mondo del gaming.

Dando uno sguardo alla scheda tecnica sembra che Black Shark 2 abbia tutte le carte in regola per diventare uno dei dispositivi da gioco più interessanti del mercato e - allo stesso tempo - un buon smartphone anche per tutte le altre esigenze. Riusciranno tutti questi dati su carta a tradursi in un successo concreto? Scopriamolo nella nostra recensione completa.

SCHEDA TECNICA

  • Sistema operativo Android 9 Pie con JOY UI
  • SoC Qualcomm Snapdragon 855
  • GPU Adreno 640
  • 8/12GB di RAM LPDDR4X a 2133MHz
  • 128/256GB di storage UFS 2.1
  • Fotocamera: 12MP (48MP) f/1.75 + 12MP tele f/2.2 - anteriore 20MP f/2.0 
  • Display Amoled 6.4" 2340 x 1080 pixel, frequenza campionamento tocchi a 240Hz, MasterTouch, DSP aggiuntivo
  • Batteria 4000mAh
  • Tasto fisico per accesso Shark Space
  • Doppio Speaker frontale
  • Sensore di impronte sotto al display
  • Type-C, Bluetooth 5.0, Dual GPS
  • SI banda 20 - NO NFC - NO Jack audio - No ricarica Wireless
  • Quick Charge 4.0 a 27W
  • Dimensioni 163,61 x 75,01 x 8,77 e peso di 205g

SOLIDO E BEN COSTRUITO

Black Shark 2 spicca sin da subito per l'ottima qualità che caratterizza la costruzione dello smartphone. Si tratta di un terminale di dimensioni importanti, che con i suoi 163,61 mm di lunghezza e 205 grammi di peso è davvero impossibile da non sentire in tasca o durante il normale utilizzo. Nonostante ciò basta dedicargli qualche secondo di attenzione per notare subito l'attenzione che Black Shark ha posto nella realizzazione dei particolari di questo smartphone.


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Huawei Y5 2019: fascia bassa, retro in simil pelle e singola cam posteriore

di HDblog.it

Huawei Y5 2019 è ufficiale. Dopo i primi dettagli rivelati dalla certificazione EEC e dalla Google Play Console, lo smartphone di fascia bassa viene così svelato dal produttore cinese confermando di fatto le specifiche emerse in questi ultimi giorni, inclusi il processore MediaTek Helio A22 e la fotocamera singola posteriore da 13MP. A seguire la scheda tecnica completa.

HUAWEI Y5 2019 - SPECIFICHE TECNICHE

  • Dimensioni: 147,13x70,78x8,45mm per 146 grammi
  • Sistema operativo Android 9 Pie con EMUI 9.0
  • Display IPS LCD da 5,71” 1520x720 con notch e rapporto schermo-scocca dell’84,6%
  • Processore octa-core MediaTek MT6761 Helio A22 @2GHz
  • 2/16GB / 2/32GB espandibile fino a 512GB
  • Connettività 4G VoLTE, WiFi, Bluetooth, NFC, GPS-GLONASS-BeiDou, microUSB, jack audio 3,5mm
  • Dual SIM + microSD
  • Riconoscimento del volto con 1024 punti
  • Fotocamera anteriore da 5MP FF f/2.2
  • Fotocamera posteriore da 13MP AF f/1.8
  • Batteria da 3020mAh

Huawei Y5 2019 sarà disponibile nelle colorazioni Midnight Black, Modern Black, Sapphire Blue e Amber Brown (con retro in simil-pelle) a un prezzo non ancora annunciato.


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

OnePlus 7 sarà più caro e il Pro potrebbe superare 700 euro | Prezzi e modelli

di HDblog.it

Aggiornamento:

Ad ulteriore conferma della notizia originale, si riportano le nuove indicazioni provenienti da Android Central che permettono di circoscrivere in maniera un po' più precisa i prezzi di OnePlus 7 Pro. La fonte afferma al riguardo:

  • OnePlus 7 Pro sarà disponibile in tre tagli di memoria:
    • OnePlus 7 Pro con 6GB di RAM e 128GB di storage - prezzo da confermare, si ipotizza 699 euro
    • OnePlus 7 Pro con 8GB di RAM e 256GB di storage a 749 euro
    • OnePlus 7 Pro con 12GB di RAM e 256GB di storage a 819 euro
  • I prezzi potranno diminuire o aumentare di circa 10 euro nelle varie nazioni europee


Articolo originale


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Samsung Galaxy Fold, l'opinione di iFixit e il teardown completo

di HDblog.it

Samsung Galaxy Fold sta passando una fase delicata della sua storia: alcune unità consegnate ai recensori si sono rotte, e Samsung ha deciso di posticipare la vendita, ritirare i dispositivi già in circolazione e valutare nel dettaglio come intervenire. Se almeno due modelli si sono rotti per quello che possiamo definire un semplice problema di comunicazione (Samsung non è stata sufficientemente chiara nello spiegare che la pellicola proteggi schermo applicata sul display non va assolutamente rimossa, pena la distruzione del pannello vero e proprio), negli altri tre casi il problema appare più grave.

Noi, che lo abbiamo provato, abbiamo già espresso la nostra idea a riguardo qualche giorno fa; i ragazzi di iFixit, i riparatori più famosi e rispettati sul Web, hanno approfittato del teardown per esprimere la loro, che vale la pena di ascoltare con attenzione vista la loro profonda conoscenza dell'hardware in generale, ma soprattutto della sua durevolezza nello specifico.

Il primo aspetto da tenere in considerazione è che gli schermi OLED, per quanto abbiano molti vantaggi prestazionali e funzionali rispetto agli LCD, sono molto più fragili. Non solo resistono molto meno a solleciti meccanici, ma sono molto sensibili a ossigeno e umidità. È quindi estremamente importante che il pannello sia isolato/protetto in modo efficace - soprattutto calcolando che anche un piccolo danno localizzato può portare in breve tempo alla distruzione dell'intero pannello. Nel terminale di Samsung, l'isolamento è meno efficace nell'area della cerniera - non solo in alto e in basso, ma anche sulla costa, verso l'esterno.


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Nubia Red Magic 3, conferme per ventola di raffreddamento e display 90Hz

di HDblog.it

Nubia Red Magic 3 potrebbe davvero avere la dissipazione attiva del calore - in altre parole, ci sarà una ventola. Lo sostiene Roland Quandt di WinFuture, che negli anni si è rivelato una fonte abbondante e attendibile di anticipazioni e indiscrezioni.

Le ventole fanno inevitabilmente rumore, tanto o poco che sia. Le fonti di Quandt dicono che quella di Red Magic 3 sarà percepibile durante l'uso. Non è proprio una novità inattesa: la società aveva già parlato in passato di raffreddamento misto a liquido e ad aria, ed era emerso, ancora prima, un brevetto relativo proprio alla ventola per smartphone. Un altro dettaglio interessante rivelato da Quandt è che il display dovrebbe avere un refresh massimo di 90 Hz - un trend sempre più consolidato che sta pian piano fuoriuscendo dalla nicchia degli smartphone gaming.

Here's a screenshot from the (Nubia) Red Magic "3".
Two things to note:
1) 90Hz screen.
2) There really is a real rotating fan _inside_ the device, which you can hear once turned on.

Will indeed launch on April 28 in China, available worldwide some time in May, I hear. pic.twitter.com/j0MHwnRPxM


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Duo: arrivano le videochiamate di gruppo in alcuni Paesi (Italia esclusa)

di HDblog.it

Google Duo per Android si aggiorna introducendo le videochiamate di gruppo in determinati Paesi - esclusa, per il momento, l'Italia. Ad annunciare l'arrivo della nuova funzionalità è la divisione indonesiana dell'azienda di Mountain View che, attraverso il proprio account Twitter ufficiale, ha condiviso un breve video dimostrativo in cui è possibile osservare in che modo procedere per la creazione di una chiamata video con più utenti.

Di bulan Ramadan nanti mau video call lancar rame - rame sama teman dan keluarga?

🚨🚨 Good news!! #GoogleDUO sekarang bisa group call sampai dengan 4 orang loh. Yuk, cobain langsung Google DUO di Android kamu! pic.twitter.com/Yo7nQg6FdX

— Google Indonesia (@Google_IDN) 24 aprile 2019

Come creare una videochiamata di gruppo:


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Foto: eliminata la visualizzazione annuale dei contenuti

di HDblog.it

Google Foto per Android ha perso una delle funzionalità più comode per gli utenti di vecchia data che utilizzano il noto servizio dell'azienda di Mountain View fin dal giorno del debutto avvenuto nel lontano 2015: la visualizzazione annuale dei contenuti.

Come molti ricorderanno, infatti, nelle precedenti versioni era possibile eseguire una serie di pinch-out nella schermata principale che consentivano di visualizzare le numerose fotografie o video memorizzati tramite una suddivisione per anno. A partire dalla versione 4.11, tuttavia, Google ha rimosso questa utile caratteristica suscitando le critiche degli utenti nel forum di supporto ufficiale (link nel VIA).

A differenza di quanto precedentemente previsto, dunque, le uniche tre modalità disponibili sono:


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Samsung: cover e accessori personalizzati Marvel Avengers

di HDblog.it

Samsung celebra il lancio del nuovo film Avengers: Endgame, in uscita oggi nelle sale italiane, con una serie di cover ed accessori ispirati alla pellicola, da utilizzare con alcuni degli ultimi smartphone presentati dalla casa sudcoreana.

Per la precisione, si tratta di una serie di custodie personalizzate con i superoeroi dell'universo Marvel, compatibili con i più recenti top di gamma, Galaxy S10, S10+ ed S10e e con alcuni dei nuovi modelli della serie Galaxy A (A40, A50 ed A70). Tra le varie sono presenti quelle ispirate a Captain America, Iron Man o Spider Man; chi preferisce un richiamo ai vecchi fumetti Marvel Comics può scegliere quella che riprende alcune delle vignette più note

Sono poi disponibili temi ed icone scaricabili dall'applicazione Galaxy Friends con si può personalizzare la schermata home dello smartphone. Una full immersion nel mondo Marvel che permette di modificare salvaschermo, tastiera, app messaggi e Always-On Display abbinandoli al supereroe della cover.

(aggiornamento del 24 April 2019, ore 20:46)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Honor 20: dipendente perde un prototipo, 5.000 euro a chi lo ritrova

di HDblog.it

Moritz Scheidl è un dipendente della divisione tedesca di Honor e lunedì scorso ha smarrito un prototipo del prossimo top gamma Honor 20. L'azienda offre una ricompensa di 5.000 euro a chi lo ritroverà. Il fatto viene riportato dai media tedeschi e da un eloquente messaggio pubblicato dall'account Twitter ufficiale di Honor che descrive sinteticamente l'accaduto. In sintesi: il 22 aprile scorso, un dipendente Honor ha smarrito un prototipo di uno smartphone Honor sul treno ICE partito da Dusseldorf (alle 6:06) e diretto a Monaco di Baviera. Il prototipo si trovata all'interno di una custodia protettiva grigia che occultava la fotocamera.

L'articolo pubblicato su Bild offre ulteriori dettagli a partire dalle conferme provenienti dallo stesso dipendente sulla veridicità della vicenda e del fatto che si trattava di un prototipo di Honor 20, la cui presentazione è attesa per il 21 maggio prossimo. Moritz Scheidl ha affermato che in occasione delle festività pasquali ha fatto una gita a Dusseldorf e che stava rientrando a Monaco lunedì' scorso; il prototipo si trovava nello zaino, ma arrivato a destinazione si è reso conto di averlo smarrito. Quanto meno i dati memorizzati nel dispositivo dovrebbero essere al sicuro: il dipendente ha confermato che a proteggerli c'erano molteplici password e di aver attivato nel suo account Android l'opzione per il reset da remoto dello smartphone.

⚠️Bitte helft uns ⚠️
Hinweise an de.support@hihonor.com oder jeden Servicemitarbeiter der Deutschen Bahn! 😔🙏 pic.twitter.com/vI5ZjDOlpN


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

NVIDIA lavora a una modalità desktop per un presunto 2-in-1 Android da 13,5"

di HDblog.it

Pare che NVIDIA stia lavorando a una misteriosa modalità desktop per la sua SHIELD Experience, la personalizzazione del sistema operativo Android che si trova sui suoi dispositivi dell'omonima linea SHIELD. I colleghi di xda-developers hanno trovato tracce piuttosto concrete esaminando il pacchetto di installazione dell'ultimo aggiornamento software.

Il dettaglio più interessante è che questa modalità sarebbe in fase di sviluppo per un dispositivo inedito, nome in codice Mystique. Facendo qualche ricerca nel codice sorgente rilasciato da NVIDIA stessa, emergono alcune caratteristiche hardware che fanno pensare a un PC 2-in-1.

Il codice della modalità desktop è stato scoperto solo di recente, ma è presente nei firmware stabili di SHIELD Experience già da diverso tempo. È interessante osservare che è ormai un anno circa che NVIDIA rilascia aggiornamenti solo per la SHIELD TV, visto che i suoi precedenti dispositivi - il Tablet e la Portable - sono ormai obsoleti. A quanto pare, il software supporta in realtà tre modalità: la tablet classica, una desktop e una "ibrida". Non sappiamo quali potrebbero essere le differenze tra l'una e l'altra - o meglio, la tablet e la desktop sono relativamente facili da immaginare, mentre la ibrida è già più difficile.


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Ieri — 23 Aprile 2019Android HDBlog

Sony AG8: i prezzi italiani dei nuovi Android TV OLED

di HDblog.it

Sony ha inserito sul sito ufficiale italiano i prezzi di listino dei TV OLED AG8. La serie è composta da due tagli da 55" e 65". I pannelli sono WRGB Ultra HD prodotti da LG Display. I televisori AG8 differiscono dagli AG9 per l'assenza delle caratteristiche legate alla Serie Master (di cui gli AG8 non fanno parte). L'elaborazione video è affidata al processore video 4K HDR X1 Extreme, la versione che fino all'uscita degli X1 Ultimate costituiva la summa dello sviluppo tecnologico di Sony.

4K HDR X1 Extreme dispone della rimasterizzazione HDR “object-based”, del Super Bit Mapping 4K HDR e dell'elaborazione del segnale tramite doppio database. Il sistema audio integrato è un 2.2 canali con due attuatori e un doppio woofer. La diffusione del suono avviene mediante la tecnologia Acoustic Surface Audio con Sound-from-Picture Reality. La vibrazione dello schermo, azionata tramite i due attuatori, produce l'audio che viene veicolato verso lo spettatore.

Il supporto a HDR comprende i formati HDR10, HLG e Dolby Vision. I TV AG8 sono inoltre certificati IMAX Enhanced. La piattaforma Smart TV è costituita da Android TV. Completa la dotazione un supporto da tavolo capace di ruotare di 180° in modo da sollevarsi per posizionare agevolmente una soundbar.


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da eBay a 429 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Samsung Galaxy S8 riceve le patch di aprile in Europa

di HDblog.it

La gamma di smartphone Galaxy S8 di Samsung sta ricevendo un nuovo aggiornamento di sistema in Europa. A darne notizia sono i colleghi di Sammobile secondo cui, nelle scorse ore, l'azienda coreana ha avviato la distribuzione di un nuovo firmware contenente - tra le altre novità - le più recenti patch di sicurezza del sistema operativo Android del mese di aprile 2019.

La nuova release - specifica la fonte - è già disponibile per il download via OTA in diversi mercati tra cui India, Iraq, Russia e Sud Africa. La nuova build è identificabile con la sigla G950FXXS4DSD3 per Galaxy S8 e G955FXXS4DSD3 per Galaxy S8 Plus. Ancora non chiaro se, come avvenuto con la gamma Galaxy S10 e la modalità notte, il nuovo aggiornamento includa ulteriori novità oltre al miglioramento della sicurezza dell'OS Google.

Il firmware è disponibile per il download e l'installazione manuale dal forum di Sammobile e tramite il tool Odin. Nessuna informazione in merito alla disponibilità dello stesso aggiornamento nel nostro Paese.

(aggiornamento del 24 April 2019, ore 17:16)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

BQ Aquaris X2 e X2 Pro ricevono le patch di aprile in Italia

di HDblog.it

BQ ha avviato il rilascio di un nuovo aggiornamento software per BQ Aquaris X2 e X2 Pro, smartphone annunciati a febbraio 2018 dall'azienda spagnola e recentemente aggiornati ad Android Pie 9.0 dopo un'iniziale fase di beta testing partita lo scorso dicembre.

L'update, in distribuzione via OTA anche sui dispositivi venduti in Italia, porta entrambi i dispositivi alla release 2.0.1 integrando le più recenti patch del mese di aprile 2019 del sistema operativo Android. Ancora una volta, dunque, il produttore spagnolo si conferma attento alla sicurezza dei propri utenti; lo scorso marzo, ricordiamo, i due smartphone avevano conquistato lo scettro di "primi smartphone al mondo a ricevere ufficialmente le patch di sicurezza di marzo 2019".

In caso di assenza della notifica OTA, gli utenti impazienti di provare le novità del nuovo firmware potranno procede all'installazione manuale dell'aggiornamento attraverso il download e attraverso il programma BQ Firmware Flash Tool, scaricabile direttamente dal sito ufficiale di BQ.

BQ Aquaris X2 Pro è disponibile online da Amazon a 399 euro. Per vedere le altre 3 offerte clicca qui.
(aggiornamento del 24 April 2019, ore 02:46)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Meizu 16s ufficiale: bordi ridotti al minimo e cura per il comparto fotografico

di HDblog.it

Meizu 16s è stato presentato oggi nel corso di un evento speciale. Già preannunciato dal produttore cinese lo scorso anno (quando era stato svelato che nel 2019 non ci sarebbe stato nessun Meizu 17), lo smartphone è stato oggetto di diverse indiscrezioni ed anticipazioni, inclusa quella rilasciata dallo stesso CEO Huang Zhang che rivelava la presenza della piattaforma mobile Snapdragon 855 di Qualcomm e di un telefono dalle cornici super sottili (4,2mm nella parte inferiore).

Partiamo dunque dalla scheda tecnica.

MEIZU 16S - SPECIFICHE TECNICHE

  • Dimensioni: 151,9x73,4x7,6mm per 165 grammi di peso
  • Sistema operativo Android 9 Pie con Flyme 7.3
  • Display AMOLED da 6,2” Full HD+ 2232x1080 18,6:9, rapporto schermo-scocca del 91,53%, 430 nit
  • Sensore delle impronte digitali Super mTouch integrato nel display
  • Qualcomm Snapdragon 855 @2,84GHz
  • 6/8GB di RAM LPDDR4x
  • GPU Adreno 640
  • Hexagon 690 DSP
  • OneMind 3.0
  • Hyper Gaming
  • mEngine 3.0
  • 128/256GB di memoria interna UFS 2.1 non espandibile
  • Connettività 4G LTE, WiFi 4x4 MIMO, Bluetooth 5.0, NFC, GPS
  • Batteria da 3600mAh con mCharge
  • Fotocamera anteriore da 8MP (f/2.2)
  • Doppia cam posteriore da 48 IMX586 (f/1.7) + 20MP IMX350 (f/2.6) con OIS, pixel da 1,6um, Super Night View

Con Meizu 16s, la società ha lanciato anche i nuovi auricolari Pop2 con SoC a 28nm, Bluetooth 5.0m IPX5 e autonomia fino a 8 ore. Il prezzo è di 399 yuan, pari a 52 euro.


Uno smartphone concreto, veloce e con un display eccellente? Asus Zenfone 5Z, compralo al miglior prezzo da Amazon a 399 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

❌