Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Oggi — 24 Aprile 2019Telefonia

OnePlus 7 Pro: ecco i probabili prezzi.

di Canna
A pochissime settimane dalla presentazione dei nuovi OnePlus 7 e 7 Pro, arrivano indiscrezioni riguardo ai prezzi dei nuovi flagship dell’azienda. In realtà, i rumors, riguardano solo la versione Pro, quindi la più costosa dei due e propone dei probabili […]

Risalite in sella con i nuovi GPS bike computer Garmin Edge 530 ed Edge 830

di Vincenzo
garmin bike gps computer

Garmin Edge 530 ed Edge 830 sono due computer di bordo con GPS per bicicletta pensati per chi con l'arrivo della primavera è già risalito in sella.

L'articolo Risalite in sella con i nuovi GPS bike computer Garmin Edge 530 ed Edge 830 proviene da TuttoAndroid.

L’app Google I/O 2019 aggiunge la navigazione AR e la modalità scura per Android

di Gerardo Orlandin

L'app Google I/O dedicata alla conferenza degli sviluppatori che si terrà dal 7 al 9 maggio a Mountain View è stata aggiornata per l'edizione 2019 su Android e invierà avvisi, fornirà indicazioni per i partecipanti e consentirà una pianificazione con link in livestream. La novità di quest'anno riguarda la funzione di navigazione AR denominata "Esplora I/O", probabilmente simile a Google Maps, con la quale i partecipanti verranno guidati in realtà aumentata nello Shoreline Amphitheatre.

L'articolo L’app Google I/O 2019 aggiunge la navigazione AR e la modalità scura per Android proviene da TuttoAndroid.

Fastweb tira le somme della sperimentazione del 5G a Bari e Matera, pensando al 2019

di Thomas De Faveri

Fastweb continua la sperimentazione della rete 5G a Bari e Matera, tirando le somme del 2018 e pensando alle nuove attività per il 2019.

L'articolo Fastweb tira le somme della sperimentazione del 5G a Bari e Matera, pensando al 2019 proviene da TuttoAndroid.

Google I/O 2019: l'app Android riceve la modalità scura e altre novità

di HDblog.it

Manca sempre meno all'edizione 2019 del Google I/O, uno degli eventi Android più attesi dagli appassionati del sistema operativo del robottino verde che si terrà dal 7 al 9 maggio.

A distanza di qualche giorno dall'inizio della fiera, l'azienda di Mountain View non vuole farsi cogliere impreparata sotto alcuno aspetto; da poche ore, infatti, Google ha rilasciato un nuovo aggiornamento del client ufficiale di Google I/O per Android integrando diverse novità e una navigazione decisamente più fluida.

A differenza degli ultimi anni, la nuova versione dell'app Google I/O abbandona la barra di navigazione inferiore in favore di un più classico (e vecchio) menù laterale a scomparsa. Per quanto riguarda le altre novità, invece, il changelog ufficiale fa riferimento alla possibilità di aggiungere eventi al calendario personale, visualizzare le location attraverso l'utilizzo della realtà aumentata (solo per i partecipanti) e all'attivazione automatica della modalità scura con risparmio energetico abilitato.


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Chrome (e Android) sembrano in sviluppo per i feature phone

di HDblog.it

Google Chrome potrebbe arrivare in futuro sui feature phone. Un'interfaccia mobile "touchless" è in sviluppo da diverso tempo, e da poco sono comparsi nel codice sorgente del browser due screenshot che ne forniscono ulteriore conferma. L'aspetto più curioso è che questa versione di Chrome gira su un sistema o un emulatore con Android Oreo: si capisce chiaramente dalle icone della status bar nella parte alta di entrambi gli screenshot. Il link al commit è disponibile alla voce FONTE, ma le immagini sono già state rimosse o rese private - non abbastanza in fretta, però:

Con le poche informazioni certe a disposizione in questa fase le domande aperte rimangono molte. Google vuole portare Android anche nel mondo dei feature phone, per fare concorrenza all'emergente KaiOS (a cui Google stessa contribuisce)? È plausibile, visto che Sundar Pichai e gli altri dirigenti di alto grado citano sempre The Next Billion Users (il prossimo miliardo di utenti) come uno degli obiettivi prioritari della società.

Ma se fosse così, perché Oreo, che è uscito nel 2017, e siamo a circa sei mesi dalla presentazione di Android Q? È chiaro che questo progetto non ambisce semplicemente a creare un browser per testare pagine Web a bassa risoluzione - altrimenti nessuno si sarebbe preso la briga di ottimizzare il design dell'interfaccia e della pagina Nuova scheda.


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Fit arriva su iOS con supporto ad Apple Watch

di HDblog.it

Google Fit arriva ufficialmente sui dispositivi iOS, nella sua versione più recente, completamente rivista dall'azienda di Mountain View l'estate scorsa, per offrire una vita più sana ed attiva. La popolare applicazione di activity tracker riprende quindi quanto già visto nella controparte per Android, aggiungendo l'integrazione con Apple Health e tutte le sue app compatibili come Nike Run Club, Sleep Cycle e Headspace, in modo da contribuire al raggiungimento degli obiettivi tramite Google Fit.

La sincronizzazione include poi anche i dispositivi Apple Watch. Il sistema di raccolta dei Punti Cardio e conteggio dei Minuti di Movimento funziona allo stesso modo della versione Android, basandosi sulla quantità di attività fisica quotidiana raccomandata dell'AHA e dall'OMS.

Google Fit rileva automaticamente le attività svolte (camminata, corsa o bicicletta) tramite lo smartphone iOS connesso o tramite i sensori di Apple Watch - come l'accelerometro e il GPS - per calcolare il numero di Punti cardio guadagnati.


Tanta memoria interna e ottimo hardware a prezzo conveniente? Honor View 10 Lite, compralo al miglior prezzo da Amazon a 239 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Apple velocizza le riparazioni delle tastiere dei MacBook facendole in loco

di HDblog.it

Apple ha iniziato a riparare le tastiere di MacBook e MacBook Pro in loco, senza bisogno di spedizione in centri specializzati. Nella maggior parte dei casi, significa che i clienti possono ritirare i loro portatili già il giorno dopo. Lo dicono i colleghi di MacRumors, che citano, al solito, fonti provenienti direttamente dagli Apple Store. Nel memo, si legge addirittura che le riparazioni delle tastiere dovrebbero avere la massima priorità possibile, con l'obiettivo di massimizzare le riconsegne il giorno dopo.

La direttiva ha l'obiettivo di aiutare Apple a gestire la complicata situazione delle tastiere dei suoi portatili più recenti (dal MacBook del 2015 e dal MBPro del 2016, per la precisione), per cui si è anche dovuta scusare pubblicamente. In poche parole, il meccanismo a farfalla permette un design estremamente sottile, ma va in crisi molto facilmente se polvere o briciole finiscono sotto ai tasti. Il sistema è già alla terza generazione, ma pare che nonostante i continui affinamenti i problemi non siano del tutto risolti. Il problema è che le riparazioni sono complesse e molto costose: se anche solo un tasto si guasta, va sostituita l'intera tastiera - in alcuni casi l'intera parte superiore della scocca. La riparabilità pressoché nulla è il prezzo che si paga spesso per dispositivi sempre più sottili.

Non è perfettamente chiaro se il MacBook Air di nuova generazione, che ha il meccanismo a farfalla di terza generazione come i MacBook Pro del 2018, sia interessato dal provvedimento. L'articolo della fonte parla espressamente solo di MacBook e MacBook Pro. Tuttavia, lo stralcio del memo mostrato cita solo genericamente "la maggior parte delle riparazioni relative alle tastiere".


Tanta memoria interna e ottimo hardware a prezzo conveniente? Honor View 10 Lite, compralo al miglior prezzo da Amazon a 239 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google testa una modalità di lettura senza distrazioni su Chrome Canary

di Irven Zanolla

Google sta testando, al momento solo nella versione Canary, una modalità di lettura priva di distrazioni, al momento disponibile per PC o Mac.

L'articolo Google testa una modalità di lettura senza distrazioni su Chrome Canary proviene da TuttoAndroid.

Tim Cook: togliete le notifiche, fatelo per voi

di Redazione

Tim Cook, CEO Apple, lancia un monito contro la dipendenza da iPhone e smartphone e invita a monitorare e spegnere le notifiche push.
  • 24 Aprile 2019 ore 18:13

Xiaomi lancia il condizionatore da pavimento Floor Standing AC in Cina

di Gerardo Orlandin

Con un evento di lancio in Cina Xiaomi ha lanciato sei nuovi prodotti, tra i quali un condizionatore d'aria dotato di un design cilindrico progettato per essere posizionato sul pavimento. Il condizionatore è in grado di oscillare in tutte e quattro le direzioni, su e giù nonché a sinistra e a destra, e di propagare il flusso d'aria in modo che possa raggiungere la stanza molto rapidamente in ogni angolo, inoltre, grazie al chip IoT integrato, Xiaomi Floor Standing AC supporta anche il controllo tramite l'app Mi dell'azienda.

L'articolo Xiaomi lancia il condizionatore da pavimento Floor Standing AC in Cina proviene da TuttoAndroid.

Come impostare le risposte automatiche su WhatsApp

di Diego Barbera

Come impostare le risposte automatiche su WhatsApp in modo tale da perdere meno tempo possibile? Questa evenienza si manifesta con determinati messaggi che si possono ricevere sotto forma ad esempio di domanda e che possono essere esauditi in modo automatizzato. Oppure, si può impostare una risposta automatica su WhatsApp nel caso in cui fossimo impegnati […]

L'articolo Come impostare le risposte automatiche su WhatsApp proviene da TuttoAndroid.

Tre e Vodafone a caccia dei vecchi clienti con due offerte da leccarsi i baffi

di Irven Zanolla

Tre e Vodafone sono a caccia di ex clienti, ai quali propongono, solo per pochi giorni, due offerte decisamente allettanti a un ottimo prezzo.

L'articolo Tre e Vodafone a caccia dei vecchi clienti con due offerte da leccarsi i baffi proviene da TuttoAndroid.

Samsung Galaxy View 2: video e nuovi dettagli

di Elena Tocci

Nuovi dettagli sul Samsung Galaxy View 2, il nuovo tablet progettato dall'azienda coreana: ecco il video ufficiale pubblicato da AT&T.
  • 24 Aprile 2019 ore 18:04

Apple pencil: nuovo brevetto con punte a pennello

di Redazione

Approvato il nuovo brevetto Apple che trasforma l'Apple Pencil in un vero e proprio strumento artistico con punte intercambiabili.
  • 24 Aprile 2019 ore 17:42

Sharp Aquos R3: doppio notch nei presunti render delle cover Spigen

di HDblog.it

Un nuovo smartphone appartenente alla linea R di Sharp è stato recentemente identificato attraverso una serie di render, anticipati dal noto produttore di cover Spigen. Come spesso accaduto con immagini come queste, diffuse dal noto brand di custodie, il design del dispositivo viene normalmente svelato con grande precisione, in questo caso dovrebbe trattarsi del successore dello Sharp Aquos R2, smartphone di punta ufficializzato quasi un anno fa dal produttore nipponico.

Uno degli elementi che sicuramente colpisce ancora e che prosegue nella filosofia di avere due notch simmetrici come su R2 ed R2 Compact, tornano protagonisti anche in questo Sharp Aquos R3. Le immagini mettono infatti in risalto la parte frontale del display, con il piccolo "gotch" in alto che andrà ad ospitare la fotocamera frontale, ed un secondo notch - chiamiamolo così - posizionato simmetricamente, in corrispondenza del tasto fisico centrale.

Entrambe le cornici, superiore ed inferiore, continuano a rimanere piuttosto spesse e pronunciate, mentre sulla parte posteriore è presente una doppia fotocamera affiancata da un piccolo flash LED, senza alcun sensore per il rilevamento delle impronte digitali. Quest'ultimo, come sui precedenti modelli, dovrebbe infatti trovarsi proprio davanti, in corrispondenza del tasto fisico.


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

LG vuole tagliare i costi: entro l'anno stop alla produzione di smartphone in patria

di HDblog.it

LG ha in programma di sospendere entro l'anno la produzione di smartphone in Corea del Sud, trasferendola verso impianti produttivi collocati in Vietnam. Lo riporta oggi Reuters basandosi sulle indiscrezioni fornite da Yonhap News Agency. E' una strategia con la quale l'azienda cerca di ridurre i costi legati al settore mobile che da molti trimestri non mostra segnali positivi - per avere un parametro di riferimento, si ricorda che LG ha concluso un ottimo 2018, ma con una divisone mobile tuttora in perdita.

Più nel dettaglio, Yonahp News Agency riporta che verrà chiuso lo stabilimento di Pyeongtaek (a sud di Seoul) e che le linee di produzione saranno spostate presso Hai Phong, cittadina situata nel nord del Vietnam in cui operano altre fabbriche di LG. I motivi vengono chiaramente illustrati da una delle fonti che ha contribuito a fornire le indiscrezioni: Visto che LG Electronics continua a riportare perdite nel settore degli smartphone, ha deciso di spostare il suo stabilimento coreano in Vietnam per ridurre i costi di produzione.

LG può contare su una rete di fabbriche dedite alla realizzazione di smartphone situate in Corea del Sud, Cina, Vietnam, Brasile e India. Lo stabilimento sudcoreano si occupa principalmente dei modelli di fascia premium, ovvero circa il 10-20% del volume produttivo totale di smartphone. Non si può quindi leggere la notizia come sinonimo di interruzione delle attività di LG nel settore mobile - sarebbe a dir poco esagerato - al tempo stesso è l'ennesimo segnale delle difficoltà che l'azienda sta affrontando per riportare in attivo i bilanci della relativa divisione, in perdita dal secondo trimestre del 2017.


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 450 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Duo testa le videochiamate di gruppo, Instagram aggiunge i nuovi quiz nelle storie e Snapchat migliora l’esperienza per Android

di Gerardo Orlandin

Le videochiamate di gruppo sono state individuate nei test di Google Duo lo scorso dicembre e ora la funzionalità è disponibile in alcuni paesi selezionati come l'Indonesia e attualmente supporta un massimo di quattro partecipanti. A partire da ieri gli utenti Instagram possono utilizzare il nuovo adesivo del quiz nelle Storie per chiedere ai loro amici e follower di rispondere a una domanda tramite scelta multipla. Gli utenti Andoid di Snapchat possono finalmente godersi un'app completamente ristrutturata che offre migliori prestazioni e migliora la stabilità e la qualità della fotocamera con lenti per i selfie aggiornate.

L'articolo Google Duo testa le videochiamate di gruppo, Instagram aggiunge i nuovi quiz nelle storie e Snapchat migliora l’esperienza per Android proviene da TuttoAndroid.

❌