Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Come creare copertine creative per la timeline di Facebook

di Aggregator

Facebook ci offre un grande spazio per esprimere a modo nostro chi siamo: invece della sola immagine di profilo, tutta la parte alta della pagina è occupata dall’immagine di copertina del nostro diario. Se avete bisogno di qualche idea su come personalizzare al meglio la vostra immagine di copertina di Facebook, date un’occhiata qui: http://www.ninjamarketing.it/2011/12/28/facebook-timeline-40-esempi-di-copertine-creative

TimelineCoverBanner.com è un sito, semplice e gratuito da utilizzare, che consente di creare delle copertine uniche per il nostro profilo di Facebook. Il suo utilizzo non richiede nemmeno la registrazione.

[adv1]

CoverPhotoFinder.com è stato creato da due ex-tirocinanti di Facebook e, ad oggi, rappresenta una delle migliori alternative in cui trovare delle cover photo per Facebook di sicuro effetto da usare per il proprio profilo.

FaceCoverz.com offre una buona selezione di immagini già pronte.

MyProfileCover.com offre una selezione sempre crescente in termini di qualità delle immagini attraverso un’ampia varietà di categorie.

Anche CoverPhotoz.com offre una vasta selezione di immagini, che però vengono usate con impresso il watermark che riporta il nome del sito.

Fonte

Le migliori applicazioni per Google Chromecast

di Aggregator

Chromecast è un dispositivo di streaming multimediale che si collega alla porta HDMI del televisore. Si configura con una semplice app per dispositivi mobili e invia alla tua TV i programmi, i film, la musica e tutti i tuoi contenuti Web preferiti tramite smartphone, tablet o laptop.

Chromecast funziona con tablet e smartphone Android, iPhone, iPad, Chrome per Windows e Chrome per Mac attraverso i quali si può controllare la riproduzione e regolare il volume mediante smartphone, tablet o notebook oppure puoi trasmettere direttamente tutto ciò che vedi sul piccolo schermo dello smartphone o tablet sul grande schermo della TV.

Ai seguenti link sono raccolte le migliori applicazioni ottimizzate per Chromecast:

Le Migliori app per Google Chromecast su Techzilla.it
Le Migliori app per Chromecast su Chimerarevo.com

[adv1]

Fonte

Come organizzare la propria raccolta di musica mp3

di Aggregator

Tag&Rename è un semplice e intuitivo programma per organizzare MP3 e gestire file musicali in genere. Consente di mettere a punto collezioni di brani audio di varia natura mediante il ricorso a tag esistenti, modificabili e inseribili dall’utente. Fra gli elementi supportati vi sono: MP3 (tag ID3v1, ID3v2.2, ID3v2.3 e ID3v2.4), MusePack MPC/MP+ (tag APEv1, APEv2 e ID3v1), Windows Media (file WMA, ASF e WMV), Ogg Vorbis/Flac/Speex, Apple iTunes AAC (m4a), Flac ed altro ancora.

Tag&Rename fa gestire in pratica ogni tipo di informazione concernente testi, copertine, rating, artisti, titoli, compositori e compilation. Il tag editor è utilizzabile anche in modalità batch per elaborare grandi insiemi di file senza richiedere l’intervento da parte dell’utilizzatore. Il programma riesce ad interfacciarsi con database online per scaricare titoli e copertine associati alle librerie. Si presta anche per rinominare cartelle e file MP3 e creare playlist. Le informazioni sono esportabili nei formati XLS, CSV e HTML, così come sono importabili da file Excel. L’applicativo è adatto anche agli appassionati più esigenti, i quali possono disporre di un’interfaccia ricca di opzioni e ampiamente configurabile.

Fonte

Come trasformare in wireless qualsiasi fotocamera

di Aggregator

Con Toshiba FlashAir non è necessario estrarre la scheda SD dalla fotocamera e caricare le foto sul PC per condividerle. Le schede SD wireless Toshiba includono un chip wireless LAN che consente di condividere le foto con i tuoi amici quando sei con loro o di utilizzare il tuo smartphone o tablet per caricare le immagini su una piattaforma di social media, appena scattate.

[adv1]

Non servono driver, né software, né cavi. Basta inserire la scheda SD FlashAir™ nella fotocamera o nella videocamera e configurare la funzione LAN wireless con un tablet o lo smartphone.

Per guardare le immagini memorizzate sulla scheda FlashAir™, basta utilizzare il Browser standard o scaricare l’app gratuita per iOS e Android (disponibili Apple App Store e Google Play). Ottimizzata per i dispositivi alimentati a batteria, la funzione wireless è accesa solo quando serve, per mantenere il consumo di energia basso.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Interfaccia: Compliant standard SD Memory Card Standard Ver.4.00
Classe di velocità: 10
DSC (Digital Still Camera): Compatible with SDHC™ Memory Card
Sistema operativo (per config.): Windows XP/ Vista/7, MAC-PC, Android (under development), iOS (under development)
Browser: Internet Explorer, Safari, etc
Standard LAN wireless: IEEE802.11 b/g/n
Sicurezza LAN wireless: WEP, TKIP, AES (WPA, WPA2) WPA2 Default
Formati dati applicabili: All data formats (ex: .jpg, .mpg, .raw etc)
Alimentazione: 2.7 – 3.6V
Dimensioni: 32.0mm(L)x24.0mm(W)x2.1mm(T)
Peso: approx. 2 g

Fonte

ASUS RECO Classic Car Cam

ASUS RECO Classic Car Cam

Sicurezza e divertimento: quando la tecnologia di ASUS incontra l'automobile si possono avere entrambe.

ASUS ha di recente ampliato la propria offerta di prodotti arrivando ad abbracciare un settore abbastanza inedito per lei. La RECO Classic, oggetto della recensione odierna, è infatti una Camera Car [...]

Ricevitore Bluetooth Aukey BR-C2 per streaming e vivavoce

di Aggregator

Aukey BR-C2 è un ricevitore Bluetooth che porta lo streaming musicale da smartphone/tablet su vecchi stereo e in auto, con tanto di opzione per gestire le telefonate in vivavoce. Buttare il vecchio stereo soltanto perché non ha il Bluetooth è uno spreco. La stessa cosa vale per l’autoradio della macchina: sebbene ancora completamente funzionante, potreste volerla cambiare per comprarne una tecnologicamente avanzata, con Bluetooth, per poter trasmettere la musica in streaming dall’iPhone e gestire le telefonate in vivavoce ascoltando quella dell’interlocutore direttamente dall’impianto stereo dell’automobile. La soluzione a tutto questo esiste e si chiama Aukey BR-C2, un piccolo ricevitore Bluetooth che costa appena 16 euro e porta il Bluetooth a vecchi Stereo e autoradio senza bisogno di cambiarle.

Molto piccolo ( 4,9 x 2,4 x 1 centimetri) e leggero (14 grammi), arriva a casa all’interno di una scatola molto più grande perché in realtà, all’interno, insieme ad esso sono inclusi il manuale utente, il cavo microUSB per la ricarica, il cavo jack-jack da 3,5 mm ed un più piccolo e comodo connettore jack-jack in alluminio. E’ completamente in plastica, gommata per quanto riguarda cassa e tasti (+) e (-), lucida opaca per il tasto Multifunzione, leggermente incavato che, come scopriremo più avanti, è semi-trasparente in quanto al di sotto di esso si trova un indicatore LED. Alla base troviamo il connettore jack, da un lato quello microUSB.

Tutto quello che bisogna fare, dopo averlo tirato fuori dalla scatola, è ricaricarlo. Se totalmente scarico, la ricarica completa avviene in circa 2 ore: nel nostro caso era sufficientemente carico ed abbiamo impiegato solo 15 minuti per far spegnere la luce LED rossa.

A questo punto è sufficiente mantenere la pressione sul tasto Multifunzione per qualche secondo per accendere il dispositivo: la luce LED che prima era rossa, lampeggerà costantemente di blu, simbolo che è in modalità “accoppiamento”. Basterà cercare la sigla del dispositivo tra quelli visibili dalla lista su iPhone per abbinare il telefono in pochi secondi al ricevitore: al termine dell’operazione, la luce blu sarà costantemente accesa e non resterà altro da fare che collegare il cavo jack o il più piccolo connettore all’Aukey, collegandolo successivamente all’ingresso AUX di un vecchio stereo, dell’autoradio o qualsiasi speaker dotato di tale porta.

Fonte Aukey® Ricevitore Bluetooth Auto Audio senza fili, Bluetooth 3.0 Receiver Wireless, Ricevitore Adattatore Portatile per Sistema di Stereo in Auto e Casa, e per Telefono Cellulare con 3,5 mm Jack Audio. (Nero)

ASUS RECO Smart

ASUS RECO Smart

Streaming in tempo reale e sensore CMOS Sony per una dash cam particolarmente versatile e compatta.

Dopo il discreto consenso ricevuto dalla RECO Classic, la car cam da noi recensita nel novembre 2015, ASUS ha pensato bene di migliorarne alcuni aspetti che non avevano pienamente convinto e [...]

Stazione multimediale

di redazione

Clarion stazione multimediale

Clarion propone la NX706E, la nuova stazione multimediale che costituisce il perfetto complemento del Full Digital Sound, il sistema di altoparlanti al 100% digitale che il marchio ha lanciato da poco sul mercato europeo. Il dispositivo è un doppio DIN dal design elegante e moderno. L’utilizzo, durante la guida, risulta sicuro e intuitivo grazie alla visualizzazione delle icone sotto forma di grandi immagini animate sullo schermo LCD tattile a colori da 7’’. La navigazione si effettua tramite iGo Nextgen, con visualizzazione 3D a 360° delle mappe cittadine e accesso gratuito al TMC (Traffic Message Channel), il servizio di informazione in tempo reale sulle condizioni del traffico. La NX706E include anche una scheda micro SD utilizzabile per aggiornare i dati cartografici del sistema. Clarion stazione multimediale Per i più audiofili, Clarion ha integrato un’uscita audio ottica digitale che permette di connettersi al Full Digital Sound, una tecnologia di ultima generazione che segna l’arrivo dell’alta fedeltà direttamente nell’abitacolo delle nostre automobili. Siri Eyes Free, invece, è una nuova funzione fruibile via Bluetooth, mettendo in comunicazione il proprio iPhone®* con la stazione multimediale NX706E. La NX706E sarà disponibile in Italia a partire dalla fine di maggio al prezzo di 949 Euro. Info: Elettromedia - www.elettromedia.it

Time Attack Monza in TV

di Giovanni Mancini

Time Attack 2015

In soli 3 anni si è  arrivati ad ufficializzare la disciplina Time Attack anche nel nostro paese dove oggi è possibile confrontarsi in una vera gara aperta all’auto stradale fino ai prototipi più performanti. Grazie alla stretta collaborazione tra Elaborare e AutomotoTV arriva finalmente sul piccolo schermo il Time Attack. Time Attack nasce in Giappone come fenomeno che unisce non solo la passione per i motori ma anche il coinvolgimento assoluto alla rincorsa del tempo migliore. In UK il Time Attack si è sviluppato fino a diventare un vero e proprio campionato e su questa strada Time Attack Italia sta lavorando per offrire la possibilità a innumerevoli tipologie di autovetture e piloti di poter partecipare in categorie ben definite che permettano a chiunque di confrontarsi su un piano quanto più equilibrato possibile. Il primo obbiettivo della TAIMotorsport, resta dunque quello di creare un format ufficiale in grado di far gareggiare anche il semplice appassionato senza dover sostenere troppe spese. Ecco i passaggi dello Speciale Time Attack questa settimana su AutomotoTV, Canale 148 di Sky. Al solito, chi non è in casa può tranquillamente vedere lo streaming live da qualunque PC, Mac, Tablet o Smartphone collegandosi al sito ufficiale www.automototv.it. Mercoledi’ 21 settembre ore 23:00 Giovedì  22 settembre ore 00:30 Venerdì 23 settembre alle 18:00 Sabato 24 settembre alle 19:30 e ale 01:30 Domenica 25 settembre alle 11:30 Guarda la puntata di MONZA https://vimeo.com/180574647

Batterie per auto

di redazione

Batterie-Heavy-Duty-Exide

Le Batterie Heavy Duty Exide sono un tipo di accumulatori particolarmente indicato per chi necessita di elevate riserve di energia, come le vetture equipaggiate con possenti impianti multimediali, o numerosi dispositivi d’illuminazione supplementari.

TIME ATTACK Calendario 2017 aggiornato

di redazione

DOVE SI CORRE IN ITALIA (CALENDARIO) gare TAI 2017
– 9 aprile Imola
– 7 maggio Franciacorta

– 2 luglio  Vallelunga  (SCARICA PDF CLASSIFICHE COMPLETE)
– 5 agosto Misano
(Classifiche e Report su Elaborare Novembre) 
– 15/16/17  Franciacorta (BS) “TAI International”
– 14 ottobre Misano
– 12 novembre Mugello (Finale)

ISCRIZIONE CAMPIONATO – In caso di partecipazione all’intero campionato italiano il costo di preiscrizione è di 300 euro (50 euro di acconto di 6 tappe). Tramite questa preiscrizione si partecipa ai punteggi di campionato con tassa di iscrizione gratuita.
1 – Imola € 350  (300 preiscritti)
2 – Franciacorta € 250  (200 preiscritti)
3 – Vallelunga € 350  (300 preiscritti)
4 – Misano € 350  (300 preiscritti)
5 – Monza € 350  (300 preiscritti)
6 – Mugello € 350  (300 prescritti)
Possibilità di iscrizione come pilota licenziato o in modalita’ track day non competitivo.

ISCRIZIONE SINGOLA GARA – In caso di partecipazione solo ad alcune delle manifestazioni in programma il prezzo iscrizione verrà comunicato di volta in volta.
CONTATTI – TIME ATTACK ITALIA By WD AUTOMOTIVE SNC DI SCORRANO ANDREA & C.
mail: andrea.wdautomotive@gmail.com
Via Palazzolo 138 – 25031 Capriolo (BS)

COSA E’ IL TIME ATTACK – E’ una disciplina motoristica nata a metà degli anni ’60 in Giappone per stabilire quale fosse il migliore preparatore sulla piazza, senza rischiare nulla in gare clandestine e, soprattutto, senza stressate eccessivamente la meccanica: in una corsa contro il tempo, con un giro di lancio e uno cronometrato, anche i motori più spinti non soffrono come in una gara sulla distanza.Negli anni la formula ha preso sempre più piede sbarcando fino negli Stati Uniti e in Inghilterra. Eventi di questo genere vengono organizzati praticamente il tutto il mondo da vari club o federazioni e sono giunti fino a noi grazie al Time Attack Italia Motorsport che negli ultimi 4 anni è riuscito ad ufficializzare la disciplina.Il primo obbiettivo della TAI Motorsport, grazie alla collaborazione ed all’aiuto indispensabile della CSAI , è stato quello di creare un format ufficiale in grado di far gareggiare anche il semplice appassionato senza spese onerose.

 

REGOLAMENTO E CATEGORIE VETTURE
Per partecipare come pilota licenziato è necessaria la Licenza entry level.
Il regolamento si distingue per le seguenti categorie di vetture:
Street – Dedicato a vetture stradali con gomma omologata street legal.
Pro – Aperto a vetture racing con gomma libera.
Historic – Serie dedicata a vetture di costruzione sino all’anno 86 compreso.

REGOLAMENTO COMPLETO QUI 

 
VIDEO TIME ATTACK ITALIA

L'articolo TIME ATTACK Calendario 2017 aggiornato proviene da Tuning - ELABORARE Gt Tuning Sport & Magazine elaborazioni preparazioni modifiche track day.

Abarth Grande Punto preparazione Time Attack 583 CV

di redazione

L’Abarth Grande Punto preparata Time Attack con 583 CV, grazie all’opera dei tecnici dell’Autotecnica Gabucci, è una delle più belle auto mai provate dalla nostra rivista per la qualità di elaborazione, i contenuti tecnici e le finiture, ed è reduce da una prestigiosa vittoria di classe nell’ultima gara di Vallelunga.

La preparazione – La famiglia Gabucci al completo ha lavorato sulla trasformazione di questa macchina che, a differenza di quanto sostenuto da alcuni appassionati, non impiega una scocca Super 1600 da rally convertita per uso pista, ma quella di una comunissima Grande Punto Abarth. Il telaio è stato rinforzato ove possibile e dotato di un roll-bar completo. I bracci sospensione di serie hanno lasciato il posto a dei componenti tubolari, con giunti uniball realizzati artigianalmente dagli stessi preparatori. L’aumento delle carreggiate ha richiesto il montaggio di un kit carrozzeria replica Punto Super 2000 rally con parafanghi maggiorati. Per il comparto molle ammortizzatori si è puntato su un coilover Idraulmeccanica con freno idraulico a 4 regolazioni: compressione, estensione sia a basse che alte frequenze.

Scheda tuning Abarth Grande Punto by Autotecnica Gabucci
Motore
Modifica e bilanciatura albero motore di serie 400,00 Euro
Pistoni stampati CPS 800,00 Euro
Bielle in acciaio ad H rovesciata con bulloni ARP 1.500,00 Euro
Kit testa comprensivo di valvole Nimonic, molle valvola rinforzate, punterie speciali, alberi a camme in acciaio con profilo personalizzato, modifica condotti 3.800,00 Euro
Guarnizione testa 180,00 Euro
Bulloni testa 300,00 Euro
Kit carter secco comprensivo di pompa, serbatoio, pulegge e coppa realizzati in sede 3.000,00 Euro
Gruppo volano in acciaio e frizione bi-disco realizzati in sede 1.600,00 Euro
Collettore di aspirazione Gabucci ad 8 iniettori, doppio flauto, regolatore di pressione 3.300,00 Euro
Collettore di scarico su dima Gabucci realizzato dalla GMC Racing 1.800,00 Euro
Turbocompressore Garrett gen2 1.500,00 Euro
Wastegate Tial 420,00 Euro
Radiatore acqua alluminio Gabucci 800,00 Euro
Intercooler Gabucci 600,00 Euro
Radiatore olio Setrab 250,00 Euro
Assetto e freni
kit ammortizzatori 4 vie Idraulmeccanica di Guido Veneri 5.500,00 Euro
Kit pedaliere e pompe complete di regolare di frenata Tilton 1.600,00 Euro
Coppia dischi freno anteriori 330×28 campana ergal 800,00 Euro
Coppia dischi posteriori 286×22 monolitici 450,00 Euro
Pinze freno Brembo 4 pompanti anteriori 1.200,00 Euro
Pinze freno Brembo 2 pompanti posteriori 800,00 Euro
Tubazioni freno aeronautiche 500,00 Euro
Cerchi e gomme
9jx17” con pneumatico 230/625 R17
Trasmissione
Cambio sequenziale Bacci 6 marce con differenziale autobloccante a precarico regolabile completa di semiassi, giunti e accessori di installazione 12.000,00 Euro
Scocca e carrozzeria
Rinforzo scocca, installazione roll-bar multipunti Sassa roll-bar
Kit resine replica Abarth Super 2000 7.000,00 Euro
Gestione elettronica
Centralina gestione motore Sauro Team ST565 comprensiva di cablaggio e display Digital RGcartronik 5.000,00
Manodopera di realizzazione per oltre 1.200 ore

Costo totale intervento tuning 55.600 Euro

L’articolo completo con tutti i dettagli, il test e i dati strumentali della Abarth Grande Punto Time Attack by Autotecnica Gabucci è su Elaborare 230.

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 230 Settembre 2017 QUI 
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

L'articolo Abarth Grande Punto preparazione Time Attack 583 CV proviene da Tuning - ELABORARE Gt Tuning Sport & Magazine elaborazioni preparazioni modifiche track day.

Citroën Saxo VTS 16V preparazione 244 CV

di redazione

L’elaborazione di questa Citroën Saxo VTS 16V by Pastore Motorsport ha una potenza di 244 CV e una coppia di 282 Nm, così nel Time Attack di Vallelunga, è stata proprio lei a difendere l’onore dei figli della Lupa grazie alla cilindrata maggiorata, 4 corpi farfallati, alberi a camme e un regime di rotazione di oltre 9.000 g/m.

Il tuning – La base di partenza, ovviamente, è una Saxo 1.6 16V, scelta per le sue eccellenti doti di hadling. Alla Pastore Motorsport hanno usato praticamente solo il basamento del motore di serie, essendo la testa di derivazione Citroën C2 VTS (valvole più grandi di 1 mm rispetto alla Saxo). Inoltre hanno eliminato il manovellismo originale a favore di un albero motore a corsa lunga, bielle in acciaio ad H rovesciata e pistoni stampati, per una cilindrata totale di 1.836 cc con un rapporto di compressione geometrico di 14,5:1. Sulla nuova testata sono state installate delle valvole ulteriormente maggiorate in Nimonic, abbinate ad una completa lavorazione dei condotti e delle sedi. Per la distribuzione, oltre ad una coppia di alberi a camme con profilo decisamente molto spinto (alzata 13 mm, 300° di durata circa), sono presenti le punterie meccaniche, indispensabili su una preparazione di questa tipologia.

Telaio e dintorni – La scocca, oltre al consueto alleggerimento ottenuto con cofano, portellone e sportelli in vetroresina, ha i vetri in lexan, il roll-bar omologato, i sedili Sparco e l’impianto di estinzione. I cerchi in lega da 15” sono OZ ultraleggera, equipaggiati con pneumatici slick. A livello di ciclistica non si è certo lesinato: ammortizzatori Orap a stelo rovesciato tarati da Tecno Suspension, barre di torsione maggiorate Citroën Sport da 23 mm, bracci sospensioni tubolari di derivazione Saxo Super 1600 con uniball. L’impianto frenante sfrutta dischi CTF da 273 mm con pinze AP 4 pistoncini all’avantreno, abbinati a pastiglie Mintex.

Scheda tuning Citroën Saxo VTS 16V by Pastore Motorsport
Interni
Sedili Sparco Pro 2000
Cinture Sparco
Roll-bar Sassa
Strumentazione aggiuntiva
Stechio AEM con sonda Bosch
Led cambiata
Impianto estinzione omologato FIA
Volante a calice OMP
Acquisizione dati AIM solo

Esterni
Cofano, sportelli, portellone in vetroresina
Vetri lexan omologati FIA
Cerchi OZ Ultraleggera 7Jx15”

Motore
Elaborazione completa Pastore Motorsport
Albero motore in acciaio per cilindrata maggiorata 1.846 cc
Pistoni stampati
Bielle ad H rovesciata con spinotto maggiorato; rapporto compressione 14,5:1
Lavorazione basamento
Preparazione testa C2 VTS con valvole maggiorate in Nimonic
Alberi a camme ricavati dal pieno
Iniettori Lancia Delta Turbo
Radiatore olio 13 file Mocal
Regolatore pressione Bonalume
Punterie meccaniche artigianali
Airbox artigianale
Collettore aspirazione 4 corpi farfallati Jenvey 43 mm
Collettore di scarico 4-1 Cecam
Impianto di scarico da 70 mm Cecam
Frizione bidisco in ergal Zanghellini
Cambio sequenziale 6 marce Zanghellini con differenziale autobloccante e semiassi maggiorati
Centralina elettronica EFI Euro1 mappata Mauriello

Telaio
Bracci tubolari Saxo Kit Super 1600 su uniball con modifica camber
Ammortizzatori Orap a stelo rovesciato regolabili taratura Tecno Suspension
Barre di torsione maggiorate Citroën Sport 23 mm
Impianto frenante AP Racing con pinze a 4 pistoni e dischi CTF scomponibili da 273 mm con pastiglie Mintex
Pompa freno maggiorata

Costo totale intervento tuning 40.000 Euro.

L’articolo completo con tutti i dettagli, il test e i dati strumentali della Citroën Saxo VTS 16V by Pastore Motorsport è su Elaborare 230.

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 230 Settembre 2017 QUI 
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

L'articolo Citroën Saxo VTS 16V preparazione 244 CV proviene da Tuning - ELABORARE Gt Tuning Sport & Magazine elaborazioni preparazioni modifiche track day.

Nissan Skyline GTR R32 elaborazione 380 CV

di redazione

Una Nissan Skyline GTR R32 preparata è stata sviluppata dalla Bierre Racing di Roma per partecipare alle gare Time Attack.
La coupé giapponese impiega un assetto sportivo ma freni di serie e una preparazione soft del motore che, con la sostituzione dei due turbocompressori, è in grado di erogare una potenza massima di circa 380 CV.
E’ prevista un’evoluzione del propulsore, migliorie meccanica ed assetto e alcune novità a livello di trasmissione.
La Nissan Skyline GTR R32 by Bierre Racing sarà oggetto di un approfondito test sul prossimo numero di Elaborare a Gennaio 2018
Info: Bierre Racing Tel. 06/89236429

L'articolo Nissan Skyline GTR R32 elaborazione 380 CV proviene da ELABORARE.

Nissan Skyline GT-R R32 preparazione 380 CV

di redazione

La Nissan Skyline GT-R R32 by Bierre Racing può vantare 380 CV, rivelandosi una vettura dallo straordinario potenziale pur con 30 anni alle spalle. Anche con un tuning non estremo è in grado di fornire prestazioni più che brillanti, ma per svettare nelle classifiche del Time Attack servirebbe un upgrade mirato…

Il tuning – La Nissan Skyline GT-R R32 è stata acquistata nel novembre 2015 da Riccardo Bartoloni, titolare della Bierre Racing, che poi ha provveduto a smontarla completamente (carrozzeria, interni e meccanica) e restaurarla con due mesi di duro lavoro. Poi la decisione di partecipare a qualche appuntamento del Time Attack Italia, che ha portato a una serie continua di step evolutivi. La preparazione è del tipo “a motore chiuso”, avendo lavorato su alberi a camme (Tomei Procam con pulegge registrabili), due turbocompressori Mitsubishi TD 05 con asse giranti su cuscinetti e girante aspirazione in avional ricavata dal pieno, filtri aria APEXì, pompa benzina AEM, intercooler e radiatori acqua/olio maggiorati e, ovviamente, lo scarico completo in acciaio realizzato in casa.

Scheda tuning Nissan Skyline GTR R32
Mappatura elettronica Bierre Racing 500 €
Alberi a camme Tomei Procam 1.000 €
Pulegge alberi a camme regolabili Tomei 200 €
2 turbo TD05 su cuscinetti con giranti aspirazione in avional 1.600 €
Pompa benzina AEM 300 €
Scarico completamente artigianale 1.200 €
Kit raffreddamento olio motore 350 €
Filtri aria APEXì 180 €
Supporti motore, cambio e differenziale rinforzati 600 €
Wideband AEM Xseries 250 €
Radiatore raffreddamento motore in alluminio 450 €
Eliminazione ventola meccanica 180 €
Kit eliminazione HICAS (scatola guida posteriore) 250 €
Camber kit anteriore 140 €
Brake stopper Cusco 120 €
Tubazioni freno in treccia 250 €
Supporti culla posteriore in alluminio (ponte rigido) 400 €
Supporti scatola guida Powerflex 80 €
Assetto HKS Hypermax 2 1.600 €
Sostituzione giuntura della canna dello sterzo da gomma in alluminio 90 €
Baule posteriore in carbonio 500 €
Lama anteriore 200 €
Ala posteriore 200 €
Sedile anteriore OMP 300 €
Lubrificanti Motul
Gomme Toyo R888R
Cerchi 18″ Rays

Costo totale intervento tuning 10.940 Euro

L’articolo completo con tutti i dettagli, il test e i segreti della Nissan Skyline GT-R R32 è su Elaborare n°234 in edicola solo a Gennaio 2018

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 234 Gennaio 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare 234

L'articolo Nissan Skyline GT-R R32 preparazione 380 CV proviene da ELABORARE.

Mazda MX-5 NB turbo preparazione 286 CV Time Attack

di redazione

Questa Mazda MX-5 NB turbo preparata con 286 CV dal tuner Monza Garage ha dominato la “Pro Street 1” del Time Attack Italia 2017, grazie a tuning impressionante in tutti i comparti, dal turbo ai freni Brembo, dagli interni racing alla carrozzeria da competizione e all’assetto chirurgico. “Ma sulla Mazda MX-5 NB turbo possiamo fare ancora molto”, ha tenuto a precisare Alessandro Breveglieri di Monza Garage.

Esterni – Vogliamo parlare di questa “Miatina con un’ala “alaleggenda”, come la definisce il proprietario e con lo scarico della wastegate che esce come una testa di brontosauro dal cofano motore.

Interni ed elettronica – L’abitacolo è stato svuotato. Della vecchia Mazda si riconosce la parte superiore della plancia e gli spazi non proprio enormi. Troviamo sedili, cinture e volante a tre razze della OMP, la leva del cambio e lo staccabatteria rosso tra le due bocchette, al centro della plancia.

Motore e scarico – Tutto è cominciato da qui. “Volevo più potenza e ho optato subito per la soluzione turbo, sapendo che avrei usato l’auto solo in pista”, ci dice Carlo. Ovviamente, un’operazione del genere ha richiesto diversi interventi sulla Mazda MX-5 NB turbo: sostituzione di bielle, bronzine e valvole dopo aver scelto la turbina Garrett 3071R. Ma due sono i lavori più interessanti.

Telaio e assetto – Anche qui è stato effettuato un lavoro certosino, basato sull’esperienza racing del preparatore, che da anni fa correre e vincere in mezza Europa le Radical. Di base, ci sono ammortizzatori Öhlins R/T, barre antirollio maggiorate e regolabili, nonché cerchi da 16” con pneumatici da 245 per un allargamento complessivo della carreggiata di 40 mm.

Scheda tecnica Mazda MX-5 NB turbo
Motore
Pistoni speciali
Pulegge camme regolabili e alleggerite
Bielle Carrillo
Puleggia motore con damper armonico
Bronzine trimetalliche su specifica
Preparazione testata e affinamenti meccanici Monza Garage
Valvole in Nimonic
Recupero dei vapori (Monza Garage)
Guarnizione testata Cometic
Supporti motore di nuova concezione (Monza Garage)
Turbocompressore Garrett 3071R con WG esterna

Impianto elettrico
Pompa benzina maggiorata con impianto dedicato
Iniettori 1.000 cc
Cablaggio motore e auto in argento
Centralina gestione motore Fueltech FT400 con più mappature selezionabili tramite touchscreen in abitacolo
Quadro AIM MXL pista con datalogging

Raffreddamento
Radiatore acqua in alluminio maggiorato
Ventole ad alta portata
Radiatore olio con filtro remotato e tubazioni specifiche
Intercooler artigianale (Monza Garage)

Impianto di scarico
Linea di scarico maggiorata con uscita centrale (Monza Garage)

Assetto
Ammortizzatori su base Öhlins R/T ritarati su specifiche Monza Garage
Barre antirollio maggiorate e regolabili
Kit silent block Powerflex completo
Mozzi e portamozzi in lega leggera ricavati dal pieno con peso più che dimezzato
Campanatura anteriore fino a 5 gradi e posteriore fino a 3 gradi

Telaio
Rollcage Girola omologato FIA a 4 punti
Preparazione interni, verniciature e montaggio Rollcage by Eurocarrozzeria
Rinforzi scocca e supporti fissi motore/cambio/differenziale Monza Garage

Freni
Pinze anteriori Brembo 4 pompanti derivazione Clio RS3
Dischi anteriori flottanti 305 x 28 mm con campane in Ergal ed eliminazione distanziali (Monza Garage)
Dischi posteriori maggiorati
Convogliatori aria raffreddamento freni anteriori inseriti nei portamozzi, prese d’aria inserite nei fendinebbia
Pompa freni Wilwood maggiorata con doppio serbatoio, ripartitore di frenata in abitacolo
Freno a mano idraulico, no ABS o Traction Control

Datalogging
Acquisizione dati completa AIM con potenziometri su ammortizzatori
Sensori di pressione freni anteriori e posteriori
Sensore posizione acceleratore
Pressione benzina e olio
Temperatura fluidi motore
Tutti i parametri motore tramite CAN
GPS & Giroscopio by Monza Garage

Interni
Alleggerimento totale, solo una minima parte del cruscotto mantenuta
Sedili e cinture OMP
AIM MXL Pista come cruscotto al posto della strumentazione originale
Visualizzazione di tempi sul giro, miglioramenti, velocità, marcia inserita, tutta la gestione motore
Possibilità di visualizzare su touchscreen tutti i parametri funzionamento motore e modificarli
Lunotto posteriore in Lexan
Castelletto per cambio marcia con sicurezza per involontario inserimento retromarcia
Peso 950 KG con mezzo pieno e tutti i liquidi

Esterni
Allargamenti, minigonne in carbonio, lip anteriore e alettone regolabile ELtech
Wrappatura, grafica e verniciatura by D-Factory ed Eurocarrozzeria
Cerchi Rota Grid V 8,5Jx16”
Pneumatici semislick Kumho Ecsta 245/45 R16

Costo totale intervento tuning 30.000 Euro

Sviluppi a breve
Nuovo collettore aspirazione
Differenziale a lamelle
Nuova frizione e mappatura per maggiore potenza
Probabile passaggio a gommatura slick
Fondo piatto, estrattore posteriore e canalizzazione aria per radiatori

L’articolo completo con tutti i dettagli, il test e i segreti della Mazda MX-5 NB turbo è su Elaborare 236.

Mazda MX-5 NB turbo

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 236 Marzo 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

L'articolo Mazda MX-5 NB turbo preparazione 286 CV Time Attack proviene da ELABORARE.

Renault Clio RS preparazione 305 CV con motore turbo Mégane per Time Attack!

di redazione

La Renault Clio RS by Cambiocorsa Performance vanta 305 CV e combina parti motore, cambio e telaio della Mégane, pronta per impaurire gli avversari del Time Attack, anche grazie ad un efficace assetto pistaiolo.

Renault Clio RS Motore da aspirato a turbo

Quando il 2 litri aspirato della Clio RS originale ha deciso di dire basta, in seguito ad una cambiata poco riuscita che lo ha messo definitivamente fuori uso… Perché non farla turbo, magari utilizzando il propulsore 2.0 della sorellona Mégane allora disponibile in officina? Da questa semplice intuizione è venuta fuori la Clio di questa prova.
L’artefice di tutto è stato il preparatore, Samuel De Rocco, che è riuscito a mettere insieme in una maniera intelligente e funzionale le due creature della Casa francese, la Clio e la Mégane RS, accoppiando per prima cosa i motori, uno aspirato e l’altro turbo.

Renault Clio RS Elettronica, turbo e cambio

Per quanto riguarda la sovralimentazione è stato installato il gruppo collettore di scarico e turbina della Mégane Trophy, più performante di quello della RS prima serie. Anche l’intercooler è il Forge della Mégane. A questo punto ci si è concentrati sul raffreddamento, il cosiddetto “giro dell’acqua”, che è principalmente Clio. La pressione del turbo, per ora, è di 1,3 bar con i quali si raggiunge una performance di 305 CV e circa 460 Nm di coppia ben spalmata tra i 3.300 e i 5.500 g/m.

Renault Clio RS Assetto e freni

Per il setup, visto l’utilizzo pistaiolo finale, specialmente relativo al Time Attack, sono state scelte le sospensioni KW Clubsport a due vie con top mount per la regolazione del camber. Piastre, sottotelai e bracci sospensioni sono su uniball dell’azienda italiana DNA

Renault Clio RS Design

Gli esterni sono caratterizzati dal wrapp di D-Factory. La zona rifatta completamente, anche se sembra stock, è quella frontale, allargata per ragioni di spazio e di contenimento delle parti motore come il maxi radiatore dell’acqua in alluminio.

Scheda tuning Renault Clio RS
Motore
2.0 litri turbo con testa Clio III RS e basamento Mégane RS
Pompe olio e acqua Mégane RS
Alternatore Clio RS
Raffreddamento Clio RS
Pompa benzina e iniettori maggiorati
Turbo, collettori aspirazione Mégane Trophy
Intercooler Forge Mégane modificato
Pistoni, bielle, prigionieri RP
Centralina SCS Delta 800
Differenziale e cambio Quaife
Leveraggi e leva cambio CAE Technologies

Assetto
Sospensioni KW Sportclub a due vie
Piastre camber
Sottotelaio, croce posteriore, bracci su uniball DNA

Ruote
Cerchi OZ 8Jx17”

Pneumatici
Nankang R1 225/45 17

Freni
Ant. pinze originali Clio, dischi 330 mm
Post. pinze originali Clio, dischi maggiorati

Interni
Volante a calice Sabelt
Sedili HRX
Display dati e telemetria AIM

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Renault Clio RS è su Elaborare 238.

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 238 Maggio 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€

ELABORARE magazine maggio 2018

L'articolo Renault Clio RS preparazione 305 CV con motore turbo Mégane per Time Attack! proviene da ELABORARE.

Mitsubishi Lancer Evo X preparazione 600 CV Time Attack

di redazione

La Mitsubishi Lancer Evo X di Serse Zeli è stata sicuramente la regina della prima tappa del Time Attack Series. È la stessa vettura con cui il pilota e preparatore svizzero ha gareggiato lo scorso anno, arrivando secondo assoluto ma “stiamo rivedendo la livrea, che era bianca, e soprattutto abbiamo fatto passi avanti dal punto di vista aerodinamico”, ci ha detto Zeli appena sceso dall’auto tra una sessione e l’altra, con l’impressionante tempo di 1’55”868.

Mitsubishi Lancer Evo X, elaborazione esterna e assetto

L’elaborazione esterna della Mitsubishi Lancer Evo X conta su un enorme alettone, minigonne per nulla timide e lo splitter anteriore tipo ruspa che contraddistinguono le innovazioni operate sulla Lancer Evo X RS del 2009 sviluppata da J-Spec Perf. L’assetto Mitsubishi Lancer Evo X è di base un coilover Tein, mentre i cerchi sono Volk Racing.

Mitsubishi Lancer Evo X, tuning svizzero

Il tuning sulla Mitsubishi Lancer Evo X modificata da J-Spec Perf, azienda di elaborazioni con sede a Quartino, nella Svizzera ticinese, di proprietà di Serse Zeli. Nel Campionato TAI appena iniziato e ovviamente c’è il massimo riserbo circa gli interventi effettuati sulla Mitsubishi per renderla così performante. Il 4 cilindri turbo due litri della Mitsubishi Lancer Evo X deve la sua verve soprattutto ad un turbo generosamente maggiorato che, insieme agli interventi sulla centralina di serie, ha permesso di raddoppiare la potenza, visto che si parla di oltre 600 CV. I progetti di Serse per quest’anno sono davvero ambiziosi: probabilmente, oltre al Time Attack Series, parteciperà al World Time Attack Challenge che si svolge in Australia a partire da ottobre.

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Mitsubishi Lancer Evo X per Time Attack è su Elaborare 240 che ti invitiamo ad acquistare in edicola a luglio ed agosto.

Mitsubishi Lancer Evo X preparazione 600 CV Time Attack pilota e preparatore

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 240 Luglio-Agosto 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare n° 240 Luglio-Agosto 2018

L'articolo Mitsubishi Lancer Evo X preparazione 600 CV Time Attack proviene da ELABORARE.

Come scegliere l’assetto migliore su Golf GTI, ecco il test con ammortizzatori Koni Sport

di redazione

Come scegliere l’assetto migliore su Golf GTI? Il test con ammortizzatori Koni Sport ha riscontrato, sia in modo strumentale che su strada, un notevole miglioramento prestazionale!

Come scegliere l’assetto migliore

In Italia siamo sempre alla disperata ricerca di cavalli da infilare sotto al cofano, trascurando completamente il comparto sospensioni e ancor più l’impianto frenante. Questo è un errore madornale perché possiamo avere tutta la potenza che vogliamo, ma se non viene scaricata a terra e gestita come si deve, non potremmo disputare nemmeno una gara di accelerazione sul dritto, per non parlare della paga che prenderemmo nei Time Attack o anche in un semplice track day. Il test con ammortizzatori Koni è la prova che ci voleva!

Come scegliere l’assetto migliore su Golf GTI

Per il test con ammortizzatori Koni abbiamo scelto una delle auto più vendute in Europa, la VW Golf VI del 2010; ovviamente non poteva che essere una GTI equipaggiata con il nobile 2.0 TSI da 211 CV. Per ridurre al minimo le variabili in gioco abbiamo scelto di sostituire solo gli ammortizzatori, lasciando gli elementi elastici di serie, optando per un kit completo “Koni Sport”, Marchio distribuito dalla Motorquality e montato dalle sapienti mani dell’Officina “Simoncini” di Pomezia (RM).

Come scegliere l'assetto migliore su Golf GTI, ecco il test con ammortizzatori Koni Sport

Come scegliere l’assetto migliore su Golf GTI – Gli ammortizzatori Koni Sport

Sostanzialmente i “Koni Sport” non sono per l’utente che cerca le prestazioni estreme in pista, ma per la fetta di clienti che predilige un utilizzo stradale della vettura, solo con un pizzico di sportività in più e quindi devono essere un mix ottimale tra performance e comfort. Questi ammortizzatori, progettati per auto che hanno già di serie un’impostazione sportiva, permettono di effettuare uno step in termini prestazionali, garantendo un upgrade sia a livello di controllo sia di stabilità; inoltre, aspetto che non va sottovalutato, assicurano un netto miglioramento della frenata.

Come scegliere l'assetto migliore su Golf GTI, ecco il test con ammortizzatori Koni Sport

Come scegliere l’assetto migliore su Golf GTI – Gli ammortizzatori Koni Sport, la prova su strada

Finita l’operazione è arrivato il momento del test auto. Il sostegno garantito alla VW Golf GTI è decisamente più massiccio e la tenuta di strada ne ha beneficiato in modo evidente. È chiaramente più dura nella risposta in presenza di buche profonde, mentre la sospensione riesce a copiare meglio le irregolarità dell’asfalto, garantendo quindi una buona impronta della gomma a terra. Sebbene sia stato scelto un settaggio non eccessivamente rigido fra quelli disponibili, i Koni Sport necessitano di un tempo più lungo per stabilizzarsi dopo una profonda sconnessione dell’asfalto.

L’articolo completo con tutti i dettagli sul test degli ammortizzatori Koni Sport è su Elaborare 242.

Come scegliere l'assetto migliore su Golf GTI, ecco il test con ammortizzatori Koni Sport

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 242 Ottobre 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare 242 Ottobre 2018

 

L'articolo Come scegliere l’assetto migliore su Golf GTI, ecco il test con ammortizzatori Koni Sport proviene da ELABORARE.

Assetto corsa competizioni, Ohlins racing di Andreani Group ti fa vincere!

di redazione

Assetto Corsa Competizione è il nuovo videogame ufficiale della Blancpain GT Series ideato da Kunos Simulazioni, che offre la possibilità di vivere in prima persona l’atmosfera del Campionato omologato FIA GT3, gareggiando con i piloti, i team, le vetture ufficiali e i circuiti riprodotti con estrema accuratezza, i giocatori potranno godere, al massimo livello di realismo, di tutte le gare Sprint, Endurance e 24 Ore del Campionato, disponibili sia in modalità single player che multigiocatore. Se siete arrivati fin qui vi domanderete cosa c’entri l’assetto corsa competizioni con l’Ohlins racing di Andreani Group. Ebbene anche in pista gli assetti migliori fanno la differenza e nelle competizioni automobilistiche 2018 sono stati la chiave del successo per Andreani Group, con ben 15 Titoli Tricolori collezionati.Tutto merito del reparto dedicato al mondo delle competizioni automobilistiche Andreani Group, il cui intenso e accurato lavoro è stato eseguito a fianco di prestigiosi team partecipanti alle varie specialità in pista e su terra.

Andreani Group TCR ITALY Mugello

Assetto corsa competizioni Ohlins by Andreani Group – Assetti vincenti

Grazie alla propria esperienza maturata in anni di gare mettendo a punto l’assetto di ogni tipo di vettura, l’R&D Andreani e il proprio Racing Service hanno contribuito al raggiungimento degli obiettivi di molte squadre ufficiali e non, aggiudicandosi ben 15 campionati italiani con grande soddisfazione del gruppo dell’azienda pesarese. Tra tutti i campionati spiccano il titolo Gran Turismo GT3, con l’equipaggio Altoé/Zampieri sulla Lamborghini Huracan GT3 del team Antonelli Motorsport, quello TCR  con Salvatore Tavano alla guida della Cupra TCR Seat Italia Motorsport, il Rally R5 con Andreucci/Andreussi al via con la Peugeot 208 R5 FPF Sport, quello Rally Storici con Lucky al volante con la Lancia Delta Integrale 16V, e il Velocità Montagna E2 SC 3000 con Omar Magliona in gara con la Norma M20 FC 3000. Parte degli assetti protagonisti della stagione 2018 sono stati ottenuti con prodotti distribuiti dall’Andreani Group, tra cui i marchi Öhlins, Samco, PFC, DWS, Whiteline, e SuperB.

Assetto corsa competizioni Ohlins by Andreani Group - Assetti vincenti

TUTTI I TITOLI VINTI DALL’ANDREANI GROUP NEL 2018

Altoé – Zampieri, su Lamborghini Huracan GT3 Antonelli Motorsport, campioni Italiani Gran Turismo GT3
Salvatore Tavano, Cupra TCR Seat Italia MOTORSPORT, campione Italiano TCR
Andreucci – Andreussi, Peugeot 208 R5 FPF Sport, campioni Italiani Rally R5
De Tomaso – Ferrara, Peugeot 208 R2B FPF Sport, campioni Italiani Rally R2
Omar Magliona, Norma M20 FC 3000, campione Italiano Velocità Montagna E2 SC 3000
Domenico Cubeda, Osella FA30, campione Italiano Velocità Montagna E2 SS 3000
Rosario Iaquinta, Osella PA21 Evo, campione Italiano Velocità Montagna CN 2000
Manuel Dondi, Fiat X19, campione Italiano Velocità Montagna E2 SH
Achille Lombardi, Osella PA21 JRB 1000, campione Italiano Velocità Montagna E2 SC 1000
Lucky, Lancia Delta Integrale 16V, campione Italiano Rally Storici
Piero Randazzo, Lotus Exige V6 campione Time Attack Italy categoria EXTREME 2WD
Alex Rasetta, Golf GTi, campione Time Attack Italy categoria STREET FWD
Ryan Eversley, su Honda Civic FK7, campione Pirelli World USA Challenge TCR
Attila Tassi, su Honda Civic FK7, campione TCR Swiss Trophy
Diego Lucini, su Mitsubishi Lancer Evo IX, campione Time Attack Italy 2018 Street 4WD

L'articolo Assetto corsa competizioni, Ohlins racing di Andreani Group ti fa vincere! proviene da ELABORARE.

❌