Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Evento Apple 12 Settembre 2018 in diretta streaming

di Jader Liberatore
Pronto per conoscere tutte le novità che Apple ha preparato per questo evento? Non ti resta che leggere le istruzioni riportate in questo articolo per sapere come guardare l’evento Apple in diretta live direttamente dallo Steve Jobs Theatre di Cupertino! Da anni ormai Apple offre la diretta streaming gratuita audio-video dei suoi keynote, ciò vale […]

Riattivare Windows 10 dopo cambio hardware

di Alessandro Giorgis
Facendo assistenza tecnica capita molto spesso di dover sostituire componenti hardware di un pc. Queste procedure rivitalizzano il pc ma interferiscono con il codice di attivazione di Windows, sopratutto quando si cambia la scheda madre, con il risultato di avere il sistema non attivo.

www.ildiariodelsistemista.com - Windows non attivo

Se si dispone di una licenza digitale di Windows 10 è possibile tentare un refresh della licenza cliccando su Risoluzione dei problemi.

Nella maggior parte dei casi la procedure si rileva risolutiva, in altri potrebbe comparire un messaggio di errore in merito all’attivazione della licenza digitale.

Microsoft sostiene si tratti di un problema legato alla versione 1607 di Windows 10 AU, risolto nelle release successive, quindi la soluzione più veloce sarebbe quella di aggiornare il sistema operativo. Se non avete la possibilità di farlo, oppure il problema persiste, Microsoft ha messo a disposizione alcuni serial number di default che permettono il reset della licenza digitale. Qui l’articolo completo.

NB: Questi seriali NON attivano Windows, quindi se avete una versione non conforme non verrà attivata.

Per inserirli andiamo in START – Impostazioni – Aggiornamento e sicurezza – Attivazione e clicchiamo su Cambia codice Product Key.

A seconda della vostra versione di Windows 10 inserite il codice corretto:

  • Home Edition YTMG3-N6DKC-DKB77-7M9GH-8HVX7
  • Home Edition Single Language BT79Q-G7N6G-PGBYW-4YWX6-6F4BT
  • Pro Edition VK7JG-NPHTM-C97JM-9MPGT-3V66T
  • Home N Edition 4CPRK-NM3K3-X6XXQ-RXX86-WXCHW
  • Pro N Edition 2B87N-8KFHP-DKV6R-Y2C8J-PKCKT

Cliccate su Avanti e la vostra licenza digitale verrà resettata rendendo nuovamente genuina l’installazione del sistema operativo.

L'articolo Riattivare Windows 10 dopo cambio hardware proviene da .

Ricevitore Bluetooth Aukey BR-C2 per streaming e vivavoce

di Aggregator

Aukey BR-C2 è un ricevitore Bluetooth che porta lo streaming musicale da smartphone/tablet su vecchi stereo e in auto, con tanto di opzione per gestire le telefonate in vivavoce. Buttare il vecchio stereo soltanto perché non ha il Bluetooth è uno spreco. La stessa cosa vale per l’autoradio della macchina: sebbene ancora completamente funzionante, potreste volerla cambiare per comprarne una tecnologicamente avanzata, con Bluetooth, per poter trasmettere la musica in streaming dall’iPhone e gestire le telefonate in vivavoce ascoltando quella dell’interlocutore direttamente dall’impianto stereo dell’automobile. La soluzione a tutto questo esiste e si chiama Aukey BR-C2, un piccolo ricevitore Bluetooth che costa appena 16 euro e porta il Bluetooth a vecchi Stereo e autoradio senza bisogno di cambiarle.

Molto piccolo ( 4,9 x 2,4 x 1 centimetri) e leggero (14 grammi), arriva a casa all’interno di una scatola molto più grande perché in realtà, all’interno, insieme ad esso sono inclusi il manuale utente, il cavo microUSB per la ricarica, il cavo jack-jack da 3,5 mm ed un più piccolo e comodo connettore jack-jack in alluminio. E’ completamente in plastica, gommata per quanto riguarda cassa e tasti (+) e (-), lucida opaca per il tasto Multifunzione, leggermente incavato che, come scopriremo più avanti, è semi-trasparente in quanto al di sotto di esso si trova un indicatore LED. Alla base troviamo il connettore jack, da un lato quello microUSB.

Tutto quello che bisogna fare, dopo averlo tirato fuori dalla scatola, è ricaricarlo. Se totalmente scarico, la ricarica completa avviene in circa 2 ore: nel nostro caso era sufficientemente carico ed abbiamo impiegato solo 15 minuti per far spegnere la luce LED rossa.

A questo punto è sufficiente mantenere la pressione sul tasto Multifunzione per qualche secondo per accendere il dispositivo: la luce LED che prima era rossa, lampeggerà costantemente di blu, simbolo che è in modalità “accoppiamento”. Basterà cercare la sigla del dispositivo tra quelli visibili dalla lista su iPhone per abbinare il telefono in pochi secondi al ricevitore: al termine dell’operazione, la luce blu sarà costantemente accesa e non resterà altro da fare che collegare il cavo jack o il più piccolo connettore all’Aukey, collegandolo successivamente all’ingresso AUX di un vecchio stereo, dell’autoradio o qualsiasi speaker dotato di tale porta.

Fonte Aukey® Ricevitore Bluetooth Auto Audio senza fili, Bluetooth 3.0 Receiver Wireless, Ricevitore Adattatore Portatile per Sistema di Stereo in Auto e Casa, e per Telefono Cellulare con 3,5 mm Jack Audio. (Nero)

La rimozione sicura hardware USB serve davvero?

di Aggregator

Da tempo impazza sul web una sorta di simpatico aforisma: la vita è troppo breve per rimuovere la chiavetta USB in modo sicuro. Tutte le versioni di Windows, nell’area della traybar mostrano l’icona Rimozione sicura dell’hardware non appena si connette una qualunque unità di memorizzazione USB. È davvero così indispensabile ricorrere al comando Espelli prima di scollegare una chiavetta USB o un disco esterno USB?

[adv1]

La risposta breve è no, non è indispensabile. La funzionalità è stata sviluppata, semplicemente, per accertarsi che Windows non sia impegnato in operazioni di lettura e scrittura sulla chiavetta USB. Rimuovere la chiavetta USB mentre sono in corso simili attività può portare al danneggiamento dei dati memorizzati nell’unità rimovibile. Per il resto, la rimozione sicura dell’hardware non ha nulla a che vedere con la protezione da sbalzi elettrici. La rimozione sicura dell’hardware non serve, quindi, se si disconnette un’unità esterna USB quando non sono in corso trasferimenti di dati.

Fonte

❌