Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Installare applicazioni Android su Windows con BlueStacks

di Aggregator

App Player è un’applicazione per Windows che consente di scaricare e provare le applicazioni Android in ambiente virtualizzato prima di installarle sullo smartphone o sul tablet. Si può usare anche per sincronizzare le applicazioni fra PC e dispositivi mobile, in modo da doverle installare una sola volta.

Il programma consente di eseguire in ambiente Windows alcune applicazioni già precaricate, ma soprattutto di installarne fino a 26 nuove scaricate dall’Android Market e quindi di avviare la sincronizzazione fra lo smartphone e il computer per trasferire al dispositivo mobile solo i programmi che si reputano davvero interessanti.

[adv1]

Una volta installato, App Player attiva un gadget sulla scrivania di Windows 7 che, quando selezionato, apre una sessione virtualizzata di Android a pieno schermo e un menù dal quale è possibile avviare una qualsiasi delle applicazioni Android.

Fonte

Google Translate traduce conversazioni in tempo reale

di Aggregator

Google Translate per Android con una funzionalità sperimentale chiamata Modalità di Conversazione è in grado di tradurre una conversazione tra persone di lingue diverse. Inizialmente, questo strumento è stato reso disponibile solo per l’inglese e lo spagnolo, ma oggi annunciamo l’aggiunta di altre 14 lingue: italiano, portoghese (brasiliano), ceco, olandese, francese, tedesco, giapponese, coreano, cinese mandarino, polacco, russo e turco.

Per usare la Modalità di Conversazione, pronunciate una frase al microfono del telefono e l’applicazione Traduttore non solo si occuperà di riconoscere il messaggio ma anche di tradurlo e ripeterlo nella lingua selezionata. La persona con cui si sta conversando potrà quindi rispondere nella propria lingua e il sistema porterà avanti la conversazione di volta in volta. La tecnologia impiegata è ancora in fase alpha, quindi rumori di fondo o accenti potrebbero avere un impatto sul’accuratezza della traduzione. Il sistema, tuttavia, impara dall’utilizzo che ne viene fatto e la qualità del servizio andrà quindi progressivamente aumentando.

[adv1]

Google Traduttore è disponibile per tablet e smartphone Android 2.2. e successivi e lo si può scaricare dall’Android Market.

Fonte

Recensione e caratteristiche Samsung Google Galaxy Nexus

di Aggregator

Il Samsung Google Galaxy Nexus ha un contour display che si adatta perfettamente al design sottile e incurvato del telefono. Con uno spessore di soli 8,84 mm e una cornice di appena 4,29 mm, il Samsung Google Galaxy Nexus offre una portabilità eccezionale insieme a uno schermo di grandi dimensioni.

CARATTERISTICHE GALAXY NEXUS

– Processore da 1.2GHz dual-core
– 1 GB di RAM
– Batteria 1750 mAh
– Dimensioni 135,5 x 67,94 x 8,94 mm
– Peso 135 grammi
– Display da 4,65 pollici Super AMOLED HD (1280×720 pixels) con aspect ratio 16:9 e reazione al tocco di 0,01 millisecondi
– UI in Android 4.0 rivista
– Migliorata l’integrazione con Google+
– Face Unlock: sblocco schermo con riconoscimento del volto
– LTE and HSPA+ connectivity (solo determinate aree)
– Bordino laterale prima del display di 4,29 mm
– Fotocamera posteriore da 5 megapixels zero shutter lag, capace di registrare video in FullHD a 1080p senza lag, modalità panorama e shot2shot
– Fotocamera anteriore da 1,3 megapixel
– Memoria interna a scelta tra 16 GB e 32 GB
– Pin per la dock
– Barometro
– NFC
– Wi-Fi Direct
– Bluetooth 3.0
– Porta microUSB/microHDMI
– Sistema operativo Android Ice Cream Sandwich 4.0
– Tasti di navigazione software con Android 4.0
– Posteriore fatto di hyperskin, trama soft grip
– Disponibilità in USA, Europa ed Asia agli inizi di novembre, dunque a livello globale.

[adv1]

Dall’immagine si può osservare come il terminale sia privo dei classici tasti soft touch che sono stati implementati in passato sia il Nexus One che il Nexus S. Richiestissima e finalmente implementata anche la porta microUSB che opera anche come microHDMI.

Nella parte frontale troviamo posizionata la fotocamera anteriore con al suo fianco l’altoparlante integrato per le chiamate. Nella parte laterale destra invece sono presenti solo i tasti per il volume, quindi il bilanciere. Nella parte laterale sinistra sono presenti i 3 pin che verranno utilizzati per posizionare il Nexus su una dock specifica ed inoltre il pulsante di accensione e spegnimento. La parte inferiore invece è composta dal jack standard da 3,5 pollici per l’inserimento degli headset, dalla porta microUSB/microHDMI e dal microfono. Infine, la parte superiore è completamente pulita.

Quello che impressiona è la fotocamera la quale, nonostante sia di soli 5 megapixel, funziona praticamente come una fotocamera professionale in grado di scattare foto di altissima qualità e di girare video in fullHD a 1080p @30 fps. Trattasi anche di una fotocamera instant, ovvero di una fotocamera che non ha bisogno di tempi morti per mettere a fuoco e scattare l’immagine, la maggior parte fastidiosissimi soprattutto quando si vuole scattare una foto di fretta. Lo scatto ora avviene istantaneamente senza penalizzare assolutamente la qualità dell’immagine: i risultati sono davvero eccellenti. Oltre a questo, la fotocamera non presenta lag, infatti è stata denominata shutter no lag, in quanto registra video senza il minimo scatto tra un frame e l’altro, tutto fluidissimo. Inoltre trattasi di una fotocamera shot2shot, ovvero scatti in sequenza in rapida successione, capace anche di scattare foto panoramiche a 360 gradi.

Fonte

Caratteristiche e nuove funzioni Android Ice Cream Sandwich 4.0

di Aggregator

Android 4.0 Ice Cream Sandwich costituisce un passo importantissimo per Android forse ancor più lungo del passo che c’è stato da Froyo a Gingerbread. La prima caratteristica di Ice Cream Sandwich ci viene rivelata da Kevin Packingham, SVP di Samsung, il quale ci comunica che Android 4.0 è stato progettato per la risoluzione nativa a 1280 x 720p.

FACE UNLOCK

Ora potremmo interagire con il nostro telefono non solo con le mani ma anche attraverso la fotocamera, la quale sarà in grado di riconosce il volto del proprietario e sbloccarsi di conseguenza. Il tutto funziona tramite la fotocamera frontale.

ROBOTO

Roboto rappresenta la nuova interfaccia di Ice Cream Sandwich, legata ad una vera e propria nuova filosofia che fa dell’essenziale il suo punto di forza.
Roboto caratterizzerà tutto il sistema operativo e soprattutto il nuovo Galaxy Nexus, grazie alla nuova gestione dei tasti touch, le scorciatoie tramite gesture, il nuovo design geometrico e minimale.

SCREENSHOT

Android Ice Cream Sandwich è in grado di catturare screenshots nativamente, tenendo premuti contemporaneamente i tasti Volume giù + Power. Trattasi di una feature interessante che non era mai stata implementata in Android. Gli utenti fino ad ora potevano ugualmente catturarli, solo che avevano bisogno dei permessi di root per farlo. Ora invece il tutto è nativo.

LOCKSCREEN

Il lockscreen è stato ulteriormente migliorato, con la possibilità stavolta di aprire la barra delle notifiche anche con blocco schermo attivo. Dalla schermata del lockscreen è possibile sbloccare il terminale oppure selezionare l’applicazione fotocamera.

BROWSER

Il browser è tutto nuovo, dalla struttura all’interfaccia, per finire con l’integrazione completa con Chrome in versione desktop, con il quale finalmente si sincronizzano le informazioni, tra cui anche i segnalibri.
Potremmo beneficiare della funzione request desktop site per disattivare la versione mobile del sito. Possibilità di aprire fino a 16 schede contemporaneamente e vedere l’anteprima nel nuovo tab browser oltre che poter salvare le pagine web offline con un semplice tap del dito.

GMAIL

Quasi tutte le applicazioni Google sono state ridisegnate e riviste, tra queste pure Gmail. A disposizione ci sarà una nuova barra delle applicazioni con ben due file per le anteprime delle conversazioni o e-mail. E’ facilissimo passare da una conversazione all’altra grazie alla nuova gesture infatti basta scorrere il dito intuitivamente. Inoltre si cercherà di legare ad ogni indirizzo mail un avatar, in modo che si possa comunicare con persone e non con indirizzi e-mail il più delle volte anonimi. La ricerca online rimane sempre un punto di forza del client Google, ma sarà possibile anche eseguirla offline con Ice cream Sandwich.

MONITOR TRAFFICO DATI

Finalmente con android 4.0 potremmo gestire nativamente il traffico dati di ogni singola applicazione, limitandone il download con delle semplici regole o limiti. Per esempio potremmo impostare facebook per l’utilizzo solo con rete wi-fi in modo da risparmiare il credito delle nostre prepagate o abbonamenti.

FOTOCAMERA E FOTO-EDITING

Con Android Ice cream sandwich si è puntato molto anche alla parte multimediale, quindi a tutto l’ecosistema delle foto e dei video. Oltre a poter beneficiare di scorciatorie già nella homescreen, la fotocamera ora presenta delle funzioni avanzate, come messa a fuoco spot su un punto a nostro piacere, esposizione, riconoscimento facciale in real time e molto altro ancora. In aggiunta potremmo modificare a nostro piacimento le foto con alcune funzione integrate di foto editing, come la rotazione, il ritaglio dell’immagine e l’implementazione di particolari filtri.

VIDEOCAMERA

Android 4.0 supporta la registrazione di video in full HD come mostrato con il Galaxy Nexus. Durante la cattura delle immagini potremmo impostare in diretta lo zoom digitale oltre a poter attivare la messa a fuoco continua. Mentre giriamo un video si potrà catturare anche un’immagine grazie al supporto al time lapse.

[adv1]

PEOPLE

People è una nuova app integrata nel sistema che ci mostra una griglia fotografica in cui vengono visualizzate diverse persone. Cliccando su una di esse si potrà conoscere diverse informazioni dell’utente, tra cui le informazioni sugli account Google plus o Facebook.

ANDROID BEAM

Quasi tutti conosciamo Bump, il servizio di terze parti cross platform che permette lo scambio di file e informazioni tramite scuotimento dei dispositivi. Android Beam è praticamente uguale, anche se integrato nel sistema operativo e attivabile mettendo due dispositivi android 4.0 frontalmente, schermo contro schermo. Rispetto a Bump però i contenuti condivisibili sono ben maggiori, come video, biglietti da visita, pagine web, documenti, giochi e molto altro.

RICEZIONE CHIAMATE

Swipe integrato per le telefonate in arrivo. Praticamente, durante una chiamata in arrivo, potremmo scorrere il dito a schermo e far partire una nostra registrazione o un messaggio vocale pre-impostato in precedenza.
Una segreteria telefonica avanzata gestibile sia automaticamente che manualmente dall’utente.

Fonte

Facebook Messenger: chat e messaggi gratis da cellulare

di Claudio Pomes
Le applicazioni per i cellulari sembrano davvero voler mandare in pensione gli SMS ed anche Facebook propone il suo sistema di messaggistica istantanea per comunicare in tempo reale ricevendo ed...

Continua...

Smartwatch telefono cellulare con Android

di Aggregator

Nasce da un’azienda italiana, l’idea di progettare il primo orologio al mondo multitasking con schermo touchscreen multitouch, che utilizza una versione customizzata di Android. Un dispositivo di piccole dimensioni, semplicissimo da usare; attraverso un display TFT a colori da 1,54” con una risoluzione di 240×240 pixel, è possibile toccare, trascinare, sfiorare, pizzicare per aprire una delle app o usare tutte le funzionalità che questo smartwatch mette a disposizione: telefono, web, musica, radio, organizer, foto, video.


[adv1]

Manuel Zanella e Massimiliano Bertolini creatori di questo progetto, hanno dichiarato: Siamo sbalorditi dal numero di preordini online che abbiamo ricevuto e stiamo ricevendo giorno dopo giorno per I’m Watch. Abbiamo infatti superato, a pochi mesi dalla presentazione ufficiale del nostro smartwatch, i 5mila preordini online, con oltre 200mila accessi al sito! D’altronde il sistema operativo di i’mWatch è davvero rivoluzionario e versatile, perché lascia aperta agli sviluppatori la possibilità di creare App di tutti i tipi. Nell’immediato futuro con I’m Watch si potranno accendere e spegnere il riscaldamento, la lavatrice, la lavastoviglie! In una casa del futuro dove la domotica gestirà molti elettrodomestici, I’mWatch si integrerà con loro alla perfezione. In tutto questo clamore, abbiamo ricevuto numerose richieste di creare una versione ‘entry level price’, ovvero ad un prezzo più abbordabile rispetto alle iniziali versioni luxury con cui abbiamo presentato I’m Watch.


Fonte

Recensione video e test Samsung Galaxy Note

di Aggregator

Samsung lancia per la prima volta sul mercato un nuovo concetto di dispositivo mobile, un super Smartphone dotato di S-Pen Stylus, un pennino capacitivo per comunicare in modo del tutto innovativo. Galaxy Note è dotato di un ampio display HD Super AMOLED da 5,3’’ con risoluzione di 1280 x 800 che offre un’esperienza d’uso davvero appagante ed unica nel suo genere: video, immagini e foto sono più ampie e più definite ed inoltre la lettura di testi è facilitata perché non obbliga a dover scrollare continuamente la pagina per visualizzarla nella sua interezza. Come se non bastasse, Galaxy Note è provvisto di tutte le caratteristiche di uno Smartphone di ultima generazione ecco perché è indicato sia per chi lavora sia per chi lo usa come player multimediale o strumento di navigazione.

Sensibile al tocco e alla scrittura

Galaxy Note è un passo avanti anche nelle tecnologie di input. Il sistema Full Touch, tipico di tutti gli Smartphone e i Tablet, qui si somma a un sistema di scrittura tramite pennino elettronico sensibile alla pressione, S-Pen Stylus. I vantaggi di avere un doppio sistema di input sono immensi: si può usare il terminale con le dita per l’accesso alle applicazioni, per sfogliare le pagine e per ogni azione che non richieda troppa precisione, si passa poi ad S-Pen per abilitare molte funzionalità o gestire la navigazione del menù semplicemente attraverso la pressione del suo pulsante. Inoltre grazie anche ad applicazioni ottimizzate per S-Pen come S-Planner ed S-Memo, Galaxy Note è la soluzione ideale per il business, ma anche per i creativi digitali, per i quali diventa Galaxy Note dienta alleato fondamentale per prendere appunti e disegnare con la massima rapidità e sicurezza.

La potenza non è mai troppa

Galaxy Note è un vero e proprio concentrato di tecnologia. Sotto l’ampio display da 5,3’’ pulsa un processore dual core da 1,4 GHz capace di gestire ogni genere di applicazioni, anche le più onerose, e di dare il massimo nel Multitasking. Alla registrazione di dati, applicazioni, audio e video ci pensa la memoria interna da 16GB e se c’è davvero bisogno di tanta capienza, lo slot microSD viene in aiuto. Inoltre, se è vero che con Galaxy Note si telefona, è nell’accesso web che il terminale dà il meglio di sé: grazie alla connettività HSPA+, Galaxy Note è in grado di offrire un transfer rate fino a 21 Mbps, senza però dimenticare il supporto Wi-Fi e il Bluetooth per i collegamenti “ravvicinati”. Infine grazie alla batteria da 2500mAh, Galaxy Note garantisce un uso pieno e durevole senza la necessità di dover ricaricare spesso il dispositivo durante il suo utilizzo.

Cuore multimediale

È ottimo per il business, ma con Galaxy Note ci si diverte anche. E non poco. Intanto si possono fare scatti artistici con la fotocamera da 8 Megapixel integrata, rigorosamente dotata di Flash LED e Autofocus, ma anche modificare immagini o fare videochiamate usando la fotocamera frontale da 2 Megapixel. Anche nel video Galaxy Note è un passo avanti, visto che la ripresa in Full HD 1080p non è da tutti. E se invece si ha voglia di musica, Galaxy Note è compatibile con tutti i formati più diffusi (MP3, AAC, AMR, WMA, WAV, FLAC, OGG). Ma è tramite l’utilizzo della S-Pen che Galaxy Note si mostra in tutta la sua unicità. Modificare immagini appena scattate con scritte e disegni, scontornare un’immagine su qualsiasi sito per poi tagliarla e incollarla su un messaggio o una mail, gestire con la massima precisione l’editor video e scattare screenshot alle pagine internet che si stanno visualizzando, per poi scriverci commenti e inviarle ai propri contatti.

Android, piacevole certezza

Galaxy Note è basato sulla piattaforma Android TM e può così contare su un ecosistema di applicazioni, la maggior parte delle quali gratuite, capace di soddisfare ogni esigenza: dalla visualizzazione dei documenti ai giochi, dalle applicazioni per il tempo libero alla gestione dell’attività professionale.
Grazie al display in HD di grandi dimensioni, utilizzare il Navigatore di Google Maps è ancora più entusiasmante e con la S-Pen posso scrivere indicazioni e commenti sulla schermata di Google Maps per poi inviarla a chiunque desideri. Infine, grazie al potente processore Dual Core, i tempi di risposta della funzione Comandi Vocali sono praticamente azzerati.

Una dimensione di contenuti

Samsung Galaxy Note vi porta in una nuova dimensione di applicazioni: le Pen Apps che sfruttano la precisione della S-Pen Stylus. Crea e condividi memo personalizzati grazie a S-Memo; ritocca al meglio le tue foto, eliminando dettagli indesiderati, con l’applicazione Touch Retouch; trasforma il tuo Galaxy Note in una tavola da disegno con Zen Brush; prendi nota direttamente sui tuoi file PDF con qPDF Notes; intrattieniti col Sudoku! Tante altre applicazioni sviluppate ad hoc per il tuo Galaxy Note ti aspettano nella categoria S Choice.

[adv1]

Specifiche


GSM: Quad Band (850/900/1800/1900)
Nome processore: ARM Cortex A9 – Exynos
Frequenza processore: 1.40 GHz
Dual Core: si
GPU: Mali 400
RAM: 1 GB
ROM: 16 GB
Memoria espandibile: si
Tipo display: Capacitivo
Tecnologia display: SuperAMOLED
Risoluzione display: 800×1280 px
Densità display: 285 dpi
Diagonale display: 5,3
Risoluzione fotocamera: 8 Mpix
Flash: si
Autofocus: si
Fotocamera secondaria: 2 Mpix
Risoluzione video: 1920×1080 px
Video fps: 30 fps
Batteria: 2500 mAh
Accelerometro: si
Bussola digitale: si
Sensore di prossimità: si
Luminosità: si
Giroscopio: si
Barometro: si
Rete: HSUPA
Velocità Rete: 21 Mbps
WiFi: b/g/n
Supporto DLNA: si
Bluetooth: 3.0
NFC: si
GPS: si
Radio: si
Jack audio: 3,5 mm
Tipo connessione: microUSB
Uscita HDMI: MHL
Larghezza: 83 mm
Altezza: 146,9 mm
Spessore: 9,7 mm
Peso: 178 gr
Software: Android 2.3.6 TouchWiz 4.0

Fonte

Elenco delle migliori applicazioni Android

di Aggregator

In questa pagina vengono raccolte tutte le migliori applicazioni per Android testate e perfettamente funzionanti, cliccando sul nome dell’applicazione è possibile leggere una breve recensione, visualizzare gli screenshot di anteprima e scaricarla direttamente sul proprio cellulare Android.

[adv1]

  • Clean Master Speed Booster : Applicazione con grafica molto curata che facilita la rimozione automatica della cache e tante altre funzioni ultili per alleggerire il sistema.
  • Rai TV : Consente di vedere i canali RAI in diretta direttamente dal proprio tablet o smartphone
  • VLC for Android Beta : Indispensabile lettore che come su pc legge qualsiasi formato anche su Android
  • AnTuTu Benchmark : Questa applicazione può risultare utile per mettere sotto stress il proprio dispositivo per mettere in luce eventuali difetti.
  • Android Device Manager : Consente di localizzare da remoto ed eventualmente cancellare la memoria dei propri dispositivi associati all’account Google.
  • SamyGo Remote : Telecomando remoto per televisori Samsung.
  • App del Giorno – 100% Gratis : Ogni giorno propone un’applicazione a pagamento da scaricare gratis.
  • Multitasking : Con questa applicazione è possibile aprire più applicazioni nella stessa schermata all’interno di popup
  • AppGratis – Cool apps for free : Ogni giorno propone un’applicazione a pagamento da scaricare gratis.
  • VideoMediaset : Consente di rivedere alcuni video e puntate di trasmissioni mediaset.
  • Fing – Network Tools : Analizza la propria rete fornendo l’elenco dei dispositivi attualmente connessi e altre informazioni utili.
  • Framelapse – Time Lapse Camera : Applicazione gratuita per realizzare video in Time Lapse che si caratterizza per essere molto semplice e intuitiva.
  • Runtastic Heart Rate : Appoggiando il dito alla fotocamera con flash led è in grado di monitorare il battito cardiaco.
  • Barcode Scanner : Scanner per i codici QR delle varie applicazioni
  • Microsoft Office Mobile : Versione gratuita di Microsoft Office per Android
  • Wifi Tethering Widget : Widget che consente di attivare/disattivare velocemente il proprio hotspot wifi in tethering.
  • Percentage Calculator : Utile per calcolare subito percentuali di sconti e iva.
  • Twonky Beam : Applicazione molto pratica per visualizzare velocemente foto e video su tv e dispositivi che supportano DLNA, permette anche lo streaming diretto da Youtube.
  • Asphalt 8: Airborne : Grafica molto curata e gameplay arcade coinvolgente che ti spinge a portare a termine tutte le gare
  • tinyCam Monitor FREE : Una delle applicazioni più complete per il monitoraggio video compatibile con tantissime videocamere e IPcam
  • Cloud Print : Dopo aver associato una stampante al servizio consente di stampare in mobilità mantenendo la coda di stampa in rete
  • Italian Blackjack : Gioco di carte tradizionale sette e mezzo che consente anche di giocare in multiplayer
  • Apex Launcher : Launcher alternativo molto leggero e veloce con tante opzioni e configurazioni per personalizzare come si preferisce le schermate gli effetti e le icone
  • The Simpsons™: Tapped Out : Gioco con dettagli molto curati e ripresi con fedeltà dal popolare cartone animato.
  • Walk Band: Piano,Guitar,Drum.. : Pianoforte realistico con possibilità di inserire un accompagnamento
  • Crucidroid Free – Crosswords : Tanti cruciverba divisi per difficoltà
  • MONOPOLY : Il classico gioco da tavolo per tablet
  • My Guitar : Riproduce le corde di una chitarra a schermo con la possibilità di variare il tipo di suono.
  • Cocktail Flow – Drink Recipes : E’ possibile ricavare cocktails a partire dagli ingredienti o viceversa il tutto con una grafica molto ben realizzata.
  • Splashtop 2 Remote Desktop : Consente di comandare pc a distanza e funziona perfettamente con l’interfaccia touch di windows 8 integrando tutte le gesture.
  • DJ Studio 5 – Free music mixer : Lettore mp3 che permette di mixare due brani con una grafica che riproduce due giradischi con i vinili.
  • Flipboard: Your News Magazine : Grazie a questa applicazione è possibile consultare più social network tutti insieme con un’ottima interfaccia
  • feedly : Lettore rss feed molto valido e con una buona interfaccia che permette di sfogliare velocemente i vari siti inseriti
  • TV Guide Italy FREE : Guida TV aggiornata e completa ma allo stesso tempo leggera come applicazione.
  • Prezzi Benzina : Trova i distributori nelle vicinanze con il prezzo più basso
  • Shopfully – Weekly Ads & Deals : Tutti i volantini e offerte raccolti in base alle categorie dei prodotti.
  • Video Editor : Editor video che consente di unire video e altre opzioni utili
  • Star Chart : Mappa stellare con realtà aumentata
  • MyFuelLog : Memorizza i rifornimenti e la manutenzione dell’auto calcolando statistiche automatiche con costi e consumi
  • SwiftKey Keyboard + Emoji : Tastiera che permette di scrivere molto velocemente prevedendo la parola successiva
  • SMS Text Messaging Texting SMS : Se installata sul telefono sincronizza gli SMS anche su tablet e permette anche di rispondere direttamente senza bisogno della sim nel tablet
  • Battery Widget Reborn (BETA) : Widget circolare in stile Holo per monitorare il consumo di batteria
  • Active Apps Ads / Task Manager : Widget che permette di monitorare le applicazioni attive
  • WIFI Signal Strength : Widget per monitorare la potenza del segnale wifi
  • Network Signal Strength : Widget per monitorare la potenza del segnale 3G
  • Easy Clock Widget Lite : Widget orologio molto essenziale in stile holo
  • WiZZ Widget : Widget trasparente per mostrare calendario e agenda
  • Aix Weather Widget : Widget meteo che visualizza un grafico delle ultime 24ore
  • Mini Info+ System Widget App : Widget minimale che mostra uso cpu, ram e spazio di archiviazione
  • Battery HD : Widget HD che mostra la carica della batteria
  • HD Widgets : Widget per meteo e orologio in HD consigliato per i tablet
  • World of Goo : Gioco dell’anno per design e gameplay
  • Cut the Rope: Experiments FREE : Seguito del famoso Cut the Rope
  • Chrome Browser – Google : Chrome in versione ottimizzata per android
  • TripAdvisor Hotels Flights : Applicazione con tantissime recensioni di hotel e ristoranti
  • Touchnote Postcards : Permette di inviare vere cartoline stampando le proprie foto
  • Widgetsoid : Widget molto personalizzabile per attivare/disattivare opzioni velocemente
  • WPS: #1 FREE Mobile Office App : Programma essenziale per leggere i documenti di office
  • My Tracks : Registra la strada fatta col GPS per poi avere traccia dei percorsi nelle mappe di Google con i tempi di percorrenza e velocità.
  • GPS Test : Utile per testare il fix del GPS e il numero di satelliti che aggancia.
  • PagineGialle : PagineGialle ottimizzate per Android
  • Wikipedia : Applicazione ufficiale di Wikipedia per Android
  • Worldscope Webcams : Webcam in tempo reale da tutto il mondo
  • APN Italy : Applicazione molto pratica per impostare i parametri corretti per mms e internet a seconda del proprio operatore
  • TrovaPrezzi prezzi e shopping : Comparatore di prezzi a portata di mano.
  • Angry Birds Space : Angry Birds ambientato nello spazio in assenza di gravità
  • Shield Attack : Consente di usare il telefono come controller per giocare direttamente sulo schermo del pc
  • Facebook Messenger : Sistema di messaggistica studiato appositamente per Facebook
  • X-plore File Manager : Il miglior file manager per android, permette anche di accedere a pc in rete, ftp e servizi cloud
  • Instagram : Applicazione ufficiale Instagram per Android
  • PagineBianche : Utile per cercare l’intestatario di un numero telefonico
  • Alive Video Wallpaper : Permette di impostare uno sfondo live scegliendo da una lista di video
  • Paper Camera : Aggiunge effetti stile disegno a foto e video
  • Pinball Arcade : Il miglior flipper per Android che riprende la struttura dei veri flipper in 3D
  • Naval Clash Battleship : La migliore battaglia navale per Android che consente di giocare anche con amici tramite bluetooth
  • QR Droid Code Scanner : Scanner per codici QR con funzioni di condivisione anche per generarli
  • Train Crisis HD : Gioco con grafica molto curata che consente di guidare diversi treni facendo attenzione a non deragliare
  • Sprinkle : Gioco molto simpatico per aspiranti pompieri
  • Pixlr-o-matic : Buona alternativa a Instagram per Android per aggiungere effetti particolari alle foto
  • AndroZip™ FREE File Manager : Decomprime tutti i files in formato compresso
  • Fancy Widgets : Ottimo widget per visualizzare orologio e meteo con lo stile che si vuole ispirato all’interfaccia HTC Sense
  • CamScanner -Phone PDF Creator : Consente di usare la fotocamera come uno scanner per generare pdf
  • Trains Timetable Italy : Utile per consultare gli orari dei treni, acquistare il biglietto, vedere il binario e i ritardi del treno
  • Candle : Ottima imitazione di una candela
  • Virtual Zippo® Lighter : Ottima imitazione di un accendino
  • Wikitude : Browser tramite fotocamera che fa vedere cosa ci circonda utilizzando wikipedia
  • TeamViewer for Remote Control : Ottimo programma per controllare il proprio pc a distanza
  • Sound Meter : Misura di decibel dei suoni che ci circondano
  • Smart Measure : Applicazione per misurare le distanze usando la fotocamera come mirino
  • WiFi Finder : Motore di ricerca e mappa hotspot wireless gratuiti
  • Barzellette : Tantissime barzellette a portata di cellulare
  • My Beach HD : Screensaver animato ben fatto
  • AirAttack HD : Gioco di aerei con visuale dall’alto
  • ConvertPad – Unit Converter : Applicazione molto completa per qualsiasi tipo di conversione di unità
  • RunKeeper – GPS Track Run Walk : Una delle migliori per monitorare la propria attività fisica
  • Stopwatch All in 1 : Semplice cronometro e timer
  • PicSay Pro – Photo Editor : Ottimo editor di immagini con effetti molto belli
  • Scopa : Grafica ben fatta per uno dei giochi di carte più tradizionali
  • Apparatus : Più che un semplice gioco: un piccolo capolavoro di fisica e ingegno
  • 3G Watchdog – Data Usage : Semplice applicazione per monitorare il consumo di traffico internet relativo al proprio piano telefonico, indispensabile per regolarsi in caso di soglie limite.
  • TouchRetouch Free : Rimuove oggetti indesiderati dalle proprie foto effettuando una ricostruzione dello sfondo
  • Q Traffic : Semplice applicazione per monitorare il traffico stradale
  • Freesmee : La migliore applicazione per inviare sms gratuiti
  • Car Locator : Molto comoda per salvare la posizione gps e poi ritrovarla con un simpatico radar
  • Google+ : Applicazione del nuovo social network di Google, molto efficace e pratica
  • Unified Remote Full : Sicuramente il programma più completo per usare il telefono come un telecomando per il PC
  • App Backup & Restore : Applicazione molto semplice e veloce che permette di salvare per poi ripristinare tutte le applicazioni installate.
  • Timeriffic : Applicazione indispensabile che permette di impostare automaticamente il volume della suoneria e altri parametri come wifi e modalità offline a seconda dell’orario
  • QuickPic : Galleria immagini molto essenziale e veloce
  • ilMeteo Weather : Uno dei programmi per il meteo più completi
  • GO Launcher EX -Most Installed : Launcher alternativo a quello predefinito di android che permette di impostare diverse icone e stili
  • WhatsApp Messenger : Consente di inviare messaggi tramite internet agli altri utenti che usano la stessa applicazione
  • Evernote : Uno dei programmi più completi per segnarsi note e sincronizzarle con diversi dispositivi
  • Handcent SMS Italian Language
  • Handcent SMS : Alternativa alla gestione predefinita dei messaggi con diverse interfacce e funzioni che consentono l’invio di sms a gruppi o programmati a una tale ora
  • aTilt 3D Labyrinth Free : Un classico per tutti i telefoni con accellerometro, ora anche in 3D
  • Glow Hockey : Gioco Air Hockey
  • Angry Birds Seasons : Seguito del famoso Angry Birds basato sulle stagioni
  • Google Gesture Search : Ottima applicazione per cercare velocemente scrivendo a mano
  • Google Drive : Applicazione che permette di creare e modificare documenti online
  • Foursquare : Per condividere la propria posizione con gli amici e ricevere consigli sui posti che ci circondano
  • Paint : Semplice programma comodo per prendere qualche appunto scrivendo a mano libera
  • Google Translate : Ottimo traduttore che si integra con le funzioni vocali
  • vRecorder : Ottimo registratore vocale sia per i promemoria che per le telefonate
  • GPS Navigation & Maps Sygic : Navigatore che si distingue per la grafica 3D molto curata sopratutto per monumenti ed edifici famosi
  • AppBrain App Market : Applicazione molto comoda per sincronizzare le applicazioni e ottenere una lista per condividerle
  • Skype – free IM & video calls : Versione mobile del celebre programma VOIP
  • SoundHound : Applicazione per riconoscere le canzoni anche se cantate o fischiate
  • Dropbox : Indispensabile per sincronizzare files tra vari pc e smartphone
  • SMS Backup + : Ottima per salvare gli sms su Gmail
  • Twitter : Funziona bene ed è ben integrata con il sistema delle notifiche di Android
  • Opera browser for Android : Sicuramente il browser più veloce e comodo anche se quello di android è più completo
  • Google Goggles : Riconosce attraverso la fotocamera monumenti e persone famose, scannerizza anche testo e codici
  • CSBFake Call/SMS/Battery : Manda sms e chiamate fasulle, utile per svincolarsi da situazioni spiacevoli
  • FatBooth : Ingrassa le persone nelle foto
  • FaceGoo Lite : Storpia i visi delle persone nelle foto
  • Maps : Integra streetview e le funzioni di navigazione con comandi vocali
  • Clinometer + bubble level : La migliore livella in circolazione
  • Speedtest.net : Test di velocità della rete
  • Wifi Analyzer : Analizza la potenza del segnale wifi
  • Shazam : Riconosce le canzoni famose
  • BatteryLife : Widget che mostra il consumo della batteria
  • Angry Birds : Gioco molto divertente come gameplay
  • Androidify : Crea avatar stile android
  • Aquarium Free Live Wallpaper : Il miglior sfondo animato con l’acquario
  • Sky Map : Mappa delle stelle
  • eBay : Integra anche il sistema di notifica per le aste
  • Adobe Reader : Acrobat Reader per Android
  • Facebook : Facebook per Android
  • Adobe Flash Player 11 : Flash player per Android
  • APN OnOff : Widget ottimo per attivare e disattivare gli APN
  • TeslaLED Flashlight : Torcia led semplice ma completa con diverse opzioni disponibili
  • Gmail : Ottima versione di Gmail per Android perfettamente integrata e sincronizzata
  • Street View on Google Maps : Street View per Android permette anche la navigazione vedendo le immagini delle strade
  • YouTube : Youtube in versione ottimizzata per cellulare
  • Google Earth : Google Earth per cellulare

Fonte

Come utilizzare e leggere i codici QR code

di Aggregator

Quello che stai osservando è un tipo di codice a barre chiamato codice QR. È studiato per comprimere le informazioni in un quadratino che i dispositivi mobili possono scansire rapidamente. Una volta sottoposto a scansione, il codice QR viene tradotto in informazioni utilizzabili, ad esempio un link a un sito web che puoi visitare subito, senza digitare nulla.

Come utilizzarlo:
Per eseguire la scansione di un codice QR, il tuo dispositivo mobile deve essere dotato di:
1- una fotocamera funzionante;
2- un’applicazione di scansione dei codici a barre in grado di leggere i codici QR.

Ci sono molte applicazioni in grado di leggere i codici QR; la disponibilità di una determinata applicazione dipende dal tuo dispositivo.

Dispositivi Android
Consigliamo di utilizzare l’applicazione gratuita Barcode Scanner. Apri Market e cerca barcode scanner per scaricare l’applicazione.

Dispositivi Apple
Abbiamo notato che l’applicazione QuickMark è quella che funziona meglio.

Altri dispositivi
Ti consigliamo di cercare QR reader/lettore QR nel tuo app marketplace (se il tuo dispositivo ne ha uno) o di cercare il modello del tuo dispositivo e [qr reader] su Google.

Dopo aver installato l’appropriata applicazione di scansione dei codici a barre sul dispositivo, apri l’applicazione, punta la fotocamera su un codice QR ed esegui la scansione.

Fonte

Aumentare la durata delle batterie al litio nei dispositivi portatili

di Aggregator

Gli accumulatori di carica elettrica (comunemente chiamate batterie ricaricabili) sono diventate uno dei ritrovati tecnologici più utilizzati nel nuovo millennio, in grado di fornite energia elettrica portatile per un elevato numero di dispositivi di utilizzo quotidiano: cellulari, smartphone, tablet, notebook/netbook, lettori MP3, macchine fotografiche digitali, videocamere digitali etc. Attualmente la tipologia di accumulatore più diffusa sono gli accumulatori al litio (a ioni o a polimeri), in grado di fornire elevate capacità e un’ottima durata. Per poterle sfruttare al massimo e ritardare una prematura sostituzione dobbiamo seguire alcuni semplici accorgimenti, evitando di seguire i consigli che venivano in passato indicati per le vecchie tipologie di accumulatori (batterie ricaricabili al nichel).

Iniziamo con lo sfatare qualche maldicenza e informazione errata sugli accumulatori al litio:

1- Le batterie al Litio (ioni o polimeri) non sono soggette particolarmente ad usura materiale (più utilizzo la batteria più perde capacità) ma principalmente all’usura temporale. Esempio: 2 batterie inutilizzate, ma fabbricate in periodi diversi: la batteria più vecchia avrà meno capacità di quella nuova, a parità di utilizzo. Quindi è inutile disperarsi se dopo 2 anni (tempo medio di dimezzamento) la batteria perde buona parte della capacità (variabile dal 30 al 70 %, a seconda degli scenari): questo processo è assolutamente normale per gli accumulatori al litio.
2- Mai scaricarle fino in fondo: è controproducente portare la batteria al 0%, oltre che tendenzialmente pericoloso: infatti le batterie hanno un sistema di sicurezza che blocca la scarica al 5%, segnalandola come 0% per evitare che si danneggino irrimediabilmente. Con le batterie attuali con sensore e riserva energetica il rischio è decisamente basso (direi nullo), ma ricaricare da 0% impiegherà più tempo e diminuirà l’efficacia della carica, aumentando il rischio di un danneggiamento delle celle.
3- Le batterie agli ioni sono sensibilissime alla temperatura: in generale più sono basse e più reggono bene, quindi se abitate in montagna o in zone fredde la durata media delle batterie è decisamente superiore a quelli che abitano in zone più calde del pianeta.Gli eccessi sono sempre pericolosi, quindi temperature sotto gli 0° C e sopra i 40° C aumentano a dismisura il pericolo di esplosione delle batterie o malfunzionamenti irreversibili.
4- Evitiamo di acquistare batterie al litio di riserva: proprio per il discorso sulla sensibilità temporale, una batteria di riserva invecchierà e quindi perderà capacità anche rimanendo inutilizzata.
5- Ricaricare tanto fa bene, ricaricare troppo è pericoloso: un buon tempo di ricarica è utile per ottimizzare la durata della stessa, ma caricare per oltre 24 ore può essere molto pericoloso! Staccare sempre la batteria entro e non oltre le 10 ore dall’inizio della ricarica.

Come aumento il tempo tra una ricarica e l’altra? E la vita media della batteria?

Con i giusti accorgimenti è possibile aumentare la vita e ottimizzare la durata delle batterie, basta prestare solo un po’ d’attenzione ad alcuni particolari:

1- Tieni la batteria al Litio (e di riflesso il dispositivo) in un posto non eccessivamente caldo: evita di lasciare il device in posti caldi o soggetti a surriscaldamento: in macchina sotto il sole, in spiaggia sotto l’ombrellone, vicino ai fornelli o altre possibili fonti di calore come termosifoni, stufe etc.
2- Scarica parzialmente la batteria e ricaricala in posti freschi: l’ideale sarebbe ricaricare la batteria al 40% di carica residua alla temperatura di 4° C, ma se questi valori sono troppo eccessivi è possibile inserire il caricabatterie quando rimane il 20-25% di ricarica a temperatura ambiente.
3- Effettua correttamente la carica di inizializzazione della batteria: appena fornite le batterie sono parzialmente cariche: è controproducente utilizzarle subito, ridurremo l’efficacia delle stesse! Inseriamo subito la batteria nel terminale e, senza accenderlo, mettiamolo sotto carica per 5 ore. Ignoriamo l’eventuale avviso di carica terminata, è sempre errato con le batterie non inizializzate. Quando la batteria sarà inizializzata correttamente, i valori della stessa indicati dal sistema saranno molto più precisi.
4- Segni evidenti di una cattiva inizializzazione: le prime due-tre tacche d’energia (passaggi 100-90-80 %) si scaricano molto più velocemente delle altre tacche. In questo caso, utilizzate a fondo il terminale fino al 10% di carica, spegnetelo e tenete sotto carica per una notte (almeno 6 ore, massimo 8 ore), ignorando ogni avviso di carica completata: recupererete almeno parzialmente la carica ottimale.
5- Impariamo a riconoscere l’effetto memoria fittizio: le batterie al litio, rispetto alle sorelle al Nichel-Cadmio o al Nichel-Metallo Idruro, non soffrono di nessun effetto memoria, ma dopo alcuni cicli di scarica/carica (in media 20 cicli) possono sballarsi i valori di carica mostrati dal dispositivo: il device mostra una carica residua errata rispetto a quella reale. Lo stesso difetto è molto evidente se installiamo un nuovo sistema operativo sul notebook o sul tablet: il nuovo sistema avrà i valori di carica completamente sballati, segnalando la batteria come scarica in brevissimo tempo (in alcuni casi la batteria dura meno della metà rispetto al sistema operativo originale). In questo caso è sufficiente effettuare dal nuovo sistema la carica di inizializzazione parziale già indicata al punto precedente per ottimizzare nuovamente i valori (10% di batteria e ricarica a dispositivo spento per 6-8 ore, ignorando ogni avviso di carica completata). Sui notebook questa procedura viene anche chiamata calibrazione della batteria.

[adv1]

E nello specifico per gli smartphone?

Oltre ai consigli già citati sopra, ecco altri accorgimenti dedicati ai possessori di smartphone di qualsiasi marca o sistema operativo:

1- Spegni lo smartphone se non utilizzato o in condizione di segnale assente: di notte mentre dormiamo o se il segnale è assente, è consigliabile spegnere del tutto lo smartphone.La continua ricerca di segnale e l’energia per mantenerlo in stand-by è un’inutile spreco.
2- Effetto memoria fittizio molto più accentuato: dopo circa 15 cicli di scarica/carica il sistema diventa sempre meno sensibile alla capacità reale della batteria, mostrando valori sballati. Il sistema operativo mobile più colpito da questo problema è Android.Ma nessuna paura: per ogni device basta scaricare a fondo lo smartphone (10% di carica residua) ogni 15 cicli di carica/scarica e ricaricarlo per 6-8 ore, ignorando l’avviso di carica completata.La calibrazione sarà più precisa se il dispositivo è spento durante la ricarica.
3- Ridurre la retroilluminazione e il timeout dello schermo: per una buona lettura dello schermo e per risparmiare energia è consigliabile impostare manualmente il valore di luminosità al 30-40%, mentre per il timeout impostare un valore di 30 secondi o inferiore (se disponibile).
4- Chiudere tutte le applicazioni e i widget superflui: tutti i maggiori OS mobile offrono dei task manager dove possiamo chiudere tutte le apps e i widget inutili alla causa e dispendiose d’energia.
5- Evitiamo l’uso (o utilizziamo con parsimonia) alcune funzionalità dello smartphone: Bluetooth e Wi-Fi, Flash LED e 3G attivi incidono negativamente sulla durata della batteria.Uno dei problemi più grandi è la facilità con cui si dimentica queste funzioni accese;lanciandole attive anche dopo il loro utilizzo, diminuiamo sensibilmente l’autonomia, in particolare con il Wi-Fi e il Bluetooth. Spegniamo queste connessioni se inutilizzate, al massimo rimuoviamo qualche widget inutile e utilizziamo al suo posto un widget per gestire le connessioni.
6- Se non utilizzi molto il 3G, passa al 2G: la tecnologia 2G consuma molta meno energia dell’UMTS/HSDPA (3G).Tutti i telefoni permettono di switchare tra le due tecnologie, e quella 2G è più economica in termini di energia consumata. Solo con questo accorgimento si risparmia fino al 30-35 % di energia rispetto alla modalità promiscua (3G o 2G attivi a seconda del segnale) e il 20% rispetto alla modalità solo 3G.

Fonte

Drone comandato a distanza da smartphone e tablet

di Aggregator

Parrot ha presentato il nuovo AR.Drone 2.0, evoluzione del quadricottero a comando remoto lanciato sul mercato nel corso del 2010. Le novità sono molte e concentrate per la maggior parte nelle tecnologie che consentono al drone di volare, troviamo così due nuovi sensori, quello di pressione e una bussola digitale che migliorano di molto l’esperienza d’utilizzo rispetto a quanto riscontrato con il modello precedente. Il sensore di pressione permette infatti di stabilizzare il velivolo alle diverse quote di volo e di mantenerlo in posizione perfettamente orizzontale anche in fase di stallo, mentre la bussola rende più facile l’orientamenteo del quadricottero in relazione al dispositivo con il quale lo stesso viene comandato.

[adv1]

Migliorata anche la videocamera frontale, che riprende ora immagini in HD a una risoluzione di 1280 x 720 pixel. Immagini che possono essere registrate in presa diretta su una chiavetta USB grazie all’apposito alloggiamento nella parte interna del velivolo, in concomitanza della batteria.

Fonte

Recensione video e test Samsung Galaxy S III S3 i9300

di Aggregator

Il Samsung Galaxy SIII è dotato di un processore Exynos quad core da 1.4 GHz, 1GB di memoria RAM e supporta le reti quadribanda GSM/EDGE ed UMTS/HSPA+ fino a 21mbps in download e 5.76 in upload. 16GB o 32GB sono i tagli di memoria previsti inizialmente. In futuro potrebbe arrivare sul mercato anche la versione da 64GB.

Per quanto riguarda la connettività troviamo il bluetooth stereo 4.0 (per trasferimenti velocissimi), il WiFi dual band (a-b-g-n), WiFi Direct, DLNA ed NFC con Android Beam che permette di scambiare dati semplicemente appoggiando i dorsi di due modelli dotati di questa tecnologia.

[adv1]

La microUSB è sia USB Host, che permette la connessione diretta di periferiche esterne, sia MHL 1.0 per la connessione diretta ad una TV HD tramite porta HDMI. Tanti i sensori presenti: accelerometro, geo-magnetic, giroscopio, RGB Light e barometro. Non manca il ricevitore GPS assistito e GLONASS.

Il display è un HD Super AMOLED da 4.8 pollici con risoluzione di 720 x 1280 pixel a 16 milioni di colori e matrice Pentile. La fotocamera posteriore è da 8 megapixel con autofocus, flash a LED ed HDR mentre quella anteriore è da 1.9 megapixel. La batteria è da 2100 mAh.

Fonte

Giocare su pc usando smartphone come controller wireless

di Aggregator

Arriva una nuova frontiera per i giochi su Android grazie a Frisbee Rush. Un titolo divertente, semplice e sopratutto unico. Il gioco fondamentalmente non viene fatto sullo smartphone, ma il telefono sarà solo il controller. Tutto lo svolgimento sarà fatto attraverso il vostro computer e il browser. Un’idea davvero originale che però è stata realizzata davvero molto bene e permette di divertirsi ovunque siamo e con chiunque vogliamo.

[adv1]

Tramite il device Android dovremo lanciare un Frisbee che verrà visualizzato sullo schermo del computer in tempo reale attraverso la connessione 3G o Wi-Fi. Potremmo giocare da soli o in multiplayer cercando di uccidere tutti i mostri che avremo davanti. La direzione del tiro verrà data dallo swipe sullo schermo e dall’inclinazione del telefono che modificherà l’altezza del lancio.

Fonte

Tablet Google Nexus 7 con Android Jelly Bean e Nexus Q

di Aggregator

Il Google Nexus 7 è un tablet Android 4.1 Jelly Bean prodotto da Asus, spesso 10,45 millimetri e pesante 340 grammi. Al prezzo di 199 dollari offre un display IPS da 7 pollici (1280×800 pixel e un angolo di visione di 178 gradi) e chip Nvidia Tegra 3 da 1.3 GHz. A bordo troviamo 1 GB di RAM, 8/16 GB di spazio per i dati, una fotocamera posteriore da 1.2 megapixel e una batteria da 4235 mAh che secondo Google consente otto ore di autonomia in uso attivo e 9 ore nella riproduzione di video. Non mancano Bluetooth, Wi-Fi e NFC. Per quanto concerne i sensori troviamo GPS, accelerometro, giroscopio, magnetometro e NFC.



Per quanto riguarda la nuova versione di Android 4.1 Jelly Bean abbiamo alcuni interessanti miglioramenti. Il primo è sicuramente Project Butter, nome che nasconde una serie di cambiamenti che dovrebbero aumentare la fluidità dell’interfaccia del sistema operativo. La grafica di Android 4.1 gira a 60 frame al secondo fissi, viene eseguito il triplo buffering e la CPU sarà in grado di ritornare alla massima velocità in risposta a ogni tocco, per evitare il lag causato da una CPU che opera a frequenza più bassa (modalità basso consumo).

Google ha realizzato inoltre una nuova tastiera capace di predire ciò che volete scrivere, ha integrato il riconoscimento vocale offline (migliorata anche la ricerca vocale) e presentato una nuova modalità per l’organizzazione dei widget con ridimensionamento e riposizionamento automatico sulla homescreen.

Google ha fatto dei cambiamenti anche per quanto riguarda la parte delle notifiche: si possono espandere per avere maggiori dettagli così da non dover entrare nelle applicazioni e sono interattive, cioè ad esempio permettono di fare una chiamata direttamente dalla notifica di chiamata persa.

[adv1]


Nexus Q è una piccola sfera che si collega ad altoparlanti e televisori di casa e può essere gestita tramite dispositivi Android 2.3 Gingerbread. È il primo dispositivo di social streaming in assoluto, ha dichiarato l’azienda, una sorta di jukebox collegato in cloud attraverso il quale tutti possono condividere la loro musica. La sfera ha un diametro di 11.6 centimetri e pesa 923 grammi. All’interno integra un chip OMAP 4460 dual-core ARM Cortex A9 con core grafico SGX540. Presenti 1 GB di RAM, 16GB di memoria flash e un amplificatore integrato da 25 watt.

Fonte

Microsoft Windows Phone 8 basato sul kernel di Windows 8

di Aggregator

La nuova versione del sistema operativo mobile di casa Microsoft, Windows Phone 8 Apollo, porterà con se diverse novità importanti, tra cui un nuovo kernel basato su quello di Windows 8, nuove API, ed un’interfaccia grafica rinnovata più simile a Metro. Apollo introdurrà finalmente il supporto ai processori multi-core, alle schede di memoria esterne SD ed a due nuove risoluzioni per lo schermo, da 1280×768 e 1280×720 pixel, permettendo ai device studiati per questo sistema di competere con i concorrenti Android.

L’interfaccia è stata rinnovata in modo da somigliare maggiormente alla nuova UI di Windows 8 Metro, con le varie piastrelle regolabili maggiormente in altezza e larghezza. Le applicazioni non dovranno più essere scaricate per forza dallo Store Microsoft, ma sarà possibile installarle anche da sorgenti esterne.

[adv1]

Tra quelle preinstallate, troveremo la stessa versione di Windows Internet Explorer 10 presente in Windows 8 (naturalmente solo nella declinazione studiata per Metro), ed un nuovo sistema di portafoglio virtuale, il quale sfrutta l’avanzata tecnologia NFC.

Fonte

Come ricalibrare la batteria sui dispositivi Android

di Aggregator

Con il passare del tempo il device ci darà l’illusione di durare di meno, di avere meno autonomia (effetto fake lazy battery) poiché la batteria raggiunge prima il limite minimo di tensione che identifica una batteria come scarica, causando un dislivello tra la carica reale residua e quella indicata dal sistema, stimabile intorno al 5-10% di carica residua non sfruttata (tale valore cresce con i passare del tempo).

In questi casi diventa fondamentale ricalibrare la batteria: il processo di calibrazione non farà altro che ripristinare i giusti valori di carica memorizzati nel dispositivo, rendendoli i più fedeli possibili a quelli della batteria, e riallineando i valori di tensione della batteria. La calibrazione è altamente consigliata ogni 30-40 cicli di carica/scarica, indicativamente ogni mese. Se lo smartphone non mantiene più la carica come una volta o avete raggiunto i cicli di carica/scarica mensili eseguite questi passaggi:

1- Scaricate completamente lo smartphone, portando la carica a 0% e attendendo che il device si spenga automaticamente
(può essere questo un buon momento per giocare o utilizzare applicazioni pesanti, utili per velocizzare lo scaricamento);
2- una volta spento provate a riaccenderlo: se non dà segni di vita, procedete al successivo punto; se si riavvia e arriva alla schermata Home fate di tutto per farlo spegnere per mancanza di carica; ripetete il passaggio finché il telefono non darà più segni di vita (tranquilli, è solo scarico completamente!);
3- Inserire il caricabatterie e lasciatelo caricare (da spento) per almeno 4 ore o comunque 2 ore in più del normale processo di carica; indicativamente deve restare almeno 2 ore in più dopo che il display visualizza il 100% di carica;
4- Al termine riaccendete il telefono con il caricabatterie ancora inserito nel dispositivo; una volta arrivati alla Home attendete 2 minuti prima di rimuovere il caricabatterie.
5- Ripetere l’intera procedura per altre 2 volte (scarica completa e successiva carica lunga), per un totale di 3 cicli di calibrazione.

Al termine avremo la batteria e lo smartphone completamente calibrati.

Accendere il device con il caricatore ancora inserito permetterà ad Android di notare l’errore di lettura della carica. I cicli di calibrazione sono utili per allineare le tensioni delle singole celle della batteria, mentre il trucco della presa inserita all’avvio permetterà di aggiornare i file di configurazione per adattarli al nuovo livello di carica. Se raggiungiamo la piena carica e stacchiamo subito il caricabatterie prima di accendere lo smartphone l’aggiornamento dei file di configurazione potrebbe non avvenire e il device utilizzerebbe i valori di carica vecchi, non conformi alla reale tensione presente nella batteria quando completamente carica. L’aggiornamento dei file andrebbe fatto quando la batteria è al massimo della carica e della tensione: tale scenario è ottenibile solo con il dispositivo ancora attaccato alla presa di corrente.

Effettuare troppi cicli di calibrazione consecutivi danneggia la batteria, vista la sensibilità degli accumulatori al litio all’essere scaricati completamente.

Il trucco del caricabatterie inserito al primo avvio invece è applicabile in ogni scenario, visto che migliora la precisione del sistema operativo nel mostrare il giusto valore di carica.

[adv1]

Come effettuo la ricarica normale, quei cicli di carica/scarica non calibranti? Non appena il device raggiunge il 15/10% di carica residua, spegnetelo e ponetelo sotto carica per 2 ore (indicative).

Nei cicli normali è importante non scaricare completamente il dispositivo, visto che (se ben calibrata) la batteria manterrà più facilmente gli stessi livelli di tensione per ogni cella con tali valori di carica residua rispetto ad una scarica completa (dove i sistemi di sicurezza entrano in funzione in maniera separata per ogni cella, sfasando la tensione totale).

I cicli di carica è preferibile farli sempre a telefono spento: ricaricare lo smartphone con quest’ultimo ancora accesso richiederà più tempo, maggiore energia e calore (l’eccessivo calore danneggia la batteria) e potrebbe portare ad una scalibrazione peggiore visto la differente corrente di ricarica utilizzata.

Fonte

Batteria supplementare per smartphone tablet e altri dispositivi

di Aggregator

Spesso sopratutto quando si è in viaggio la carica del proprio smartphone non basta mai e se non c’è una presa della corrente a disposizione risulta impossibile ricaricarlo. Certo è possibile portarsi dietro una batteria di scorta, ma comprare una batteria aggiuntiva per ogni dispositivo che si possiede non è per niente una buona idea, sia perchè quando si comprerà un nuovo telefono sicuramente quella precedente non sarà più compatibile, sia perchè cambiare batteria di continuo vuol dire dover smontare ogni volta il dispositivo e ricalibrare la nuova batteria con relativa perdita di tempo.

[adv1]

La soluzione universale è sicuramente una batteria supplementare che è in grado di ricaricare qualsiasi dispositivo: basta caricarla prima di uscire e ogni volta si hanno a disposizione 2 o 3 ricariche a seconda della capacità della propria batteria. TeckNet iEP380 contiene al suo interno una batteria da ben 6600mAh in grado di caricare diverse volte qualsiasi smartphone, tablet, lettore mp3, fotocamera e altri dispositivi dotati di una presa microUSB o altre connessioni tramite adattatori forniti. Per esempio un Samsung Galaxy Note con una batteria da 2500 mAh si ricaricherà circa 3 volte, mentre un iPhone che ha la batteria con meno capacità avrà ancora più cariche a disposizione.

Inoltre avendo due connessioni USB è possibile caricare due dispositivi contemporaneamente. In questo modo si ha la comodità di ricaricare il proprio smartphone lasciandolo collegato alla batteria supplementare dentro un marsupio o una borsa mentre si è in giro: una riserva di energia sempre a portata di mano che al giorno d’oggi è essenziale vista l’innovazione tecnologica che ormai è parte integrante della nostra vita quotidiana.

Fonte

Navigatore offline Google Maps per Android

di Aggregator

La connessione ad Internet è sempre stata un requisito indispensabile per poter utilizzare Google Maps per Android, almeno fino ad oggi. Ora potete scaricare l’ultima versione dell’applicazione su Google Play e salvare l’area di una mappa che vi interessa consultare offline scegliendola tra oltre 150 Paesi. Se siete all’estero, avete un dispositivo in grado di connettersi solamente in WiFi, vi state spostando in metropolitana o il vostro traffico dati è limitato, ora potete salvare preventivamente fino a sei aree metropolitane estese (es. Londra, Parigi, New York e aree limitrofe) e trovare la strada giusta grazie a Google Maps per Android.

Inoltre, oggi rilasciamo anche una versione più fluida e veloce della Modalità Bussola per Street View, disponibile su Google Maps per Android. È quasi come essere lì di persona, perché il dispositivo diventa una finestra a 360 gradi, una vista panoramica dell’esterno e dell’interno di un luogo grazie alle foto delle attività commerciali.

Google Maps per Android con Navigatore (Beta) ti offre:

* Mappe dettagliate con edifici in 3D
* Navigazione GPS con indicazioni vocali passo passo
* Indicazioni stradali, con il trasporto pubblico, in bicicletta e a piedi.
* Informazioni in tempo reale sul traffico
* Ricerca locale e recensioni
* Street View
* Mappe di interni di una selezione di aeroporti, hotel, negozi e altro

Google Maps per Android è la soluzione ideale per trovare indicazioni stradali, per scegliere il ristorante migliore in cui mangiare, o anche solo per trovare l’orientamento.

Con Street View di Google Maps puoi esplorare il mondo attraverso immagini a livello stadale. Puoi vedere luoghi famosi, visitare posti che ti piacciono nella tua città o in Paesi lontani, o fare un viaggio virtuale intorno al mondo.

Per utilizzare Street View su Google Maps, cerca un luogo o tieni premuto a lungo un punto sulla mappa, quindi tocca l’opzione Street View. Per ulteriori informazioni su Street View e per sapere dov’è disponibile, visita maps.google.com/streetview.

Fonte

Recensione Tablet Samsung Galaxy Tab 2 10.1

di Aggregator

Il tablet mantiene i punti forti del precedente, andando però a colmare alcune lacune. Il design è rinnovato e, che piaccia o no, è sicuramente un punto di merito in favore di Samsung. Il tablet è leggero, elegante e soprattutto molto sottile, rendendo di fatto un perfetto compagno di viaggio. Non presenta scricchiolii o debolezze di alcun tipo. Samsung è riuscita a migliorare ancora un prodotto già buono.

Se la base dell’hardware del tablet è rimasta quasi invariata, processore da 1 GHz dual core (anche se di differente modello), 1GB di RAM e 16 GB di memoria interna, sono svariante le implementazioni hardware di questo Galaxy Tab 2 rispetto al predecessore. Parliamo per esempio dell’espansione via microSD, bluetooth alla versione 3.0, nuova fotocamera con registrazione video a 1080p (appena sufficiente la qualità delle foto). Lo schermo non è un SuperAMOLED, ma il display da 10,1 pollici con risoluzione di 800 x 1280 pixel (invariata rispetto al precedente modello) gode di un’ottima luminosità, sopratutto rispetto alla sua concorrenza.

Questo Galaxy Tab 2 10.1 parte con un notevole punto a suo favore: l’essere già aggiornato ad Android 4.0 Ice Cream Sandwich, con tutte le sue novità (nuovo task manager e browser ottimizzato, tanto per dirne due). Buona l’ottimizzazione di Samsung, sopratutto i suoi piccoli software da aprire sopra i programmi già avviati, che benché sia poco invasiva sembra comunque rallentare lievemente il sistema. Il browser di Android 4.0 garantisce una fluidità superiore ai suoi concorrenti. Buono il player audio (mediamente alto il volume che esce dalle casse frontali) e molto buono il player video che supporta video fino a 1080p, anche tramite DLNA.

Samsung Galaxy Tab 2 P5110 Tablet 10,1

Caratteristiche tecniche:



Fonte

Google Nexus 4, Nexus 10 e Nexus 7 da 32 GB

di Aggregator

Nexus 4 (133,9 x 68,7 x 9,1 mm, 139 grammi) è lo smartphone sviluppato insieme a LG con Android 4.2 di cui si parla ormai da tempo. È il successore del Galaxy Nexus, terminale acclamato perché dotato del supporto diretto di Google. Il Nexus 4 ovviamente non farà eccezione. Lo schermo del prodotto è un True HD IPS Plus da 4,7 pollici WXGA (1280 x 768 pixel), con una densità di 320 PPI. Non manca la protezione Gorilla Glass 2. La piattaforma su cui è basata è quella Qualcomm, precisamente una Snapdragon S4 Pro con processore quad-core 1.5 GHz. Il terminale è dotato di 2 GB di memoria RAM, mentre sul fronte della capacità di archiviazione abbiamo 8 oppure 16 GB.

Nexus 10 è il nuovo tablet di Google da 10 pollici. A differenza dello smartphone Nexus 4 realizzato da LG, il tablet è prodotto da Samsung e offre specifiche di tutto rispetto, nonché un design curvo che secondo Google assicura maggiore maneggevolezza. A bordo troviamo Android 4.2. Il peso è di 603 grammi e lo spessore di 8,9 grammi. I materiali usati sono metallo e gomma. Lo schermo è appunto un LCD IPS da 10 pollici con risoluzione di 2560 x 1600 pixel e densità di pixel di circa 300 PPI. A bordo troviamo un Samsung Exynos 5250, cioè un chip dual-core Cortex-A15 da 1.7 GHz affiancato da una GPU Mali T604. L’hardware è affiancato da 2GB di RAM e 16/32 GB di spazio per l’archiviazione dati. La fotocamera posteriore è da 5 megapixel con LED flash e abbiamo anche una fotocamera frontale da 1.9 megapixel. La batteria è da 9000 mAh. Presenti due chip NFC, Wi-Fi n, Bluetooth 4.0 e speaker stereo. Non manca una micro-USB, una micro-HDMI e un jack audio 3.5mm. Assente la connettività 3G/LTE.

Google Nexus 7 guadagna un modulo radio HSPA+ e 32GB di memoria, rispetto all’attuale modello con 16 GB e sprovvisto di modulo radio.


Fonte

❌