Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Auricolari true wireless in confezione con iPhone, Galaxy e Xiaomi dal 2020?

di HDblog.it

Dall'anno prossimo i produttori di smartphone potrebbero iniziare a includere in confezione auricolari stereo di tipo "true wireless", come per esempio gli Apple AirPods, i Samsung Galaxy Buds, gli Xiaomi Mi True Wireless e così via. Citiamo questi tre in particolare perché sono proprio queste le aziende menzionate espressamente dalla fonte, ovvero il report di DigiTimes. È bene precisare che l'informazione proviene da fonti interne ai fornitori, e che effettivamente la testata si è rivelata attendibile in passato; tuttavia, visti i prezzi che hanno di solito auricolari di questo tipo, sembra un'indiscrezione decisamente poco realistica.

Il caso di Apple è emblematico. Gli AirPods hanno un prezzo di listino a partire da 179€ (anche se in questo periodo di Black Friday li si trova a qualcosa meno), e gli iPhone sono già tra i dispositivi più cari della categoria. È vero che gli EarPods, gli auricolari a filo con connettore Lightning inclusi in confezione dai tempi di iPhone 7, valgono intorno ai 50€, ma sarebbe comunque un aumento di 130€ (nel nostro mercato, per lo meno). Non sembra, molto semplicemente, una scelta percorribile.

Il report non cita espressamente gli AirPods, ma sembra improbabile anche che Apple decida di produrre degli auricolari più economici. Lo stesso ragionamento, anche se meno estremizzato, vale per Samsung; per Xiaomi è invece un pochino più plausibile, viste le sue politiche di prezzi aggressive. Per Apple, in particolare, c'è anche da considerare il successo clamoroso che il prodotto ha avuto - perfino per i ben più costosi AirPods Pro la Mela ha dovuto raddoppiare la già generosa produzione. Quindi, se la gente ne compra a milioni, perché rischiare di ridurre gli introiti?


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 549 euro oppure da Unieuro a 649 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

App per carte fedeltà e tessere di supermercati e negozi

di Claudio Pomes
Una tipologia di app davvero utili da tenere sullo smartphone sono quelle che permettono di conservare le carte fedeltà dei supermercati e negozi, in modo da poter avere sempre quella che ci serve a...

Continua...

Huawei: un piano di investimenti per conquistare gli sviluppatori

di Redazione HTML.it

Huawei punta a coinvolgere gli sviluppatori mobile introducendo anche incentivi economici sostanziosi per chi abbraccerà l'ecosistema di servizi del colosso cinese.

Leggi Huawei: un piano di investimenti per conquistare gli sviluppatori

Black Friday: forti sconti in casa Honor

di Alessandro Ricatti

Oggi, venerdì 29 novembre, è possibile acquistare prodotti di ogni tipo a prezzi vantaggiosi. Infatti, è proprio durante il Black Friday che alcuni produttori di smartphone rilasciano codici sconto o promozioni per acquistare i propri terminali a prezzi molto più accessibili. A tal proposito, Honor ha scontato fortemente due dei suoi migliori prodotti: il 9X (fascia media) e il 20 (fascia alta).

(...)
Continua a leggere Black Friday: forti sconti in casa Honor su Androidiani.Com


© alessandroricatti for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , ,

Bliss OS: la distribuzione Android per i PC Desktop

di Claudio Davide Ferrara
Bliss OS è un porting amatoriale del sistema operativo mobile Android utilizzabile su Desktop e laptop basati su architettura x86 Leggi Bliss OS: la distribuzione Android per i PC Desktop

Bliss OS: la distribuzione Android per i PC Desktop

di Claudio Davide Ferrara

Bliss OS è un porting amatoriale del sistema operativo mobile Android utilizzabile su Desktop e laptop basati su architettura x86

Leggi Bliss OS: la distribuzione Android per i PC Desktop

Apple e Google accontentano la Russia: modificata la mappa della Crimea

di HDblog.it

Politica e tecnologia, spesso, vanno a braccetto: lo si vede benissimo nella questione Huawei-USA, in cui le strutture di telecomunicazione (di vecchia o di nuova generazione non importa) vengono utilizzate per spiare interi Paesi secondo uno, o sono sfruttate come pretesto per rallentare la crescita economica cinese secondo l'altro. Più piccola, ma non per questo meno significativa, è la decisione da parte di Apple - e pare anche di Google - di apportare una modifica all'interno delle sue applicazioni.

Tutto nasce nel 2014, quando la penisola della Crimea è stata dichiarata dal Cremlino territorio russo dopo un intervento militare. Annessione mai riconosciuta a livello internazionale, ma che i colossi del web hanno evidentemente deciso di "tenere in considerazione" (seppur parzialmente, lo spiegheremo dopo) per mantenere buoni i rapporti con la Russia.

Lato Apple, la posizione è ufficiale ed è stata confermata dalla Duma, la camera bassa dell'Assemblea federale. In pratica, se sull'app Meteo o Mappe di iOS si digita dalla Russia Simferopoli o Sebastopoli, al loro fianco comparirà la dicitura "Crimea, Russia". In altre parole, se si è in Russia e si fa una ricerca di una località della penisola della Crimea, verrà esplicitato che si tratta di territorio sotto il controllo di Mosca.


Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, compralo al miglior prezzo da Unieuro a 499 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Foto finalmente permette di taggare manualmente i volti riconosciuti

di HDblog.it

Google Foto inizia finalmente a permettere di taggare le persone manualmente; o almeno così dicono diverse segnalazioni provenienti dagli Stati Uniti. Purtroppo noi non abbiamo riscontri diretti. La funzione automatica è presente già da tanto tempo (è arrivata anche da noi da poco, ma continua a ad avere risultati altalenanti), ma in caso di errore del software non è mai stato possibile intervenire. Ora sì, ma ad una condizione importante.

Non è infatti possibile specificare al software dove ci sia un volto, solo dirgli a chi appartengono quelli rilevati in automatico. Se Google sbaglia e non rileva qualcuno, continua a non essere possibile ovviare. La speranza è che questo sia il prossimo step, anche se è meglio evitare di stabilire una data di rilascio, visto come sono andate le cose finora.

Google non ha rilasciato informazioni dettagliate sulle modalità della distribuzione dell'aggiornamento: pare che avvenga lato server in modo graduale, come da prassi, ma che sia comunque necessario avere l'ultima versione di Foto. Per farla breve, tocca aspettare che compaia "magicamente" sui nostri dispositivi.


Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, compralo al miglior prezzo da Unieuro a 499 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Come leggere e creare Codici QR da PC e smartphone

di Claudio Pomes
I Codici QR o QR Code sono quei disegni stampanti fatti strisce incrociate uno dentro l'altro dentro una forma quadrata oppure orizzontale, che se inquadrati tramite un dispositivo di scansione...

Continua...

Clash Royale si aggiorna per la Stagione 6

di HDblog.it

Clash Royale si aggiorna nuovamente su Android e iOS, svariate le novità introdotte oltre ad alcune modifiche di bilanciamento che vedono Supercell fare un passo indietro rispetto a quanto scelto solamente 1 mese fa con le carte Strega e Boia. Dopo il precedente macro-aggiornamento che ha visto l'introduzione del pass-royale, questa nuova versione prepara l'arena per la Stagione 6: Clashtale, disponibile a partire dal 2 dicembre. Ecco il changelog ufficiale e poi le novità principali viste nel dettaglio.

  • • Arriva una nuova carta, ovvero la straordinaria ''guaritrice guerriera''!
  • • Sblocca una skin delle torri GRATUITA durante la stagione 6!
  • • Scopri una nuova funzionalità: i potenziamenti dei livelli delle carte!
  • • Le carte rilasciate coi nuovi aggiornamenti possono essere potenziate automaticamente in base al livello della torre del re!
  • • Abbiamo modificato alcune regole, per rivoluzionare l'esperienza di gioco!
  • • Abbiamo introdotto correzioni di errori, miglioramenti alla giocabilità, la possibilità di sostenere un creatore di contenuti Supercell e tanto altro!

La prima grande novità è il tempo di durata delle battaglie, ora fissato a 5 minuti al posto dei 6 precedenti. I tempi supplementari ora durano 2 minuti, anziché 3, e includono una generazione di x3 di elisir nell'ultimo minuto.

Arrivano le anteprime delle carte nelle schede informative, grazie alle quali potremo vedere come si comporta una carta con una breve introduzione video, assieme a statistiche più approfondite ed altre informazioni. Infine altre piccole modifiche per alcune modalità, come da changelog a seguire:


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 549 euro oppure da Amazon a 633 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Samsung torna al primo posto delle vendite di display per smartphone

di HDblog.it

Samsung ha riconquistato il primo posto nelle vendite mondiali di display per smartphone nel terzo trimestre del 2019, secondo l'ultima analisi di IHS Markit: tutto merito della richiesta sempre più elevata di pannelli AMOLED - segno che il colosso sudcoreano ci vide giusto una decina di anni fa, quando decise di puntare forte su questa tecnologia a discapito degli LCD. Conferme in tal senso vengono fornite anche dai risultati fiscali trimestrali pubblicati dall'azienda sud coreana a fine ottobre.

Nel periodo tra luglio e settembre, Samsung è stata responsabile della fornitura di display di quasi un terzo (il 29% circa) degli smartphone prodotti. È un incremento notevole rispetto al 21,3% del trimestre precedente; non c'è dubbio che il debutto dei nuovi modelli di iPhone di fascia alta, l'11 Pro e il suo fratello maggiore 11 Pro Max, abbia avuto ripercussioni positive.

Ma la questione esula da Apple: ormai tutti i principali produttori globali, tra cui i cinesi leader di spedizioni Huawei, Oppo/Vivo/OnePlus e Xiaomi, offrono uno o più smartphone con display AMOLED - e il trend sta superando i confini della fascia più alta del mercato. IHS nota infatti che, per la prima volta, il numero complessivo di schermi AMOLED ha superato quello degli LCD, anche se per poco - 146 milioni contro 144. Numeri così non si ottengono solo con i prodotti super costosi, bisogna raggiungere anche fasce di mercato più accessibili.


Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e, in offerta oggi da TeknoZone a 435 euro oppure da Unieuro a 568 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Gommista sequestrato per Mafia: copiava anche le chiavi dei clienti

di Redazione

Garanzia auto usate Codice del Consumo

L’attività di un gommista siciliano è stata posta sotto sequestro dalla Guardia di Finanzaai malcapitati clienti, spesso venivano copiate le chiavi dell’auto. I finanzieri hanno scoperto il giro d’affari a supporto della criminalità organizzata del gommista cui ignari clienti affidavano le auto per cambiare pneumatici o riparazioni. Ecco come agiva il gommista sequestrato e a cosa fare attenzione quando affidate la vostra auto a un’officina che non conoscete.

LASCIARE LE CHIAVI IN OFFICINA, PERCHE’ E’ UN RISCHIO

Secondo quanto riporta la Guardia di Finanza, ai clienti che lasciavano l’auto presso l’officina di G.M. venivano duplicate le chiavi e ne veniva annotato anche l’indirizzo di casa. I dettagli dell’attività criminale parallela a quella del gommista sono riconducibili ad accordi con famiglie mafiose. Dalle risultanze delle indagini pare che l’attività di rivendita e riparazione era stata finanziata da personaggi di spicco della malavita cui G.M. era rimasto in buoni rapporti. Nell’imponente operazione sono stati impegnati oltre 50 finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Palermo che ha portato al sequestro di beni per oltre 17 milioni di euro.

IL GOMMISTA SENZA CONCORRENZA

L’attività di gommista serviva alla criminalità come supporto per gli incontri tra esponenti presso i locali dell’officina, nonché ad agevolare l’approvvigionamento di auto da rubare. Secondo le indagini, G.M. avrebbe anche ottenuto in cambio l’esenzione dal pagamento del pizzo e l’eliminazione della concorrenza commerciale vicina. In un caso, una testa di capretto è stata recapitata presso la nuova officina di un concorrente che alla fine ha deciso di chiudere l’attività.

I PROVENITI DELLA DOPPIA ATTIVITA’

Il Tribunale di Palermo ha definito G.M. – pur incensurato – un soggetto socialmente pericoloso, in quanto “appartenente” (anche se non partecipe) al sodalizio mafioso, in considerazione dei fattivi contributi forniti nel tempo. È stato quindi eseguito il sequestro dei beni di seguito elencati, che da oggi saranno affidati ad un amministratore giudiziario affinché li gestisca nell’interesse della collettività:

– 2 imprese e relativi compendi aziendali ubicati a Palermo, operanti nel settore della vendita e riparazione di pneumatici, con 5 punti vendita dislocati in diversi quartieri cittadini;
– l’80% delle quote societarie di un Consorzio sito a Palermo, operante nel settore della revisione dei veicoli;
– 25 immobili (appartamenti e magazzini);
– 44 rapporti bancari, 10 polizze vita e 2 cassette di sicurezza;
– 11 fra autoveicoli e motoveicoli.

The post Gommista sequestrato per Mafia: copiava anche le chiavi dei clienti appeared first on SicurAUTO.it.

Honor V30 non sarà presente nella classifica DxOMark

di Alessandro Ricatti

Una delle caratteristiche più ricercate negli smartphone è sicuramente un comparto fotografico avanzato. A tal proposito, molti device top di gamma possiedono sensori avanzati ed una tecnologia tale da effettuare scatti degni di nota. Honor, fresca di presentazione del V30 ha deciso di non far inserire il proprio terminale nella classifica fotografica di DxOMark.

(...)
Continua a leggere Honor V30 non sarà presente nella classifica DxOMark su Androidiani.Com


© alessandroricatti for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , ,

Nuovo SUV Peugeot 2008, al via gli ordini. Consegne da gennaio 2020 | Prezzi

di HDblog.it

Il nuovo SUV Peugeot 2008 è finalmente ordinabile, dopo la presentazione ufficiale di quest'estate (abbiamo scritto un articolo dedicato alle motorizzazioni e uno dedicato a tecnologia e interni). La casa francese, il cui gruppo è tra l'altro in procinto di fondersi con FCA, punta molto sullo slogan "non si compra, si guida", per sottolineare le opzioni di noleggio a lungo termine e finanziamento.

Peugeot 2008 cambia profondamente sia all'esterno sia all'interno: la carrozzeria riprende gli stilemi che abbiamo visto sulla nuova generazione di 208, mentre l'abitacolo adotta la plancia i-Cockpit di ultima generazione, una nuova unità infotainment con supporto ad Apple CarPlay e Android Auto. Tra i sistemi di assistenza alla guida avanzati (ADAS) si segnalano cruise control adattivo, mantenimento di corsia e frenata di emergenza. Quanto basta per parlare di livello 2.

Nuovo Peugeot 2008 è disponibile con alimentazione a benzina, diesel e 100% elettrica; la gamma si articola in quattro versioni - Active, Allure, GT Line e GT; i prezzi di partenza variano a seconda della motorizzazione. Il benzina parte da 21.050€, il diesel da 23.050 e l'elettrico da 38.050 - anche se, osserva Peugeot, i costi di utilizzo mensile, incluse le spese per il carburante, alla fine si equivalgono. Il noleggio a lungo termine sarà disponibile attraverso il servizio Free2move, presentato da PSA all'inizio dell'estate, che già offre il "vecchio" modello (il sito per ora non è stato ancora aggiornato). Il finanziamento i-Move offre invece rate uguali per ogni motorizzazione.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Clicksmart a 559 euro oppure da Amazon a 633 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Un bug di sicurezza di Android permetterebbe di hackerare la fotocamera

di Alessandro Matthia Celli

Un pericoloso bug di sicurezza di Android potrebbe consentire a chiunque di hackerare la fotocamera del telefono. Le vulnerabilità delle app della fotocamera consentono agli aggressori di scattare foto in remoto, registrare video e spiare gli utenti.

(...)
Continua a leggere Un bug di sicurezza di Android permetterebbe di hackerare la fotocamera su Androidiani.Com


© alessandromatthiacelli for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , ,

Download SDK ed emulatore ufficiale di Surface Duo e Surface Neo

di Filippo Molinini

Microsoft ha iniziato a parlare con gli sviluppatori di applicazioni e siti web per introdurli alla prossima grande novità: i dispositivi con due schermi. 11 FEBBRAIO 2020 | Dopo quello di Surface Duo, Microsoft ha rilasciato l’emulatore ufficiale di Surface Neo e Windows 10X. Trovate il link per il download e maggiori dettagli a questo […]

Puoi leggere l'articolo Download SDK ed emulatore ufficiale di Surface Duo e Surface Neo in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Scegliere la miglior MicroSD per smartphone Android

di Claudio Pomes
Le schede MicroSD possono essere utilizzate su molti smartphone Android per aumentare la memoria interna e memorizzare più foto, musica e, in alcuni casi, anche per spostarci sopra le applicazioni,...

Continua...

Porsche: il 40% dei proprietari passano da iOS ad Android

di Alessandro Matthia Celli

All’Automobility LA 2019, il presidente e CEO di Porsche North America, Klaus Zellmer, ha affermato che il 40% dei proprietari di auto Porsche sono intenzionati a lasciare iOS per Android.

(...)
Continua a leggere Porsche: il 40% dei proprietari passano da iOS ad Android su Androidiani.Com


© alessandromatthiacelli for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , , ,

Account hackerati: database da record e la falla di Facebook e Twitter

di HDblog.it

Dati rubati, ancora una volta. Di nuovo ci troviamo a riportare notizie di esposizione di informazioni personali, riguardanti 4 miliardi di account sparsi per il mondo: numeri addirittura superiori rispetto a quelli che hanno coinvolto Yahoo nell'attacco del 2013, in cui tutti gli utenti furono hackerati. Non solo: parallelamente, anche Facebook e Twitter sono stati colpiti da un caso analogo, questa volta relativo ai dati (personali) resi visibili a sviluppatori di terze parti. Si tratta ovviamente di due eventi differenti nella loro natura, nelle conseguenze e, cosa non di poco conto, nel numero di persone coinvolte.

4 MILIARDI DI ACCOUNT COLPITI

4 miliardi di account, si diceva, per 4TB di materiale reso, di fatto, pubblico. Si tratta di uno dei casi più eclatanti della storia, che stando alle prime stime di Data Viper avrebbe coinvolto almeno 1,2 miliardi di persone.

  • Numero di persone coinvolte: 1,2 miliardi
  • Numero di account coinvolti: 4 miliardi
  • Dimensione dei file trovati: 4TB
  • Contenuti rubati: nomi, indirizzi mail, numeri di telefono, informazioni personali pubblicate su Facebook e LinkedIn
  • Provenienza dati: 2 distinte società di "data enrichment" (arricchimento dati: da una singola informazione su una persona - nome, mail - si raccolgono ulteriori dati per "arricchire" il profilo della persona stessa, fino a conoscerne stile di vita, gusti, movimenti, ... Tali dati vengono poi condivisi e venduti alle aziende affinché queste abbiano informazioni sui potenziali clienti)

Tutti i dati sono stati trovati all'indirizzo http://35.199.58.125:9200, catalogati sotto le due sigle PDL e OXY, riconducibili a due distinte fonti che hanno fornito i dati stessi. Stando alle prime valutazioni, PDL altro non sarebbe che People Data Labs, società di data enrichment che ha raccolto dati di 1,2 miliardi di persone traendoli soprattutto da LinkedIn.


Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2 è in offerta oggi su a 479 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Schermo Diviso su Android per usare due app insieme

di Claudio Pomes
Sopratutto sui tablet, ma anche sugli smartphone, è veramente utile la funzione nativa del sistema Android che permette di dividere lo schermo in due sezioni, in modo da poter utilizzare due...

Continua...
❌