Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Nasce il Support Forum

di Alessandro Giorgis
In collaborazione con MatteoCavalli.it è nato il Support Forum, uno spazio dedicato all'analisi e alla risoluzione delle problematiche legate all'informatica.


Il progetto nasce con l'idea di poter offrire uno spazio comune dove scambiare idee e affrontare insieme i problemi legati all'informatica, perciò se avete dubbi o richieste non esitate ad iscrivervi al portale.

L'iscrizione è semplicissima, basta cliccare su questo link e compilare i campi. A presto!


Questo articolo è di proprietà de Il Diario del Sistemista Non è consentito ripubblicarne, anche solo parzialmente, i contenuti senza l'attribuzione al suo autore. I contenuti sono protetti dalla licenza Creative Commons.

Buone Feste!

di Alessandro Giorgis
Il Diario del Sistemista augura a tutti Buon Natale e Felice Anno Nuovo!
Colgo l'occasione per ringraziare tutti coloro che mi seguono e che hanno collaborato con me per rendere questo blog sempre ricco di soluzioni per tutti!

Tornerò prestissimo con nuove guide! Nel frattempo se avete problematiche da espormi potete, come sempre, contattarmi via mail oppure iscrivermi al Support Forum!

A presto!!!

Alessandro


Questo articolo è di proprietà de Il Diario del Sistemista Non è consentito ripubblicarne, anche solo parzialmente, i contenuti senza l'attribuzione al suo autore. I contenuti sono protetti dalla licenza Creative Commons.

Buon Natale dal Diario del Sistemista!

di Alessandro Giorgis
Tantissimi Auguri di Buon Natale! Con gli auguri vorrei anche ringraziarvi per il sostegno che date al blog con le vostre visite, commenti e richieste!
E vorrei ancora scusarmi con tutti voi se in questo periodo ho postato poche guide ma lo staff è composto da un solo elemento e negli ultimi tempi (per fortuna) il lavoro è parecchio e mi lascia poco tempo libero..

Con il 2014 spero di riuscire a sfornare con più frequenze nuove guide! Nel frattempo tantissimi auguri!!!


Questo articolo è di proprietà de Il Diario del Sistemista Non è consentito ripubblicarne, anche solo parzialmente, i contenuti senza l'attribuzione al suo autore. I contenuti sono protetti dalla licenza Creative Commons.

Buone Ferie e Benvenuto Windows 10!

di Alessandro Giorgis
Benvenuto Windows 10! L'attesa è finita e il nuovo S.O Microsoft è tra noi. Molti hanno già ricevuto l'aggiornamento, altri stanno ancora aspettanado la notifica. Se ancora non avete ricevuto la notifica non disperate, potete decidere di pazientare oppure usare il Media Creation Tool specifico di Mricrosoft.
A breve preparerò una breve guida sull'uso di questo tool, nel frattempo mi prendo qualche giorno di ferie, ma già da metà agosto tornerò con nuove guide e soluzioni.

A tal proposito sono alla ricerca di nuove idee e perciò chiedo il vostro aiuto. Se avete qualche argomento che desiderate approfondire, oppure qualche guida che vorreste veder realizzata scrivetemi attraverso l'apposito modulo dei contatti, verificherò la fattibilità delle vostre idee e le metterò in pratica!

 Grazie a tutti e buone ferie a tutti!  E ricordate: La tecnologia non va in vacanza...e voi andate in vacanza con la tecnologia!

Questo articolo è di proprietà de Il Diario del Sistemista Non è consentito ripubblicarne, anche solo parzialmente, i contenuti senza l'attribuzione al suo autore. I contenuti sono protetti dalla licenza Creative Commons.

Microsoft annuncia i nuovi Lumia 950 e 950XL con Windows 10 Mobile

Nel corso dell'evento #Windows10devices Microsoft ha svelato i nuovi Lumia 950 e 950XL, i primi smartphone con Windows 10 Mobile. Ecco tutte le novità








Pastiglie freno innovative by Brembo

di Domenico Sofia

brembo-pastiglie-freno

Innovative e tecnologiche le pastiglie freno del futuro renderanno il sistema frenante delle auto ancor più performante anche dal punto di vista ambientale, attraverso l’impiego, tra i diversi elementi, di materiale cementizio. E' questo il cuore del Progetto Cobra, un programma altamente tecnologico voluto da Brembo. La pionieristica ricerca avanzata è stata finanziata dal programma LIFE+ della Comunità Europea, che nasce dalla collaborazione di Brembo, leader mondiale nella progettazione, sviluppo e produzione di sistemi frenanti, Italcementi attraverso il proprio centro tecnico di gruppo - CTG, uno dei gruppi leader al mondo nella produzione di cemento, l’Istituto Mario Negri impegnato nella ricerca biomedica e sull’impatto degli inquinanti su ambiente e salute, insieme a CiaoTech S.r.l. di PNO Group, società specializzata nel supporto ai processi di innovazione, di trasferimento tecnologico e di valutazione degli impatti ambientali.  Kilometro Rosso, Parco Scientifico Tecnologico il cui compito è incentivare la Ricerca, lo Sviluppo e l’Innovazione tecnologica tramite lo sviluppo di reti di relazioni interdisciplinari e multisettoriali, ospita al suo interno tre dei quattro partner del progetto (Brembo, Italcementi, Istituto Mario Negri). Cobra è la dimostrazione di come la spinta innovativa venga facilitata dalla contaminazione tra realtà organizzative differenti. Attualmente il sistema frenante è composto da alcuni elementi principali: le pinze, i dischi e le pastiglie dei freni. Le pastiglie, che sono progettate per sopportare le forze frenanti generate dalla pinza e le alte temperature dell’attrito, sono normalmente composte da resine fenoliche termoindurenti e da altri componenti di rinforzo e riempimento. Progetto-cobra-pastiglie-freno-innovative-Brembo Il Progetto Cobra, forte delle competenze di aziende leader nei settori dei sistemi frenati e del cemento, ha come obiettivo quello di sviluppare delle pastiglie innovative, che possano rendere il sistema frenante ancor più performante dal punto di vista ambientale, attraverso l’impiego, tra i diversi elementi, di materiale cementizio. Le nuove potenzialità date dalle tecnologie e il talento dei ricercatori impegnati in una costante ricerca di sistemi e materiali innovativi hanno così dato origine a questo progetto di sviluppo pre-industriale che identifica in una particolare miscela idraulica, composta in parte da materiali innovativi a base di cemento, l’elemento focale nella produzione delle pastiglie e quindi nella progettazione e nella realizzazione di sistemi frenanti di nuova generazione. Infatti, l’impiego di un materiale innovativo a base cementizia potrebbe consentire una significativa riduzione nella produzione di materie prime del consumo di energia in ordine del 90% e di acqua in ordine del 95%. Nell’ambito del progetto, verranno inoltre valutati gli aspetti connessi all’impatto ambientale dei vari materiali utilizzati. Il Progetto, partito da alcuni mesi, vedrà impegnati nei prossimi quattro anni 41 ricercatori di ambiti ed esperienze diverse. Nel Progetto Cobra le frontiere della ricerca si sono ampliate ed arricchite grazie l’esperienza di aziende leader nel settore dei sistemi frenanti, del cemento e della ricerca biomedica che, partendo dall’attuale processo di produzione, hanno messo a disposizione le più elevate competenze scientifiche e tecnologiche, per lo studio e la realizzazione di queste nuove pastiglie. Cobra-progetto-nuove-pastiglie-freno-Brembo-staff-ricercatori Questa ricerca è stata selezionata dalla Comunità europea per ricevere un contributo di 1,48 milioni di euro, attraverso il bando LIFE+. Un investimento importante, che affianca l’impegno economico e di ricerca dei partner su un costo globale di progetto di 3,8 milioni di euro e che testimonia la capacità delle nostre imprese di essere esse stesse luoghi di ricerca avanzata ed applicata, finalizzata all’industrializzazione. Info: www.cobralifeproject.eu

Mercedes-Benz Italia: 40 anni stellari!

di Domenico Sofia

Mercedes-Benz-Logo

40 candeline davvero brillanti quelle di Mercedes-Benz Italia che festeggia i suoi primi quaranta anni di attività! Si tratta infatti di una vera e propria storia d’amore con la Penisola dove la Casa di Stoccarda ha venduto fino ad oggi 1,5 milioni di vetture. Un matrimonio di successo il cui “Il merito principale va alla grande azienda che abbiamo l’onore di rappresentare”, affermava Piero Boccanelli, Presidente Mercedes-Benz Italia dal 1973 al 1981, “alla sua capacità di produrre auto di eccellenza, agli uomini che la dirigono, alla nostra volontà, il nostro continuo sforzo di anticipare le evoluzioni e i cambiamenti socioeconomici, la nostra costante determinazione nell’affermare e nel portare avanti i valori chiave del marchio Mercedes-Benz e la sua immagine”. Quaranta anni raccontati attraverso le pagine di ‘Autoritratto’, un libro che sottolinea come l’industria automobilistica, più di altri settori, abbia colto i mutamenti sociali e lo sviluppo economico realizzando prodotti e soluzioni di mobilità in sintonia con la cultura, le esigenze e le aspettative di una società che nel corso degli anni ha completamente cambiato il proprio modo di muoversi e comunicare. 40-anni-Mercedes-Benz-Italia40-anni-Mercedes-Benz-Italia Quattro decadi di passione, successi e obiettivi sempre più ambiziosi raccontate oggi attraverso un libro che vede protagonisti persone, modelli ed eventi che hanno lasciato un segno nella storia della Stella in Italia. “Festeggiare un compleanno è sempre una bella cosa”, dichiarava Ewald Andratsch, Vicepresidente e Amministratore Delegato di Mercedes-Benz Italia dal 1983 al 1990, in occasione del 15° anniversario dalla fondazione della rappresentanza in Italia, “sia esso quello di una persona o, come nel nostro caso, di un’azienda; se poi in questa ricorrenza, si presentano tante soddisfazioni, il piacere è ancora più grande”. Una storia che inizia il 18 aprile 1973 a Roma, quando la casa automobilistica tedesca, cavalcando l’ondata di cambiamento ed innovazione che stava colpendo il settore automobilistico e della mobilità in generale, fondò Mercedes-Benz Italia. 40-anni-Mercedes-Benz-Italia40-anni-Mercedes-Benz-Italia La filiale ufficiale della Stella fu aperta a Roma, in via degli Abruzzi 3, ed inizialmente fu dedita esclusivamente alla vendita di veicoli commerciali ed industriali. Hans Breithaupt, primo a guidare la Mercedes-Benz Italia in qualità di Amministratore Delegato, fu anche tra i maggiori promotori di questa nuova scommessa italiana, tanto da  spingersi ad affermare di fronte all’allora Presidente Boccanelli: “mi faccia fare a modo mio per un anno e vediamo i risultati; se non arrivano, mi dimetto”. Ma tutto funzionò per il meglio. 40-anni-Mercedes-Benz-Italia Gli anni ‘80 in Italia sono per Mercedes quelli del primo importante allargamento della gamma e quindi del mercato. In termini percentuali, si verifica la progressione più importante nella storia della Mercedes-Benz Italia che, dal 1982, ha riunito in un’unica organizzazione la commercializzazione di veicoli industriali, commerciali e delle vetture. I risultati sono immediati e significativi tanto che, nella penisola, il marchio chiude il decennio con oltre 35.100 vetture, quasi il triplo di quelle consegnate nel 1980. Il cammino positivo prosegue di anno in anno e si conferma con i record di fatturato ed immatricolazioni del 1991/1992, che consentono alla Stella di assorbire la battuta d’arresto del mercato nel 1993. Risultati importanti, non solo nei numeri, che valgono al nostro Paese l’affermazione come secondo mercato di esportazione per Mercedes-Benz dopo gli Stati Uniti. Al Salone di Torino, la SL (R 129) viene insignita del ‘Car Design Award’ consegnato a Bruno Sacco, Responsabile del Centro Stile Mercedes-Benz. Intanto, nel 1995 in via Giulio Vincenzo Bona a Roma viene inaugurata la nuova, attuale e futura, sede di Mercedes-Benz Italia. Il 2000 in Italia apre un vero e proprio decennio da primato, con il record assoluto di immatricolazioni Mercedes raggiunto nel 2007 con oltre 77.700 vetture e l’affermazione definitiva e proporzionalmente clamorosa del marchio smart nel nostro Paese. Nel 2008, però, la crisi mondiale causa il crollo del mercato e riporta bruscamente il livello delle vendite a quello di dieci anni prima. Uscire dalla crisi è la parola d’ordine che apre il decennio attuale ancora a metà del suo percorso. Per Mercedes, il modo migliore per affrontare questa sfida risiede nel saper praticare qualsiasi strada e cogliere ogni opportunità, attrezzandosi a livello di competenze tecniche e di organizzazione industriale. Essere presenti in Italia non vuol dire solamente commercializzare e fornire vetture in modo più efficiente e rapido; significa partecipare alla vita ed al progresso sociale del Paese attraverso il sostegno e la promozione alle principali iniziative artistiche, culturali, ma anche sportive e solidali. La valorizzazione di attività di corporate social responsibility ha rappresentato fin dal primo momento una costante priorità nell’ambito delle attività di Mercedes-Benz Italia, che ha voluto così consolidare la propria integrazione nel contesto sociale, economico e culturale del Paese. La rete del successo - La visione di Mercedes-Benz Italia è sempre stata legata al valore dei servizi verso la clientela e, quindi, alla rete di vendita e assistenza, che rappresenta sul territorio l’ideale anello di congiunzione tra le strategie ed i prodotti di un grande Gruppo e il rapporto quotidiano con chi possiede una vettura ed un veicolo commerciale con la Stella. L’esperienza di marca, in estrema sintesi, passa dagli showroom e da ogni singolo collaboratore delle officine, di Filiali e Concessionarie sul territorio. Per offrire servizi di qualità al cliente occorre, infatti, una squadra che condivida la cultura del servizio legata alle aspettative di una clientela premium, nella consapevolezza che rappresentare in Italia il marchio Mercedes-Benz costituisca un’opportunità di successo e reddittività. Made in Italy - Per un grande costruttore globale, fabbricare auto significa anche saper anticipare le tendenze e pensare al futuro, alla ricerca di quell’innovazione continua che è garanzia di successo considerando, oltre agli aspetti tecnici e industriali, anche quelli legati al design. Mercedes-Benz ha quindi guardato all’Italia come culla naturale dell’arte, della raffinatezza e del gusto applicati a tutte le espressioni del buon vivere ed ha deciso di aprire proprio nella Penisola, a Como, il Mercedes-Benz Advanced Design Studio. La Casa con la Stella è stato il primo marchio estero ad avere un proprio design center in Italia. L’Advanced Design Studio rappresenta un’autentica miniera di creatività e una preziosa ‘antenna’ inserita nel cuore della sensibilità italiana, dove stilisti di ogni estrazione ricercano soluzioni e materiali all’avanguardia da utilizzare negli interni delle prossime generazioni di vetture della Stella. Dal 1998, la prestigiosa sede di Villa Salasar ha ideato design, indagato tessuti e pelli e sviluppato prototipi, offrendo un contributo culturale fondamentale alle automobili della Stella di oggi e del prossimo futuro. La moda ha le sue stelle - Eleganza, stile, bellezza, glamour, ma anche ricerca, tecnologia e amore per la qualità. Sono veramente tante le analogie che legano il mondo dell’automobile con quello della moda, e ancora di più se si sale ai vertici delle rispettive categorie, dove i concetti di creatività, artigianato e industria si esprimono al meglio. Una vettura, così come un capo di abbigliamento, un arredo e un profumo, racconta la nostra personalità ed è espressione del proprio stile di vita, ed è per questo motivo che, da sempre, Mercedes-Benz è impegnata nel mondo della moda. Nel corso degli anni, la Casa di Stoccarda ha costantemente consolidato il suo impegno nel fashion system internazionale, sponsorizzando le Fashion week di tutto il mondo e Milano Moda Donna. Tra le maggiori iniziative promosse nella Penisola, di particolare rilievo è anche la partnership con Milano Moda Uomo, la collaborazione con AltaRoma ed il concorso per giovani talenti ‘Who is the Next?’. Le Mercedes protagoniste della Dolce Vita - La potenza e l’eleganza della 300 SL Roadster abbinata all’esuberanza, anche un po’ sfacciata, di un indiscusso sex symbol come Anita Ekberg, che il cinema ha esaltato e diffuso in tutto il mondo. La 300 SL, insieme a tante altre icone dell’automobilismo con la Stella, sono andate ben oltre i valori puramente tecnici ed estetici, grazie ai ruoli da protagoniste che hanno giocato in numerose produzioni cinematografiche italiane ed all’amore dei più famosi personaggi del mondo dello spettacolo. La leggendaria ‘Ali di gabbiano’, in particolare, ha rappresentato - e rappresenta ancora oggi – l’anello di congiunzione tra stile e tecnologia, con bellezza e prestigio senza compromessi. La Dolce Vita non è romana o italiana, ma internazionale. Non è circoscritta ai ruggenti anni Sessanta, ma vive ancora oggi al volante della nuova Mercedes-AMG GT.Mercedes-AMG-GT Credere nel progresso è amare la cultura - Costruire una presenza responsabile nel Paese significa anche promuovere l’educazione e la cultura in tutte le forme ed espressioni e Mercedes-Benz Italia ha sempre sentito come una missione la partecipazione ed il sostegno ad iniziative in favore del patrimonio artistico e culturale italiano. La valorizzazione di progetti artistici e culturali ha rappresentato una costante priorità nell’ambito delle attività di corporate social responsibility di Mercedes-Benz Italia, nella volontà di andare incontro al pubblico, ai suoi gusti e valori nelle proposte culturali, esattamente come in quelle di mobilità. Il Festival dei Due Mondi di Spoleto, le mostre di Tamara de Lempicka e la rassegna fotografica A Flash of Art sono solo alcuni esempi che testimoniano la vocazione del Gruppo. Impegno diretto in questa direzione è stata anche la creazione della Daimler Art Collection, una delle più importanti raccolte di arte contemporanea a livello globale, esposta per la prima volta in Italia, a Brescia, nel 2013. Le Stelle del Motorsport - Qualche volta si devono mostrare i muscoli, perché fascino e prestigio di un marchio passano anche attraverso l’amore per la sana competizione ed il temperamento sportivo. Quando si pensa al mondo delle competizioni automobilistiche, alla Mercedes-Benz ed all’Italia, il pensiero corre immediatamente alla Mille Miglia ed alla celebre vittoria della Mercedes SLR di Stirling Moss e Denis Jenkinson del 1955; più che un trionfo indimenticabile, un evento che ha scritto la storia dell’automobilismo. La Mille Miglia rappresenta ancora oggi un imperdibile appuntamento per celebrare la storia e comunicare i valori del Marchio, e per esaltare ciò che le vetture con la Stella hanno rappresentato e vivono nel Bel Paese. Un simbolo tangibile della storia di successi del Motorsport della Stella è, invece, la statua di bronzo a grandezza naturale dell’asso argentino Juan Manuel Fangio accanto alla sua monoposto Mercedes-Benz W196 posata nel 2004 all’autodromo di Monza; l’opera dello scultore catalano Joaquim Ros è un dono dell’allora DaimlerChrysler al circuito in cui il pilota scrisse pagine indimenticabili della sua carriera sportiva e della storia delle Frecce d’Argento. Tanti i campioni italiani che sono distinti alla guida delle Mercedes come, ad esempio, Alessandro Nannini al volante della CLK GTR nel Campionato GT-FIA, Andrea De Cesaris che chiuse la carriera con la Sauber-Mercedes in F1 ed il campione del mondo Mauro Baldi con la Mercedes C11. L’impegno nel Motorsport è andato, infatti, ben oltre la Formula 1, con le Mercedes-AMG C 63 scese in pista, dal 2012 e per due stagioni, nella categoria Superstars con due campioni come Vitantonio Liuzzi e Thomas Biagi. A queste ‘signore’ di carattere e grande cuore va aggiunta una in carne ed ossa: Luisa Trucco che gareggiò alla Dakar al volante di un Unimog U 500L, chiudendo in quarta posizione contro soli uomini. Anche i Truck, infatti, non mancano all’appello del Motorsport con il pilota inglese Steve Parrish e il suo Mercedes-Benz 1450-S che si aggiudicarono l’European Cup di classe C del Truck Racing nella gara svolta sul circuito di Misano Adriatico.Mercedes-Mille-Miglia Sport per vocazione - Fair play, eleganza, capacità di controllo e dinamismo: i valori dello sport trovano piena corrispondenza con la filosofia che Mercedes-Benz trasferisce in ogni mercato, prodotto ed attività. Mercedes-Benz Italia ha sempre messo in risalto questi valori, maturati nel corso della storia della Stella, che appartengono a quella speciale cultura aziendale che, come per un atleta, è fatta di impegno, sfide ed entusiasmo. Per questo motivo, Mercedes-Benz Italia ha legato fin dalla nascita il proprio nome alle più importanti manifestazioni sportive nel nostro Paese, nelle discipline più diverse. Nel 1994 Mercedes-Benz Italia è main sponsor degli Internazionali di tennis fino a diventare, due anni più tardi, sponsor istituzionale del circuito ATP di tennis maschile. Celebre è il logo della Stella posizionato sulle estremità della rete. Dal 2003, con il marchio smart, Mercedes-Benz Italia ha legato il suo nome alla Maratona di Roma, sottolineando il legame tra la city car e la Capitale, smart city per eccellenza. La presenza nello sport ha poi trovato spazio anche nel beach volley, con il campionato mondiale di Roma 2011, nell’ippica, con il Derby Italiano di Galoppo, e nel golf, con l’istituzione di un torneo amatoriale, poi divenuto torneo di fama internazionale, il MercedesTrophy. Nel 2012, Mercedes-Benz Italia si è attivata per promuovere le discipline olimpiche, purtroppo a volte poco considerate, ma diffuse sul territorio, amate dal pubblico e ricche di campioni italiani. E’ così che è nato il Mercedes-Benz Team, una squadra virtuale di veri fuoriclasse come, ad esempio, Tania Cagnotto, Aldo Montano, Filippo Magnini, Stefano Tempesti, Maurizio Felugo, Niccolò Mornati, Lorenzo Carboncini, Mauro Sermiento, Roberto Cammarelle e Alessia Trost. Oltre la solidarietà - Valori di prodotto come sostenibilità e sicurezza si traducono a livello aziendale in un profondo senso di responsabilità e nel sostegno ad iniziative benefiche attraverso cui si rinnova concretamente l’impegno sul territorio. Questa la filosofia di Mercedes nel mondo ed in Italia, dove la Casa della Stella è andata oltre facendosi essa stessa promotrice di eventi a scopo sociale e benefico. Attività solo formalmente collaterali, che sottolineano la volontà di Mercedes di andare oltre la vocazione commerciale per restituire valore al territorio italiano, considerando le persone non semplicemente come clienti o potenziali tali, ma innanzitutto come individui. L’esempio delle Fondazioni Laureus è indicativo della capacità della Stella di coinvolgere a scopo benefico sportivi di fama internazionale per supportare progetti a sostegno dei giovani in difficoltà. In Italia la Fondazione Laureus Sport for Good Onlus è impegnata dal 2005 con il costante supporto di Mercedes-Benz Italia per risolvere situazioni di disagio giovanile attraverso attività sportive e percorsi di sostegno educativo e psicologico. Un cliente molto speciale - Il rapporto privilegiato fra Mercedes-Benz e lo Stato Vaticano è più di una tradizione ed ha il suo vertice nelle vetture speciali che accompagnano il Santo Padre nelle uscite dal Vaticano e nei suoi viaggi apostolici in ogni parte del mondo. Sulle auto della stella hanno viaggiato i Papi che si sono succeduti dal lontano 1930 fino ai giorni nostri. Ognuna di queste è entrata nella storia: dalla prima limousine 460 Nürburg del 1930 per Pio XI alle odierne ‘Papamobili’ sono diventate famose la 300d automatica e decapottabile di Giovanni XXIII, la 600 Pullman Landaulet di Paolo VI seguita dalla 300 SEL. Dalle classiche berline e limousine si è poi passati alle versioni speciali su base fuoristrada, a partire dalla 230 G bianca consegnata nel 1980, sostituita prima da una versione antiproiettile e poi nel 2007 da una G 500 utilizzata per le udienze in Piazza San Pietro. Dopo oltre un anno di lavoro per lo sviluppo e l’allestimento, nel 2012 fu consegnata l’attuale ‘Papamobile’, la ML 500. Non solo vetture ma anche veicoli di servizio e mezzi speciali, meno visibili ma non meno importanti, tra cui l’autocarro anticendio Econic. Nel luglio del 2013, il dono simbolico di una bicicletta elettrica smart ha accompagnato l’incontro di Papa Francesco con il Presidente di Daimler AG, Dieter Zetsche, a ribadire il rapporto speciale che lega da oltre ottant’anni Mercedes-Benz alla Santa Sede. Rivoluzione in città - L’arrivo di smart ha destabilizzato le convenzioni ed evoluto il concetto di city car, un’autentica rivoluzione nel mondo della mobilità. “Parliamo di un prodotto che ha poco in comune con le automobili come si intendono normalmente”, ha sottolineato ‘Mr. smart’ Fabrizio Barra. “smart è un’auto diversa, nata diversa e per essere diversa, e così è rimasta”. Il debutto sul mercato, nel 1998, è stata la risposta alle esigenze di mobilità nelle moderne metropoli entrando nell’immaginario collettivo non solo come la risposta al traffico caotico, ma anche come espressione di tendenze, design e stili di vita sociali e professionali. Le soluzioni ingegneristiche avanzate, come ad esempio la cellula di sicurezza ‘tridion’, permettono di conciliare compattezza, spaziosità interna, basso peso e massima sicurezza in 2,60 metri. smart-Bolognasmart-Bologna Tuttavia smart, inizialmente, attirò più la curiosità che la domanda dei clienti, scettici intorno ad una formula e un prezzo molto elevato. “Il mercato non l’ha accolta con entusiasmo”, dichiarò Jochen Prange, Presidente di Mercedes-Benz Italia dal 1990 al 2000. “Comunque non ho dubbi sulla qualità del prodotto e sono fiducioso che otterremo buoni risultati”. Una rivoluzione nel prodotto richiedeva anche idee originali di marketing e comunicazione e questa è stata la chiave del successo che resiste ancora oggi di smart. L’Italia è ancora oggi il primo mercato al mondo per la piccola di Casa Mercedes che, dal lancio, è stata venduta in oltre 440.000 unità nella Penisola.

La porta USB sta per compiere 20 anni, ma sapete chi l'ha inventata?

A gennaio 2016 lo standard USB compirà 20 anni. Lento a diffondersi sul nascere, adesso viene utilizzato su circa 10 miliardi di dispositivi in tutto il mondo e non ne possiamo fare a meno








Ecco la prima pagina web andata online 25 anni fa

La prima pagina web è stata messa online esattamente 25 anni fa da Tim Berners-Lee, l'informatico britannico considerato co-inventore del World Wide Web.








Conversione auto in veicolo elettrico

di Marco Savo

Ricarica-auto-elettriche

Trasformare le auto a benzina o gasolio in auto elettriche con una procedura molto simile a quella del montaggio di un impianto a GPL o metano. Da oggi è possibile trasformare i mezzi a motore endotermico in veicoli elettrici. Il decreto che disciplina questa trasformazione è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (11 gennaio 2016). Questo passaggio era necessario per regolamentare, come previsto dal nuovo Codice della Strada, le procedure per commutare (il cosiddetto “retrofit”) un veicolo con motore a benzina o gasolio in uno a esclusiva trazione elettrica, finalmente regolamentate anche grazie all’impegno di Confartigianato.

APPROFONDIMENTO su NewsAuto.it: INFO - VIDEO

trasmormare-auto-motore-benzina-diesel-in-elettrico

Top Ruote acquisisce TRC Italia

di redazione

TRC Italia accessori tuning

Top Ruote acquisisce TRC Italia, creando nell'Azienda fiorentina il proprio polo di distribuzione accessori e un centro tecnico di formazione, altamente specializzato nella programmazione dei sensori di pressione TPMS, in collaborazione con Alcar Italia. In un mercato così difficile è molto sentita infatti l'esigenza di offrire ai propri clienti un'idea di cambiamento insieme a prezzi competitivi, ma anche a soluzioni per un'offerta di prodotti diversa, che ora spazia nel mondo degli accessori auto a 360°. A capo della struttura c'è Simone Neri, creatore in passato del circuito in franchising Elaborare Check Point e da sempre ideatore delle auto speciali TRC Italia, che hanno presenziato i migliori Saloni in Europa, da Ginevra a Essen Motor Show e conquistato le copertine più importanti. TRC Italia accessori tuning L'Azienda fiorentina TRC Italia, da sempre riferimento di mercato per le nuove tendenze sulle ruote in lega racing di importazione, dedicate al Motorsport, ora aggiunge la possibilità di riprogrammare e vendere qualsiasi sensore TPMS, offrendo ai gommisti l'opportunità di frequentare dei corsi di formazione presso la propria sede. Il nuovo brand TRC Performance nasce proprio dedicato al gommista 2.0, che a breve potrà ordinare dal nuovissimo B2B Top Ruote assetti speciali, impianti freno, filtri aria e accedere ad una serie di innumerevoli accessori dal mondo TRC Italia.

Dove comprare assetti sportivi Bilstein

di redazione

Gli assetti sportivi Bilstein / Eibach sono proposti in Italia da NTP ed è possibile acquistarli anche on line attraverso il suo shop multimarche.
Sul sito di NTP infatti ci sono tutti i prodotti distribuiti dalla rinomata azienda altoatesina, importatore ufficiale dei marchi leader di mercato come Eibach, Bilstein, K&N, BBS, Borbet, Remus, Foliatec, Eco Power Chip, PedalBox, Powerflex, Aliant, Westfalia, Zimmermann, Ferodo Racing, ecc.

Inalterata la garanzia e il servizio NTP come pure la disponibilità del Club NTP. Iscriversi è gratuito ed in più si ha diritto a: raddoppio della garanzia (fino a 10 anni); certificato e regalo di benvenuto; buono sconto d’acquisto per il “Bilstein Technical Center”; supporto diretto con l’ufficio tecnico NTP; promozioni speciali.

In caso di difficoltà a raggiungere il più vicino punto vendita di assetti sportivi e componenti speciali NTP è possibile effettuare gli ordini direttamente dal sito
www.ntp-shop.it

VIDEO ASSETTI SPORTIVI E SPECIALI BILSTEIN – EIBACH

STAND NTP
NTP-Autopromotec-2015

Bep’s nuovo megastore Reggio Emilia

di redazione

Bep's Reggio Emilia

Bep's apre un nuovo megastore a Reggio Emilia! Nella terra dei motori e dei grandi campioni, vicino al Cavallino Rampante e alle 2 ruote italiane più famose al Mondo, Bep's il più grande negozio di accessori auto e moto d’Italia, unico nel suo genere, ha aperto a Reggio Emilia il suo 13° Megastore. Bep's Reggio Emilia Bep's Reggio Emilia Bep's Reggio Emilia Così in Emilia Romagna si bissa con le aperture. L’anno scorso era toccato a Bologna ed ora è il turno di Reggio Emilia. Proprio nella terra emiliana dove sono nati e cresciuti i grandi miti automobilistici e motociclistici che sono poi diventati i più grandi simboli del made in Italy, Bep’s raddoppia la sua presenza. Questa occasione è stata colta da migliaia di visitatori che non si sono lasciati sfuggire l’opening event. Motociclisti ed appassionati delle quattro ruote hanno affollato il nuovissimo store in Via Nicolò Copernico 32/A. Un successo più che atteso visto che gli altri punti vendita, dislocati per ora nel nord-est d'Italia, forte di ben 70.000 articoli in grado di soddisfare sempre più clienti e appassionati di tuning di tutte le fasce di età, offrendo loro tutto quello che si può desiderare per le 2 e 4 ruote. Il megastore Bep's è inconfondibile grazie al "vestito rosso”, il colore aziendale che contraddistingue da sempre questa catena, felice connubio di modernità e originalità in un ambiente familiare dove il cliente può davvero sentirsi “a casa”. Bep's Reggio Emilia Tutti i dettagli sono studiati nei minimi particolari, gli arredi interni sono realizzati con metalli grezzi e lamiere stirate quasi a ricordare le origini, da dove nasce un’auto o una moto. L’impianto completamente a led è stato sapientemente studiato per garantire un’illuminazione che risalti il materiale esposto, ogni singolo prodotto e i suoi dettagli. Entrando nel megastore Bep's di Reggio Emilia, come anche in tutti gli altri 12 punti vendita, si scopre che il mondo dell’automobilismo e motociclismo non è mai stato così vasto con una gamma di prodotti eccezionale e unica nel suo genere, può sembrare difficile avventurarsi alla ricerca di ciò che serve ma lo spazio è sapientemente organizzato in reparti ben distinti tra loro. Si passa dalla pulizia e cura della propria auto, al reparto rivolto solo alle due ruote con ben 25.000 articoli dedicati agli amanti delle 2 ruote: abbigliamento uomo e donna delle migliori marche, oltre 300 modelli di caschi integrali/modulari/jet e cross in pronta consegna, accessori estetici, borse, ricambi, interfoni, videocamere e tanti altri articoli, anche per fuoristrada. Per gli amanti del tuning sono disponibili le migliori marche di preparazione; che dire poi dell’ampia scelta di ricambi auto in pronta consegna, pastiglie, filtri, spazzole tergi, olio e additivi e ricambi di qualsiasi tipo per la tua auto, dal fanale al disco freno! Bep's Reggio Emilia Bep's Reggio Emilia Oltre allo spazio dedicato ai fanatici di Hi-Fi Car e dell'elettronica da auto, ricordiamo il reparto “portatutto" dove si trovano oltre 20 modelli di portabici, box tetto, barre per auto e furgoni. E ancora, ampia gamma di coprisedili, tappeti su misura e universali, il "bimbi a bordo", il reparto “Camper e Camion" e per il trasporto in auto di cani e gatti. Grande novità,  il "reparto dedicato alle biciclette", una vera isola dedicata alle 2 ruote: caschi, bici per bambini e biciclette pieghevoli per adulti, pedali e manopole, cestini e pompe pedale, ciclo computer e un'ampia gamma di luci anteriori e posteriori, parafanghi e campanelli, oltre a tanti  ricambi: copertoni e camere d'aria delle migliori marche, pastiglie, dischi freno e selle. Inoltre è disponibile il servizio di ricambistica: tutti i ricambi potranno essere ordinati e saranno disponibili in 24/48h. Un servizio utile per le sempre più numerose persone che cercano di effettuare il tagliando o sistemare l’auto in autonomia. Un successo mondiale - Tutto il successo che circonda il mondo Bep’s nasce più di 40 anni fa. Ferruccio Battaglia, meglio noto come Bepi, grazie al suo intuito ed entusiasmo ha dato via a questa storia che negli anni si è evoluta. Da una piccola bottega vicino a Treviso si è poi espanso fino a diventare la solida realtà di oggi. Mr. Bep's Ferruccio BattagliaBepi ha fortemente voluto mantenere il senso di familiarità anche all’interno dei moderni negozi, è riuscito a trasmettere al personale l’importanza del rapporto con la clientela. Per questo il personale di vendita è scrupolosamente selezionato e formato al fine di dare ascolto e soddisfare tutte le richieste ed esigenze della clientela.  E sicuramente non è tutto! Bep’s non intende di certo fermarsi, visto che altre grandi novità sono previste entro l’anno.    

Bep’s nuovo megastore Como

di redazione

Bep's Reggio Emilia

Bep's apre un nuovo megastore in provincia di Como!  A soli due mesi dall’apertura del nuovo store di Reggio Emilia in Emilia Romagna, Bep’s leader italiano nella vendita di accessori auto e moto, riconferma la sua presenza in Lombardia, dopo Brescia e Bergamo, con il 14° punto vendita aperto a Luisago in provincia di Como. Bep's Megastore ComoBep's Megastore Como Anche questa inaugurazione è stata colta da migliaia di visitatori che non si sono lasciati sfuggire l’opening event. Motociclisti ed appassionati delle quattro ruote hanno affollato il nuovissimo store in Via Risorgimento 3. Un successo più che atteso visto che gli altri punti vendita, dislocati per ora nel nord-est d'Italia, forte di ben 70.000 articoli in grado di soddisfare sempre più clienti e appassionati di tuning di tutte le fasce di età, offrendo loro tutto quello che si può desiderare per le 2 e 4 ruote. Il megastore Bep's è inconfondibile grazie al "vestito rosso”, il colore aziendale che contraddistingue da sempre questa catena, felice connubio di modernità e originalità in un ambiente familiare dove il cliente può davvero sentirsi “a casa”. Bep's Megastore ComoBep's Megastore Como Tutti i dettagli sono studiati nei minimi particolari, gli arredi interni sono realizzati con metalli grezzi e lamiere stirate quasi a ricordare le origini, da dove nasce un’auto o una moto. L’impianto completamente a led è stato sapientemente studiato per garantire un’illuminazione che risalti il materiale esposto, ogni singolo prodotto e i suoi dettagli. Entrando nel megastore Bep's di Luisago, come anche in tutti gli altri 13 punti vendita, si scopre che il mondo dell’automobilismo e motociclismo non è mai stato così vasto con una gamma di prodotti eccezionale e unica nel suo genere, può sembrare difficile avventurarsi alla ricerca di ciò che serve ma lo spazio è sapientemente organizzato in reparti ben distinti tra loro. Si passa dalla pulizia e cura della propria auto, al reparto rivolto solo alle due ruote con ben 25.000 articoli dedicati agli amanti delle 2 ruote: abbigliamento uomo e donna delle migliori marche, oltre 300 modelli di caschi integrali/modulari/jet e cross in pronta consegna, accessori estetici, borse, ricambi, interfoni, videocamere e tanti altri articoli, anche per fuoristrada. Bep's Megastore ComoBep's Megastore Como Per gli amanti del tuning sono disponibili le migliori marche di preparazione; che dire poi dell’ampia scelta di ricambi auto in pronta consegna, pastiglie, filtri, spazzole tergi, olio e additivi e ricambi di qualsiasi tipo per la tua auto, dal fanale al disco freno!  Ma Bep’s pensa anche “Green”, realizzando l’intero impianto d’illuminazione a led, garantendo una luce che risalti il materiale esposto ed ogni singolo prodotto nei suoi dettagli. Bep's Megastore ComoBep's Megastore Como Oltre allo spazio dedicato ai fanatici di Hi-Fi Car e dell'elettronica da auto, ricordiamo il reparto “portatutto" dove si trovano oltre 20 modelli di portabici, box tetto, barre per auto e furgoni. E ancora, ampia gamma di coprisedili, tappeti su misura e universali, il "bimbi a bordo", il reparto “Camper e Camion" e per il trasporto in auto di cani e gatti. Grande novità,  il "reparto dedicato alle biciclette", una vera isola dedicata alle 2 ruote: caschi, bici per bambini e biciclette pieghevoli per adulti, pedali e manopole, cestini e pompe pedale, ciclo computer e un'ampia gamma di luci anteriori e posteriori, parafanghi e campanelli, oltre a tanti  ricambi: copertoni e camere d'aria delle migliori marche, pastiglie, dischi freno e selle. Inoltre è disponibile il servizio di ricambistica: tutti i ricambi potranno essere ordinati e saranno disponibili in 24/48h. Un servizio utile per le sempre più numerose persone che cercano di effettuare il tagliando o sistemare l’auto in autonomia. Bep's Megastore ComoBep's Megastore ComoBep's Megastore Como Un successo mondiale - Tutto il successo che circonda il mondo Bep’s nasce più di 40 anni fa. Ferruccio Battaglia, meglio noto come Bepi, grazie al suo intuito ed entusiasmo ha dato via a questa storia che negli anni si è evoluta. Da una piccola bottega vicino a Treviso si è poi espanso fino a diventare la solida realtà di oggi. Mr. Bep's Ferruccio BattagliaBepi ha fortemente voluto mantenere il senso di familiarità anche all’interno dei moderni negozi, è riuscito a trasmettere al personale l’importanza del rapporto con la clientela. Per questo il personale di vendita è scrupolosamente selezionato e formato al fine di dare ascolto e soddisfare tutte le richieste ed esigenze della clientela.  E sicuramente non è tutto! Bep’s non intende di certo fermarsi, visto che altre grandi novità sono previste entro l’anno. Bep’s Luisago Via Risorgimento, 3 Luisago (CO) Tel. 031/928795 www.beps.it/negozi/como - www.beps.it/como

Addio a Roberto Fiocchi Sprint Filter

di Giovanni Mancini

Roberto Fiocchi Sprint Filter

Roberto Fiocchi, fondatore della Sprint Filter, la più vecchia azienda del Mondo produttrice di filtri aria speciali,  è mancato domenica 24 luglio a Milano all’età di 82 anni, dopo una lunga malattia.
Lascia i figli Enzo e Wilma, già alla guida della azienda da diversi anni, ed una enorme eredità nel mercato automotive. A lui si devono infatti, il primo filtro aria con struttura in materia plastica quando prima erano tutti in  metallo, il primo sistema di trombette orientabili, costruite in pressofusione per l’allora Autodelta dell’Ing. Carlo Chiti, il primo filtro aria in tessuto di poliestere elettrostatico, il primo sistema di aspirazione dinamico, tuttora in produzione con il nome di KD1. Proprio quest’ultimo prodotto, ancora attualissimo, è stato il capostipite di tutti gli attuali kit di aspirazione che anche molti concorrenti producono e da cui hanno preso spunto, a volte copiandolo integralmente. Le capacità di Roberto Fiocchi negli anni ’60 e ’70 sono state ampiamente riconosciute anche da colossi come Dell’Orto e Weber che vendevano nel loro catalogo prodotti Sprint Filter come collettori di aspirazione completi di filtri aria speciali.

[video] Tutte le novità di Windows 10 Anniversary Update

di Biagio Catalano

Anniversary Update, da qualcuno conosciuto con il nome in codice Redstone 1, è il più grande aggiornamento rilasciato a un anno dal lancio di Windows 10. Dopo una lunga gestazione resa possibile grazie anche al programma Windows Insider, il 2 agosto è stato rilasciato al pubblico come upgrade gratuito. Qui di seguito elenchiamo tutte le […]

Puoi leggere l'articolo [video] Tutte le novità di Windows 10 Anniversary Update in versione integrale su WindowsBlogItalia.
Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

PROMOZIONI | Lumia 950 a -138€ | Lumia 950 XL a -138€ | Lumia 650 a -40€ | Lumia 550 a -26€ | Band 2 a -50£ | Surface Pro 3 a -547€

ECU Come programmare centraline elettroniche (gratis)

di redazione

racetronic-centralina-01

Un corso gratuito per imparare a programmare le ECU, centraline elettroniche, unità di controllo e gestione motore e cambio automatico dei veicoli. Il 3 Dicembre ad Arce (FR) MagicMotorSport, azienda specializzata nel fornire tali soluzioni, offrirà un'imperdibile occasione per diventare un brillante meccatronico grazie ad un seminario gratuito, che approfondirà tutte le dinamiche di un settore in continua evoluzione. I partecipanti al seminario avranno così la possibilità di assistere alla presentazione della linea di prodotti MAGPro2 e di tutti i servizi di MagicMotorSport, un modo conveniente e approfondito per fornire alle officine specializzate e agli appassionati del tuning una panoramica completa della propria consulenza e attrezzatura, grazie ad una ventennale esperienza nel settore automotive e in particolare nella programmazione, riparazione e ricalibrazione delle ECU. Non solo, al seminario gratuito si potranno apprendere tutti i segreti relativi alle tecniche apertura ECU (Helpdesk) e all'utilizzo dei software MagicMotorSport. La presentazione dei prodotti e il seminario gratuito avranno luogo sabato 3 Dicembre presso il Circuito Valle del Liri ad Arce in provincia di Frosinone e, visto il numero limitato di iscrizioni al seminario e alle prove, tutti gli interessati a partecipare all'evento sono invitati a iscriversi quanto prima! PROGRAMMA DEL SEMINARIO Inizio alle ore 10.00 Presentazione MagicMotorSport Accenni sull’architettura di una centralina motore Linea Programmatori MAGPro2 Metodi di programmazione delle ECU con i prodotti MagicMotorSport OBD in vettura e a banco BDM Bootloader Introduzione all’Helpdesk e all’utilizzo di altri prodotti Tecniche apertura ECU (Helpdesk) Utilizzo dei Software MagicMotorSport Panoramica dei prodotti MagicMotorSport e degli accessori utili per la programmazione Pausa pranzo ore 13.00 Domande e chiarimenti Info: 091/7487722 - info@magicmotorsport.com - www.magicmotorsport.com Centraline-auto-Dimsport-produzione-Holdimtexa-diagnosis-contest-tuner

Fondo per l’innovazione della Digital News Initiative: al via le candidature per il terzo round di finanziamenti

di Claudio
Nel corso del 2016 il Fondo per l’innovazione della Digital News Initiative, un fondo del valore di 150 milioni di euro che abbiamo creato a sostegno dell'innovazione nel settore dell'informazione in Europa, ha offerto 51 milioni di euro a 252 progetti di giornalismo digitale, in 27 Paesi. Oggi, siamo lieti di annunciare il terzo round di candidature per il Fondo, da presentare entro il 20 aprile.

Fin dall'inizio, abbiamo creato il Fondo per premiare chi, nel settore dell'informazione, cerca spazio (e budget) per sperimentare. Perché lo facciamo? Perché a Google sappiamo per esperienza che anche le idee più grandi e coraggiose hanno inizio spesso dalle piccole cose. Attraverso il Fondo della DNI vogliamo dare a questi nuovi approcci la libertà di sperimentare, e forse anche di avere successo.

Siamo rimasti colpiti dal numero e dalla qualità delle domande di finanziamento che abbiamo ricevuto nei primi due round, e siamo orgogliosi di averne supportato centinaia tra cui molti impegnati in sfide importanti come il fact-checking e la verifica dei contenuti. Se desiderate sapere di più sui progetti finanziati potete visitare il nostro nuovo sito, che lanciamo oggi, digitalnewsinitiative.com. Per dare il tempo necessario di prepararsi a chi è interessato a partecipare, le candidature di quest'anno rimarranno aperte per le prossime sei settimane, fino al 20 aprile.

Siamo in cerca di progetti che dimostrino un nuovo modo di pensare nel giornalismo digitale, che sostengano lo sviluppo di nuovi modelli di business o che addirittura cambino il modo in cui gli utenti fruiscono delle news sul web. Nell'ultimo round abbiamo incentivato la partecipazione di progetti che facessero della collaborazione - nel settore o nell'area geografica - un loro tratto distintivo e naturalmente ci piacerebbe veder continuare questo trend. Questa volta vorremmo anche incoraggiare i candidati a esplorare nuove aree di monetizzazione per sbloccare potenziali flussi di ricavi aggiuntivi per il settore.

La Digital News Initiative, nata come una partnership tra Google e alcune organizzazioni europee nel settore dell'informazione, è diventata un ecosistema di oltre 180 organizzazioni che ora collaborano per sostenere il giornalismo di alta qualità attraverso la tecnologia e l'innovazione, come ad esempio con il progetto Accelerated Mobile Pages e YouTube Player for Publishers, utilizzato sui siti di news di tutta Europa. L'iniziativa DNI è aperta a chiunque lavori nel settore delle news digitali in Europa: entità grandi e piccole, affermate o appena nate.



Ecco come funziona il Fondo:

Progetti
Siamo in cerca di progetti che dimostrino un nuovo modo di pensare nel giornalismo digitale, che sostengano lo sviluppo di nuovi modelli di business o che addirittura cambino il modo in cui gli utenti consultano le news digitali. I progetti possono essere altamente sperimentali, ma devono avere obiettivi ben definiti e una componente digitale importante. Non è assolutamente necessario utilizzare i prodotti Google. I progetti selezionati dovranno essere innovativi e portare un impatto positivo per la produzione di giornalismo digitale originale e per la sostenibilità sul lungo termine del settore dell'informazione.

Idoneità
Il Fondo è aperto a editori affermati, entità online, startup nel campo dell'informazione, partnership e individui residenti all'interno dell'Unione Europea e nei paesi dell'EFTA.

Finanziamenti
Sono disponibili tre categorie di finanziamenti: 
  • Prototipi: finanziamenti destinati alle organizzazioni e agli individui idonei che richiedono fino a € 50.000. Si tratta di progetti in fase iniziale, con idee ancora da realizzare e presupposti ancora da testare. Questi progetti avranno la priorità e riceveranno finanziamenti per il 100% del loro costo.
  • Progetti di medie dimensioni: finanziamenti destinati alle organizzazioni idonee che richiedono fino a € 300.000. Accetteremo richieste di fondi fino al 70% del costo totale del progetto.
  • Progetti di grandi dimensioni: finanziamenti destinati alle organizzazioni idonee che richiedono oltre € 300.000. Accetteremo richieste di fondi fino al 70% del costo totale del progetto. Il limite massimo dei finanziamenti è 1 milione di euro.

Sono contemplabili eccezioni al limite massimo di 1 milione di euro per progetti di grandi dimensioni che rappresentano collaborazioni (internazionali, all'interno del settore o che coinvolgono diverse organizzazioni) o che portano vantaggi significativi all'intero ecosistema dell'informazione.

Come candidarsi
Vistate il sito web della Digital News Initiative per tutti i dettagli, tra cui i criteri di idoneità, le condizioni e i moduli per la candidatura. Le candidature devono essere compilate in inglese e pervenire entro il 20 aprile 2017 per il terzo round di finanziamenti.

Governance
Abbiamo consultato molti esperti per assicurarci che i processi di candidatura e selezione del Fondo siano inclusivi e trasparenti. Il trattamento confidenziale delle informazioni è fondamentale: i candidati non dovranno condividere informazioni sensibili o altamente riservate. Tutti i dettagli sono disponibili sul sito web della DNI.

La selezione iniziale dei progetti sarà effettuata da un team dedicato, composto da figure esperte nel settore e staff Google, che esaminerà tutte le candidature e ne valuterà l'idoneità, l'innovazione e l'impatto. Il team comunicherà le proprie raccomandazioni sui finanziamenti per i prototipi e i progetti di medie dimensioni al Consiglio del Fondo, che supervisionerà il processo di selezione. Il Consiglio voterà per i progetti di grandi dimensioni.

Membri del Consiglio:
Joao Palmeiro, President of the Portuguese publishers association and Chair of the DNI Innovation Fund Council
Alexander Asseily, Founder & CEO of State, Founder of Jawbone
Arianna Ciccone, Co-Founder and Director of the Perugia International Journalism Festival
Bartosz Hojka, CEO of Agora S.A.
Veit Dengler, CEO, Neue Zürcher Zeitung
Rosalia Lloret, Head of Institutional Relations, Online Publishers’ Association Europe
Bruno Patino, Dean of Sciences-Po Journalism School
Murdoch MacLennan, CEO of the Telegraph Media Group
Bart Brouwers, Professor in Journalism at Groningen University
Madhav Chinnappa, Director of Strategic Relations, News and Publishers,Google
Torsten Schuppe, Director of Marketing EMEA, Google
Ronan Harris, Vice President, Google

Annunceremo i vincitori all'inizio dell'estate. Non vediamo l'ora di ricevere le vostre candidature!

Scritto da: Ludovic Blecher per conto del team del Fondo per l’Innovazione della Digital News Initiative

L’etichetta Fact Check da oggi disponibile in tutti i paesi nella ricerca Google e in Google News

di Claudio
Google è stata creata con l’obiettivo di aiutare gli utenti a trovare informazioni utili, offrendo visibilità ai contenuti che gli editori creano.

Tuttavia, con migliaia di nuovi articoli pubblicati online ogni minuto di ogni giorno, la quantità di contenuti con cui si confrontano gli utenti può risultare eccessiva. E purtroppo, non tutti questi contenuti sono aderenti ai fatti o veri, rendendo così difficile per i lettori distinguere i fatti da ciò che è falso. Ecco perché ad ottobre, insieme ai nostri partner di Jigsaw, abbiamo annunciato che in alcuni Paesi avremmo iniziato a consentire agli editori di mostrare l’etichetta "Fact Check" in Google News. Questa etichetta consente di identificare in modo più immediato gli articoli di verifica dei fatti.

Dopo aver valutato i riscontri ricevuti da parte degli utenti e degli editori, abbiamo deciso di rendere disponibile l’etichetta Fact Check in Google News ovunque e di estenderla al motore di ricerca, a livello globale e in tutte le lingue. Per la prima volta, quando viene effettuata una ricerca su Google che restituisce un risultato che contiene la verifica dei fatti di uno o più affermazioni pubbliche, questa informazione verrà chiaramente visualizzata nella pagina dei risultati di ricerca. Lo snippet mostrerà informazioni sulla dichiarazione verificata, da chi è stata fatta e se una fonte ha verificato quella particolare dichiarazione.



Queste informazioni non saranno disponibili per qualsiasi risultato e potrebbero esserci pagine di risultati di ricerca in cui diverse fonti hanno verificato la stessa affermazione raggiungendo però conclusioni diverse. Queste verifiche dei fatti naturalmente non sono effettuate da Google e potremmo anche non essere d'accordo con i risultati, proprio come diversi articoli di fact checking potrebbero essere in disaccordo tra loro, tuttavia riteniamo che sia utile per le persone capire il grado di consenso attorno a un argomento e avere informazioni chiare su quali fonti concordano. Rendendo queste attività di fact checking più visibili nei risultati di ricerca, riteniamo che gli utenti possano esaminarle e valutarle con maggiore facilità per formarsi così opinioni e pareri informati.

Per poter usufruire di questa etichetta, gli editori devono utilizzare il markup ClaimReview di Schema.org sulle pagine nelle quali effettuano il fact checking di dichiarazioni pubbliche (informazioni maggiori qui) o usare il widget Share the Facts sviluppato dal Duke University Reporters Lab e Jigsaw. Solo gli editori che sono algoritmicamente determinati come fonte autorevole di informazioni si qualificheranno per essere inclusi. Infine, i contenuti dovranno rispettare le norme generali che si applicano a tutti i tag di dati strutturati e ai criteri di Google News Publisher per il fact checking. Se un editore o un articolo di fact checking non raggiunge questi standard o non rispetta tali norme, potremo, a nostra discrezione, ignorare il markup.



Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza l'aiuto di altre organizzazioni e senza il sostegno della comunità di fact checking, che è cresciuta fino a includere più di 115 organizzazioni. Se volete saperne di più visitate il nostro Centro assistenza per gli utenti.

Scritto da: Justin Kosslyn (Product Manager, Jigsaw) e Cong Yu (Research Scientist, Google Research) Justin Kosslyn, Cong YuProduct Manager, Research ScientistJigsaw, Google Research

Preparatori e tuners selezionati Elenco Indirizzi

di redazione

Domenico e Giancarlo Mittiga titolari Mittiga Tuning

Sei un bravo preparatore? Che aspetti a farti conoscere sul network di Elaborare (magazine, web, social, Tv), come hanno già fatto tanti altri esperti tuner italiani? I migliori vengono selezionati come "ELABORAR CHECK POINT"  con una grandissima visibilità. COME FARE?

Compila il seguente MODULO REGISTRAZIONE ELENCO PREPARATORI QUI

Ti ricontatteremo. Il tuo indirizzo completo sarà inserito nella lista dei preparatori ed officine selezionate da Elaborare. Se hai realizzato una preparazione interessante invia una mail posta@elaborare.org con 1 o 2 foto, oltre alla descrizione dell'intervento e con tutti i riferimenti dell'officina). Sarà valutata per la pubblicazione sulla rubrica "Preparazioni" della rivista Elaborare. Se la vettura sarà particolarmente interessante può anche essere candidata per un ampio servizio di prova sulla rivista stessa. ---------------------------- Nella foto Giancarlo (a dx) Mittiga e Domenico, noti tuners romani elaborare.com/?p=87581 - Elenco preparatori TOP TUNER selezionati da Elaborare elaborare.com/azienda-tuning-ricambi-tipo/tuner-preparatore/
❌