Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Microsoft Ignite The Tour, l’evento per sviluppatori e IT a Milano il 27 e 28 gennaio

di Alexandre Milli

Microsoft Ignite, la conferenza annuale per sviluppatori e professionisti IT organizzata da Microsoft, fa tappa in Italia il 27 e 28 gennaio 2020. 27 GENNAIO 2020 | Al via oggi la tappa milanese di Microsoft Ignite the Tour, la conferenza itinerante che porta i temi di Ignite in 30 città in tutto il mondo. Sono […]

Puoi leggere l'articolo Microsoft Ignite The Tour, l’evento per sviluppatori e IT a Milano il 27 e 28 gennaio in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Firefox sfida gli advertiser e blocca l’ID di DigiTrust

di Claudio Davide Ferrara

Firefox blocca l'identificatore univoco legato all'advertising di DigiTrust, le aziende dovranno trovare un altro sistema per raccogliere dati degli utenti

Leggi Firefox sfida gli advertiser e blocca l’ID di DigiTrust

WebEngage: funzionalità, tutorial, vantaggi, prezzo

di Filippo Vendrame
Piattaforma per automatizzare le comunicazioni all'interno dei propri servizi con gli utenti attraverso messaggi di testo, notifiche e tanto altro. Leggi WebEngage: funzionalità, tutorial, vantaggi, prezzo

Microsoft si prepara al rilascio delle prime build di Windows 10 20H2

di Alexandre Milli

Ormai mancano poche settimane alla data di compilazione della build finale di Windows 10 20H1 e all’arrivo delle prime build di 20H2. Build 20H2 in arrivo Microsoft ha ufficializzato di essere già entrata nelle ultime fasi di sviluppo della versione finale del prossimo aggiornamento di Windows 10 atteso in primavera, 20H1 (nome in codice Vibranium), […]

Puoi leggere l'articolo Microsoft si prepara al rilascio delle prime build di Windows 10 20H2 in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Download e novità di Windows 10 20H1 Insider Preview Build 19033

di WindowsBlogItalia

Microsoft ha appena rilasciato Windows 10 Insider Preview Build 19033 ai Windows Insider nel canale Veloce. Si tratta di una nuova versione di anteprima di 20H1, il nono grande aggiornamento per PC e tablet equipaggiati con Windows 10. 20H1 sarà rilasciato pubblicamente per PC e tablet nella prima metà del 2020. NOTA | Disponibile anche nel canale Lento […]

Puoi leggere l'articolo Download e novità di Windows 10 20H1 Insider Preview Build 19033 in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Download SDK ed emulatore ufficiale di Surface Duo e Surface Neo

di Filippo Molinini

Microsoft ha iniziato a parlare con gli sviluppatori di applicazioni e siti web per introdurli alla prossima grande novità: i dispositivi con due schermi. 11 FEBBRAIO 2020 | Dopo quello di Surface Duo, Microsoft ha rilasciato l’emulatore ufficiale di Surface Neo e Windows 10X. Trovate il link per il download e maggiori dettagli a questo […]

Puoi leggere l'articolo Download SDK ed emulatore ufficiale di Surface Duo e Surface Neo in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Come lasciare il tuo lavoro e mantenere posta e contatti lavorativi

di WindowsBlogItalia

No, non voglio insegnarti come lasciare il tuo lavoro; è facilissimo, metti la lettera di dimissioni sulla scrivania del boss, ecco fatto. Diverso è se hai bisogno dei tuoi vecchi contatti per il nuovo lavoro. C’è un problema: tutta la cronologia della corrispondenza e i contatti sono memorizzati sul server remoto della tua ex azienda. […]

Puoi leggere l'articolo Come lasciare il tuo lavoro e mantenere posta e contatti lavorativi in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

1909 non è stato solo un esperimento, anche 20H2 sarà come un Service Pack?

di Filippo Molinini

Il rilascio di Windows 10 November 2019 Update ha destato molto scalpore data la natura dell’aggiornamento, piccolo qualche MB e senza particolari novità. Ma dall’anno prossimo tutto tornerà alla normalità, parola di Microsoft. 18 MAGGIO 2020 | Una pagina di supporto Microsoft sembrerebbe confermare l’ipotesi dell’update minore. Stando allo schema sottostante, come avvenuto nel 2019 […]

Puoi leggere l'articolo 1909 non è stato solo un esperimento, anche 20H2 sarà come un Service Pack? in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

[WBIFeedback] Miglioriamo Windows 10 insieme! #22

di Filippo Molinini

La forza dell’Hub di Feedback di Windows 10 è la community. Con la WBIFeedback vogliamo perfezionare Windows 10 tutti insieme, votando i suggerimenti migliori. Cos’è WBIFeedback e come votare un feedback WBIFeedback è una rubrica bimensile, pubblicata la prima e la terza domenica di ogni mese. È una raccolta di quattro/cinque feedback relativi a problemi […]

Puoi leggere l'articolo [WBIFeedback] Miglioriamo Windows 10 insieme! #22 in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Download e novità di Windows 10 20H1 Insider Preview Build 19030

di WindowsBlogItalia

Microsoft ha appena rilasciato Windows 10 Insider Preview Build 19030 ai Windows Insider nel canale Veloce. Si tratta di una nuova versione di anteprima di 20H1, il nono grande aggiornamento per PC e tablet equipaggiati con Windows 10. 20H1 sarà rilasciato pubblicamente per PC e tablet nella prima metà del 2020. Novità di Windows 10 Insider Preview Build […]

Puoi leggere l'articolo Download e novità di Windows 10 20H1 Insider Preview Build 19030 in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Monopattini elettrici non sono ciclomotori: no multe da migliaia di euro

di Raffaele Dambra

Monopattini elettrici ciclomotori

Recentemente hanno fatto scalpore le multe comminate ad alcuni malcapitati utilizzatori di monopattini elettrici. Multe da migliaia di euro perché nei casi in questione, in mancanza di indicazioni più specifiche, gli agenti della Polizia locale hanno equiparato i monopattini ai ciclomotori. Ravvisando quindi numerose infrazioni tra cui alcune molto gravi come il mancato utilizzo del casco e l’assenza di targa, carta di circolazione e assicurazione obbligatoria. Si tratta però di un’interpretazione molto severa e probabilmente neppure del tutto corretta, frutto comunque della gran confusione creatasi dopo l’entrata in vigore del DM sulla micromobilità elettrica. Confusione a cui l’attuale Esecutivo sembrerebbe (finalmente) voler porre rimedio con un’apposita circolare che, a quanto si apprende, escluderebbe l’equiparazione dei monopattini elettrici ai ciclomotori. Considerandoli invece dei semplici ‘acceleratori di andatura’.

MONOPATTINI ELETTRICI: REGOLE CHIARE NEI COMUNI DOVE È GIÀ PARTITA LA SPERIMENTAZIONE

Le prime anticipazioni sulla circolare che MIT e Interno stanno definendo congiuntamente sono apparsi sul Sole 24 Ore. Che ha riportato alcuni stralci dell’audizione in commissione Trasporti alla Camera del sottosegretario alle Infrastrutture Roberto Traversi, in risposta alle interrogazioni presentate dai deputati Maccanti e Rosso dopo le polemiche per le maxi multe inflitte ai conducenti dei monopattini elettrici. L’On. Traversi ha spiegato (ma chi ha letto bene il decreto, pochi a nostro avviso, lo sapeva già) che chi circola sui monopattini e sugli altri micromezzi elettrici nelle aree predisposte dai Comuni che hanno ufficialmente avviato la sperimentazione, non ha nulla da temere. A patto ovviamente di rispettare le norme di comportamento previste dal decreto stesso. Tra cui, per esempio, il divieto di trasportare passeggeri e l’obbligo di dotarsi di luci di posizione anteriore e posteriore nelle ore di oscurità. Chi infrange le norme del DM è soggetto alle stesse sanzioni previste dal CdS per pedoni e ciclisti: da 26 a 102 euro.

MONOPATTINI ELETTRICI: NO CICLOMOTORI, SARANNO ACCELERATORI DI ANDATURA?

I problemi sorgono quando si utilizza il monopattino elettrico nei Comuni dove non è ancora partita la sperimentazione (la stragrande maggioranza). O fuori dalle aree predisposte nei Comuni che l’hanno avviata. In entrambi i casi l’uso del monopattino e degli altri micromezzi non è praticamente mai permesso, quindi chi viene beccato è punibile con una multa. Sì, ma che tipo di multa? Nell’audizione in commissione Trasporti il sottosegretario Traversi ha confermato che con la circolare di prossima pubblicazione si provvederà a escludere l’equiparazione dei monopattini con i ciclomotori. Evitando quindi l’applicazione di altre sanzioni da migliaia di euro. Viceversa al MIT stanno verificando se in base alle vigenti disposizioni i micromezzi elettrici possono essere assimilati ai veicoli con caratteristiche atipiche o agli acceleratori di andatura, regolati entrambi dal Codice della Strada.

MONOPATTINI ELETTRICI: LE PROBABILI NUOVE SANZIONI

Una decisione in merito pare che non sia stata ancora presa. Per il collega Maurizio Caprino del Sole 24 Ore è più probabile però che si vada in direzione degli acceleratori di andatura. Che comprendono per lo più pattini, monopattini a spinta e skateboard. Risulterebbe infatti difficile inserire i micromezzi elettrici nella categoria dei veicoli con caratteristiche atipiche, visto che per il DM monopattini elettrici e mezzi simili non sono neanche classificati come veicoli ma solo come ‘dispositivi’. Se questa ipotesi sarà confermata dalla circolare ministeriale, a tutti i mezzi della micromobilità elettrica che circolano dove non è consentito si applicheranno dunque le medesime sanzioni già previste per gli acceleratori di andatura, da 26 a 102 euro.

MONOPATTINI ELETTRICI: COMUNI DOVE È PARTITA LA SPERIMENTAZIONE

Chiudiamo riportando la ancora esigua lista dei Comuni che hanno già dato ufficialmente il via alla sperimentazione dei monopattini e degli altri micromezzi elettrici. Ribadiamo per l’ennesima volta che in questi Comuni la circolazione di tali mezzi è consentita solo nelle aree predisposte, indicate dalla specifica segnaletica stradale (monopattini e segway: aree pedonali, piste ciclabili, piste ciclopedonali, zone 30 e strade con limite di velocità 30 km/h; hoverboard e monowheel solo aree pedonali. I Comuni sono comunque liberi di escludere le strade ritenute non idonee). Ad oggi la sperimentazione è già partita a Rimini, Cattolica (RN), Pesaro, Casalpusterlengo (LO), Verona e Torino. A breve (già deliberata, si attende solo l’installazione della segnaletica) sarà avviata pure a Milano, Monza e Mogliano Veneto (TV). E anche a Imola (BO), Formigine (MO), Pisa, Bari, Palermo e Alcamo (TP). Dati a cura del Club Italiano del Monopattino Elettrico.

The post Monopattini elettrici non sono ciclomotori: no multe da migliaia di euro appeared first on SicurAUTO.it.

Lenovo approda nel Bel Paese: Milano anticipa tutti

di Alessandro Ricatti

Ieri, mercoledì 20 novembre, Lenovo ha annunciato che arriverà in quel di Milano nei primi mesi del prossimo anno. In particolare, l’azienda cinese ha dichiarato che il suo Flagship Store sarà situato all’angolo fra Corso Matteotti e Via S. Pietro all’Orto e si svilupperà su tre piani.

(...)
Continua a leggere Lenovo approda nel Bel Paese: Milano anticipa tutti su Androidiani.Com


© alessandroricatti for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , ,

Cortana si fa più seria, da assistente digitale ad assistente di produttività

di Alexandre Milli

Dopo aver ridimensionato il ruolo di Cortana nelle strategie aziendali, l’ormai ex-assistente di Windows 10 sta continuando la sua trasformazione anche sui PC, ora sotto forma di app orientata alla produttività. Cortana assistente di produttività personale Come sapete, Microsoft sta testando una nuova app di Cortana su Windows 10 20H1, già in mano agli Insider […]

Puoi leggere l'articolo Cortana si fa più seria, da assistente digitale ad assistente di produttività in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

FLG: tutorial, cos’è, accesso

di Filippo Vendrame
CRM basato sul cloud progettato per assistere le aziende nella gestione dei lead e nell'automazione dei processi. Leggi FLG: tutorial, cos’è, accesso

Ora potete aggiungere Gmail, Drive e Calendar su Outlook.com

di Alexandre Milli

Microsoft ha finalmente aggiunto il supporto a Gmail e altri servizi Google su Outlook.com. Gmail su Outlook.com Da poche ore Microsoft ha abilitato la possibilità di collegare il vostro account Google per sincronizzare Gmail, Drive e Calendar su Outlook.com. L’account Google si configura in pochi passi con una procedura automatizzata. Quest’ultimo verrà visualizzato nell’elenco sulla […]

Puoi leggere l'articolo Ora potete aggiungere Gmail, Drive e Calendar su Outlook.com in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Come leggere i nuovi segnali stradali dei monopattini elettrici

di Raffaele Dambra

Segnaletica stradale monopattini elettrici

Pur tra mille difficoltà e contraddizioni su cui si sta tentando di porre rimedio anche a livello normativo, la circolazione dei mezzi della micromobilità elettrica sta pian piano prendendo piede in quei Comuni che hanno avviato la sperimentazione tramite l’apposita ordinanza. L’ultima è Torino e a breve toccherà pure a Milano. Chi risiede in queste e in altre città avrà senz’altro già fatto conoscenza con la nuova segnaletica stradale che regola il passaggio di monopattini, hoverboard, segway e monowheel, e a cui tutti dovremo presto abituarci anche se non è sempre di facile comprensione. Vediamo perciò come leggere i nuovi segnali stradali dei monopattini elettrici e degli altri dispositivi simili.

SEGNALETICA STRADALE DEI MONOPATTINI ELETTRICI

Ad imporre una specifica segnaletica stradale per i monopattini elettrici è lo stesso (contestatissimo) DM che lo scorso giugno ha dato il là alla sperimentazione. In particolare il comma 2 dell’articolo 4 prevede che i Comuni sono chiamati a installare, lungo le infrastrutture stradali e parti di strada individuate per la circolazione dei mezzi della micromobilità elettrica, appositi segnali verticali e orizzontali conformi a quanto prescritto nel medesimo decreto ministeriale 229/2019. Il DM non si limita infatti a disporre l’installazione dei segnali stradali, ma illustra pure come devono essere fatti.

COME LEGGERE I SEGNALI STRADALI DEI MONOPATTINI ELETTRICI

Innanzitutto il Comune che intende avviare la sperimentazione dei monopattini elettrici e di hoverboard, segway e monowheel, deve installare all’inizio del centro abitato, sotto l’indicazione del nome della città, uno specifico pannello (vedi sotto) per informare l’utenza che nel territorio comunale è consentita in via sperimentale la circolazione di monopattini e segway nelle zone 30 o con limite di velocità di 30 km/h, nonché sulle piste ciclabili e sui percorsi ciclopedonali (ricordiamo che hoverboard e monowheel possono circolare solo nelle aree pedonali, che sono ovviamente aperte anche a monopattini e segway). Tuttavia il Comune può liberamente scegliere di vietare la circolazione di tali mezzi in alcuni tratti dove sarebbe in teoria consentito, perché magari le caratteristiche della strada non lo permettono, segnalandolo caso per caso. E può anche decidere far circolare su tutto il territorio o solo i monopattini o solo i segway.

SEGNALI STRADALI MONOPATTINI ELETTRICI, HOVERBOARD, SEGWAY E MONOWHEEL NELLE AREE PEDONALI

La circolazione di monopattini elettrici, hoverboard, segway e monowheel nelle aree pedonali, con limite di velocità massimo di 6 km/h, è autorizzata solo se il cartello che indica la zona pedonale è accompagnato da un pannello integrativo quadrato a fondo bianco che riproduce il simbolo dei micromezzi ammessi (un po’ come avviene adesso per le bici). Un Comune può ammettere nell’area pedonale solo una categoria di micromezzi, oppure più di una o tutte e quattro, come ritiene più opportuno. Se il Comune decide di riservare appositi spazi per l’esclusiva circolazione dei dispositivi elettrici, in questo caso i segnali con i simboli dei vari dispositivi devono essere rotondi e con fondo blu. Nelle seguenti immagini possiamo vedere la tipologia di segnali stradali per entrambe le casistiche: prima le aree pedonali e poi le zone esclusive.

The post Come leggere i nuovi segnali stradali dei monopattini elettrici appeared first on SicurAUTO.it.

Microsoft Edge Dev migliora la Protezione dal rilevamento per le schede InPrivate

di Filippo Molinini

Microsoft Edge Dev per Windows e Mac si aggiorna alla versione 80.0.334.2. Questa build introduce tutte le novità di Chromium 80 più i cambiamenti e le novità che elenchiamo di seguito. Nuove funzionalità Protezione dal rilevamento migliorata – Ora è possibile forzare il browser nell’utilizzare la Protezione dal rilevamento a livello Rigido quando si sta […]

Puoi leggere l'articolo Microsoft Edge Dev migliora la Protezione dal rilevamento per le schede InPrivate in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Download e novità di Windows 10 20H1 Insider Preview Build 19028

di WindowsBlogItalia

Microsoft ha appena rilasciato Windows 10 Insider Preview Build 19028 ai Windows Insider nel canale Veloce. Si tratta di una nuova versione di anteprima di 20H1, il nono grande aggiornamento per PC e tablet equipaggiati con Windows 10. 20H1 sarà rilasciato pubblicamente per PC e tablet nella prima metà del 2020. Novità di Windows 10 Insider Preview Build […]

Puoi leggere l'articolo Download e novità di Windows 10 20H1 Insider Preview Build 19028 in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Acquisto auto: un italiano su due sceglierà elettriche e ibride

di Raffaele Dambra

Acquisto auto

Italiani popolo di pigri e abitudinari? Sì ma forse le cose stanno cambiando. Per esempio nell’ambito della mobilità su quattro ruote un numero sorprendente alto di consumatori ha ammesso di essere pronto ad abbracciare l’elettrico o l’ibrido in caso di acquisto di un’auto nuova nei prossimi tre anni. Ma non solo. Oltre 6 su 10, quindi ben più della metà, sono molto interessati all’avvento della guida autonoma.

ACQUISTO AUTO: IL 47,4% PRONTO A PASSARE ALL’ELETTRICO O ALL’IBRIDO

Se n’è parlato recentemente a Milano al convegno “La mobilità del possibile” durante cui è stata presentata una ricerca condotta da EY su un campione di 1.500 automobilisti del nostro Paese. L’indagine ha confermato che l’auto resta la prima scelta di mobilità per il 70% degli italiani. Tuttavia circa la metà si è detta disponibile a cambiare mezzo di trasporto a fronte di una valida e più economica alternativa. Il 47,4%, infatti, ha dichiarato che se dovesse cambiare vettura nei prossimi tre anni sceglierebbe un modello elettrico o ibrido. Si tratta di un dato quasi insperato, se consideriamo che nel 2019 solo lo 0,5% ha acquistato un’auto elettrica e il 5,8% un’ibrida. Ma che può essere interpretato come una rinnovata sensibilità verso l’ambiente, nonché determinato dalle numerose misure restrittive varate dai Comuni.

GUIDA AUTONOMA: INTERESSA AL 63% DEGLI ITALIANI

Entrando più nello specifico della ricerca, l’elettrico pare riscontrare maggior successo nei centri urbani di medie dimensioni (11%). Mentre nelle grandi città prevale ancora la scelta dell’alimentazione a benzina. In tema di guida autonoma, come anticipavamo, il 63% si dice molto interessato a utilizzare assistenti alla guida che possano aumentare la sicurezza su strada. Anche se i conducenti italiani vedono ancora lontano il giorno in cui questa tecnologia sarà davvero al servizio di tutti.

MOBILITA SOSTENIBILE: UN MERCATO IN VERTIGINOSA CRESCITA

Lo studio ha evidenziato inoltre la crescita verso la ricerca e l’uso della mobilità smart, conosciuta da quasi 9 italiani su 10. Di questi il 22% ha usato almeno una volta un servizio di car sharing e il 17% ha provato una bicicletta in condivisone (era l’8% nel 2018). Solo il 10%, infine, ha approfittato con assiduità della sharing mobility (servizi come Bla Bla Car e simili), i cui vantaggi sono comunque noti dal 91% degli automobilisti. “La smart mobility è un fenomeno rilevante e strategico per lo sviluppo sostenibile dell’economia”, ha spiegato Donato Iacovone, ad di EY Italia, “Si stima infatti che questo mercato, contando solo l’Italia, abbia un valore superiore ai 200 miliardi di euro, e che nei prossimi 5 anni assorbirà circa 2,4 milioni di lavoratori”.

The post Acquisto auto: un italiano su due sceglierà elettriche e ibride appeared first on SicurAUTO.it.

Dr.fone recupero dei dati da smartphone e tablet

di Salvo Vosal
dr fone

Recuperare dati cancellati da uno smartphone non è di norma un’operazione semplice, ed è spesso un intervento piuttosto costoso da effettuare nei laboratori di assistenza, in quanto i vostri dati non sono mai coperti da nessuna garanzia. Le operazioni di recupero dati o di backup, diventano ancora più importanti  se si invia uno smartphone o […]

Dr.fone recupero dei dati da smartphone e tablet

❌