Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Google Foto finalmente permette di taggare manualmente i volti riconosciuti

di HDblog.it

Google Foto inizia finalmente a permettere di taggare le persone manualmente; o almeno così dicono diverse segnalazioni provenienti dagli Stati Uniti. Purtroppo noi non abbiamo riscontri diretti. La funzione automatica è presente già da tanto tempo (è arrivata anche da noi da poco, ma continua a ad avere risultati altalenanti), ma in caso di errore del software non è mai stato possibile intervenire. Ora sì, ma ad una condizione importante.

Non è infatti possibile specificare al software dove ci sia un volto, solo dirgli a chi appartengono quelli rilevati in automatico. Se Google sbaglia e non rileva qualcuno, continua a non essere possibile ovviare. La speranza è che questo sia il prossimo step, anche se è meglio evitare di stabilire una data di rilascio, visto come sono andate le cose finora.

Google non ha rilasciato informazioni dettagliate sulle modalità della distribuzione dell'aggiornamento: pare che avvenga lato server in modo graduale, come da prassi, ma che sia comunque necessario avere l'ultima versione di Foto. Per farla breve, tocca aspettare che compaia "magicamente" sui nostri dispositivi.


Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, compralo al miglior prezzo da Unieuro a 499 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Assistant: arriva la modalità Ambient

di Alessandro Matthia Celli

Secondo Google, la modalità Ambient per Google Assistant, rivelata per la prima volta a settembre, dovrebbe arrivare a breve su tutti gli Android 8 e versioni successive.(...)
Continua a leggere Google Assistant: arriva la modalità Ambient su Androidiani.Com


© alessandromatthiacelli for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , ,

Google Stadia: lancio sottotono secondo Sensor Tower e problemi con i Chromecast

di HDblog.it

Google Stadia non sta riscuotendo molto successo, almeno stando ai dati relativi al download dell'applicazione Android e iOS segnalati da Sensor Tower. Questi numeri sono particolarmente significativi, in quanto l'app di Stadia è fondamentale per poter configurare il servizio e per procedere all'acquisto dei giochi, quindi è possibile affermare che la somma dei download della versione Android e iOS ci dia un limite massimo degli account attivi.

Ovviamente è possibile scaricare l'app anche se non si è ancora in possesso di un account, motivo per cui questi numeri non hanno valore assoluto, ma si limitano a fornirci un dato indicativo. Secondo quanto rivelato da Sensor Tower (riportato da GamesIndustry e condiviso su NeoGAF), pare che l'app abbia ricevuto solo 175.000 download, di cui il 90,7% avvenuti su piattaforma Android e il restante 9,3% su iOS. Il 41% del totale, inoltre, è stato effettuato negli USA.

175.000 non è certo un numero impressionante, specialmente se si mette a confronto con quelli che vengono fatti registrare al lancio delle altre piattaforme di gioco, le quali sono capaci di generare anche 1 milione di unità vendute al day one e nelle ore immediatamente successive.


Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e, compralo al miglior prezzo da Media World a 479 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Gmail si aggiorna: arriva il supporto alle email dinamiche su Android e iOS

di HDblog.it

Gmail si aggiorna su Android e iOS con una novità interessante: il supporto alle email dinamiche. Ma cosa offre esattamente un'email dinamica e per quale motivo è meglio di una tradizionale?

La principale differenza risiede nella possibilità di inserire contenuti interattivi che seguono le regole delle classiche pagine AMP, quindi si potranno visualizzare email in cui tutti gli elementi permettono di effettuare azioni come la registrazione ad un evento, la risposta ad un commento, la gestione di una sottoscrizione e molto altro ancora.

Qui di fianco potete vedere un esempio attraverso una delle GIF pubblicate da Google nella pagina di supporto che ha annunciato l'estensione di questa funzionalità. Gmail, infatti, supporta da tempo le email dinamiche all'interno del suo client web, ma ora questo sarà possibile anche sui dispositivi Android e iOS.


Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e, compralo al miglior prezzo da Media World a 479 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Search: quanto contano gli interventi umani sull’algoritmo?

di Claudio Davide Ferrara
Una recente inchiesta cerca di chiarire quanto i risultati di ricerca e l'advertising di Google vengano influenzati dalle decisioni della società Leggi Google Search: quanto contano gli interventi umani sull’algoritmo?

Ora potete aggiungere Gmail, Drive e Calendar su Outlook.com

di Alexandre Milli

Microsoft ha finalmente aggiunto il supporto a Gmail e altri servizi Google su Outlook.com. Gmail su Outlook.com Da poche ore Microsoft ha abilitato la possibilità di collegare il vostro account Google per sincronizzare Gmail, Drive e Calendar su Outlook.com. L’account Google si configura in pochi passi con una procedura automatizzata. Quest’ultimo verrà visualizzato nell’elenco sulla […]

Puoi leggere l'articolo Ora potete aggiungere Gmail, Drive e Calendar su Outlook.com in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Google Search: quanto contano gli interventi umani sull’algoritmo?

di Claudio Davide Ferrara

Una recente inchiesta cerca di chiarire quanto i risultati di ricerca e l'advertising di Google vengano influenzati dalle decisioni della società

Leggi Google Search: quanto contano gli interventi umani sull’algoritmo?

Google Stadia: scopriamo insieme la piattaforma Gaming online

di Alessandro Ricatti

Stadia, piattaforma gaming online di Google, è finalmente arrivata in Italia. Infatti, dalle 18:00 di ieri, gli utenti hanno potuto incominciare ad acquistare i giochi dedicati. Google ci tiene a precisare che Stadia rivoluzionerà il modo in cui i Gamer usufruiranno dei vari giochi.

(...)
Continua a leggere Google Stadia: scopriamo insieme la piattaforma Gaming online su Androidiani.Com


© alessandroricatti for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , ,

Google News, arriva una sezione dedicata agli articoli di approfondimento

di HDblog.it

Google News inaugura una nuova sezione chiamata Beyond the Headlines, in cui saranno proposti articoli di approfondimento sui temi più importanti del momento, come medicina e salute, ambiente ed educazione. Google lo definisce "un riconoscimento agli editori che investono tempo e scavano oltre il chi, il cosa e il quando per esplorare il perché e il come".

Per popolare e organizzare la nuova sezione, Google News si basa sempre su degli algoritmi, che tra l'altro calcolano anche il tempo di lettura, così da poter pianificare la propria sessione di utilizzo in base al tempo disponibile. Beyond the Headlines è disponibile da subito sul sito di Google News, ma solo in inglese statunitense. Nel 2020 verrà espansa ad altre lingue, e dovrebbe arrivare anche sull'app per dispositivi mobile (Android e iOS).

Google News è "rinato" circa un anno e mezzo fa, nel corso della conferenza I/O 2018. Come per la messaggistica, quello delle notizie è un settore in cui il colosso di Mountain View ha fatto fatica a trovare la formula vincente per conquistare il pubblico: Dopo la chiusura dell'aggregatore di feed RSS Reader, si sono avvicendate app come Currents e una sezione dedicata sul Play Store. Nessuna di queste è durata granché. In tutto questo continua a esistere, da tempo immemore, Notizie & Meteo, ma ha ricevuto l'ultimo aggiornamento in primavera del 2018.


Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, in offerta oggi da Monclick a 449 euro oppure da Unieuro a 559 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Foto, la scheda "Assistente" è rinominata in "Per te"

di HDblog.it

Google Foto cambierà nome alla scheda Assistente, molto probabilmente per evitare di creare confusione con Google Assistant, che è un servizio a sé stante. Si potrebbe argomentare che effettivamente il nome della scheda è calzante, perché è quella che fornisce raccolte, videoclip, elaborazioni grafiche e animazioni create in automatico. Ma non è male neanche il nome sostitutivo trovato dai ragazzi di Mountain View, "Per te". È conciso e sufficientemente chiaro. Google lo usa già anche per una scheda analoga su Maps, quindi c'è anche un minimo di coerenza.

I colleghi di Android Police se ne sono accorti perché un documento del supporto tecnico è stato modificato (vedere link in FONTE sotto all'articolo) per riflettere la novità, e pochissimo dopo sono iniziate le prime segnalazioni di conferma da parte degli utenti. Noi abbiamo ancora il vecchio nome, su diversi account e diverse piattaforme (web, Android, iOS). Comunque qui di seguito trovate un paio di screenshot dimostrativi. La modifica del documento di supporto è live anche in italiano, sicché è abbastanza scontato che è in dirittura d'arrivo anche da noi.


Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, in offerta oggi da Monclick a 449 euro oppure da Unieuro a 559 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Maps pronuncerà per voi i nomi dei luoghi nella loro lingua originale

di HDblog.it

Google Maps si sta aggiornando su Android e iOS con una novità molto interessante per tutti coloro che sono soliti utilizzare il navigatore in paesi esteri: la possibilità di fare in modo che l'applicazione legga per voi il nome di una località, pronunciandolo correttamente nella sua lingua nativa.

Si tratta di una funzione molto comoda, specialmente quando si viaggia in un paese come il Giappone, la Russia e altri ancora, nei quali è difficile riuscire a pronunciare correttamente il nome di una località mentre chiediamo informazioni. Qui di seguito potete vedere una GIF che illustra il funzionamento di questa modalità, in arrivo sia su iOS che su Android durante il mese di novembre.

Particolarmente interessante il fatto che l'app permetta di passare rapidamente a Google Translate nel caso in cui si voglia continuare una conversazione con il proprio interlocutore; in questo modo le due app dialogano tra loro e offrono un ulteriore valore aggiunto per l'utente.


Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ, compralo al miglior prezzo da ePrice a 473 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google: vita e morte delle app in un'infografica

di HDblog.it

Google ha, notoriamente, la tendenza di lanciare diverse app e servizi per poi abbandonarli quando si rende conto che non hanno avuto il successo sperato: tanto che esistono ben due siti che, tra il serio e il faceto, tengono traccia di tutte le "condanne" pronunciate da Mountain View (si chiamano Killed By Google e The Google Cemetery).

Oggi condividiamo un'infografica che aiuta a capire in modo più immediato la durata del loro ciclo vitale. L'hanno realizzata i colleghi di RS Components, concentrandosi naturalmente sulle app più importanti e tenendo un occhio di riguardo verso il mercato consumer. L'abbiamo suddivisa qui di seguito per una visione più comoda, soprattutto su desktop.

È facile osservare come la maggior parte dei protagonisti dell'elenco abbiano avuto una vita piuttosto breve - Solo 7 delle 24 app analizzate è sopravvissuta più di 5 anni. La statistica non considera tuttavia Google+ (che ha chiuso lo scorso aprile), e non è ben chiaro perché. In effetti tecnicamente il social non è chiuso - sopravvive nel mondo aziendale, almeno per ora. Da grandi fan del servizio, tra l'altro, segnaliamo anche la mancanza di Google Reader, il lettore di feed RSS su cui si basano le odierne Feedly e così via. Arrivato nel 2005, fu abbandonato nel 2013.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Clicksmart a 549 euro oppure da Amazon a 627 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Sareste in grado di ricordare tutte le applicazioni flop di Google?

di Nico Petilli

Google, nel corso degli anni, ha raggiunto importanti traguardi ma “vanta” al suo attivo altrettanti insuccessi che adesso andremo a riepilogare.

(...)
Continua a leggere Sareste in grado di ricordare tutte le applicazioni flop di Google? su Androidiani.Com


© nicopetilli for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post:

Skaffold: nuovo tool di Google per automatizzare la gestione di Kubernetes

di Claudio Davide Ferrara
Skaffold è uno strumento di Google che consente di automatizzare la gestione di soluzioni come Kubernetes per l'orchestrazione dei container. Leggi Skaffold: nuovo tool di Google per automatizzare la gestione di Kubernetes

Skaffold: nuovo tool di Google per automatizzare la gestione di Kubernetes

di Claudio Davide Ferrara

Skaffold è uno strumento di Google che consente di automatizzare la gestione di soluzioni come Kubernetes per l'orchestrazione dei container.

Leggi Skaffold: nuovo tool di Google per automatizzare la gestione di Kubernetes

Dart 2.6 con supporto alla creazione dei binari self-contained

di Claudio Davide Ferrara
Dart 2.6: tutte le novità dell'ultima release rilasciata da Google. Arriva il mini code editor Kilo Leggi Dart 2.6 con supporto alla creazione dei binari self-contained

Dart 2.6 con supporto alla creazione dei binari self-contained

di Claudio Davide Ferrara

Dart 2.6: tutte le novità dell'ultima release rilasciata da Google. Arriva il mini code editor Kilo

Leggi Dart 2.6 con supporto alla creazione dei binari self-contained

Google rilascia l’app Stadia prima della data ufficiale di presentazione

di Alessandro Matthia Celli

Stadia è il prossimo servizio di game streaming di Google, accessibile su quasi tutti i dispositivi, inclusi i telefoni Pixel, ed è a meno di due settimane dal suo lancio ufficiale. Anticipando l’evento dell’imminente 19 novembre, Google pubblica la relativa app per Android nel Play Store.

(...)
Continua a leggere Google rilascia l’app Stadia prima della data ufficiale di presentazione su Androidiani.Com


© alessandromatthiacelli for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , ,

Google Pixel 4 vs Canon full frame? Blind test ”interessante”.

di Canna
Uno smartphone contro una camera full frame? No, non c’è assolutamente paragone ma qualcuno ha deciso di sfidare una Canon EOS RP con un Pixel 4.  Premessa doverosa: il video in questione, postato dal canale Denae & Andrew, non ha […]

Cardboard VR non è finito: Google rende il progetto open source

di HDblog.it

Sono passati pochi giorni da quando Google ha annunciato di aver interrotto lo sviluppo del progetto Daydream in seguito allo scarso successo della piattaforma di realtà virtuale, ma ora apprendiamo che gli sviluppatori di terze parti potranno comunque proseguire le loro attività nella creazione di applicazioni Cardboard VR.

Google ha infatti reso open source il progetto, il repository è disponibile e include tutte le API necessarie per l'head tracking, la gestione dell'input e molto altro: chiunque fosse interessato potrà trovare tutta la documentazione in FONTE., mentre QUI è disponibile il codice GitHub.

Cardboard VR è nato 5 anni fa, quando l'esperienza di realtà virtuale legata agli smartphone risultava molto promettente. Il visore in cartone ha fornito un approccio economico a questo segmento, tuttavia la mancanza di applicazioni e i limiti della stessa tecnologia hanno raffreddato l'interesse da parte degli utenti. Nel frattempo, le principali aziende hanno preferito concentrarsi sugli sviluppi di applicativi in realtà aumentata basati su ARCore (Android) o ARKit (iOS).


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z, compralo al miglior prezzo da Unieuro a 189 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

❌