Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Google Spotlight Stories, chiude lo studio di storytelling VR

di HDblog.it

Google Spotlight Stories, il team dedicato all'esplorazione del settore dello storytelling in realtà virtuale, chiuderà. Variety ha pubblicato un'email inviata dalla produttrice esecutiva Karen Dufilho ai dipendenti qualche ora fa; successivamente Google ha confermato.

Il progetto era nato circa sei anni fa come divisione di Motorola, e fu poi adottato dalla divisione ATAP (Advanced Technologies and Projects), quando google decise di vendere il marchio a Lenovo. Nel corso della sua esistenza, ha pubblicato 13 "esperienze" (film brevi e altri tipi di contenuto), collaborando anche con nomi piuttosto prestigiosi - Justin Lin, regista di quattro titoli della saga Fast and Furious, Patrick Osbourne e John Kahrs di Pixar, e lo studio Aardman Animation che si occupa del famoso cartone animato Wallace & Gromit. La collaborazione con Osbourne è stata probabilmente la più prestigiosa e riuscita: il corto che ne è uscito, Pearl, ha vinto un Emmy ed è stato il primo contenuto per realtà virtuale nominato all'Oscar.

Google, stando alle indiscrezioni, ha investito cifre significative in Spotlight Stories, senza mai aspettarsi un ritorno economico concreto: l'obiettivo primario era rendere più appetibile la sua piattaforma di realtà virtuale Daydream, ma anche questo apparentemente non è stato centrato.


Oggi uno dei migliori acquisti nella fascia media? Huawei Mate 10 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 492 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google espande le conversazioni continuate e Call Screen ad altri paesi

di Irven Zanolla

Google porta le conversazioni continue di Google Home anche nel Regno Unito, mentre in Canada arriva una versione beta di Pixel Call Screen.

L'articolo Google espande le conversazioni continuate e Call Screen ad altri paesi proviene da TuttoAndroid.

La console “Google Yeti” per il gaming in streaming anticipata dal Google Store

di Lorenzo Spada
Google Yeti

Alla prossima GDC 2019 di San Francisco, con la sorpresa di molti, Google ha annunciato che terrà uno speciale evento in programma il 19 marzo alle ore 18:00 (ora italiana). Inizialmente non vi erano informazioni su cosa sarebbe potuto essere presentato ma, col passare dei giorni, stanno emergendo sempre più indizi sulla possibile presentazione di Google Yeti, […]

L'articolo La console “Google Yeti” per il gaming in streaming anticipata dal Google Store proviene da TuttoTech.net.

Google blocca 2,3 miliardi di annunci ingannevoli

di Marco Locatelli

Con l’obiettivo di fermare truffe, abusi, malware e altre criticità che affliggono il settore della della pubblicità online, Google ha bloccato 2,3 miliardi di annunci pubblicitari ingannevoli o pericolosi nel 2018.

Leggi il resto dell’articolo

DuckDuckGo sbarca su Chrome, motore di ricerca per chi ama la privacy

di Manolo De Agostini
Con l’ultimo aggiornamento di Chrome, Google ha inserito nella lista dei motori di ricerca di default anche DuckDuckGo (oltre a Google, Bing e Yahoo!) – prima era solamente opzionale. In Francia è stato inserito anche Qwant. Si tratta di motori di ricerca che nascono con l’intento di offrire ciò che Google non assicurerebbe, ovvero la […]

Google Pixel 4 potrebbe avere un generoso foro nel display e quattro fotocamere

di Paolo Giorgetti

I Google Pixel 4 potrebbero avere un foro nel display per contenere la doppia fotocamera anteriore: ecco che aspetto potrebbero avere gli smartphone.

L'articolo Google Pixel 4 potrebbe avere un generoso foro nel display e quattro fotocamere proviene da TuttoAndroid.

Google usa il machine learning per gestire i banner pubblicitari nei giochi su mobile

di Irven Zanolla

In vista della Game Developers Conference Google annuncia una serie di novità dedicate agli sviluppatori di giochi, con l'aiuto del machine learning.

L'articolo Google usa il machine learning per gestire i banner pubblicitari nei giochi su mobile proviene da TuttoAndroid.

Ecco come potrebbe essere lo smartphone pieghevole di Google

di Irven Zanolla

Il possibile design dello smartphone pieghevole di Google svelato da un brevetto, che mostra uno schermo pronto a piegarsi verso l'interno.

L'articolo Ecco come potrebbe essere lo smartphone pieghevole di Google proviene da TuttoAndroid.

Android Q, ecco tutte le novità della beta

di Saverio Alloggio
Android Q è finalmente realtà. Nella serata di ieri infatti Google ha rilasciato la prima beta della nuova incarnazione del proprio sistema operativo per smartphone. Si tratta di una versione che, almeno per il momento, è riservata ai dispositivi Pixel (dalla prima all’ultima generazione), ma questo non ha impedito all’azienda di Mountain View di annunciarne […]

Google espande il supporto tecnico dedicato alle persone con disabilità

di Giovanni Pardo

Google espande l'assistenza offerta dal proprio team del Disability Support e stringe una partnership con l'applicazione Be My Eyes.

L'articolo Google espande il supporto tecnico dedicato alle persone con disabilità proviene da TuttoAndroid.

Google Chrome 73 introduce il supporto a DuckDuckGo

di Lorenzo Spada
Google Chrome 73 DuckDuckGo

All’interno della nuova versione di Google Chrome 73 appena rilasciata per Windows, macOS e Linux, ci siamo persi una novità non documentata propriamente (l’abbiamo scovata solo su Github) ma che rappresenta un’aggiunta molto importante per tutti coloro sono spaventati da come Google monitora ogni singola azione sul web. Stiamo parlando dell’aggiunta del motore di ricerca […]

L'articolo Google Chrome 73 introduce il supporto a DuckDuckGo proviene da TuttoTech.net.

Google, in Italia rimossi 6 mila profili di fake news. L’Europa chiede uno sforzo maggiore ai colossi digitali

di Lucia Massaro
Google, Facebook e Twitter sono tra i firmatari del Codice di Condotta contro la Disinformazione dell’Unione Europea che mira a ridurre la minaccia della pubblicità fraudolenta e delle cosiddette fake news. Per tener fede agli impegni presi, il gigante di Mountain View ha rimosso in Italia 6.226 profili pubblicitari falsi nel mese di gennaio. I tre colossi […]

Google celebra il “Pi day” facendo segnare un record del calcolo più lungo del Pi

di Giulio Marangon

Alcuni di voi potrebbero non conoscere questa festività chiamata “Pi day”, in effetti risulta essere una festa che solamente gli amanti della matematica, i nerd e i geek conoscono. La cosa curiosa è che per queste tipologie di utenti è equiparata alla festività del quattro maggio in America, inoltre, per sottolineare l’importanza di questa ricorrenza […]

L'articolo Google celebra il “Pi day” facendo segnare un record del calcolo più lungo del Pi proviene da TuttoTech.net.

Android Q Beta: più sicurezza e un occhio ai pieghevoli, già disponibile per i Pixel.

di Canna
Da qualche ora è ufficiale l’arrivo di Android Q in versione beta. Si tratta della nuova release del robottino e che, come era lecito attendersi, sarà possibile provarli sui Pixel di Google. Ma prima di dirvi come fare a provarlo, […]

Google: la lista di tutti i servizi che chiudono (o che hanno già chiuso)

di HDblog.it

Cerchiamo di fare un po’ d’ordine su cosa sta facendo Google in questi giorni: di sicuro è impegnata nel rilascio della prima beta di Android Q | Android Q beta: tutte le novità | ma sta anche eliminando servizi che hanno avuto poca fortuna in passato e che rappresentano solamente un costo che l’azienda di Mountain View non è più intenzionata a sostenere. E allora abbiamo riportato giusto ieri la notizia del ridimensionamento della divisione tablet e portatili, e ricordato la chiusura di Allo, la piattaforma per le chat che ha abbassato la serranda prima di compiere 3 anni.

Facciamo un riassunto di tutto ciò che Google ha intenzione di chiudere (o che ha già chiuso), perché di carne al fuoco ce n’è tanta.

GOOGLE ALLO

Iniziamo proprio da Allo, servizio di messaggistica istantanea annunciato a settembre 2016 e che, inizialmente, aveva avuto un discreto successo, via via scemato a causa dell’assenza di alcune funzionalità ritenute fondamentali dagli utenti, della serrata concorrenza e di questioni legate alla privacy.


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 481 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Chrome 73: Dark Mode e Progressive Web App su MacOS

di Claudio Davide Ferrara
Chrome 73 introduce la Dark Mode e il supporto alle Progressive Web App su MacOS. Leggi Chrome 73: Dark Mode e Progressive Web App su MacOS

Chrome 73: Dark Mode e Progressive Web App su MacOS

di Claudio Davide Ferrara

Chrome 73 introduce la Dark Mode e il supporto alle Progressive Web App su MacOS.

Leggi Chrome 73: Dark Mode e Progressive Web App su MacOS

Google: la lista di tutti i servizi che chiudono (o che hanno già chiuso)

di HDblog.it

Cerchiamo di fare un po’ d’ordine su cosa sta facendo Google in questi giorni: di sicuro è impegnata nel rilascio della prima beta di Android Q | Android Q beta: tutte le novità | ma sta anche eliminando servizi che hanno avuto poca fortuna in passato e che rappresentano solamente un costo che l’azienda di Mountain View non è più intenzionata a sostenere. E allora abbiamo riportato giusto ieri la notizia del ridimensionamento della divisione tablet e portatili, e ricordato la chiusura di Allo, la piattaforma per le chat che ha abbassato la serranda prima di compiere 3 anni.

Facciamo un riassunto di tutto ciò che Google ha intenzione di chiudere (o che ha già chiuso), perché di carne al fuoco ce n’è tanta.

GOOGLE ALLO

Iniziamo proprio da Allo, servizio di messaggistica istantanea annunciato a settembre 2016 e che, inizialmente, aveva avuto un discreto successo, via via scemato a causa dell’assenza di alcune funzionalità ritenute fondamentali dagli utenti, della serrata concorrenza e di questioni legate alla privacy.


Battery Phone a meno di 200€? Xiaomi Mi A2 Lite è in offerta oggi su a 139 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google crede negli smartphone pieghevoli: ecco come potrebbe essere il suo

di HDblog.it

Google supporta gli smartphone pieghevoli, e questa non è una novità visto che è stato affermato ufficialmente già lo scorso anno e ribadito recentemente nel corso del Mobile World Congress di Barcellona. Ma un conto è supportare, un altro realizzare. Sì, perché Patently Mobile ha scovato un brevetto in cui il protagonista indiscusso è proprio lo smartphone pieghevole di Mountain View, o perlomeno una sua “bozza”.

Del resto non dovrebbe stupire l’interesse di Google verso questa tipologia di prodotto, sia perché il mercato sembra si stia muovendo proprio in questa direzione (almeno, ci sta provando), sia perché è di pochi giorni fa la notizia secondo cui Samsung avrebbe inviato pannelli flessibili proprio a Google (e ad Apple), intenta dunque ad esplorare tale possibilità.

Il brevetto depositato da Google ci consente di capire non tanto come sarà lo smartphone, ma piuttosto quali sono le idee su cui l’azienda californiana sta maggiormente concentrando la propria attenzione. Il prodotto mostrato nelle immagini ha un unico display che si piega su se stesso rimanendo completamente all’interno (in stile Galaxy Fold). Una volta chiuso non sembra avere altri schermi sulla scocca esterna, anche se va detto che questi disegni schematici possono “non raccontare” tutto ciò che Google ha intenzione di sviluppare. Da sottolineare comunque l’ampia curvatura del pannello una volta chiuso che rende il dispositivo più spesso da un lato e decisamente più sottile dall’altro.


Battery Phone a meno di 200€? Xiaomi Mi A2 Lite è in offerta oggi su a 139 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

❌