Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Google Fit: arriva un nuovo widget

di Marco Locatelli

All’inizio del nuovo anno Google Fit, con l’obiettivo di spingere gli utenti a rimettersi in forma dopo cenoni di Natale e Capoddano, ha lanciato una nuova serie di sfide mensili. A distanza di un mese, Google ha raccolto i risultati di quelle sfide e ha colto l’occasione per lanciare un nuovo widget per l’app Android.

Leggi il resto dell’articolo

Google: nel 2018 ben 3,4 milioni di dollari per ricompensare chi scopre bug

di Lucia Massaro
Vulnerability Reward Program è il programma – lanciato nel 2010 – che ricompensa in denaro chiunque scopra delle falle nei sistemi Google. L’azienda di Mountain View ha appena reso noti i numeri relativi all’anno appena trascorso. Nel 2018, ben 3,4 milioni di dollari sono stati spesi per ricompensare gli esperti che hanno scovato dei bug […]

Realtà aumentata per l’app Google Maps, ormai la funzione è quasi pronta

di Dario D'Elia
La realtà aumentata applicata a Google Maps è probabilmente una delle novità più attese e come ha anticipato The Wall Street Journal il rilascio dovrebbe essere vicino. Presentata in pompa magna lo scorso maggio durante la developer conference, pare che alcuni utenti nel mondo abbiano iniziato a farne uso per scovarne gli ultimi bug. Chi […]

Google Maps: realtà aumentata in test in Italia per le Guide Locali di livello 5+

di HDblog.it

Aggiornamento 1/03

Google ha iniziato a testare la modalità realtà aumentata di Maps con le Guide Locali di livello 5 o superiore. Di seguito vi proponiamo alcuni screenshot attraverso cui è possibile apprezzare la UI della nuova funzionalità attivabile, ricordiamo, solo con navigazione a piedi.


La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T, in offerta oggi da Clicksmart a 469 euro oppure da ePrice a 566 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Pixel 3A con Snapdragon 625 avvistato su Geekbench

di Vincenzo

Google Pixel 3A, l'ultimo misterioso modello della terza generazione di smartphone Made by Google, è apparso su Geekbench con Qualcomm Snapdragon 625. 

L'articolo Google Pixel 3A con Snapdragon 625 avvistato su Geekbench proviene da TuttoAndroid.

Google Maps: realtà aumentata in test in Italia per le Guide Locali di livello 5+

di HDblog.it

Aggiornamento 1/03

Google ha iniziato a testare la modalità realtà aumentata di Maps con le Guide Locali di livello 5 o superiore. Di seguito vi proponiamo alcuni screenshot attraverso cui è possibile apprezzare la UI della nuova funzionalità attivabile, ricordiamo, solo con navigazione a piedi.


Battery Phone a meno di 200€? Xiaomi Mi A2 Lite è in offerta oggi su a 142 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Chrome Beta 73: badge per PWA, modifiche al PiP e altre novità

di HDblog.it

Sappiamo già che Google Chrome 73 supporterà i tasti multimediali delle tastiere fisiche, ma oggi riusciamo a farci un'idea più completa delle novità grazie all'analisi della versione Beta di Android Police. Ecco tutti i dettagli:

  • Pulsanti nella barra degli indirizzi (Android) - a destra degli indirizzi suggeriti dall'autocomplete ci sono scorciatoie per diverse azioni, come copiare l'URL, condividerlo, modificarlo o aprirlo in una nuova scheda. La funzione non è inedita: prima era disattiva per default e andava attivata con un flag, con Chrome Beta 73 è pronta all'uso da subito.
  • Picture-in-Picture automatico (desktop) - La funzione avrà dinamiche un po' più simili a quanto accade su mobile. In poche parole, se lo sviluppatore include "autopictureinpicture" al codice di un elemento video presente in una pagina, il video in riproduzione si trasferirà automaticamente in una finestra separata quando la scheda non è in primo piano (chi ha Chrome 73 beta può fare una prova con QUESTA pagina dimostrativa). In aggiunta, sempre su desktop, nel PiP è stato aggiunto il pulsante per saltare l'annuncio (QUI la demo).
  • Badge di notifica per le PWA - su Twitter potrebbero per esempio indicare i messaggi privati non letti, su Gmail le nuove mail in arrivo, offerte su eBay e così via. I badge avranno grafica diversa in base al sistema operativo; di sicuro su Android non sarà presente un numero, perché il sistema supporta solo la visualizzazione di un punto.
  • Altre novità:
    • Le PWA eseguite da desktop o dalla home di Android saranno autorizzate automaticamente a riprodurre video automatici con suono attivo.
    • Interruzione automatica degli altri player audio/video quando un'app Android avvia la riproduzione musicale su Chromebook con Android 9 Pie
    • Blocco dei download da frame protetti da sandbox a meno che l'utente non ci interagisca direttamente
    • Possibilità di costruzione dinamica degli stylesheet grazie a nuovi metodi per CSSStyleSheets
    • I siti possono verificare rapidamente se è possibile usare alcune policy DRM di HDCP

La Beta di Chrome 73 è già in circolazione; per chi ne avesse bisogno, QUI c'è l'APK per Android.


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, in offerta oggi da Stockphone a 489 euro oppure da Amazon a 530 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Chrome Beta 73: badge per PWA, modifiche al PiP e altre novità

di HDblog.it

Sappiamo già che Google Chrome 73 supporterà i tasti multimediali delle tastiere fisiche, ma oggi riusciamo a farci un'idea più completa delle novità grazie all'analisi della versione Beta di Android Police. Ecco tutti i dettagli:

  • Pulsanti nella barra degli indirizzi (Android) - a destra degli indirizzi suggeriti dall'autocomplete ci sono scorciatoie per diverse azioni, come copiare l'URL, condividerlo, modificarlo o aprirlo in una nuova scheda. La funzione non è inedita: prima era disattiva per default e andava attivata con un flag, con Chrome Beta 73 è pronta all'uso da subito.
  • Picture-in-Picture automatico (desktop) - La funzione avrà dinamiche un po' più simili a quanto accade su mobile. In poche parole, se lo sviluppatore include "autopictureinpicture" al codice di un elemento video presente in una pagina, il video in riproduzione si trasferirà automaticamente in una finestra separata quando la scheda non è in primo piano (chi ha Chrome 73 beta può fare una prova con QUESTA pagina dimostrativa). In aggiunta, sempre su desktop, nel PiP è stato aggiunto il pulsante per saltare l'annuncio (QUI la demo).
  • Badge di notifica per le PWA - su Twitter potrebbero per esempio indicare i messaggi privati non letti, su Gmail le nuove mail in arrivo, offerte su eBay e così via. I badge avranno grafica diversa in base al sistema operativo; di sicuro su Android non sarà presente un numero, perché il sistema supporta solo la visualizzazione di un punto.
  • Altre novità:
    • Le PWA eseguite da desktop o dalla home di Android saranno autorizzate automaticamente a riprodurre video automatici con suono attivo.
    • Interruzione automatica degli altri player audio/video quando un'app Android avvia la riproduzione musicale su Chromebook con Android 9 Pie
    • Blocco dei download da frame protetti da sandbox a meno che l'utente non ci interagisca direttamente
    • Possibilità di costruzione dinamica degli stylesheet grazie a nuovi metodi per CSSStyleSheets
    • I siti possono verificare rapidamente se è possibile usare alcune policy DRM di HDCP

La Beta di Chrome 73 è già in circolazione; per chi ne avesse bisogno, QUI c'è l'APK per Android.


Il top gamma 2018 più completo sul mercato? Samsung Galaxy S9 Plus, compralo al miglior prezzo da Amazon a 542 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Ecco come funzionerà la Navigazione AR di Google Maps

di Roberto F.
Google Maps

Lo staff di The Wall Street Journal ha avuto la possibilità di provare la nuova funzione di Navigazione AR, che potrà essere attivata all'interno di Google Maps

L'articolo Ecco come funzionerà la Navigazione AR di Google Maps proviene da TuttoAndroid.

Come trasferire le password salvate su Google Chrome

di Salvo Vosal
esportare password chrome

Le password proteggono il nostro accesso a svariati servizi online (banche, email, postazioni di telelavoro, di streaming e moltissimo altro). Su PC sono il modo privilegiato per identificarci, ancora l’identificazione biometrica (tramite impronte, iride, ecc.) non è molto diffusa. Per ragioni di sicurezza non si dovrebbe mai utilizzare la stessa password su più servizi e le […]

Come trasferire le password salvate su Google Chrome

YouTube: in arrivo video offline in 1080p. Messaggi riceve cambiamenti grafici

di HDblog.it

YouTube e Messaggi per Android tornano ad aggiornarsi sul Play Store, introducendo alcune novità e preparandosi all'arrivo di nuove funzionalità. A darne conferma sono i colleghi di Android Police che, attraverso i rispettivi teardown delle versioni più recenti degli APK, hanno svelato l'arrivo della funzionalità di salvataggio dei video in risoluzione FHD e la possibilità di rinominare le chat di gruppo.

YOUTUBE

La più recente release di YouTube analizzata da Android Police è identificata dalla numerazione 14.06.51. Le nuove stringhe di codice fanno riferimento all'arrivo di una nuova opzione per il salvataggio dei video in modalità offline.

A differenza di quanto accade ora, i video potranno essere memorizzati sulla memoria del dispositivo anche in risoluzione 1080p. Quest'ultima caratteristica, specifica la fonte, sarà disponibile solo per gli abbonati "Premium" e per i dispositivi con schermi con risoluzione FHD o superiore. Le opzioni per il salvataggio, dunque, includeranno 144p, 360p, 720p e 1080p.


Oggi uno dei migliori acquisti nella fascia media? Huawei Mate 10 Pro, in offerta oggi da Clicksmart a 369 euro oppure da Unieuro a 497 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google censura siti vietati dal governo russo

di Matteo Tontini

Google ha iniziato il processo “di pulizia” del proprio motore di ricerca per conformarsi alle leggi della censura russa.

Leggi il resto dell’articolo

Google Fit si arricchisce di un nuovo widget e festeggia i risultati di gennaio

di Roberto F.

Il team di Google Fit continua ad essere al lavoro con l'obiettivo di rendere questo servizio sempre più accattivante e ha lanciato un nuovo widget

L'articolo Google Fit si arricchisce di un nuovo widget e festeggia i risultati di gennaio proviene da TuttoAndroid.

Google Maps, funzionalità AR provata dai tester

di Matteo Tontini

Nel corso della conferenza Google I/O dello scorso anno, la società ha mostrato una nuova funzionalità in realtà aumentata (AR) per Google Maps, che forniva agli utenti alcune indicazioni in tempo reale tramite la fotocamera del proprio dispositivo. Un po’ tipo ciò che è stato promesso con Google Glass, ma senza la necessità del visore. Adesso David Pierce, penna del Wall Street Journal, fornisce nuove informazioni in merito, dopo aver avuto modo di provare una versione anticipata della feature.

Leggi il resto dell’articolo

Google premia chi scopre bug su Android (e non solo): 3,4 milioni di $ solo nel 2018

di HDblog.it

Google ha reso noto i risultati per il 2018 del Vulnerability Reward Program, il programma che premia coloro che individuano bug “sfuggiti” agli sviluppatori di app e software dell’ecosistema Android e non solo. Lo scorso anno sono stati erogati premi per un totale di 3,4 milioni di dollari, cifra superiore rispetto ai 2,9 milioni elargiti l’anno precedente.

La metà - 1,7 milioni di dollari - è stata destinata alle ricompense per la scoperta di vulnerabilità specifiche in Android e Chrome, in crescita rispetto agli 1,1 milioni del 2017. In totale, dal 2010 (anno di nascita del programma) ad oggi l’azienda di Mountain View ha destinato più di 15 milioni di dollari alla causa.

Questi i numeri del 2018:


Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 870 euro oppure da Amazon a 1,159 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Pixel 4 offrirà un vero supporto dual SIM | Rumor

di HDblog.it

Negli ultimi mesi abbiamo spesso parlato dell'arrivo di nuove versioni di smartphone Google Pixel. L'azienda californiana, come ben sappiamo, potrebbe immettere sul mercato in questi primi mesi del 2019 le versioni Lite dei Pixel 3 e Pixel 3 XL (QUI parliamo dei numeri modello e degli eventuali prezzi). Nel frattempo, nonostante manchi ancora tanto tempo prima del prossimo evento Made by Google, sul web cominciano a girare i primi rumor riguardanti i Pixel 4.

Grazie ad un commit del progetto Open Source Android, il Gerrit ci suggerisce che Google sta aggiungendo nuove righe di codice nel framework e nel servizio Telefonia per stabilire se un dispositivo ha il supporto hardware per le funzionalità multiSIM. Risulta però ancora più interessante un commento lasciato da un googler in uno dei commit: il Pixel 2019 avrà funzionalità dual SIM.

Certo anche i Google Pixel 2 e i Google Pixel 3 supportano in un certo senso la dual SIM, ma si limitano ad un normale slot SIM abbinato ad una eSIM. Tali embedded SIM, ovvero SIM incorporate all’interno del dispositivo, su Pixel 2 e Pixel 3 non permettono di utilizzare la rete SIM fisica e la rete eSIM contemporaneamente. Ciò significa quindi che gli ultimi Pixel supportano sì il dual SIM, ma in Single Standby (DSSS), ovvero pur disponendo di due SIM non è possibile ricevere chiamate o SMS nello slot SIM inattivo.

(aggiornamento del 11 February 2019, ore 13:56)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Messaggi si aggiorna alla versione 4.0 e consente di dare un nome alle chat di gruppo

di Giuseppe Biondo
messaggi android google

Google ha rilasciato un aggiornamento per Messaggi, che nonostante il salto generazionale nel numero di versione ottiene poche novità e neppure eclatanti

L'articolo Google Messaggi si aggiorna alla versione 4.0 e consente di dare un nome alle chat di gruppo proviene da TuttoAndroid.

Google lavora per aggiornare la UI della verifica in due passaggi su Android

di HDblog.it

L'autenticazione a due fattori è qualcosa che probabilmente tutti gli utenti dovrebbero utilizzare per rendere più sicuro qualsiasi account. Tale pratica può però risultare scomoda per molti, dato che nella maggior parte dei casi è necessario l'abbinamento di un numero di telefono per la ricezione di un SMS.

Per aggirare questo problema Google ha pensato di sviluppare l'applicazione Authenticator ed ha poi abilitato gli smartphone Android per gestire le richieste di approvazione delle verifica in due passaggi. Ora, a distanza di tempo, la stessa Google ha anche iniziato a svecchiare l'interfaccia di approvazione presente su Android.

Tramite un aggiornamento lato server, alcuni utenti hanno infatti iniziato a usare diversi template per gestire la verifica a due passaggi sui propri smartphone. Secondo le segnalazioni presenti sul web, Google starebbe precisamente testando due diverse UI, entrambe simili fra loro ma molto più moderne rispetto alla schermata ufficiale.


La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T, in offerta oggi da Stockphone a 489 euro oppure da Amazon a 589 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

❌