Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Ieri — 21 Gennaio 2020RSS feeds

Google App: presto potremo insegnare all'Assistente come pronunciare i nomi

di HDblog.it

Presto sarà possibile aiutare l'Assistente Google a pronunciare i nomi dei Contatti in modo corretto. A fornirci le prime informazioni a riguardo ci hanno pensato gli sviluppatori di XDA Developers, che nelle scorse hanno individuato alcuni primi riferimenti in merito a questa nuova funzione grazie ad un teardown della versione 10.93.8.29 della Google App.

Nel caso in cui l'assistente non riesca a pronunciare correttamente i nomi, si legge nella fonte, Google offrirà la possibilità di registrare la pronuncia fonetica dei nomi delle persone presenti all'interno della propria Rubrica. Grazie a questa funzione, dunque, sarà l'Assistente Google ad imparare qualcosa dagli utenti, che a loro volta potranno inoltre riprodurre o cancellare ciò che avranno registrato.

Ignote, fino a questo momento, le tempistiche di rilascio ufficiali di tale caratteristica. Di seguito il messaggio che verrà riportato prima dell'utilizzo:

Istruisci l'Assistente a pronunciare il nome di questo contatto registrando il suo nome.


Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2 è in offerta oggi su a 514 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Pixel Buds si avvicinano: arriva la certificazione Bluetooth

di Lucia Massaro
Gli auricolari true wireless Google Pixel Buds si preparano all’arrivo sul mercato. Annunciati lo scorso autunno dal colosso di Mountain View insieme alla nuova generazione Pixel 4, hanno ricevuto la certificazione Bluetooth SIG nelle scorse ore. Big-G sembra così rispettare la tabella di marcia relativa alla commercializzazione, promessa per la primavera del 2020. Il documento […]

Google, il CEO Pichai: “L’intelligenza artificiale va regolamentata”

di Lucia Massaro
L’intelligenza artificiale va regolamentata. È questa la dichiarazione di Sundar Pichai, CEO di Google e Alphabet, che in un recente editoriale pubblicato su Financial Times invoca alla regolamentazione dell’AI che tenga conto del potenziale positivo e negativo nello sviluppo delle nuove tecnologie. La domanda più importante per il numero uno del colosso di Mountain View […]

In futuro potremo insegnare a Google Assistant a pronunciare correttamente i nomi

di Giovanni Mattei

La versione 10.93 dell'App Google contiene porzioni di codice per allenare Google Assistant nella pronuncia corretta dei nomi dei contatti

L'articolo In futuro potremo insegnare a Google Assistant a pronunciare correttamente i nomi proviene da TuttoAndroid.

Google Assistant, più privacy e meno attivazioni involontarie in futuro

di HDblog.it

L'ultima Beta dell'app Google, versione 10.93, nasconde alcuni indizi di una funzione annunciata ufficialmente in precedenza: la possibilità di regolare la sensibilità di risposta all'hotword "Ok Google". A tutti sarà già capitato almeno una volta di vedere il proprio smartphone, tablet, Chromebook o smart speaker attivare l'assistente di Google solo perché qualcuno, magari anche solo un film, ha pronunciato il comando di attivazione; e questo scenario diventa un incubo quando si vuole girare un mega video confronto e Niccolò è nei paraggi. Stando alle stringhe scoperte dai colleghi di 9to5google analizzando dell'APK, scopriamo che:

  • La sensibilità potrà essere regolata attraverso una barra slider, ma i livelli saranno solo tre, da "Più sensibile" a "Meno sensibile". Quello intermedio è quello "Predefinito".
  • Solo l'account principale collegato allo smartphone potrà modificarla.
  • La funzione non sarà supportata su ogni dispositivo e ogni lingua, almeno inizialmente.
  • La sensibilità potrà essere regolata indipendentemente per ogni dispositivo collegato all'account.

Per il momento non abbiamo dettagli più precise sugli aspetti più critici, come data di rilascio e lingue/dispositivi inizialmente compatibili.


Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2 è in offerta oggi su a 514 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Chrome è peggio di una sanguisuga? Microsoft ha la soluzione

di Jacopo Ferrante
Il browser di Google vanta una quota di mercato superiore al 50%, ciononostante è tra i software più affamati di risorse che usiamo quotidianamente. Un problema che si riflette sull’autonomia dei portatili e la cui soluzione potrebbe giungere, udite udite, nientemeno che da Microsoft. La casa di Redmond ha proposto una modifica che potrebbe risolvere […]

Le Pixel Buds 2 di Google si preparano all’arrivo sul mercato con una certificazione

di Giovanni Mattei

Le Pixel Buds 2 di Google ricevono la registrazione al Bluetooth SIG e confermano la presenza del modulo Bluetooth 5.0

L'articolo Le Pixel Buds 2 di Google si preparano all’arrivo sul mercato con una certificazione proviene da TuttoAndroid.

Ecco come Google Assistant sarà sempre più preciso e puntuale

di Roberto F.

In app Google vi sono riferimenti ad alcune novità che dovrebbero essere introdotte per migliorare il sistema di rilevamento del comando di attivazione

L'articolo Ecco come Google Assistant sarà sempre più preciso e puntuale proviene da TuttoAndroid.

Benessere Digitale beta consente adesso di mettere in pausa per mezz’ora la modalità Relax

di Giuseppe Biondo

Con l'introduzione di Benessere Digitale, Google ha fornito agli utenti numerosi strumenti per monitorare eventuali eccessi nell'utilizzo dello smartphone

L'articolo Benessere Digitale beta consente adesso di mettere in pausa per mezz’ora la modalità Relax proviene da TuttoAndroid.

Meno recentiRSS feeds

Chrome Canary: nuovo menù di condivisione attivabile tramite flag su Android

di HDblog.it

Google Chrome potrebbe presto ricevere un drastico rinnovamento grafico del menù di condivisione su Android. Un primissimo riferimento ci viene fornito dalla versione Canary di Chrome, dove nelle scorse ore sono stati individuati due nuovi flag che, una volta attivati, ci permettono di accedere ad una prima versione ancora in fase di sviluppo.

  1. chrome://flags/#chrome-sharing-hub
  2. chrome://flags/#chrome-share-screenshot

Abilitati i rispettivi flag e riavviato il browser, si avrà dunque accesso alla seguente interfaccia utente (ved. immagini a seguire).

Il nuovo menù di condivisione si divide in due parti. La riga in alto è fondamentalmente quella più inedita ed include le seguenti opzioni:


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Gamingpro a 529 euro oppure da ePrice a 623 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Marvel’s Avengers Game è stato rimandato a Settembre

di Giuseppe
Marvel's Avengers Game è stato rimandato a Settembre
Il titolo di Square Enix frutto della collaborazione tra Marvel Studios non arriverà a Maggio come previsto: ecco il perché e la nuova data di rilascio.

Google Chrome potrebbe facilitare la condivisione facendo copiare immagini negli appunti

di Paolo Giorgetti

Un nuovo commit per Google Chrome suggerisce che presto su Android potrebbe essere possibile copiare le immagini direttamente negli appunti, consentendo una condivisione più semplice.

L'articolo Google Chrome potrebbe facilitare la condivisione facendo copiare immagini negli appunti proviene da TuttoAndroid.

Chrome rimpiazza l’user-agent con Client Hints

di Claudio Davide Ferrara
Gli sviluppatori di Chrome hanno in programma di sostituire la stringa user-agent con una nuova tecnologia di identificazione chiamata Client Hints Leggi Chrome rimpiazza l’user-agent con Client Hints

Huawei, accordo con TomTom per sostituire Google Maps

di Lucia Massaro
Il piano alternativo di Huawei è in pieno sviluppo. Il colosso cinese ha siglato un accordo con TomTom per sfruttare le mappe e i servizi di navigazione della società olandese nelle applicazioni per smartphone. Come ben sappiamo, l’azienda di Shenzhen è stata inserita – a maggio – all’interno della Entity List USA per “ragioni di […]

Darksiders Genesis: analisi della versione Google Stadia

di Nicola Armondi
Quando nel corso del 2019 si attendeva l’arrivo di Google Stadia, il servizio di game streaming del colosso di Mountain View, buona parte del pubblico mondiale e in particolar modo quello italiano guardavano con timoroso sospetto a questa nuova tecnologia. I primi test in situazioni controllate davano risultati positivi, ma come si sarebbe comportata la […]

Google Smart Lock: maggior sicurezza su iPhone, con l'attivazione fisica tramite 2FA

di HDblog.it

Google aumenta la sicurezza su iPhone. L'ultimo aggiornamento dell'applicazione Smart Lock per iOS, abilita infatti l'utilizzo del proprio iPhone come chiave di sicurezza fisica, per accedere ai tanti servizi Google come Gmail o Drive.

Nota anche come autenticazione a due fattori, presente da tempo su Android e migliorata nel corso degli anni, ora anche l'utenza iOS potrà usufruirne in maniera più sicura, non solo tramite codici di accesso, ma anche attraverso un sistema di login, simile per certi aspetti al Prompt di Google.

iPhone diventa in sostanza la chiave stessa di accesso e per sbloccare tramite Smart Lock, viene richiesta obbligatoriamente una connessione Bluetooth, senza passare per la rete internet. Questo significa più sicurezza, ma anche che il laptop da sbloccare risieda nelle immediate vicinanze, affinché l'autenticazione funzioni.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z, compralo al miglior prezzo da ePrice a 182 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

❌