Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Alibaba Group ha brevettato uno smartphone pieghevole davvero estremo

di Vincenzo

Alibaba Group ha brevettato uno smartphone pieghevole decisamente particolare, con un display con doppia piega e uno schermo secondario sul retro. 

L'articolo Alibaba Group ha brevettato uno smartphone pieghevole davvero estremo proviene da TuttoAndroid.

Samsung Galaxy Z Flip: il display potrà essere piegato anche a 90°

di Biagio Petronaci
Un display che potrà non essere piegato solo a 180 gradi, ma anche a 90 gradi: l’esperienza con Samsung Galaxy Z Flip, il cui nome è stato scoperto poco tempo fa, sarà totalmente nuova. Un leaker, Max Weinbach di XDA, ha infatti annunciato che il dispositivo potrà essere bloccato anche in un’angolazione diversa rispetto al suo predecessore, così […]

Motorola RAZR, lo smartphone pieghevole arriverà il 6 febbraio: si parte dagli USA

di Lucia Massaro
La parola ritardo sembra accomunare il destino della commercializzazione degli smartphone pieghevoli. Dopo il Samsung Galaxy Fold e Huawei Mate X, anche Motorola RAZR ha subito dei ritardi. La commercializzazione sarebbe dovuta partire a dicembre, ma è stata rimandata a causa – a detta della società – di una domanda superiore alle aspettative. Ora, abbiamo […]

Elaborare Dicembre n° 255 2019

di redazione

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 255 Dicembre 2019 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 24,99 € 

app-digitali-magazine-tuning-elaborare

Test Drive –  Nissan GTR 602 CV | Abbasciano Tuning, Mitsubishi Lancer EVO IX RS 574 CV|GMC Racing, Alfa Romeo Giulia Veloce Q4 350 CV|Leone Motorsport

Test Drive Classic – Alfa Romeo Giulietta TI 93 CV , Matra Simca Bagheera S 90 CV

CLICCA QUI

VERSIONE PDF ON LINE ACQUISTA QUI

L'articolo Elaborare Dicembre n° 255 2019 proviene da ELABORARE.

LG brevetta uno smartphone pieghevole

di Alessandro Ricatti

Uno dei trend che sicuramente caratterizzerà questo 2020 sarà sicuramente lo smartphone con display pieghevole. Dopo Samsung, Huawei e Motorola, anche LG potrebbe presentare il suo terminale pieghevole. Infatti, grazie ad alcuni leakers, siamo venuti a conoscenza di veri e propri progetti riguardanti questo smartphone futuristico.

(...)
Continua a leggere LG brevetta uno smartphone pieghevole su Androidiani.Com


© alessandroricatti for Androidiani.com, 2020. | Permalink |

Tags del post: ,

Halo Combat Evolved: ecco quando iniziano i test su PC

di Nicola Armondi
Oramai Microsoft è completamente aperta al mondo PC e tutti diamo per scontato che i prodotti first-party degli Xbox Game Studios vengano rilasciati anche al di fuori della famiglia di console Xbox. Anni fa, però, i fan ancora sognavano di poter giocare a tutta la saga di Halo, precisamente con la Halo The Master Chief […]

Omicidio stradale: la revoca della patente non è automatica

di Raffaele Dambra

Incidenti con animali selvatici in Lombardia

Se in un procedimento giudiziario viene riscontrato il reato di omicidio stradale, non c’è in automatico la sanzione accessoria della revoca della patente. Infatti, se non ricorrono circostanze aggravanti, il giudice penale può disporre, in alternativa, la ‘semplice’ sospensione del documento di guida fino a quattro anni, ai sensi dell’articolo 222 del Codice della Strada, comma 2, secondo e terzo periodo, che recita appunto: “Quando dal fatto derivi una lesione personale colposa grave o gravissima la sospensione della patente è fino a due anni. Nel caso di omicidio colposo la sospensione è fino a quattro anni”.

OMICIDIO STRADALE E REVOCA DELLA PATENTE: L’ULTIMA SENTENZA

Della questione se n’è occupato di recente il Gup del Tribunale di La Spezia. Chiamato ad esprimersi sul caso di un uomo accusato di omicidio stradale per aver causato la morte di un altro conducente dopo una violenta collisione avvenuta in orario notturno. L’imputato, in sosta con il suo furgone dopo aver fatto rifornimento di carburante, finiva colpito da un’autovettura che non si era accorta della sua presenza. Ne faceva maggiormente le spese proprio il guidatore dell’auto, deceduto per le gravi lesioni riportate. A carico di quest’ultimo il giudice riscontrava comunque delle colpe, in particolare quella di aver superato, seppur di poco, i limiti di velocità consentiti, e di non aver correttamente allacciato la cintura di sicurezza. Ma le maggiori responsabilità sono gravate sull’autista del furgone in sosta. In particolare per non aver provveduto a collocare il segnale di emergenza a 100 metri di distanza, soprattutto viste le condizioni di tempo e di luogo che non rendevano visibile il suo mezzo. Alla luce dell’istruttoria svolta, il giudice ha quindi ritenuto di dover affermare la responsabilità penale dell’imputato, al di là di ogni ragionevole dubbio. Condannandolo alla pena di otto mesi di reclusione e alla sospensione della patente per due anni.

OMICIDIO STRADALE: REVOCA DELLA PATENTE NON AUTOMATICA, LA PRONUNCIA DELLA CORTE COSTITUZIONALE

Nel redigere la sentenza il Gup di la Spezia si è rifatto alla recente ordinanza (n. 88/2019) della Corte Costituzionale, che lo scorso aprile ha dichiarato illegittimo l’art. 222 CdS relativamente al quarto periodo del comma 2. Nella parte in cui non prevedeva che in caso di applicazione della pena per i reati di cui agli articoli 589-bis (omicidio stradale) e 590-bis (lesioni personali stradali gravi o gravissime) del Codice Penale, il giudice potesse disporre, in alternativa alla revoca della patente di guida, la sospensione della stessa. Qualora, ovviamente, non ricorressero circostanze aggravanti, ai sensi del secondo e terzo periodo del comma 2 art. 222 CdS. Inoltre, nel quantificare in due anni (anche se la normativa ne prevede quattro) la durata della sospensione della patente per il conducente condannato, si è basato sulla norma secondo cui, qualora l’evento non sia esclusiva conseguenza dell’azione o dell’omissione del colpevole (concorso di colpa), la pena è diminuita fino alla metà.

The post Omicidio stradale: la revoca della patente non è automatica appeared first on SicurAUTO.it.

Halo Combat Evolved Anniversary, i beta test sulla versione PC inizieranno a febbraio

di Luca Salerno
Halo Combat Evolved Anniversary, versione rimasterizzata del primo capitolo della serie, arriverà nei prossimi mesi anche su PC come parte della Master Chief Collection che proprio di recente ha visto l’inclusione di un altro titolo fondamentale della saga, ovvero Halo Reach che ha presto raggiunto il milione di copie vendute. Inizialmente i beta test privati […]

Xiaomi brevetta uno smartphone pieghevole simile a Motorola RAZR

di Biagio Petronaci
Anche Xiaomi sarebbe pronta a lanciare uno smartphone pieghevole: una richiesta di brevetto è pervenuta all’United States Patent and Trademark Office. Pur non essendo certo che il dispositivo veda presto la luce, sono state distribuite le prime informazioni. Oramai è chiara la direzione presa dalle aziende che producono dispositivi pieghevoli: il design “a conchiglia”. Dopo […]

Come ricaricare Revolut

di Roberto Cocciolo
Revolut è un servizio fintech con sede nel Regno Unito. Anche in Italia però, è riuscito ad attirare tantissimi utenti interessati ai vari bonus offerti e soprattutto alle caratteristiche avanzate dell’applicazione mobile. Proprio come le leggi di più...

Carte virtuali Revolut: come utilizzarle

di Roberto Cocciolo
Una delle opzioni che rende Revolut più funzionale rispetto ai diretti concorrenti, è la possibilità di creare delle carte virtuali di vario tipo. Oggi vedremo proprio in che modo generarle e utilizzarle in base alle leggi di più...

Modificare i dati personali aggiunti su Revolut

di Roberto Cocciolo
Revolut sta diventando sempre più popolare in Italia, e per questo motivo, la sua crescita sembra essere in continua espansione. Probabilmente tutto ciò è dovuto alle varie promozioni che la stessa azienda avvia proprio per leggi di più...

Programmare un pagamento con Revolut

di Roberto Cocciolo
Con l’arrivo e la successiva espansione di decine e decine di carte di pagamento “fintech”, Revolut è riuscita a distinguersi, offrendo delle caratteristiche esclusive e soprattutto una compatibilità pressoché totale con tutte le valute estere. leggi di più...

Black Friday Revolut: arrivano gli sconti con la collaborazione di 7 partner italiani

di Giuseppe
Revolut Black Friday
Usare Revolut per gli acquisti durante il Black Friday è già conveniente di suo, ma l'azienda vuole aumentare ancora di più i vantaggi per gli utenti.

Incentivi auto elettriche 2020: la guida regione per regione

di Raffaele Dambra

Incentivi auto elettriche 2020

Non sono pochi gli automobilisti che potranno accedere agli incentivi auto elettriche 2020 erogati da diverse regioni, con la possibilità di cumularli all’Ecobonus statale in vigore per altri due anni e usufruire quindi di uno sconto sull’acquisto che nel migliore dei casi supera agevolmente i 10 mila euro. Insomma, sembra proprio questo il momento migliore per comprare una vettura elettrica, ibrida o comunque a basse emissioni, sfruttando le tante agevolazioni che mirano a favorire una mobilità più sostenibile. Vediamo perciò quali sono gli incentivi regionali a cui è già possibile aderire, tenendo presente che nei prossimi mesi ne potrebbero arrivare altri ancora (e noi saremo ovviamente pronti a fornirvi tutti i dettagli).

INCENTIVI AUTO ELETTRICHE 2020 VALLE D’AOSTA

In Valle d’Aosta gli incentivi riguardano l’acquisto di auto elettriche e a basse emissioni fino a un massimo di 70 g/km di CO2. Il contributo è concesso sia sui veicoli nuovi che usati (ma solo se comprati presso concessionari), anche in leasing o a noleggio. In alternativa alle auto si possono acquistare biciclette a pedalata assistita e i dispositivi della micromobilità elettrica, come per esempio i monopattini. Sono a disposizione fino a 6 mila euro per i privati, fino a 10 mila euro per le aziende che non effettuano trasporto passeggeri e fino a 15 mila euro per le imprese del trasporto persone. L’incentivo può aumentare fino al 20% in caso di contestuale rottamazione di una vecchia auto da Euro 0 a Euro 4. Le domande per i mezzi acquistati nel 2019 (valide anche per gli acquisti già effettuati), si possono presentare dal 13 novembre 2019 al 31 marzo 2020. Le domande per gli acquisti fatti nel 2020, vanno invece presentate dal 1° gennaio al 21 ottobre 2020.

INCENTIVI AUTO ELETTRICHE 2020 LOMBARDIA

Dal 15 ottobre 2019 e fino al 30 settembre 2020, salvo esaurimento anticipato delle risorse, i residenti in Lombardia possono accedere a robusti incentivi per sostituire le autovetture inquinanti con veicoli a basse emissioni, nuovi o usati. Il contributo, a fondo perduto, viene erogato soltanto se l’acquisto della nuova vettura è accompagnato dalla radiazione di un veicolo inquinante (fino a Euro 2 se benzina e fino a Euro 5 se diesel). Più basse sono le emissioni delle auto acquistate, più alto è il valore dell’incentivo. Si parte da 2 mila euro per l’acquisto di una vettura fino a 130 g/km di CO2; e si arriva a ben 8 mila euro per chi compra un’auto elettrica a emissioni zero. Incentivi auto 2020 in Lombardia (fino a 20 mila euro) sono a disposizione anche per le micro, piccole e medie imprese della regione.

INCENTIVI AUTO ELETTRICHE 2020 TRENTINO ALTO ADIGE

Nonostante la particolare struttura amministrativa della regione Trentino Alto Adige, gli incentivi auto elettriche 2020 nelle due province autonome di Trento e di Bolzano sono praticamente simili. In entrambi i casi, infatti, l’agevolazione riguarda l’acquisto di auto ecologiche e ammonta a: 4 mila euro se si compra un’auto elettrica; 2 mila per una vettura ibrida plug-in, senza obbligo di rottamazione. Le misure, aperte sia ai cittadini privati che agli enti pubblici e alle imprese, sono strutturali, quindi senza scadenza (almeno fino a nuovo ordine).

INCENTIVI AUTO ELETTRICHE 2020 FRIULI VENEZIA GIULIA

In Friuli Venezia Giulia gli incentivi sono destinati a chi rottama un veicolo a benzina o a gasolio da Euro 0 a Euro 4. E, contestualmente, acquista un’autovettura elettrica, ibrida o bifuel benzina/metano adibita a uso privato. L’auto da acquistare dev’essere nuova, oppure usata o a km zero ma immatricolata da non più di due anni. Acquistando una vettura nuova o a km zero il contributo ammonta a 3.000 euro per le bifuel, a 4.000 per le ibride e a 5.000 per le elettriche; comprando invece una vettura usata il contributo scende rispettivamente a 1.500, 2.000 e 2.500 euro. L’auto da rottamare può essere intestata al soggetto richiedente o a un familiare convivente. Gli incentivi in Friuli sono disponibili già dallo scorso mese di settembre e fino ad esaurimento fondi.

N.B. Aggiorneremo costantemente quest’elenco non appena comunicheranno nuovi incentivi auto elettriche 2020 dalle stesse o da altre regioni italiane.

The post Incentivi auto elettriche 2020: la guida regione per regione appeared first on SicurAUTO.it.

Incentivi Valle d’Aosta: altri 7 milioni per auto e bici elettriche

di Raffaele Dambra

Incentivi Valle d'Aosta

In arrivo nuovi incentivi in Valle d’Aosta a sostegno della mobilità ecosostenibile. Il governo regionale ha dato infatti il via libera al contributo di 7 milioni di euro per tre anni a favore dei residenti e delle imprese valdostane che vogliono sostituire una vecchia auto inquinante con un veicolo a zero o a basse emissioni (max 70 g/km di CO2), oppure con una bici o un monopattino elettrico. Il provvedimento, già approvato dalle commissioni competenti a inizio novembre 2019, sarà pienamente in vigore dopo la delibera attuativa della giunta, attesa a breve.

INCENTIVI VALLE D’AOSTA: FINO A 6 MILA EURO PER UN’AUTO ELETTRICA

I nuovi incentivi auto 2019 della Valle d’Aosta prevedono un contributo che non può superare il 25% della spesa ammissibile, così suddiviso: fino a 6 mila euro a veicolo per i privati (costo massimo di acquisto: 60 mila euro); fino a 10 mila euro a veicolo per le aziende che non effettuano trasporto passeggeri; fino a 15 mila euro per le imprese specializzate nel trasporto persone. Le agevolazioni valgono sia per i veicoli nuovi che per quelli usati (ma solo se acquistati in concessionaria), nonché per le auto in leasing e a noleggio a lungo termine. In questi ultimi due casi il contributo può salire fino al 35% del valore contrattuale riferito ai primi tre anni del contratto, per un importo comunque non superiore a 6 mila euro per vettura.

INCENTIVI AUTO VALLE D’AOSTA: MAGGIORI CONTRIBUTI CON LA ROTTAMAZIONE

Gli incentivi auto in Valle d’Aosta saranno validi per le vetture acquistate a partire dal 1° gennaio 2019. E si potranno cumulare con altre agevolazioni di questo tipo, statali o europee, come ad esempio l’Ecobonus 2019-2021, portando così l’importo potenziale del contributo a ben 12 mila euro per veicolo. Inoltre, rottamando una vecchia auto si potrà ottenere un incentivo extra variabile dal 5% (per chi rottama una Euro 4) al 20% (per una Euro 0). I veicoli elettrici nuovi, immatricolati da quest’anno, godranno pure dell’esenzione del bollo auto per un ulteriore triennio.

INCENTIVI IN VALLE D’AOSTA: AGEVOLAZIONI ANCHE PER BICI ELETTRICHE

La regione Valle d’Aosta ha pensato anche a coloro che vogliono dire definitivamente addio alle automobili scegliendo altri mezzi ancor più ecosostenibili. Ci sono infatti incentivi per l’acquisto di biciclette a pedalata assistita (fino al 50% della spesa ammissibile per un massimo di 700 euro) e di mezzi della micromobilità elettrica come monopattini, hoverboard, segway e dispositivi simili (anche in questo caso fino al 50% della spesa ammissibile ma per un massimo di 300 euro). Per bici e monopattini elettrici i contributi saranno validi solo per i mezzi acquistati dopo l’entrata in vigore del provvedimento. E, dulcis in fundo, c’è anche una quota a fondo perduto fino a 1000 euro per l’acquisto e l’installazione di stazioni di ricarica domestiche per veicoli elettrici, oltre a contributi fino a 15 mila euro per rinnovare il parco veicoli di proprietà pubblica.

The post Incentivi Valle d’Aosta: altri 7 milioni per auto e bici elettriche appeared first on SicurAUTO.it.

Le carte Revolut Metal ora sono disponibili nei colori Silver e Space Grey

di Giuseppe
Revolut Metal nuovi colori
Una delle migliori carte online, Revolut, amplia l'offerta per l'abbonamento Metal: tanti vantaggi e due nuove colorazioni.

Agevolazioni acquisto auto ecologiche 2019 in Friuli e Trentino

di Raffaele Dambra

Agevolazioni acquisto auto ecologiche 2019 in Friuli e Trentino

Sono ancora disponibili interessanti agevolazioni per l’acquisto di auto ecologiche nel 2019 in Friuli e Trentino Alto Adige (o Südtirol se preferite). Le regioni del nord est sono tra le più virtuose nell’incentivare la sostituzione di vecchi veicoli inquinanti con vetture a basse o a zero emissioni, e i cittadini privati residenti in questi territori ne stanno approfittando con entusiasmo, avendo tra l’altro la possibilità di cumulare i contributi regionali con altri incentivi, tra cui l’Ecobonus 2019-2021.

AGEVOLAZIONI ACQUISTO AUTO ECOLOGICHE 2019 IN FRIULI VENEZIA GIULIA

In Friuli Venezia Giulia le agevolazioni sono destinate alla rottamazione di un veicolo a benzina o a gasolio da Euro 0 a Euro 4. E il conseguente acquisto di un’autovettura elettrica, ibrida o bifuel benzina/metano adibita a uso privato. L’auto da acquistare dev’essere nuova, oppure usata o a km zero ma immatricolata da non più di due anni. I beneficiari sono i cittadini residenti in Friuli Venezia Giulia al momento della domanda. Se si acquista una vettura nuova o a km zero il contributo ammonta a 3.000 euro per le bifuel, a 4.000 per le ibride e a 5.000 per le elettriche; se si acquista invece una vettura usata il contributo scende rispettivamente a 1.500, 2.000 e 2.500 euro. L’auto da rottamare può essere intestata al soggetto richiedente o a un familiare convivente. Gli incentivi in Friuli, cumulabili con altri contributi, sono disponibili già dallo scorso settembre 2019 e fino all’esaurimento dei fondi. Per ulteriori informazioni vi rimandiamo al portale della Regione.

INCENTIVI AUTO 2019 NELLA PROVINCIA DI TRENTO

In Trentino, o sarebbe meglio dire nella provincia autonoma di Trento, sono attualmente a disposizione incentivi per l’acquisto di auto elettriche, moto elettriche ed e-bike e per l’installazione di stazioni di ricarica, destinati a persone fisiche, imprese ed enti locali. Per i dettagli di ciascun contributo consultate la pagina dell’APIAE di Trento; mentre per quanto riguarda le sole agevolazioni per l’acquisto di auto ecologiche riservate ai privati residenti sul territorio, gli incentivi ammontano a 4.000 euro se si compra un’auto elettrica e a 2.000 per una vettura ibrida plug-in, senza obbligo di rottamazione. Entrambi sono cumulabili con l’Ecobonus nazionale.

AGEVOLAZIONI ACQUISTO AUTO ECOLOGICHE 2019 IN PROVINCIA DI BOLZANO

Nella provincia autonoma di Bolzano, denominata pure Alto Adige o Südtirol, le agevolazioni per l’acquisto di autoveicoli elettrici e ibridi plug-in nuovi sono a favore di privati, enti pubblici e organismi di diritto pubblico, oppure di associazioni e altre organizzazioni che non svolgono attività imprenditoriale. I cittadini residenti possono ottenere un contributo di 4.000 euro sul prezzo d’acquisto di un’auto elettrica pura o di 2.000 per un’ibrida plug-in. A cui si aggiungono 5 anni di esenzione dal bollo auto, mentre in seguito si pagherà soltanto il 22,5%. Disponibile anche un incentivo fino a 1.000 euro per la stazione di ricarica a casa. Per altre informazioni c’è il portale istituzionale.

The post Agevolazioni acquisto auto ecologiche 2019 in Friuli e Trentino appeared first on SicurAUTO.it.

Abarth Punto Evo elaborata 268 CV con preparazione Elaborazioni Taglienti

di redazione

L’Abarth Punto Evo elaborata 268 CV con preparazione Elaborazioni Taglienti è stata realizzata “a motore chiuso”. Questo Multiair infatti è più coppioso, regolare e piacevole da guidare di un T-Jet con pari elaborazione, più rapido a salire di giri oltre i 5.000 e più pieno da 2.000 a 4.000 g/m.

Forse, con una preparazione estrema e con camme più spinte, il T-Jet può dare qualcosa di più agli alti regimi, ma se consideriamo il punto di partenza e quanto fossero indecenti i primi Multiair elaborati, ci si può rendere conto di quanto le cose possano trasformarsi in modo più o meno veloce, anche quando hai in mente un’idea ben radicata.

Abarth Punto Evo elaborata

La preparazione di questa Abarth Punto Evo è stata eseguita “a motore chiuso” su un’unità che ha percorso oltre 120.000 km. La proprietaria ci ha tenuto a sottolinearlo in quanto, almeno nei primi periodi, il Multiair si fece conoscere per la delicatezza del sistema di fasatura e alzata variabile della camma di aspirazione.

Abarth Punto Evo elaborata 268 CV con preparazione Elaborazioni Taglienti
Abarth Punto Evo elaborata 268 CV con preparazione Elaborazioni Taglienti

Se è vero che alcuni inconvenienti furono riscontrati nelle prime forniture, è altrettanto vero che in molti non seguirono le precise indicazioni Fiat in merito al tipo di olio motore da utilizzare e agli intervalli di manutenzione. Chi ha sempre usato il giusto lubrificante, e soprattutto, chi ha effettuato i tagliandi ad intervalli più frequenti, di problemi ne ha avuti molti meno di chi non è stato altrettanto ligio.

Abarth Punto Evo modificata

Sulla Abarth Punto Evo modificata la messa a punto della mappatura della centralina elettronica di gestione è stata effettuata sul banco prova frenato di Elaborazioni Taglienti, dove si sono ottenuti 268 CV di potenza a 6.000 g/m e 34 kgm di coppia a 3.700 g/m con una pressione di sovralimentazione di 1,6 bar di picco e 1,5 costanti. Valori praticamente da record in Italia, ma quello che conta di più è l’andamento delle curve: a 3.500 g/m ci sono già 165 CV a disposizione. Infine troviamo il camber kit da 1,75°, gli ammortizzatori Bilstein B12 con molle Eibach e gli immancabili tubi freno in treccia.

Scheda tuning Abarth Punto Evo by Elaborazioni Taglienti
Turbocompressore Mitsubishi TD04 con girante in avional 900€
Intercooler frontale 8 lt 350€
Airbox BMC CDA 200 €
Iniettori Bosch EV14 390 cc 150€
Impianto di scarico artigianale completo da 63 mm 350€
Tubazioni intercooler in alluminio €300
Pop- off HKS 170€
Mappatura ECU Elaborazioni Taglienti 500€ 
Ammortizzatori Bilstein B12, molle Eibach 1.000€
Camber kit da 1.75° 120€
Tubi freno in treccia €200
Manodopera €1.500

Motore Abarth Punto Evo elaborata 268 CV con preparazione Elaborazioni Taglienti
Motore Abarth Punto Evo elaborata 268 CV con preparazione Elaborazioni Taglienti

Cerca l’Abarth Punto Evo nell’usato su newsauto.it

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Abarth Punto Evo by Elaborazioni TAglienti è su Elaborare 253.

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 253 Ottobre 2019 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 24,99 € 

VERSIONE PDF ON LINE ACQUISTA QUI

Cover Elaborare Ottobre n° 253 2019

L'articolo Abarth Punto Evo elaborata 268 CV con preparazione Elaborazioni Taglienti proviene da ELABORARE.

❌