Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Differenze schede di memoria micro mini SD SDHC SDXC

di Aggregator

Secure Digital (chiamate più brevemente SD) è il più diffuso formato di schede di memoria flash. Le SD superiori ai 2 GB e con una velocità minima di lettura/scrittura di 2,2 MB/s vengono nominate col nuovo termine SDHC (Secure Digital High Capacity, Secure Digital ad alta capacità), e non sono compatibili con i vecchi lettori di schede SD. Sono anche chiamate SD 2.0. Le SDHC sono classificate in base alla velocità di scrittura, che le divide in classi. La capacità massima teorica dello standard SDHC è di 32 GB.

Le SD con capacità superiori ai 32 GB vengono chiamate con il nuovo termine: SDXC (Secure Digital eXtended Capacity, Secure Digital a capacità estesa) o SD 3.0. La capacità massima teorica dello standard SDXC è di 2048 GB (2 TB) e una velocità del BUS di 104 MB/s. Il File System è ExFAT.

[adv1]

Le SDHC hanno anche una indicazione della velocità di trasferimento detta SD Speed Class Ratings definita dalla SD Association. La classe di velocità indica la velocità minima di scrittura continua su una scheda SDHC vuota espressa in MB/s, le classi definite sono:

Classe 2 Velocità: 2 MB/s
Classe 4 Velocità: 4 MB/s
Classe 6 Velocità: 6 MB/s
Classe 10 Velocità: 10 MB/s

Fonte

Batteria supplementare per smartphone tablet e altri dispositivi

di Aggregator

Spesso sopratutto quando si è in viaggio la carica del proprio smartphone non basta mai e se non c’è una presa della corrente a disposizione risulta impossibile ricaricarlo. Certo è possibile portarsi dietro una batteria di scorta, ma comprare una batteria aggiuntiva per ogni dispositivo che si possiede non è per niente una buona idea, sia perchè quando si comprerà un nuovo telefono sicuramente quella precedente non sarà più compatibile, sia perchè cambiare batteria di continuo vuol dire dover smontare ogni volta il dispositivo e ricalibrare la nuova batteria con relativa perdita di tempo.

[adv1]

La soluzione universale è sicuramente una batteria supplementare che è in grado di ricaricare qualsiasi dispositivo: basta caricarla prima di uscire e ogni volta si hanno a disposizione 2 o 3 ricariche a seconda della capacità della propria batteria. TeckNet iEP380 contiene al suo interno una batteria da ben 6600mAh in grado di caricare diverse volte qualsiasi smartphone, tablet, lettore mp3, fotocamera e altri dispositivi dotati di una presa microUSB o altre connessioni tramite adattatori forniti. Per esempio un Samsung Galaxy Note con una batteria da 2500 mAh si ricaricherà circa 3 volte, mentre un iPhone che ha la batteria con meno capacità avrà ancora più cariche a disposizione.

Inoltre avendo due connessioni USB è possibile caricare due dispositivi contemporaneamente. In questo modo si ha la comodità di ricaricare il proprio smartphone lasciandolo collegato alla batteria supplementare dentro un marsupio o una borsa mentre si è in giro: una riserva di energia sempre a portata di mano che al giorno d’oggi è essenziale vista l’innovazione tecnologica che ormai è parte integrante della nostra vita quotidiana.

Fonte

Font Comic Sans stile carattere tipografico da evitare

di Aggregator

Comic Sans: basta nominarlo per far accapponare la pelle a migliaia di designer sparsi per il mondo. È un font causa di ilarità diffusa, considerato universalmente disdicevole, poco elegante e poco adatto alla modernità. Esistono meme, appelli accorati su blog e magazine e addirittura un sito – Comic Sans Criminals – che ne chiedono a gran voce il divieto. Eppure rimane uno degli stili tipografici più diffusi di sempre. Perché Comic Sans è da evitare come la peste?

Comic Sans è stato pensato da Microsoft a metà degli anni ‘90 come font prescelto per le nuvolette-fumetto di Microsoft Bob, una simpatica modalità alternativa al classico desktop. Il carattere non fu terminato in tempo per il lancio del software, ma venne comunque inserito nelle successive versioni di Microsoft Word. Anche in questo caso, però, Comic Sans manteneva la sua natura di carattere pensato per fumetti, vignette e altri materiali tutto fuorché professionali. A cavallo con gli anni 2000, con l’esplosione di massa del Web e dei contenuti user-generated, Comic Sans è diventato un vero fenomeno di massa. Tanto da essere inopportunamente scelto da aziende, istituzioni, uffici e negozi per le loro comunicazioni ufficiali, con effetti tutt’altro che edificanti.

[adv1]

Sebbene possa adattarsi alle esigenze di un fumettista in erba – gli stessi artisti oggi non ricorrono più a questo font – o come simpatico strumento per i bimbi delle scuole primarie, il virus di Comic Sans pare necessiti di urgente vaccino. La problematica immediatamente rilevante è la sua scarsa capacità di veicolare un contenuto: quando si legge un comunicato ufficiale di un ufficio aperto al pubblico, ad esempio, quale importanza può assumere il testo data la presenza di un carattere bambinesco e giocoso? Senza citare nomi, ci sono stati ospedali che hanno comunicato le norme di urgente sicurezza anti-contagio da influenza H1N1 ricorrendo a Comic Sans. E basta districarsi con un po’ di pazienza su Google Images per rilevare commiati funebri stampati con lo stesso font e addirittura report di Polizia in Comic Sans a seguito di casi di violenza sessuale.
Si dice che il medium sia il messaggio, ovvero migliori sono le modalità con cui si presenta un significato, maggiori sono le possibilità che questo venga recepito. Per questo Comic Sans poco si adatta alla comunicazione adulta, perché trasforma qualsiasi testo in un messaggio di irresistibile ilarità, indipendentemente dal suo contenuto. Non sarà un caso, allora, che la gran parte delle aziende mondiali abbia deciso di disinstallarlo forzatamente dai computer di dipendenti e esistano veri e propri tool di rimozione automatica disponibili in Rete per i casi più irrecuperabili.

Fonte

Case Mid Tower Corsair Carbide Series SPEC-01

di Aggregator

Il Carbide Series SPEC-01 è la prova che un look elegante, un design intelligente ed una struttura resistente non devono necessariamente essere costosi e che la semplicità non è detto che sia noiosa. Il pacchetto comprende uno stile grintoso, un’enorme finestra sul pannello laterale per poter ammirare i componenti interni ed una ventola d’aspirazione frontale con illuminazione a LED che indirizza l’aria fresca direttamente sulle schede grafiche.

All’interno c’è spazio sufficiente per cinque ventole, e i quattro vani con combinazione disco rigido/SSD rendono l’installazione e l’aggiornamento delle memorie semplici e rapidi. Gli intagli di instradamento dei cavi ti aiutano a ridurre l’ingombro interno e i filtri antipolvere integrati garantiscono una protezione per i componenti interni. Sulla parte frontale, il connettore USB 3.0 garantisce una velocità ad altissime prestazioni dei dispositivi di storage.

Come tutti i Case Corsair, SPEC-01 è progettato per offrire il massimo raffreddamento anche in caso di overclocking, GPU multiple o semplicemente la necessità di una maggiore aerazione. Sono disponibili punti di montaggio per l’installazione fino a cinque ventole, incluse due frontali da 140mm o 120mm, due da 120mm in alto ed una ventola sempre da 120mm nella parte posteriore.

In aggiunta ai due alloggiamenti per unità ottiche standard da 5,25 pollici, ci sono quattro alloggiamenti integrati combo per unità da 3,5/2,5 pollici (dischi rigidi meccanici o unità a stato solido). L’installazione delle unità da 3,5 pollici non necessita di attrezzi e si dispone di fori per l’instradamento dei cavi per creare assemblaggi dall’aspetto gradevole e con una migliore circolazione dell’aria. Senza contare che c’è un apposito intaglio per CPU per consente di aggiornare il sistema di raffreddamento senza dover rimuovere la scheda madre. I filtri delle ventole frontali aiutano a tenere la polvere lontano dalle parti interne e il pannello frontale ha una porta USB 3.0 per prestazioni più veloci di unità flash USB e dischi rigidi portatili.

[adv1]

CARATTERISTICHE TECNICHE

Garanzia: 2 anni
Peso: 4.8kg
Colore: Black
Fattore di forma case: Mid-Tower
Dimensioni: 447mm x 200mm x 428mm
Supporto scheda madre nel case: Mini-ITX, MicroATX, ATX
Lunghezza massima GPU: 414mm
Altezza massima dissipatore di calore CPU: 150mm
Lunghezza massima PSU: 230mm
Slot di espansione case: 7
Alloggiamenti per unità case: (x2) 5.25 (x4) Combo 3.5/2.5
Materiali case: Acciaio
Alimentatore case ATX (not included)
Connessioni esterne: (x1) USB 2.0 (x1) USB 3.0 (x1) Cuffie (x1) Micropono
Posizioni di montaggio delle ventole Frontali: (x2) 120/140mm Top: (x2) 120mm Retro: (x1) 120mm
Ventole incluse: (x1) 120mm
Posizioni di montaggio radiatore: retro 120mm
Compatibile con dissipatori di calore a liquido: Corsair H55, H60, H75, H80i

Fonte

Come trasformare in wireless qualsiasi fotocamera

di Aggregator

Con Toshiba FlashAir non è necessario estrarre la scheda SD dalla fotocamera e caricare le foto sul PC per condividerle. Le schede SD wireless Toshiba includono un chip wireless LAN che consente di condividere le foto con i tuoi amici quando sei con loro o di utilizzare il tuo smartphone o tablet per caricare le immagini su una piattaforma di social media, appena scattate.

[adv1]

Non servono driver, né software, né cavi. Basta inserire la scheda SD FlashAir™ nella fotocamera o nella videocamera e configurare la funzione LAN wireless con un tablet o lo smartphone.

Per guardare le immagini memorizzate sulla scheda FlashAir™, basta utilizzare il Browser standard o scaricare l’app gratuita per iOS e Android (disponibili Apple App Store e Google Play). Ottimizzata per i dispositivi alimentati a batteria, la funzione wireless è accesa solo quando serve, per mantenere il consumo di energia basso.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Interfaccia: Compliant standard SD Memory Card Standard Ver.4.00
Classe di velocità: 10
DSC (Digital Still Camera): Compatible with SDHC™ Memory Card
Sistema operativo (per config.): Windows XP/ Vista/7, MAC-PC, Android (under development), iOS (under development)
Browser: Internet Explorer, Safari, etc
Standard LAN wireless: IEEE802.11 b/g/n
Sicurezza LAN wireless: WEP, TKIP, AES (WPA, WPA2) WPA2 Default
Formati dati applicabili: All data formats (ex: .jpg, .mpg, .raw etc)
Alimentazione: 2.7 – 3.6V
Dimensioni: 32.0mm(L)x24.0mm(W)x2.1mm(T)
Peso: approx. 2 g

Fonte

DS3 test con scarico Supersprint

di redazione

DS3 Project

Il 4° step del DS3 Project Tuning ha visto il montaggio dello scarico Supersprint e, visto che non volevamo notevoli incrementi di potenza, abbiamo optato per la sostituzione del centrale e del terminale, mantenendo quindi downpipe e catalizzatore di serie. Supersprint non è mancata all’appuntamento: l’azienda mantovana ha voluto testare il suo impianto di scarico ad alte prestazioni sulla nostra DS3 THP 165 CV, al fine di contribuire all’incremento di cavalleria della nostra sport compact. In questo caso, però, abbiamo testato una soluzione intermedia, lasciando downpipe e catalizzatore originali, intervenendo così solo su centrale e finale. Il diametro del tubo, per entrambi, è di 54 mm; il tutto realizzato in acciaio 409 verniciato in nero. Esteticamente è stato scelto il terminale di scarico con la doppia uscita da 80 mm. Il montaggio, come tradizione Supersprint, è risultato agevolissimo e paragonabile a quello di un componente di serie per via dell’esperienza ultracinquantennale nella realizzazione di scarichi ad alte prestazioni. Il montaggio scarico Supersprint  su DS3 1) Con la vettura sul ponte si procede alla rimozione del terminale originale e del centrale. DS3 test scarico supersprint 2) Con i componenti a terra si nota il centrale dotato di silenziatore, oltre a quello presente sul terminale. 3) Il centrale Supersprint viene collegato alla cravatta del downpipe di serie. DS3 test scarico Supersprint 4) La parte mediana dello scarico Supersprint è realizzata con tubo da 54 mm, senza strozzature né silenziatori aggiuntivi. 5) Il silenziatore posteriore viene collegato al centrale e fissato agli attacchi originali. DS3 test scarico Supersprint 6) Abbiamo scelto la configurazione a doppia uscita tonda, che si integra perfettamente nel paraurti di serie. DS3 test scarico Supersprint 7) Generalmente nero, questo scarico è stato realizzato per l’occasione con una finitura a specchio. Test su strada DS3 con scarico Supersprint Pochi cavalli in più quindi, ma già dalle prime prove è risultato evidente come sia mutata la voce della nostra DS3. Il sound di scarico è decisamente più racing, anche se non affatto fastidioso per i passeggeri, mentre è migliorata ulteriormente la rapidità del motore nel salire di giri, soprattutto ai regimi più elevati. L’impianto è omologato e fornito di apposito certificato che ne permette l’utilizzo su strada pubblica. DS3 Project montaggio freni (1)DS3 Project montaggio freni L'articolo completo con tutti i dettagli del test sulla DS3 con scarico Supersprint è su Elaborare 214. ABBONATI alla rivista per riceverla a casa QUI (diverse opzioni a partire da 9 Euro) ACQUISTA la VERSIONE DIGITALE (abbonamento o singolo numero) su - Elaborare SHOP link QUI - PocketMags link QUI (la puoi consultare anche da tablet Ipad o Android) - EzPress link QUI

Cover Elaborare 214

Smart elaborazione impianto audio

di redazione

Smart elaboraudio

Installare non uno, ma due impianti audio a bordo di una minuscola Smart sembra un’elaborazione impossibile, ma ill centro Audio Car Caserta l’ha realizzata. Anzi, a ben guardare gli impianti sono addirittura tre. La realizzazione sulla Smart ha qualcosa di prodigioso, nel senso che supera l’ordine naturale delle cose. Il senso comune ci dice che non è possibile installare due sistemi audio completi, con tanto di processore digitale e subwoofer da 300 millimetri, nel microscopico abitacolo di una Smart. Tuttavia l’Audio Car Caserta, rinomato centro di installazione della Campania, lo ha fatto. Si tratta di due impianti distinti, che condividono soltanto la sorgente di segnale, un sintolettore/navigatore Alpine INE-W977BT, e il processore Audison bit One. (...) Smart elaboraudioSmart elaboraudio Qualità del suono e SPL - L’impianto SQL è costruito attorno a un Hertz HDP 5, versatile amplificatore a cinque canali in classe D capace di erogare 4 x 70 + 1 x 380 watt RMS su 4 Ohm. Dotato di crossover elettronico con filtri a 12/24 dB, l’HDP 5 pilota due diffusori coassiali Audison AVX 6,5 e un subwoofer da 300 millimetri Audison AV 12; i coassiali sono collocati in un elegante alloggiamento in vetroresina ricavato nel cruscotto, mentre il sub è montato nella zona poggiapiedi del passeggero, in quello che in origine era il vano alloggio della batteria. Più vigoroso l’impianto SPL, che vede schierati tre amplificatori Hertz HCP 1D e un HCP 4, per una potenza complessiva di oltre 1.400 watt RMS su 4 Ohm.  (...) Smart elaboraudioSmart elaboraudio Superare non significa forzare - Per il cablaggio sono stati utilizzati cavi Audison Connection, apprezzati per la struttura Multiple Wire Winding che garantisce il miglior trasferimento dei segnali e delle correnti. La batteria originale della Smart ha lasciato il posto a due AGM da 100 ampère, collocate in un vano ricavato sotto il sedile sinistro. Questi due (o tre, se volete) impianti non sono una mostruosità nel senso latino del termine, un qualcosa da esibire al solo scopo di stupire. Ma sono una sorta di annuncio per mostrare le vette cui l’installazione, che è a suo modo una forma d’arte, può arrivare. Info: Audio Car Caserta Tel. 0823/353549 - www.audiocarcaserta.net L'articolo completo con tutti i dettagli dell'elaborazione, lo schema dell''impianto e i dati tecnici sull'impianto della Smart è su Elaborare 214. ABBONATI alla rivista per riceverla a casa QUI (diverse opzioni a partire da 9 Euro) ACQUISTA la VERSIONE DIGITALE (abbonamento o singolo numero) su - Elaborare SHOP link QUI - PocketMags link QUI (la puoi consultare anche da tablet Ipad o Android) - EzPress link QUI

Cover Elaborare 214

 

Spoiler adesivo

di redazione

Spoiler adesivo

Lo spoiler adesivo EZlip è uno spoiler universale in gomma per la protezione dei paraurti da dossi, marciapiedi, rampe, parcheggi e da tutto quello che potrebbe graffiare la carrozzeria. L’installazione è semplice e veloce senza fori o viti. Lo spoiler adesivo EZlip dona un look più basso e sportivo ed è compatibile con la parte frontale, posteriore e laterale del veicolo. È dotato di un adesivo ultraresistente per tutte le condizioni climatiche. Proposto a 39,95 Euro, nella misura di 2,59 metri per 52 mm di altezza, può essere adattato a qualsiasi parte della carrozzeria semplicemente tagliandolo con un cutter o una forbice. Tutti gli articoli sono disponibili presso il distributore esclusivo SD Distribuzione, on line su www.speedup.it oppure presso i Megastores Bep’s, ora anche online www.beps.it Spoiler adesivo  

AC Schnitzer ACL2 tuning 570 CV

di redazione

AC Schnitzer ACL2 570 CV

Presentata al Salone di Ginevra con la sigla ACL2, ha 570 CV e un rapporto peso/potenza da far rabbrividire una Porsche GT3. Per ora è solo una one-off, ma il preparatore tedesco è pronto a metterla a listino. Meccanica, aerodinamica, interni, ogni aspetto stato rivisto e innalzato di categoria. Stavolta chiamarla “the beast”, la bestia, non è sbagliato! AC Schnitzer, studio di engineering tedesco noto per le elaborazioni su base BMW, l’ha svelata al Salone di Ginevra ed è stata una delle supercar più ammirate dello show. Il punto di partenza è la BMW M235i. L’imponenza della ACL2 infatti, con le carreggiate allargate e la carrozzeria di colore verde acido non hanno certo deluso le attese. (...) AC Schnitzer ACL2 570 CV Motore e scarico - Il propulsore della M235i ha lasciato il posto a quello TwinTurbo della sorella maggiore M4, che ha 431 CV standard. Ovviamente la centralina è stata rimappata; poi troviamo un differenziale autobloccante a slittamento limitato con percentuali di bloccaggio dal 25 al 95% (...) AC Schnitzer ACL2 570 CV Freni e sospensioni - I freni sono a a sei pistoncini all’anteriore con dischi da 400 mm e a quattro pistoncini al posteriore con dischi da 380 mm. Le sospensioni, come schema, sono ancora una volta quelle della M4, ma con ammortizzatori e molle AC Schnitzer Clubsport regolabili sia in estensione sia in compressione. Aerodinamica e assetto - Il preparatore tedesco ha curato molto l’alleggerimento dell’auto, tanto che tutto il cofano motore è stato realizzato in carbonio. Le carreggiate sono allargate di 70 mm per lato, dunque complessivi 14 cm in più rispetto alla vettura standard. (...) Abitacolo - Anche l’abitacolo è stato stravolto. Ora presenta rivestimento bicolor in nappa, sedili racing in carbonio, volante a tre razze AC Schnitzer e cruscotto con tachimetro che ha il giusto fondoscala: 330 km/h. (...) AC Schnitzer ACL2 570 CV L'articolo completo con tutti i dettagli del test sulla AC Schnitzer ACL2 è  su Elaborare 215. ABBONATI alla rivista per riceverla a casa QUI (diverse opzioni a partire da 9 Euro) ACQUISTA la VERSIONE DIGITALE (abbonamento o singolo numero) su - Elaborare SHOP link QUI - PocketMags link QUI (la puoi consultare anche da tablet Ipad o Android) - EzPress link QUI Cover Elaborare 215

Alcar Contest Wheels disegna una ruota

di redazione

Alcar Contest

Un contest "disegna un cerchio" con Elaborare ed Alcar. Alcar Italia, filiale italiana della multinazionale austriaca produttrice di ruote e produttore dei marchi cerchi in lega AEZ, DOTZ, DEZENT e ENZO, ha voluto insieme alla rivista Elaborare lanciare l'Alcar contest; un emozionante concorso che prevede da parte dei partecipanti la realizzazione di progetti di ruote in lega dal design originale ma possibilmente realizzabili. L‘iniziativa si propone di far avvicinare  giovani e appassionati a questo bellissimo e settore, facendone conoscere anche aspetti non proprio noti a tutti come quello della  realizzazione e produzione del cerchio in lega. Su Elaborare febbraio 2017 un estratto del Contest e le foto dei vincitori e quelle e i disegni più creativi e rappresentativi ricevuti in redazione.Alcar Contest Alcar Contest COME PARTECIPARE - Disegna un cerchio in lega dal design totalmente originale sul supporto che preferisci (carta, lucido, formato elettronico, ecc.) e spediscilo per posta o alla mail: alcarcontest@elaborare.org in formato digitale entro e non oltre il 30 dicembre 2016 Indica le tue generalità e i recapiti, allegando il file con il disegno del tuo cerchio ideale, una foto personale e - se posseduta - della tua vettura, indicandone marca/modello/ anno ed eventuali modifiche effettuate. In sede di valutazione verrà pertanto premiato non solo l’aspetto creativo ma anche la conoscenza tecnica del prodotto che deve rispettare  requisiti estetici e di sicurezza. I progetti verranno giudicati da una giuria formata da giornalisti della testata, dalla Direzione di Alcar Italia e dal suo Reparto R&D che sceglierà entro il 20 gennaio 2017 i tre migliori disegni pervenuti e che ne decreterà il vincitore assoluto. VIAGGIO IN GERMANIA - Il primo premio dei tre in palio prevede la visita alla sede Alcar Leichtmetallräder in Germania per conoscere la fabbrica nei suoi diversi processi di produzione. Precisamente Siegburg capoluogo del circondario del Rhein-Sieg-Kreis, situata sulla riva dei fiumi Sieg e Agger, è posta a 10 chilometri da Bonn e a 26 chilometri da Colonia.Siegburg Germania  

Impianti di scarico Mustang

di redazione

Impianto scarico Mustang Ragazzon

Ragazzon propone un'ampia scelta di impianti di scarico per la Mustang 5.0 V8. Per la poderosa supercar di casa Ford, Ragazzon ha infatti ultimato numerose soluzioni per personalizzare l’impianto di scarico. Partendo dalla più semplice, è possibile sostituire il doppio silenziatore di scarico con un elemento inox e doppi terminali tondi (2x90 mm): il codice è 50.0528.60 per una spesa di 1.000 Euro. Volendo è disponibile anche il codice 50.0528.75 con finitura dei terminali Carbon Shot. Per ricercare anche l’incremento prestazionale, oltre al miglioramento del sound, è necessario intervenire anche sulla restante parte dell’impianto, a partire dai catalizzatori. Di tipo metallico a 200 cpsi, vengono forniti in coppia (sinistra-destra), ed essendo maggiorati, richiedono il montaggio di un “centrale” specifico; cod. 50.0529.80 offerti a 2.196 Euro. In abbinamento a questi componenti vengono proposti un centrale e posteriore inox con diametro maggiorato di 76 mm, terminali doppi tondi da 90 mm Sport Line sfalsati e valvola a depressione dotata di telecomando. Il codice è 50.0531.58 proposto a 3.340 Euro. Anche in questo caso si può optare per la finitura Carbon Shot scegliendo il codice 50.0531.78. Tutte le informazioni e le note di applicazione possono essere verificate sul sito dell’Azienda veneta. Impianto scarico Mustang Ragazzon

Terminali Simoni Racing

di redazione

Terminali-scarico-Simoni-Racing

La già vastissima scelta di marmitte e terminali estetici Simoni Racing  è stata ampliata ulteriormente con l'uscita del catalogo Simoni Racing 2016, che propone decine di articoli in varie forme, misure e fissaggi: ideali per personalizzare e rendere unica qualsiasi vettura. Tutti i modelli sono realizzati con materiali di altissima qualità, che assicurano la massima resistenza e minimizzano il rischio di usura, garantendo inoltre un ottimo impatto estetico grazie al design curato e funzionale. Tra i terminali Easy Fit spiccano alcune interessanti novità, come il TRX/10C ovale in acciaio inox nero cromato con fissaggio pratico mediante i bulloni in dotazione. Il modello TRX/14, invece, è una doppia uscita tonda inclinata per le auto che hanno lo scarico rivolto verso il basso. Pratico e singolare anche il TRX/20B con la particolare sfumatura “titanium look” e uscita singola tonda sempre in acciaio inox. Ancora più caratteristico il TRX/21N total black inox. TRX/10C diametro entrata 60 mm, lunghezza 140 mm, uscita 108x70 mm 48,68 Euro TRX/14 diametro entrata 62 mm, lunghezza 235 mm, diam. uscita 76x2 mm 48,68 Euro TRX/20B diametro entrata 60 mm, lunghezza 210 mm, diam. uscita 114 mm 36,48 Euro TRX/21N diametro entrata 67 mm, lunghezza 128 mm, diam. uscita 76 mm 48,68 Euro Tutti i prezzi si intendono al pubblico IVA inclusa. Terminali scarico Simoni RacingTerminali scarico Simoni RacingTerminali scarico Simoni Racing

Renault Mégane RS III test in pista Modena

di redazione

Renault Mégane RS III

E' davvero la reginetta della pista di Modena la Renault Mégane RS III preparata da Franco Alosa, che vanta un super assetto ed una potenza 322 CV con una coppia di 471 Nm, rivelandosi efficacissima in pista, ma anche piacevole nella guida di tutti i giorni. (...) Il  test sulla Renault Mégane RS III, una delle migliori sport compact a trazione anteriore che sia mai stata realizzata, è una vettura dalla linea accattivante, che ha nell’handling il suo punto di forza. Piacevole sulle strade di tutti i giorni, in pista molla una valanga di secondi a tutte quelle supercar da 400 CV “a motore chiuso” che vanno forte solo sul rettilineo (dalla terza in su, altrimenti pattinano per una buona mezz’ora). La Mégane RS è una vera auto da corsa, neanche troppo addomesticata, e messa su strada. È dedicata a chi sa ancora girare il volante e non si fa prendere in giro da strane sigle di falsi differenziali autobloccanti elettronici e ridicoli cambi stile F1. Franco Alosa ha preparato diverse RS per track day e per Time Attack. (...) Renault Mégane RS III (5)Renault Mégane RS III (1) Il tuning - La base di partenza di questa Mégane RS è la versione 265 CV fornita di serie con differenziale Torsen, un vero autobloccante, non uno di quei giocattolini elettronici che frena la ruota motrice quando perde aderenza, con il piacevole effetto di mandare alle stelle le temperature dei dischi e lasciarti senza freni dopo un paio di staccate! La linea di scarico ora impiega un impianto Supersprint composto da centrale e finale in acciaio inox, abbinato ad un downpipe con catalizzatore 200 celle realizzato artigianalmente da Alosa. Renault Mégane RS III (3) Scheda tuning Renault Mégane RS III Impianto di scarico Supersprint in acciaio con downpipe, centrale e terminale 1.500 Euro Catalizzatore 200 celle 400 Euro Kit aspirazione diretta Injen 380 Euro Riprogrammazione centralina al banco prova frenato 500 Euro Assetto coilover KW Clubsport 2.400 Euro Kit Powerflex anteriore 80 Euro Pastiglie freno Pagid gialle RS29 370 Euro Cerchi in lega Fondmetal 9RR 8Jx18” 980 Euro Costo finale intervento tuning 6.600 Euro Renault Mégane RS III (4) L'articolo completo della Renault Mégane RS III con dati strumentali, tuning, caratteristiche originali, scheda preparatore e prova in pista è su Elaborare 216. ABBONATI alla rivista per riceverla a casa QUI (diverse opzioni a partire da 9 Euro) ACQUISTA la VERSIONE DIGITALE (abbonamento o singolo numero) su - Elaborare SHOP link QUI - PocketMags link QUI (la puoi consultare anche da tablet Ipad o Android) - EzPress link QUI Cover Elaborare 216

Mansory 4XX Siracusa top tuning 790 CV

di redazione

Mansory 4xx Siracusa

La Mansory 4XX Siracusa è un top tuning da 790 CV... è un falso, ma la scena è garantita! Il “fake” della Mansory 4XX Siracusa è un'incredibile trasformazione di una Ferrari 488 GTB in una sorta di FXX-K, che i più distratti potrebbero addirittura scambiare per autentica! Che tutto ciò sia discutibile o meno non sta a noi stabilirlo, ma a nostro avviso se criticarla è lecito lo è anche spendere i propri soldi come meglio si crede, purché nei modi consentiti! Carrozzeria e interni - Tralasciando sterili discussioni sulla liceità del tuning effettuato da Mansory sulla 488 GTB è evidente che il risultato, ovvero la 4XX Siracusa, lascia a bocca aperta tanto è curato nei dettagli. La vettura è stata esposta in anteprima allo scorso Salone di Ginevra in una squillante livrea gialla, evitando il classico rosso Ferrari che, paradossalmente, l'avrebbe resa più scontata e perciò meno visibile al pubblico. Le analogie con la FXX-K, dovute a un pregevole kit estetico in carbonio realizzato sottovuoto in autoclave, sono davvero impressionanti e solo alcuni elementi non hanno consentito di effettuarne un vero clone. (...) Mansory 4xx Siracusa Meccanica - Il tuning effettuato sulla 4XX Siracusa non si è fermato al solo comparto estetico, ma ha riguardato anche quello meccanico a partire dal nuovo 3.9 V8 Biturbo che anima la Ferrari 388 GTB, capace di 670 CV e 760 Nm di coppia. Le modifiche apportate al motore hanno interessato la gestione elettronica dell'alimentazione tramite un congruo upgrade e l'installazione di un nuovo impianto di scarico ad alte prestazioni. Così elaborata l'unità vanta ben 120 CV in più, attestandosi intorno ai 790 CV con una coppia incrementata fino a 870 Nm. (...) Mansory 4xx Siracusa I numeri della Mansory 4XX Siracusa 2016 – Anno di presentazione 790 – CV potenza max 870 – Nm coppia max 341 – Km/h velocità max 2,9 – Secondi accelerazione 0-100 km/h 20 – Millimetri ribassamento assetto 20 – Pollici diametro ruote anteriori 21 – Pollici diametro ruote posteriori Scheda tuning Mansory 4XX Siracusa Stesse caratteristiche della Ferrari 488 GTB con le seguenti modifiche: Motore: upgrade centralina elettronica, impianto di scarico ad alte prestazioni, potenza max 790 CV (581 Kw) a 8.000 g/m, coppia max 870 Nm (88,7 kgm) a 3.000 g/m Ruote: ultraleggere forgiate a 10 razze, ant. 9,0Jx20”, post. 12,0Jx21”, pneumatici ant. 255/30 ZR20, post. 325/25 ZR21 (ruote con fissaggio monodado centrale a richiesta) Corpo vettura Esterno: kit estetico in carbonio a vista, colore parti carrozzeria verniciate su richiesta. Interno: kit finiture in carbonio, pedaliera in alluminio, rivestimenti in pelle patinata bicolore con cuciture in contrasto a richiesta Sospensioni: assetto ribassato (-20 mm), sistema di sollevamento idraulico lift-system a richiesta Prestazioni: velocità max 341 km/h, accelerazione 0-100 km/h 2,9 s. Prezzo: N.D. Mansory 4xx Siracusa L'articolo completo della Mansory 4XX Siracusa con tutti i dettagli del tuning effettuato è su Elaborare 216. ABBONATI alla rivista per riceverla a casa QUI (diverse opzioni a partire da 9 Euro) ACQUISTA la VERSIONE DIGITALE (abbonamento o singolo numero) su - Elaborare SHOP link QUI - PocketMags link QUI (la puoi consultare anche da tablet Ipad o Android) - EzPress link QUI Cover Elaborare 216

Toglimoscerini Fra-Ber

di redazione

Toglimoscerini by Fra-Ber

Il nuovo prodotto Toglimoscerini della linea Aktiv-E by FRA-BER rimuove ogni tipo di insetto dalla carrozzeria senza intaccare le parti a contatto. Il Toglimoscerini by Fra-Ber è dedicato a chi ama curare ogni aspetto della pulizia della propria vettura. La prima cosa infatti con la quale qualsiasi automobilista deve confrontarsi, anche pochi minuti dopo aver lavato con cura e attenzione la propria auto, è la presenza di quei fastidiosi insetti sulla carrozzeria che con la primavera e l’estate sembrano moltiplicarsi all’infinito. Toglimoscerini è a base di enzimi attivi, ideali per ammorbidire e disgregare i residui organici lasciati da insetti e moscerini permettendone una facile rimozione. La sua speciale formula ne garantisce la sicurezza su tutte le parti dell’auto, anche le più delicate.   Toglimoscerini by Fra-Ber Modo d’uso - Agitare il flacone e spruzzare il suo contenuto sulla superficie da trattare. Lasciare agire Toglimoscerini per circa 1 minuto in modo che gli enzimi possano dissociare lo sporco quindi asportare il tutto con un panno morbido e poi risciacquare senza lasciare residui di prodotto sulla carrozzeria. Anche se l’azione di Toglimoscerini è assai potente e efficace, può succedere di incorrere in uno sporco particolarmente resistente e tenace. In questo caso si può tranquillamente ripetere l’operazione sino alla completa scomparsa dello sporco. E’ inoltre importante non applicare su superfici calde o esposte direttamente al sole. Toglimoscerini Aktiv-E è in vendita in flaconi No Gas da 750 ml al prezzo di € 5,90 (IVA compresa). logo fra-ber RerLogo Aktiv-E by Fra-Ber

Scarico per Mini Cooper S

di redazione

Impianto scarico Mini Cooper S by Ragazzon

Per la Mini Cooper S F56 2.0 192 CV 2014>, la rinomata azienda trevigiana Ragazzon ha messo a punto una nuova linea di scarico appositamente studiata per l'inglesina. L’impianto è composto da un catalizzatore metallico 300 cpsi, perfettamente integrabile con l’impianto di serie, a cui può essere abbinato un centrale con diametro maggiorato. Impianto scarico Mini Cooper S by Ragazzon Per il silenziatore finale ora si può scegliere fra il tradizionale con uscita doppia tonda da 90 mm, oppure quello dotato di valvola a depressione pilotata da telecomando, con la stessa configurazione dei terminali. Al banco prova questo sistema di scarico ha incrementato la potenza di 7 CV e la coppia di 11 Nm. Come tradizione Ragazzon, anche questi componenti sono realizzati 100% in inox, con diametro maggiorato e provvisti di certificato di omologazione. Impianto scarico Mini Cooper S by Ragazzon

Un tuffo in Magna Grecia: la Valle dei Templi si apre ai visitatori anche online

di Claudio
L’eredità senza tempo della Valle dei Templi sbarca online sul Google Cultural Institute e su Google Street View, anche in modalità VR/realtà virtuale. Che abbiate in programma un viaggio in Sicilia o vogliate semplicemente conoscere le meraviglie dell’antica città di Akragas da casa vostra, a partire da oggi potrete iniziare a scoprire i 1300 ettari del Parco archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento direttamente dal vostro smartphone o computer visitando g.co/valledeitempli 



Attraverso 11 mostre digitali, disponibili in italiano e in inglese, con oltre 1.000 immagini disponibili sulla piattaforma del Google Cultural Institute potrete rivivere la magia della Magna Grecia, camminare lungo la via sacra accanto al maestoso Tempio della Concordia, e ammirarne la sua grandiosità anche di notte.

tempio concordia.png


Non solo, grazie alle mostre digitali presenti sul Google Cultural Institute potrete saperne di più delle tradizioni sportive dell’antica colonia di Agrigento, godere del suo paesaggio culturale e passeggiare tra le campagne di mandorli, aranci e fiori che incorniciano l’intera area evocando il ricordo di un tempo lontano.

_LF_6535.jpg



Fate un viaggio tra le divinità protettrici della terra, le più venerate in Sicilia secondo la testimonianza di Cicerone. Ammirate poi i Templi Dorici, simbolo dello splendore di Akragas nel V secolo a.C. durante la tirannia di Terone e sotto il governo democratico. Godetevi infine un piccolo viaggio nel tempo scoprendo il volto paleocristiano della città, risalente alla fine del IV ed al V secolo d.C.



Il vostro viaggio non è ancora finito: grazie a Google Cardboard, un semplice visore per realtà virtuale, e all’app del Cultural Institute per iOS ed Android, vi troverete immersi tra le rovine dei templi di Akragas, assaporando appieno le sue bellezze e i panorami più suggestivi dei templi dorici della Valle, patrimonio dell’UNESCO dal 1997.

Un viaggio nel tempo e nello spazio in uno dei siti più indimenticabili della storia dell’umanità: da oggi alla portata di tutti, con un semplice click.

_LF_6021-COLLAGE.jpg


Scritto da: Luisella Mazza, Head of Country Operations, Google Cultural Institute https://lh6.googleusercontent.com/WY2A6oT8raWguMx-0McCbjWRqLAVMxihSKjQ4z05N_Pd7xyMc1CrBNrqIzxUkvrLoaDq-y1-KZZbYUpSNxj1xtq-zuNqzilLV0ksDCrOTYi_evzOIH5EXGrNZHQT1xWSzTorK-DB Luisella MazzaHead of Country OperationsGoogle Cultural Institute

Scarico per Seat Leon Cupra

di redazione

Seat Leon Cupra by Ragazzon

Per la Seat Leon 5F 2.0 TSI Cupra 280 2014>>, Ragazzon propone un performante impianto di scarico. Infatti, lo sviluppo di nuovi prodotti in casa Ragazzon non conosce sosta e non passa mese senza che vengano sfornate novità per numerose vetture. La linea, maggiorata con diametro da 76 mm, include il catalizzatore metallico, il centrale Gr. N, oppure quello silenziato, e il posteriore sdoppiato, tutto in acciaio inox al 100% e omologato. Al banco questo impianto ha fatto registrare un incremento di 19 CV e di 40 Nm di coppia, regalando inoltre una sonorità accattivante e sportiva.

Detergente antimoscerini

di redazione

Killer antimoscerini by Ma-Fra

Killer è il nuovo detergente pensato appositamente da Ma-Fra per rimuovere dai cristalli delle vetture, dai paraurti o dai vetri della fanaleria ogni traccia lasciata dai moscerini. Killer è un prodotto realizzato con nuove generazioni di tensioattivi: scioglie con estrema rapidità e senza bisogno di strofinare anche gli insetti ormai secchi da tutte le parti in plastica, dalla lamiera e dalle parti in vetro, (parabrezza e fanaleria) dell’auto, donando in brevissimo tempo la trasparenza e la brillantezza originaria a tutte le superfici. Killer è privo di ammoniaca o di altri solventi e, quindi, non danneggia le parti trattate, viene utilizzato dai professionisti dell’autolavaggio ed è in vendita pronto all’uso in un pratico formato da 500 ml. munito di nebulizzatore

Shampoo e cera per auto

di redazione

Fra-Ber Shampoo&Cera

Per questo Fra-Ber propone il detergente Shampoo&Cera della nuova linea AKTIV-E capaci di soddisfare tutte le necessità ridonando ad auto, moto, camper, camion un look perfetto ed una perfetta efficienza. Al ritorno dalle ferie infatti tutte le vetture hanno bisogno di rifarsi il look e darsi una bella "pulita".  Fra-ber Aktiv-E Shampoo&Cera è autolucidante, per una protezione attiva contro polvere e pioggia, è un prodotto innovativo concentrato a base di enzimi attivi che disgrega lo sporco organico più ostinato lasciando le parti in metallo di auto, moto e camper e camion incredibilmente brillanti e con un bellissimo e duraturo “effetto seta”. Grazie alle qualità autoasciuganti e ceranti, Shampoo&Cera crea un effetto protettivo contro polvere e pioggia. In tal modo le goccioline d’acqua non sedimentano ma scorrono via lungo la carrozzeria. Inoltre, la formula speciale ed unica di Shampoo&Cera garantisce totale sicurezza su tutte le parti delicate. Modo d’uso - Dopo aver agitato il flacone, si diluisca circa 20 ml di prodotto in 1 litro d’acqua (circa 3 tappi per ogni litro). Prima di procedere al lavaggio vero e proprio, si risciacqui il proprio mezzo asportando le tracce di terra e tutti i residui che potrebbero danneggiare le parti in metallo. Successivamente si lavi il mezzo con una spugna lasciando agire Shampoo&Cera per 1 minuto in modo che gli enzimi attivi possano disgregare completamente lo sporco. Al termine, si risciacqui abbondantemente con acqua rimuovendo le piccole gocce residue con un panno morbido o con pelle. In caso di sporco tenace, si ripeta l’operazione. E’ importante non lasciare residui di prodotto sulla carrozzeria e impedire che il prodotto stesso si asciughi sulla vernice. Da evitare inoltre l’applicazione su superfici calde o esposte direttamente al sole. Il prezzo di vendita al pubblico consigliato di Shampoo&Cera in confezione da 1000 ml No Gas di € 6,40 (IVA compresa). Shampoo&Cera insieme a tutti i prodotti della linea Aktiv-e by Fra-Ber è disponibile anche su Amazon. Fra-Ber Shampoo&Cera
❌