Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Ieri — 14 Agosto 2020RSS feeds

iPhone 12: trapelano prezzi e date di rilascio

di Salvatore Lo Magno
Avevamo già parlato di come i nuovi iPhone 12 potessero ricevere dei ritardi per quanto riguarda la data di commercializzazione, adesso però pare che queste date siano trapelate, a dircelo è proprio Jon Prosser, noto ed affidabile leaker. Non tutti […]

Apple corregge il bug della tinta verde con iOS 13.6.1, ora disponibile

di Gerardo Orlandin
Apple lancia l'aggiornamento iOS 13.6.1 che corregge alcuni bug, tra i quali la visualizzazione di una tinta verde su alcuni display di iPhone 11.

Fortnite rimosso sia dal Play Store che dall’Apple Store

di Alessandro Matthia Celli

Non è un segreto che Epic Games insieme al suo CEO Tim Sweeney  abbiano inveito contro il tipico taglio del 30% che gli store di app prendono, tenendo escluso Fornite dal Play Store per oltre un anno proprio per questo problema. 

(...)
Continua a leggere Fortnite rimosso sia dal Play Store che dall’Apple Store su Androidiani.Com


© alessandromatthiacelli for Androidiani.com, 2020. | Permalink |

Tags del post: , , , , ,

Vodafone Happy Friday: ecco i regali di oggi 14 agosto

di Giovanni Mattei

Vodafone Happy Friday di oggi, 14 agosto 2020, mette in omaggio l'abbonamento da uno o più anni a diverse riviste digitali

L'articolo Vodafone Happy Friday: ecco i regali di oggi 14 agosto proviene da TuttoAndroid.

Fortnite è stato rimosso dal Google Play Store e dall’App Store, Epic fa causa

di Roberto F.
Fortnite Attacco Aereo
Il popolare gioco Fortnite è stato rimosso da App Store e Google Play Store. Scopriamo insieme il motivo

Come ripristinare un’app rimossa

di Gioele Cuomo
Sui nostri device interagiamo ogni giorno con decine di applicazioni diverse. Ce ne sono ormai davvero per ogni evenienza e, navigando negli appositi store, se ne scoprono sempre di nuove ed interessanti. Alcune sono diventate leggi di più...

Fortnite fuori da App Store e Play Store: il ban di Apple e Google, Epic Games fa causa

di HDblog.it

Fortnite è stato eliminato da App Store e Play Store dopo che ieri Epic Games aveva dichiarato guerra ad Apple e Google introducendo un sistema di pagamento in-app diretto. In questo momento, dunque, non è possibile scaricare il gioco campione di incassi (3.000 euro al minuto) né su iOS, né su Android. Epic Games ha reagito alla decisione presa a Cupertino e Mountain View citando in giudizio entrambe le società.

I toni della vicenda si fanno duri: Apple viene accusata di essere "il più grande monopolista tecnologico della storia", un "colosso che cerca di controllare i mercati, bloccare la concorrenza e soffocare l'innovazione". Google, invece, "non ha mantenuto le promesse" di essere un ecosistema aperto, cadendo nella tentazione dell'essere monopolista del mercato (si ricordi che Fortnite è approdato sul Play Store solo ad aprile di quest'anno dopo che nel 2018 aveva invece palesato la volontà di non essere distribuito tramite il negozio di Google).

FORTNITE NON PIU' DISPONIBILE

Epic ha attivato una funzione nella sua app che non è stata esaminata o approvata da Apple, e l'hanno fatto con la voluta intenzione di violare le linee guida dell'App Store sui pagamenti in-app che si applicano ad ogni sviluppatore che vende beni o servizi digitali.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 484 euro oppure da Unieuro a 569 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Fortnite fuori da App Store e Play Store: il ban di Apple e Google, Epic Games fa causa

di HDblog.it

Fortnite è stato eliminato da App Store e Play Store dopo che ieri Epic Games aveva dichiarato guerra ad Apple e Google introducendo un sistema di pagamento in-app diretto. In questo momento, dunque, non è possibile scaricare il gioco campione di incassi (3.000 euro al minuto) né su iOS, né su Android. Epic Games ha reagito alla decisione presa a Cupertino e Mountain View citando in giudizio entrambe le società.

I toni della vicenda si fanno duri: Apple viene accusata di essere "il più grande monopolista tecnologico della storia", un "colosso che cerca di controllare i mercati, bloccare la concorrenza e soffocare l'innovazione". Google, invece, "non ha mantenuto le promesse" di essere un ecosistema aperto, cadendo nella tentazione dell'essere monopolista del mercato (si ricordi che Fortnite è approdato sul Play Store solo ad aprile di quest'anno dopo che nel 2018 aveva invece palesato la volontà di non essere distribuito tramite il negozio di Google).

FORTNITE NON PIU' DISPONIBILE

Epic ha attivato una funzione nella sua app che non è stata esaminata o approvata da Apple, e l'hanno fatto con la voluta intenzione di violare le linee guida dell'App Store sui pagamenti in-app che si applicano ad ogni sviluppatore che vende beni o servizi digitali.


Le massime prestazioni al miglior prezzo? Realme X50 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 599 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Meno recentiRSS feeds

Epic Games sfida Apple e Google con la nuova modalità di pagamento di Fortnite

di HDblog.it

Fortnite, pur essendo free-to-play, è il gioco che incassa di più in assoluto. Come? Grazie agli acquisti in-game. Non stupisce quindi che il suo arrivo sul mercato mobile sia stato turbolento: la ragione sta nelle trattenute che Apple e Google riscuotono da ogni singola transazione, pari al 30%. Qualche mese fa avevamo fatto il punto sul tema, analizzando come il modello di business di Epic Games entrasse in attrito con lo stato delle cose. Da allora la posizione del colosso del gaming non è cambiata, e anzi oggi ha lanciato il guanto di sfida proprio ad Apple e Google.

Ora su Fortnite è infatti possibile effettuare acquisti in-game non solo tramite il Google Play Store o l'App Store, come al solito, ma anche pagando direttamente Epic Games. E ovviamente le tariffe sono vantaggiose, con un risparmio del 20% su ogni singola transazione: è facile immaginare che pressoché chiunque preferirà -a parità di contenuti - l'opzione più economica, e quindi Apple e Google da un giorno all'altro troveranno un bel buco lì dove c'erano gli incassi derivati da Fortnite.

Di sicuro la software house non ha fatto segreto delle ragioni che stanno dietro questa iniziativa. Il comunicato diramato sul sito ufficiale (potete consultarlo integralmente al link in FONTE) non usa mezzi termini:


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 484 euro oppure da Unieuro a 569 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google aggiunge altre utili funzioni per questi tempi di COVID-19

di Paolo Giorgetti

Viaggiare ai tempi del COVID-19: Google prova a facilitarci il compito introducendo nuove funzionalità su viaggi e hotel nella ricerca.

L'articolo Google aggiunge altre utili funzioni per questi tempi di COVID-19 proviene da TuttoAndroid.

Epic Games sfida Apple e Google con la nuova modalità di pagamento di Fortnite

di HDblog.it

Fortnite, pur essendo free-to-play, è il gioco che incassa di più in assoluto. Come? Grazie agli acquisti in-game. Non stupisce quindi che il suo arrivo sul mercato mobile sia stato turbolento: la ragione sta nelle trattenute che Apple e Google riscuotono da ogni singola transazione, pari al 30%. Qualche mese fa avevamo fatto il punto sul tema, analizzando come il modello di business di Epic Games entrasse in attrito con lo stato delle cose. Da allora la posizione del colosso del gaming non è cambiata, e anzi oggi ha lanciato il guanto di sfida proprio ad Apple e Google.

Ora su Fortnite è infatti possibile effettuare acquisti in-game non solo tramite il Google Play Store o l'App Store, come al solito, ma anche pagando direttamente Epic Games. E ovviamente le tariffe sono vantaggiose, con un risparmio del 20% su ogni singola transazione: è facile immaginare che pressoché chiunque preferirà -a parità di contenuti - l'opzione più economica, e quindi Apple e Google da un giorno all'altro troveranno un bel buco lì dove c'erano gli incassi derivati da Fortnite.

Di sicuro la software house non ha fatto segreto delle ragioni che stanno dietro questa iniziativa. Il comunicato diramato sul sito ufficiale (potete consultarlo integralmente al link in FONTE) non usa mezzi termini:


Le massime prestazioni al miglior prezzo? Realme X50 Pro, compralo al miglior prezzo da Amazon a 599 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tasker testa l’automazione nel menu di accensione di Android 11

di Gerardo Orlandin

Un semplice plug-in sperimentale vi consentirà di personalizzare il menu di accensione di Android 11 per attivare qualsiasi evento in Tasker.

L'articolo Tasker testa l’automazione nel menu di accensione di Android 11 proviene da TuttoAndroid.

Apple One è prossimo al lancio: piani abbonamento per servizi bundle

di Giovanni Mattei
Apple MacBook Air Tim Cook
Un rapporto pubblicato da Bloomberg indica che Apple sarebbe pronta a lanciare il programma Apple One con tanti servizi bundle in abbonamento

Presto in arrivo Apple One: tutti i servizi Apple in un unico abbonamento

di Salvatore Lo Magno
Sembra che Apple stia preparando un bundle, chiamato Apple One, che comprenda tutti i suoi servizi in abbonamento. Il nuovo servizio Apple One dovrebbe essere lanciato ad ottobre in occasione della presentazione dei nuovi iPhone 12 e dovrebbe consistere nel […]

iPhone 12 Pro slitta ancora, ecco il calendario aggiornato

di Nikolas Pitzolu
Un leak del sempre ben informato John Prosser riporta come Apple sia obbligata a mischiare nuovamente le carte in tavola, per far fronte alla situazione pandemica in cui ci troviamo. La stessa ha generato ritardi, cancellazioni, rinvii anche per altri brand. La società di Cupertino creerà come degli appuntamenti digitali che si susseguiranno per presentare […]

Apple, in arrivo "Apple One": un solo abbonamento per tutti i suoi servizi

di HDblog.it

Era la fine del 2019 quando Bloomberg mise in circolo una voce: "Apple starebbe pianificando di unificare i suoi servizi in un solo abbonamento". Oggi è sempre Bloomberg a rilanciare la notizia, e a dargli corpo, con tanto di nome e data: il bundle si chiamerà Apple One, e arriverà probabilmente ad ottobre, assieme ai nuovi iPhone 12.

Secondo quanto riportato, la proposta di Apple One non sarà unica, ma tripartita: un abbonamento base, quello più economico, includerà solo Apple Music e Apple TV+, e cioè quei servizi che hanno maggiore appeal sul grande pubblico. Ci sarà poi un "bundle medio", che aggiungerà i giochi di Apple Arcade, e infine il pacchetto "premium" che sarà dotato anche di Apple News+, di spazio addizionale su iCloud e anche di un servizio completamente inedito. Apple infatti starebbe sviluppando una piattaforma dedicata al fitness per iPhone, iPad e Apple TV: nome in codice, "Seymour".

Apple One sarà compatibile col Family Sharing, il che significa che un solo abbonamento garantirà l'accesso a sei utenze differenti. Per quanto riguarda i prezzi, non c'è nulla di sicuro: sempre secondo Mark Gurman di Bloomberg, tuttavia, Il risparmio che questo tipo di pacchettizzazione dovrebbe assicurare rispetto alla sottoscrizione dei singoli abbonamenti va dai 2 dollari al mese fino ai 5 per l'opzione più completa.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 484 euro oppure da Unieuro a 569 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Svelato quando gli iPhone 12 potrebbero arrivare in Italia

di Giovanni Mattei
iPhone 12 iPad Pro
Curiosi di scoprire quando gli iPhone 12 arriveranno in Italia? Ecco la probabile data di lancio dei nuovi smartphone per l'Italia

WhatsApp per Android mette da parte la modalità vacanza

di Paolo Giorgetti

Gli sviluppatori di WhatsApp avrebbero deciso di abbandonare lo sviluppo della modalità vacanza: ecco perché e di cosa si tratta.

L'articolo WhatsApp per Android mette da parte la modalità vacanza proviene da TuttoAndroid.

Aggiornamento Waze 2020: più sicurezza ai passaggi a livello

di Donato D'Ambrosi

Auto bloccata in un passaggio a livello

L’aggiornamento Waze 2020 include una nuova funzione di alert: il navigatore GPS gratuito previene gli incidenti stradali ai passaggi a livello

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

iPhone 12 a ottobre, i Pro a novembre: ecco quando arrivano i nuovi prodotti Apple

di HDblog.it

La pandemia ha costretto le aziende tech a rivedere processi produttivi e piani di rilascio dei prodotti destinati al mercato, vuoi per la chiusura degli stabilimenti nei mesi scorsi, vuoi per le difficoltà incontrate nella logistica. Fatto sta che tra quelle che si son trovate obbligate a riformulare roadmap e calendari c'è anche Apple, che con l'edizione 2020 di iPhone si appresta a entrare ufficialmente nell'era delle reti di nuova generazione.

Che iPhone 12 fosse in ritardo già lo si sapeva: lo aveva comunicato Apple stessa, parlando di uno slittamento di "poche settimane". Poi alcuni problemi nella produzione delle fotocamere hanno fatto temere che i tempi potessero dilatarsi ulteriormente, rischio che a quanto pare non dovrebbe palesarsi.

La domanda sorge dunque spontanea: quando arriveranno i nuovi iPhone? A questo cerca di rispondere Jon Prosser, che su Twitter pubblica un post in cui riporta le "nuove date rivedute di Apple" che riguardano anche Apple Watch e iPad. Eccole:


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 484 euro oppure da Unieuro a 569 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

❌