Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Mercedes al CES 2019 presenta Urbanetic la tecnologia Vehicle-to-Person

Mercedes mostra il sistema di mobilità Urbanetic in cui i pedoni comunicano con le auto e i taxi saranno moduli “tuttofare”

Le vendite dei PC tornano a deludere a fine 2018

di Filippo Molinini

Dopo una breve ripresa, la vendita dei PC è tornata in negativo. Il quarto trimestre del 2018 ha segnato un –4,3 % nella vendita dei computer rispetto all’anno precedente. Q4 2018 deludente per il mercato PC Secondo Gartner sono stati spediti 68,6 milioni di PC nell’ultimo trimestre del 2018, con un calo del 4,3 % […]

Puoi leggere l'articolo Le vendite dei PC tornano a deludere a fine 2018 in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Yi Home Camera 3: sorveglianza domestica intelligente.

di Canna
Un occhio alla sicurezza arriva da Yi Technology, brand in collaborazione con Xiaomi, che ha ufficializzato la Home Camera 3. Si tratta di una camera per la sorveglianza domestica che non stravolge per quanto riguarda il design, rimanendo invariata, ma […]

Assistente aggiornamento Windows 10: cos'è e quando è utile

Microsoft mette a disposizione due utili software per aggiornare Windows 10 o per aggiornare a Windows 10: non è un gioco di parole; è possibile usare apposite applicazioni che assistono l'utente nel passaggio da un feature update di Windows 10 a quello successivo (ad esempio a Windows 10 Aggiornamento di ottobre 2018) o che permettono di aggiornare Windows 7 o Windows 8.1 a Windows 10.
I due programmi Microsoft si chiamano Assistente aggiornamento Windows 10 e Media Creation Tool: entrambi sono scaricabili da questa pagina. Cliccando su Aggiorna ora si può scaricare Assistente aggiornamento Windows 10 mentre con un clic su Scarica ora lo strumento il Media Creation Tool.

Il Media Creation Tool è uno strumento più versatile perché non soltanto consente di aggiornare Windows 7 e Windows 8.1 a Windows 10 ma permette anche di generare un supporto per l'installazione da zero di Windows 10 (chiavetta USB avviabile o DVD) o più semplicemente di scaricare e salvare in locale in formato ISO l'ultima versione del supporto d'installazione di Windows 10: vedere, a tal proposito, il nostro articolo Scaricare Windows 10 ISO: ecco come procedere.

Il Media Creation Tool può essere utilizzato anche per installare da zero Windows 10 nella versione più recente senza perdere i dati della precedente installazione del sistema operativo: nell'articolo Come ripristinare Windows 10 senza perdere i dati abbiamo presentato un semplice trucco affinché la precedente installazione di Windows non venga sovrascritta.

Quando utilizzare Assistente aggiornamento Windows 10

Mentre il Media Creation Tool, con una serie di passaggi, chiede all'utente quale tipo di operazione intenda porre in essere, l'Assistente aggiornamento Windows 10 dapprima controlla versione di Windows in uso quindi propone la possibilità di aggiornarla in maniera del tutto automatica.


Senza digitare alcun Product Key è quindi ancora oggi possibile aggiornare a Windows 10 i sistemi Windows 7 e Windows 8.1.

IA sostituirà il 40% dei lavori in 15 anni

di Candido Romano

Il 40% dei lavori sarà sostituito dai robot nei prossimi 15 anni. Più che una previsione sembra una profezia, quella che Kai Fu Lee, esperto di intelligenza artificiale e venture capitalist, ha dichiarato durante un’intervista nel programma “60 Minutes” sulla CBS. Poco meno della metà del lavoro mondiale sarà sostituito da robot in grado di automatizzare i processi.

Leggi il resto dell’articolo

iPhone XR: taglio dei prezzi in Cina

di Marco Grigis

Diminuiscono in Cina i prezzi di iPhone XR, sebbene da rivenditori terzi rispetto a iPhone. È quanto rendono noto alcune fonti locali, nel sottolineare come diversi reseller dei prodotti Apple abbiano deciso di tagliare i listini, per favorire un device che non avrebbe scatenato la domanda dei clienti. Il gruppo di Cupertino, tuttavia, non ha provveduto a un simile cambio in corsa per gli smartphone venduti tramite il suo sito ufficiale.

Leggi il resto dell’articolo

Amazon Dash Button: stop in Germania

di Filippo Vendrame

Un tribunale tedesco ha dichiarato che gli Amazon Dash Button violano la legislazione sulla protezione dei consumatori. Trattasi di quei famosi pulsanti wireless disponibili anche in italia che permettono l’acquisto di un particolare bene con un semplice click. Il risultato di questa sentenza è il divieto per Amazon di continuare a ricevere ordini da questi mini dispositivi. Questa sentenza è arrivata a seguito di una causa portata avanti dall’associazione tedesca per la protezione dei consumatori, che ha affermato di agire dopo aver ricevuto lamentele da parte dei clienti di Amazon.

Leggi il resto dell’articolo

Firefox 65 con Flexbox inspector tool e stack smashing protection

di Claudio Davide Ferrara
Le novità in arrivo con Firefox 65. Leggi Firefox 65 con Flexbox inspector tool e stack smashing protection

Tribit X1, una valida alternativa economica alle AirPods di Apple – Recensione

di Luciano Gerace

Tribit X1 sono auricolari wireless in-ear dotati di connettività Bluetooth 5.0. Ad un prezzo consigliato di solamente 39€ su Amazon, soddisfano a pieno le esigenze di qualsiasi utente medio. Scopriamole insieme in questa recensione.

(...)
Continua a leggere Tribit X1, una valida alternativa economica alle AirPods di Apple – Recensione su Androidiani.Com


© Luciano Gerace for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: ,

Dopo Andromeda e Centaurus, trapela il nome in codice Surface Januss

di Alexandre Milli

Continuano a fuoriuscire indiscrezioni più o meno inerenti al misterioso device ripiegabile a cui sta lavorando Microsoft in gran segreto. Janus il Surface bifronte? Nelle scorse ore sarebbe trapelato un nuovo nome in codice, riconducibile agli altri rumor su Andromeda e Centhaurus, tratto dal vocabolario astronomico. Il riferimento a un dispositivo dual-screen ripiegabile è più che […]

Puoi leggere l'articolo Dopo Andromeda e Centaurus, trapela il nome in codice Surface Januss in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Amazon punta al cloud gaming

di Marco Locatelli

Ne è passata di acqua sotto i ponti dai tempi di OnLive, prima piattaforma di cloud gaming che permetteva – come suggerisce il nome – di videogiocare comodamente in streaming a qualunque videogioco anche su un computer non particolarmente prestante. Un esperimento che negli anni ha dato adito ad altri progetti, come ad esempio PlayStation Now di Sony (e pochi altri). Ma se è vero che al momento il cloud gaming non è ancora un servizio mainstream, c’è nell’aria il sentore che il futuro possa essere dalla sua parte. E a rendere questo processo più veloce potrebbe pensarci Amazon.

Leggi il resto dell’articolo

AMD sfida Intel con i processori Ryzen a 7 nm

di Luca Colantuoni

Oltre alla nuova scheda video Radeon VII e ai Ryzen Mobile di terza generazione, AMD ha fornito alcune informazioni sui futuri processori desktop Ryzen di terza generazione che arriveranno sul mercato entro metà 2019. Durante il keynote al CES 2019 di Las Vegas, un chip è stato confrontato con il Core i9-9900K di Intel.

Leggi il resto dell’articolo

Video e immagini della faccia nascosta della Luna

di Candido Romano

La missione dell’Agenzia Spaziale Cinese Chang’e-4 prosegue, anzi, dicono sia un successo. La Cina dimostra ancora di essere una superpotenza e di fatto è iniziata una nuova corsa allo spazio. Sono state rilasciate nuove immagini e video dell’atterraggio del lander sulla faccia nascosta della Luna, almeno a noi terrestri. Inoltre sono state pubblicate nuove immagini del rover Yutu-2 che sta effettuando alcuni test di movimento, che solca il suo lunare.

Leggi il resto dell’articolo

Come collegare casse TV e impianti audio alla Smart TV

di Claudio Pomes
Ascoltare l'audio dei film tramite le casse integrate nella TV con una qualità elevata è diventato in questi anni sempre più difficile, visto che lo spazio per inserire casse si è andato via via...

Continua...

Ford: produrre auto costa, licenziati migliaia di dipendenti in Europa

Meno auto ma anche dipendenti, così Ford taglierà i costi nel 2019, licenziando dipendenti sul mercato dove mancano profitti

Yi Home Camera 3: adesso smart con l’intelligenza artificiale

di Andrea Genovese

Yi Home Camera 3 è stata presenta durante il CES di Las Vegas, mantenendo la medesima estetica della versione precedente ma adesso è più “intelligente”.

(...)
Continua a leggere Yi Home Camera 3: adesso smart con l’intelligenza artificiale su Androidiani.Com


© andreagenovese for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: ,

Fake News, a cascarci sono soprattutto gli over 65

di Nico Petilli

Fake news, bufale e titoli clickbait sono spesso una fonte d’attrazione irresistibile per il pubblico più anziano che consulta i principali social network.

Continua a leggere Fake News, a cascarci sono soprattutto gli over 65 su Smartiani.com

Come eliminare il ghiaccio dall’auto, con Aktiv-E Deghiacciante by Fra-Ber

di redazione

Come eliminrare il ghiaccio fastidioso sul parabrezza dell’auto quando viene l’inverno? Le temperature in picchiata aumentano i problemi per auto, moto, camper o camion. Per prevenire o contrastare la formazione del ghiaccio dall’auto in modo definitivo il nuovo deghiacciante Aktiv-E by Fra-Ber è la soluzione ideale e sorprendentemente veloce.
Aktiv-E Deghiacciante fa parte della nuova linea AKTIV-E (derivata dalle formulazioni professionali) e ha una efficacia difficilmente sperimentata in precedenza con qualsiasi altro prodotto.

Aktiv-E Deghiacciante by Fra-Ber

Di lunga durata, veloce, ecologico Aktiv-E Deghiacciante 750 ml NO GAS è il prodotto perfetto per sciogliere ed eliminare immediatamente il ghiaccio dai vetri e dal parabrezza. La speciale formula con enzimi attivi deterge in profondità la superficie garantendo una perfetta visibilità. Se spruzzato sui vetri prima del gelo, previene la formazione del ghiaccio e può essere utilizzato anche per sbloccare portiere e serrature. La sua formula speciale garantisce la piena sicurezza sui veicoli.

Aktiv-E Deghiacciante by Fra-Ber – Modo d’impiego

Spruzzando il contenuto sul parabrezza ghiacciato da una distanza di 20-25 cm, il ghiaccio si scioglierà immediatamente e potrà essere asportato con le spazzole tergicristallo. In caso di ghiaccio persistente, spruzzare il prodotto in maniera abbondante, lasciare agire per alcuni istanti fino a quando lo strato non diventerà trasparente e morbido, quindi azionare il tergicristallo.

Aktiv-E Deghiacciante by Fra-Ber – Come acquistarlo

Il prodotto Deghiacciante 750 ml NO GAS della linea Aktiv-E è in vendita presso i concessionari Fra-Ber e su AMAZON al prezzo di Euro 6,90 (IVA compresa).

Info: Fra-ber Tel. 0363/905287 – info@fra-ber.it – www.fra-ber.it

L'articolo Come eliminare il ghiaccio dall’auto, con Aktiv-E Deghiacciante by Fra-Ber proviene da ELABORARE.

Fastweb e Vodafone, siti web poco trasparenti

di Filippo Vendrame

AGCOM ha deciso di multare Fastweb e Vodafone per la violazione dell’articolo 71, comma 1, del decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259, in combinato disposto con l’articolo 4, comma 1, della delibera n. 252/16/CONS. Più nello specifico, entrambi gli operatori sono stati condannati dall’Autorità per scarsa trasparenza delle informazioni tariffarie presenti all’interno dei loro siti. AGCOM infatti, ha accertato che le pagine “Trasparenza tariffaria” dei siti www.vodafone.it e www.fastweb.it, nelle sezioni dedicate alle offerte rivolte alla clientela privati e aziende, consultate rispettivamente in data 20 marzo 2018 e 5 aprile 2018, non rispettavano tutte le prescrizioni dell’art. 4 della delibera n. 252/16/CONS.

Leggi il resto dell’articolo

❌