Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiApple HDblog

iPhone 7 Plus di Apple: la nostra recensione

di HDblog.it

Apple amplia di un anno il ciclo di design dei suoi iPhone realizzando un iPhone 7 Plus molto simile ai suoi predecessori arricchendolo di alcune funzionalità ma privandolo di altre. Arriva una doppia fotocamera ed un doppio speaker stereo, un nuovo tasto home, un processore più potente, l’impermeabilità, le colorazioni nero opaco e la delicata Jet Black ma scompare il jack audio da 3.5mm. Andiamo a conoscere meglio il nuovo iPhone 7 Plus nella nostra recensione.

Design, Materiali ed Ergonomia

La confezione di vendita è leggermente diversa dal solito. All’interno un caricabatterie da 1A in uscita, un cavo USB/Lightning, una cuffia EarPods con connettore Lightning ed un adattatore per utilizzare cuffie con jack audio da 3.5mm. Le nuove cuffie wireless AirPods sono in vendita al prezzo di 179 euro, ma ne parleremo quando le avremo provate.

Design praticamente identico a quello di iPhone 6s Plus ad eccezione della capsula auricolare, più grande per ospitare anche il secondo speaker di sistema. La fotocamera è leggermente spostata sulla sinistra ed è ora da 7 megapixel con stabilizzazione.

Apple iPhone 7 Plus è disponibile online da Dbgamer a 909 euro.
(aggiornamento del 24 September 2016, ore 09:41)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Melafonino da 4,7" a marzo 2020, design simile ad iPhone 8 | Rumor

di HDblog.it

Apple sembra non essere intenzionata a rinunciare a proporre una versione del melafonino con schermo di diagonale contenuta. E il riferimento non va necessariamente ad un vero e proprio erede di iPhone SE, tornato recentemente al centro di nuovi rumor, quanto ad una versione riveduta e corretta dell'attuale iPhone 8 con schermo da 4,7". Ad avvalorare l'ipotesi è un recente rapporto dell'Economic Daily News, che cita fonti vicine alla filiera dei fornitori, a partire da TSMC.

La fonte afferma:

  • Apple presenterà un iPhone con schermo LCD da 4,7" con risoluzione FHD a marzo del 2020
  • Il nuovo modello sarà basato sul design di iPhone 8 (non su quello di iPhone X) - dovrebbe quindi essere riproposto il riconoscimento biometrico tramite TouchID
  • La dotazione hardware comprenderà il nuovo SoC A13, 128GB di storage e fotocamera singola
  • Non viene confermato il nome commerciale del prodotto
  • Il prezzo dovrebbe attestarsi sui 20.000 dollari taiwanesi (circa 570 euro al cambio)

E' interessante rilevare che, a differenza delle indiscrezioni riportate da PC Tablet ieri, il nuovo modello non si collocherebbe nella linea iPhone X, ma rappresenterebbe un modo per continuare ad offrire un'alternativa più economica rispetto ai modelli di fascia alta. L'attuale iPhone 8 da 4,7" parte da 719 euro, mentre la cifra richiesta per iPhone XR (il modello base gamma della linea X) da 899 euro.

(aggiornamento del 23 April 2019, ore 11:11)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Shot on iPhone XS, la forza della natura al centro del nuovo video Apple

di HDblog.it

Apple ha pubblicato un nuovo video della campagna pubblicitaria Shot on iPhone XS, e questa volta il montaggio si concentra su una serie di sequenze mozzafiato sulla forza della natura in azione.

Tutto il catturato proviene dal lavoro del gruppo di artisti Camp4 Collective, che naturalmente ha utilizzato iPhone XS per la realizzazione. Il video ha un taglio molto adrenalinico e veloce, complice sicuramente la colonna sonora tipicamente metal offerta dalla traccia Last Rites dei Megadeth che ci accompagnerà durante tutta la sua visione. Il fulcro è la natura in azione, le sequenze scorrono tra le immagini degli insetti nei deserti, le montagne innevate durante le valanghe, vulcani in eruzione, serpenti velenosi, elefanti e molto altro, il risultato finale è certamente di grande impatto emotivo.

Apple ha condiviso molte foto e video inerenti la campagna "Shot on iPhone" nel corso degli ultimi anni, proprio recentemente ha annunciato i vincitori della Shot on iPhone Challenge, la sfida cominciata a gennaio con lo scopo di premiare le foto più belle provenienti da tutto il mondo e catturate con iPhone.

(aggiornamento del 23 April 2019, ore 12:06)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Uber Eats, da oggi il pranzo si paga con Apple Pay

di HDblog.it

Se siete habitué di Uber Eats, vi farà sicuramente piacere scoprire che a partire dalle prossime settimane sarà possibile pagare direttamente con Apple Pay: basterà affidarsi al Face ID o al Touch ID del proprio iPhone per completare il pagamento sulla piattaforma in modo rapido e, soprattutto, sicuro.

Disponibile in 350 città di 36 Paesi di tutto il mondo, la piattaforma di food delivery di Uber consente di prenotare il proprio cibo preferito sia da web che tramite app. Cibo, sì, ma non solo, perlomeno negli USA, in cui è addirittura possibile farsi portare a casa anche il caffè grazie all'accordo siglato recentemente con Starbucks. In Italia è presente a Milano, Roma, Torino, Napoli, Firenze, Bologna, Trieste, Rimini e Reggio Emilia e offre il servizio a 2.500 ristoranti.

Questi i Paesi in cui verrà attivato il servizio:


Uno smartphone concreto, veloce e con un display eccellente? Asus Zenfone 5Z, compralo al miglior prezzo da Amazon a 399 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Vodafone lancia V-Multi Tracker, device IoT per localizzazione di oggetti

di HDblog.it

Vodafone ha annunciato il nuovo V-Multi Tracker, un dispositivo IoT che facilita la localizzazione di oggetti e che consente di ricevere assistenza in caso di emergenza. Con un diametro di 39 millimetri e uno spessore di 12 e 20 grammi di peso, questo device può essere nascosto ovunque e agganciato a qualsiasi oggetto.

V-Multi Tracker fa parte della gamma di prodotti “V by Vodafone”, è prodotto da TrackiSafe ed integra un ricevitore GPS ed una V-Sim che ne consentono la localizzazione in tempo reale tramite l'app TrackiSafe su smartphone. E' anche possibile ricevere notifiche in caso di smarrimento o spostamento. “V-Multi Tracker”, inoltre, ha un pulsante per richiedere emergenza in caso di necessità inviando la posizione a numeri predefiniti.

Il costo iniziale di V-Multi Tracker è di 49 euro, con un canone mensile di 3 euro per il servizio. Il funzionamento è garantito in tutta Europa. Per chi è già cliente Vodafone, l'abbonamento mensile viene automaticamente addebitato sulla fattura Vodafone, mentre i clienti di altri operatori potranno pagare tramite carta di credito.


Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, compralo al miglior prezzo da eBay a 429 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

  • 17 Aprile 2019 ore 18:50

Apple vuole espandere il suo servizio di tracking: nuova app e tag hardware | Rumor

di HDblog.it

"GreenTorch" è il nome in codice che Apple avrebbe assegnato al progetto di un'app che fonderà le attuali Trova iPhone e Trova i miei amici. È attualmente in fase di test interno, ed è prevista sia per iOS sia per Mac - in altre parole sarà sviluppata con il framework Marzipan.

Stando a quanto riporta 9to5google, GreenTorch (il nome commerciale definitivo non è ancora noto) includerà sostanzialmente le stesse funzionalità di Trova iPhone e Trova i miei amici - il cui scopo, per chi non le conoscesse, si desume piuttosto chiaramente dal nome; ma ci saranno alcuni miglioramenti. In particolare, è previsto un nuovo sistema in grado di trovare i dispositivi anche se non sono collegati a una rete Wi-Fi o a una rete cellulare (non è chiaro come).

Inoltre, gli utenti potranno condividere la posizione con tutti gli amici, ed è possibile anche inviare richieste di condivisione. Prevista la possibilità di rintracciare ogni tipo di dispositivo, suo o di un membro della famiglia, AirPods inclusi. I dispositivi possono essere impostati come "persi" oppure emettere un suono per aiutare a rintracciarli, come in Trova iPhone.


L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, compralo al miglior prezzo da eBay a 517 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Alexa arriva su Amazfit Verge, lo smartwatch Huami

di HDblog.it

L'assistente vocale di Amazon, Alexa, arriva su Amazfit Verge, lo smartwatch realizzato da Huami e presentato a settembre dello scorso anno (di cui qui potete trovare la recensione) che recentemente è stato insignito del Red Dot Award for Product Design 2019, ovvero uno dei più prestigiosi premi dedicati al design a livello mondiale. Ad annunciarlo è stata la casa produttrice stessa, mediante un comunicato stampa.

Grazie a quest'integrazione con Alexa, gli utenti potranno rivolgersi al proprio smartwatch per ascoltare notizie, informarsi sulle previsioni del tempo, aggiornarsi sullo sport, ricordarsi degli appuntamenti grazie alla funzione calendario e molto altro, proprio come avviene con i dispositivi Amazon Echo. Inoltre, gli utenti iOS possono anche effettuare e ricevere chiamate direttamente sullo smartwatch. Il tutto, come dice il comunicato, "a portata di polso".

Come ha spiegato la direttrice del Marketing di Huami, Elaine Huo, il connubio tra Amazon Alexa e Amazfit Verge è all'insegna della complementarità:


L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Techinshop a 484 euro oppure da ePrice a 546 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Apple alla ricerca di soluzioni innovative di riciclo nel nuovo Material Recovery Lab

di HDblog.it

Apple ha annunciato l'apertura del Material Recovery Lab dedicato alla scoperta dei futuri processi di riciclaggio dei materiali. Questa nuova struttura di circa 836 metri quadrati si trova ad Austin, in Texas, e cercherà soluzioni innovative, incluse robotica e machine learning, per migliorare i metodi tradizionali come lo smontaggio, l'ordinamento e la frantumazione mirata. The Lab, inoltre, collaborerà con i team di ingegneri di Apple e con il mondo accademico per affrontare e proporre soluzioni per le attuali soluzioni di riciclaggio del settore.

Apple ha anche annunciato di aver quadruplicato il numero di sedi in cui i clienti statunitensi possono inviare il proprio iPhone per essere smontato da Daisy, il robot che proprio in questi giorni compie un anno, che è ora in grado di "fare a pezzi" 15 diversi modelli di iPhone alla velocità di 200 all'ora, recuperando materiali importanti che vengono riciclati nel processo di produzione. Tra questi il cobalto, materiale chiave per la produzione di batterie, che viene riutilizzato per produrne di nuove.

Apple, si legge in una nota, ha ricevuto quasi 1 milione di dispositivi tramite i programmi di riciclo e ogni robot Daisy può smontare 1,2 milioni di dispositivi all'anno. Nel 2018, Apple ha rigenerato più di 7,8 milioni di dispositivi.


Battery Phone a meno di 200€? Xiaomi Mi A2 Lite, compralo al miglior prezzo da Amazon a 138 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

iPhone 2019: cam anteriore da 12MP per tutti e tre i modelli | Rumor

di HDblog.it

Il comparto fotocamera sarà uno dei principali punti di forza della gamma di smartphone iPhone 2019. E' questo il nocciolo del nuovo rapporto del noto analista Ming-Chi Kuo diffuso da MacRumors. In primo luogo, sostiene la fonte, tutti e tre i modelli saranno equipaggiati con una fotocamera anteriore TrueDepth con sensore da 12 MegaPixel che prenderà il posto di quello da 7 MegaPixel integrato in iPhone XS, XS Max e XR.

Il rapporto non manca di aggiungere i dettagli sulla fotocamera posteriore dei tre modelli che dovrebbe essere così strutturata:

  • Tripla fotocamera posteriore per i modelli con schermi da 5,8" e 6,5" OLED
    • 12 + 12 + 12 MegaPixel abbinati ad ottiche super grandangolari, grandangolari e tele
    • Il sensore (12MP/1µm) abbinato all'ottica super grandangolare sarebbe fornito in esclusiva da Sony
  • Doppia fotocamera posteriore per il modello con schermo da 6,1" LED

Mentre mancano informazioni più dettagliate sulle caratteristiche della doppia fotocamera del presunto successore di iPhone XR e si rilevano alcune discrepanze con le indiscrezioni fornite da OnLeaks | iPhone 2019: tripla fotocamera su tutti i modelli, secondo OnLeaks | il quadro si arricchisce con il riferimento ad un particolare rivestimento (black lens-coating) della lente anteriore e di quella super grandangolare dei prossimi iPhone XS e XS Max utilizzato per renderle meno visibili - se il design con la fotocamera posteriore "quadrata" verrà confermato, dissimulare la presenza di uno degli obiettivi potrebbe non essere del tutto inappropriato.


Medio gamma senza compromessi? Samsung Galaxy A7 2018, compralo al miglior prezzo da Amazon a 219 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Apple impiegherà diversi anni per sviluppare il proprio modem 5G

di HDblog.it

Scoppiata la pace tra Apple e Qualcomm, la casa di Cupertino continua a portare avanti i suoi progetti di sviluppo di modem proprietari con molta più tranquillità, visto che il nuovo accordo pluriennale raggiunto con il chipmaker le permetterà di accedere alle soluzioni Qualcomm per almeno altri 5-7 anni.

Si tratta di un periodo di tempo molto lungo, ma che potrà permettere ad Apple di preparare con calma il terreno per il suo primo modem 5G proprietario, visto che occorreranno ancora molti anni prima che la società della Mela morsicata sia in grado di portare una soluzione funzionante sul mercato. Secondo quanto riportato da Bloomberg, infatti, Apple avrebbe davanti a sé almeno altri 2 anni e mezzo di sviluppo, prima di essere in grado di proporre un modem 5G proprietario.

A quel punto non è neanche detto che la qualità raggiunta in questo lasso di tempo le permetta di realizzare sin da subito un modem in grado di competere con quelli Qualcomm, quindi potrebbe essere necessario lavorare per altri anni al fine di raggiungere questo risultato.


Uno smartphone concreto, veloce e con un display eccellente? Asus Zenfone 5Z, compralo al miglior prezzo da Amazon a 399 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

iPhone: vendite al di sotto delle previsioni nel Q1 2019? Ecco le stime

di HDblog.it

Com'è noto, alla fine del mese di aprile Apple terrà la consueta conferenza relativa ai ricavi del primo trimestre del 2019. In vista di quella data, gli analisti stanno rendendo note le proprie previsioni sulle spedizioni degli iPhone nel trimestre di riferimento e alcune puntano già al ribasso.

Una di queste è OTR Global, società che ieri ha diffuso una nota in cui prevede che Apple, nel periodo preso in considerazione, abbia spedito iPhone in una quantità compresa tra 37 milioni e 42 milioni di unità. Una cifra decisamente al di sotto delle previsioni degli analisti di Wall Street, che avevano ipotizzato spedizioni tra i 40 milioni e i 45 milioni di unità.

Le previsioni di OTR si basano sulle interviste effettuate a 18 dirigenti della catena di distribuzione asiatica, sia in riferimento alla domanda di iPhone sia sulle spedizioni del trimestre: secondo quanto emerso, Apple potrebbe deludere le aspettative, a causa "della scarsa richiesta dei nuovi modelli iPhone XR e iPhone XS".


Uno smartphone concreto, veloce e con un display eccellente? Asus Zenfone 5Z, compralo al miglior prezzo da Amazon a 399 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

BBM consumer chiude i battenti

di HDblog.it

Aggiornamento 31/05

Come previsto, BBM consumer chiude oggi, e da domani non sarà più disponibile. Resta comunque possibile accedere alla versione Enterprise, ora anche per l'uso individuale.

PING !!!

Today is the last day to use BBM 😢🙏

Thank you for all the support and memories that you have spent together with BBM 😊

As an alternative, you can use BBM Enterprise. Check the following link for more details https://t.co/uKmBGP3CQI pic.twitter.com/BnwaoGYehc


L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Techinshop a 484 euro oppure da Amazon a 549 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

macOS 10.15: Apple Watch potrebbe sostituire il Touch ID in molte operazioni

di HDblog.it

MacOS 10.15 torna al centro dei rumor e, dopo aver visto che una delle novità potrebbe riguardare la possibilità di utilizzare iPad come display esterno, questa volta si parla dell'interazione tra Mac e Apple Watch.

Secondo delle nuove indiscrezioni, sembra che lo smartwatch di casa Apple potrebbe diventare un sostituto sempre più completo del Touch ID, grazie alla possibilità di utilizzarlo come sistema di autenticazione in un maggior numero di ambiti. Al momento è infatti possibile sfruttarlo per lo sblocco dello schermo, mentre con la prossima release di macOS il supporto potrebbe essere esteso anche alla compilazione automatica di user e password e a tutti quegli aspetti in cui è possibile procedere al completamento di un'azione tramite il Touch ID.

La novità dovrebbe essere supportata anche da watchOS, magari tramite un'interfaccia simile a quella che ora consente di confermare dal polso una transazione su Apple Pay eseguita dal Mac. Insomma, qualora il rumor dovesse essere confermato, sembra che Apple sia sempre più intenzionata ad intensificare l'interazione tra tutti i dispositivi del suo ecosistema. Questa e altre novità dovrebbero essere svelate nel corso della WWDC 2019 del prossimo 3 giugno.


Medio gamma senza compromessi? Samsung Galaxy A7 2018, compralo al miglior prezzo da Amazon a 224 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Chrome desktop (Canary), iniziano i test per la modalità lettura

di HDblog.it

Google Chrome inizia i test pubblici per la modalità lettura su desktop. La funzione, ormai molto diffusa nei browser della concorrenza (Safari, Mozilla Firefox, Microsoft Edge...) "ripulisce" le pagine web da tutti i contenuti di contorno lasciando solo l'essenziale per una lettura più semplice e confortevole.

È comparsa oggi per la prima volta nel browser di Google con l'aggiornamento quotidiano nel canale Canary, il cui uso è però sconsigliato praticamente a chiunque, trattandosi di software estremamente instabile. Anche qui, comunque, la funzione è disattiva per default: bisogna abilitare il flag #enable-reader-mode nella pagina chrome://flags. Il browser va riavviato; dopodiché, nel menu delle impostazioni (tre puntini in alto a destra), dovrebbe comparire una voce per "ripulire" la pagina.

Google Chrome per Android dispone di una funzione simile alla modalità lettura da diverso tempo. Si chiama vista semplificata, e si trova nelle impostazioni di accessibilità. A quanto pare, è proprio questa che Google sta implementando su desktop, anche se le ha assegnato un nome nuovo.


Il top gamma 2018 più completo sul mercato? Samsung Galaxy S9 Plus, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 431 euro oppure da Amazon a 549 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

YouTube Music gratis su Google Home, ma c’è la pubblicità

di HDblog.it

YouTube Music sbarca gratuitamente su Google Home: il servizio di streaming musicale, disponibile in Italia dalla scorsa estate, si prepara a soppiantare Play Music proponendosi sugli smart speaker di Mountain View senza abbonamento e, dunque, senza la necessità di pagare i 9,99 euro al mese previsti dalla versione “standard”.

Sì, perché la possibilità di ascoltare la propria musica preferita in modo completamente gratuito richiede che l’utente accetti alcune condizioni: innanzitutto la pubblicità, che interromperà regolarmente la riproduzione dei brani e delle playlist. E poi non sarà tutto disponibile, nel senso che si potrà chiedere a Google Assistant di farci ascoltare un genere musicale (“Hey Google, fammi ascoltare della musica hip-hop”) ma non un brano o un artista specifico, così come non potremo chiedere di farci riascoltare la canzone o di passare a quella successiva. Per sbloccare tutte le funzionalità sarà dunque necessario abbonarsi a YouTube Music Premium, attraverso cui avremo completo accesso al database e pieno controllo delle funzioni messe a disposizione da Google.


L'unico vero Note.? Samsung Galaxy Note 9, compralo al miglior prezzo da eBay a 562 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

NOW TV abilita il download dei contenuti su smartphone e tablet

di HDblog.it

NOW TV ha inaugurato la funzione "Download & Play" su smartphone e tablet iOS e Android, così come preannunciato la scorsa primavera al lancio della Smart Stick. Per il servizio streaming on demand di Sky si tratta di un'importante novità, che consente di scaricare i titoli sulla memoria interna quando si utilizza una connessione Wi-Fi (l'opzione non è presente quando si sfrutta la connettività mobile).

Download & Play è disponibile per sia per gli abbonati, sia per chi sfrutta il periodo di prova di 14 giorni, ed è abilitato in tutti i Paesi membri dell'Unione Europea. I titoli si possono scaricare un massimo di 2 volte e devono essere visti entro 30 giorni. Per effettuare il download è sufficiente selezionare un contenuto presente all'interno dell'applicazione e toccare l'icona che ritrae una freccia verso il basso.

I titoli vengono memorizzati all'interno della sezione "My TV" sotto la voce "Download". L'utente può controllare la durata, il "peso" in termini di spazio occupato e anche la percentuale già scaricata. Attualmente NOW TV mette a disposizione un catalogo con circa 5.000 contenuti tra cui film, serie TV e spettacoli. Tra le novità disponibili citiamo l'ultima stagione de "Il Trono di Spade" (che record su Sky!) e la quarta stagione di "Gomorra".


Uno smartphone concreto, veloce e con un display eccellente? Asus Zenfone 5Z è in offerta oggi su a 399 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Apple, l'alto costo della pace con Qualcomm | Rumor

di HDblog.it

Apple avrebbe versato tra i 5 e i 6 miliardi di dollari a Qualcomm per fare pace sulla questione dei brevetti sui modem 5G, e avrebbe acconsentito a pagare royalty più alte di quelle precedenti - tra gli 8 e i 9 dollari per iPhone, mentre prima erano 7,5 dollari. Questi dati non sono, ovviamente, ufficiali, e nessuna delle due società ha voluto commentarli. Sono stati rilasciati dall'analista di UBS Timothy Arcuri, e sostanzialmente evidenziano come ad Apple la battaglia legale, iniziata circa due anni fa con le prime denunce, sia costata piuttosto cara.

È una dimostrazione di quanto Apple fosse ormai a corto di opzioni per i modem 5G dei suoi smartphone, componente cruciale ora che siamo all'inizio della distribuzione della tecnologia di rete di nuova generazione. Come sappiamo, per il 4G Apple aveva deciso di rivolgersi a Intel, ma a quanto pare non è rimasta tanto soddisfatta da fidarsene ciecamente per la generazione futura.

Le altre opzioni erano Samsung, MediaTek e soprattutto Huawei: le prime due sono state vagliate e scartate, mentre per la terza non ci sono mai state azioni concrete. Apple ha anche iniziato i lavori per realizzare i suoi chip proprietari, ma è uno sforzo che richiederà diversi anni prima di concretizzarsi in un chip reale.


Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS, in offerta oggi da Techinshop a 850 euro oppure da eBay a 919 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Attack on Titan Tactics annunciato per iOS e Android

di HDblog.it

DeNA ha annunciato Attack on Titan Tactics, titolo per iOS e Android basato sulla famosa serie animata creata da Hajime Isayama. Il popolare franchise, dopo essere debuttato su console e PC (Qui la recensione di Attack on Titan 2), si appresta quindi a sbarcare anche sui dispositivi mobile con un gioco di strategia in tempo reale.

Il titolo, prodotto sotto licenza ufficiale Attack on Titan, sarà distribuito in versione free to play e consentirà ai giocatori di creare il proprio "Scout Regiment" per scacciare i temibili titani e proteggere l'umanità.

Con un sistema di battaglia in tempo reale intuitivo e facile da padroneggiare, animazioni ed illustrazioni di personaggi meravigliosi ed una storia originale, siamo fiduciosi che sia i fan della serie sia i giocatori ameranno questo titolo di strategia.


Il top gamma 2018 più completo sul mercato? Samsung Galaxy S9 Plus, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 431 euro oppure da Media World a 579 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

macOS 10.15: in arrivo Tempo di utilizzo e collegamenti Siri | Rumor

di HDblog.it

macOS 10.15 potrebbe ricevere due ulteriori funzioni già presenti in iOS: i Collegamenti Siri e Tempo di utilizzo. Lo sostiene 9to5mac, citando fonti anonime interne all'azienda, e dice che potrebbero arrivarne anche altre.

I collegamenti di Siri sono una funzione introdotta in iOS 12 che permette di creare comandi vocali personalizzati per azioni specifiche delle app. Un esempio piuttosto famoso era emerso qualche mese fa, quando si era scoperto di poter richiamare Google Assistant con i comandi vocali - a patto di accettare di pronunciare ogni volta "Hey Siri, Ok Google". Va da sé che se la funzione sarà disponibile arriverà anche la relativa app Collegamenti - che su iOS non è preinstallata, va scaricata appositamente.

Anche Tempo di utilizzo è stato introdotto con iOS 12, ed è l'emblema della corsa dei colossi degli OS mobile al benessere digitale. Quest'app è preinstallata, al contrario di Collegamenti, e fa esattamente ciò che suggerisce il titolo: analizza quanto tempo l'utente ha trascorso usando lo smartphone, quante volte l'ha sbloccato e molto altro. Ogni settimana invia una notifica riassuntiva, evidenziando eventuali aumenti o riduzione del tempo d'uso. Secondo la fonte, l'app per macOS funzionerà esattamente come la controparte per iPhone e iPad.


La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T, in offerta oggi da Mobzilla.it a 465 euro oppure da Amazon a 569 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Apple: disponibili le beta 3 di iOS 12.3, watchOS 5.2.1, tvOS 12.3 e macOS 10.14.5

di HDblog.it

Apple ha rilasciato la terza beta di iOS 12.3 dedicata agli sviluppatori a distanza di due settimane dalla beta 2 che, più che introdurre inedite funzionalità, si era concentrata sulla soluzione di bug. Con l’OS di iPhone e iPad sono state rese disponibili anche le beta 3 di tvOS 12.3, watchOS 5.2.1 e macOS 10.14.5.

Il changelog completo non è ancora stato reso noto per nessuno dei sistemi operativi, ma immaginiamo che anche in questo caso il lavoro degli sviluppatori di Cupertino si sia incentrato più che altro sul miglioramento delle prestazioni delle relative piattaforme.

Ricordiamo che iOS 12.3 e tvOS 12.3 includono la nuova app Apple TV svelata nel corso dell’evento di fine marzo e il supporto a Channels. Come già sappiamo, però, per l’Italia ci sarà ancora da attendere prima di poter accedere al nuovo servizio.


La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T, in offerta oggi da Mobzilla.it a 465 euro oppure da Amazon a 569 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

❌