Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Ieri — 3 Giugno 2020Apple HDblog

Apple rilascia agli sviluppatori la prima beta di tvOS 13.4.8 per Apple TV

di HDblog.it

Anche per tvOS è tempo di una nuova versione beta. Dopo le prime beta di iOS e iPadOS 13.5.5 e di macOS 10.15.6, Apple ha rilasciato agli sviluppatori anche la prima beta della versione 13.4.8 di tvOS, il sistema operativo di Apple TV di quarta e quinta generazione.

Questa beta arriva a due settimane di distanza dal rilascio pubblico di tvOS 13.4.5 e due giorni dopo tvOS 13.4.6 che dovrebbe aver corretto la vulnerabilità sfruttata del tool "unc0ver" per il jailbreak

Attualmente non sono note le novità introdotte da questa nuova versione che, come dovrebbe essere principalmente dedicata alla correzione di bug e miglioramenti di prestazioni.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

iPad Pro: nuovi modelli con A14X, 5G e display Mini LED a inizio 2021 | Rumor

di HDblog.it

La prossima generazione di iPad Pro potrebbe arrivare nel corso del primo/secondo trimestre 2021 e, stando ad un nuovo report proveniente da un insider solitamente affidabile - L0vetodream su Twitter -, potrebbe essere equipaggiato con diversi miglioramenti hardware in grado di creare un importante gap generazionale rispetto al modello attualmente in commercio.

Stando alle nuove indiscrezioni, Apple dovrebbe presentare sempre due modelli (J517 è la sigla dell'11", J522 del 12,9") e quista volta dovremmo trovare il SoC Apple A14X sotto la scocca. Si tratta di un upgrade notevole rispetto all'A12Z Bionic del modello 2020, in quanto il chip utilizzato quest'anno è un semplice refresh di quello adottato anche sui modelli del 2018.

Tra le altre novità spicca la presenza della connettività 5G - che dovrebbe essere garantita da un modem Qualcomm Snapdragon X55 - e di un nuovo tipo di display basato su tecnologia Mini LED. Abbiamo visto come Apple stia insistendo molto su queste soluzioni che le permetteranno di superare l'utilizzo degli OLED, e questo report è perfettamente allineato con le recenti aspettative presentate da Kuo.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Sonos Radio: al via anche in Italia la programmazione originale

di HDblog.it

Sonos Radio è pronta a trasmettere contenuti originali anche in Italia. Il nuovo servizio lanciato lo scorso mese in esclusiva per i possessori di sistemi audio multiroom della casa americana permette ora anche agli utenti tricolori di "godere della programmazione con musica selezionata da DJ e artisti". La novità è stata introdotta attraverso un aggiornamento dell'applicazione ufficiale.

Da oggi, in pratica, aprendo la sezione Radio dell'app sarà possibile accedere a Sound System, la stazione senza pubblicità creata e ospitata da Sonos, nonché alle stazioni degli artisti ingaggiati da Sonos. Nella prima confluiranno le programmazioni musicali curate dagli editor di Sonos, storie, dietro le quinte e approfondimenti, nonché un appuntamento settimanale (ogni mercoledì) con un ospite musicale.

Nelle stazioni degli artisti, invece, verranno riversate le selezioni operate dalle star che aderiscono al programma Sonos Radio. Fra queste spiccano i nomi di Thom Yorke (In the Absence Thereof ), Brittany Howard degli Alabama Shakes (The Encyclopedia of Brittany), ai quali andranno ad aggiungersi più avanti anche David Byrne dei Talking Heads e Third Man Records.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

TikTok torna l'app (non game) più scaricata, ma Zoom non molla

di HDblog.it

A maggio TikTok è tornata ad essere l'app (non game) più scaricata a livello mondiale, dopo il sorpasso messo a segno da Zoom nel mese precedente. C'è però da rilevare che il confronto resta serrato: l'app per le videochiamate, diventata molto popolare durante la pandemia, mantiene la seconda posizione e continua a restare in vetta alla classifica delle app (non game) più scaricate su iOS. Perde invece terreno su Android, passando dalla prima posizione di aprile alla terza di maggio. A trarne beneficio è il client della piattaforma social di ByteDance: secondo nella classifica delle app iOS e primo in quella delle app Android.

Più nel dettaglio sono state 111,9 milioni le installazioni di TikTok registrate a maggio (cifra raddoppiata rispetto allo stesso periodo dello scorso anno) e 94,6 milioni quelle di Zoom (vale a dire download aumentati di 43 volte su base annua). L'India e gli Stati Uniti sono i Paesi in cui si è concentrato il maggior numero di installazioni di TikTok (rispettivamente il 20% e il 9,3% del totale; stesso dicasi per Zoom (17% dei download in India e 17% negli Stati Uniti).

Nel complesso le app (non game) più apprezzate dal pubblico sono sempre quelle per la messaggistica e per l'accesso ai social. WhatsApp chiude il podio della classifica dei download totali, seguita dalla tripletta di app Facebook (Facebook, Messenger e Instagram). Più staccate sono le altre app per videochiamate, videoconferenze e coordinamento di gruppi di lavoro Google Meet è al settimo posto nella classifica generale (al quinto su iOS e all'ottavo su Android), Microsoft Teams, che aveva guadagnato popolarità ad aprile, esce di scena dalla top ten generale e mantiene la decima posizione in quella per iOS.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Su Facebook si potranno presto rimuovere in blocco i contenuti del feed

di HDblog.it

Facebook intende approfittare di questo periodo di crescita (durante il lockdown ha registrato numeri record) introducendo alcune novità che migliorano l'esperienza d'uso. L'ultima in ordine di tempo riguarda la possibilità di archiviare/eliminare in blocco post e contenuti condivisi sul proprio feed. Il social network ha introdotto la funzionalità pensando a casi in cui si voglia curare meglio o attualizzare la propria immagine digitale attuale, per esempio "quando si cerca lavoro o quando si esce da una vecchia relazione".

La nuova funzione si chiamerà Gestisci Attività, e arriverà come nuova sezione nel Registro attività. È disponibile già da subito su Facebook Lite, arriverà presto su mobile e su app principale, poi sul sito desktop. Si tratterà di una lista di tutte le attività svolte sul social, con spunta a fianco per la selezione rapida; in concreto, l'utente seleziona ciò che vuole archiviare o eliminare del tutto e poi preme il relativo pulsante in fondo alla pagina.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

iOS e iPadOS 14, in arrivo diverse migliorie per la navigazione Web

di HDblog.it

La build di iOS 14 trapelata qualche mese fa continua a regalare sorprese: i colleghi di 9to5Mac hanno scoperto due novità in arrivo relative alla navigazione internet, ovvero un traduttore integrato in Safari e un supporto più completo ad Apple Pencil sul Web.

I dettagli precisi non sono molti. Si suppone che il traduttore integrato permetterà di evitare di ricorrere a servizi esterni come quello di Google, ma non è chiara come sarà implementata l'interfaccia utente. A quanto pare sarà qualcosa di molto simile a quanto avviene su Chrome con Translate - se la lingua rilevata dalla pagina non è quella predefinita, il browser chiede se la si vuole tradurre. Dovrebbe essere possibile anche decidere manualmente per ogni sito e passare rapidamente dalla pagina tradotta a quella originale senza ricaricarla.

Le tracce nel codice di iOS 14 suggeriscono che il browser sia solo l'inizio. Apple vuole estendere il servizio di traduzione anche ad altre app e servizi: un esempio sono le descrizioni e le recensioni delle app e dei giochi nell'App Store. Un dettaglio interessante è che tutte le traduzioni saranno eseguite in locale, sfruttando il coprocessore AI Neural Engine. Anche Siri in futuro passerà alle traduzioni in locale, così potrà operare anche dove non c'è connettività internet.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Mercato PC e tablet: sorridono solo i notebook, per la ripresa si attende il 2022

di HDblog.it

I mercati sono sotto osservazione da tempo, ormai: già lo sono "di norma" - e questo vale per tutte le categorie merceologiche - e ancor di più lo sono ora, in piena fase pandemica con l'economia globale in ginocchio. Tra i settori più colpiti si annovera quello della tecnologia - non per i dispositivi indossabili, a quanto pare: per gli smartphone il Q1 2020 si è chiuso con un drammatico -20%, andamento che non cambia più di tanto se si considerano i tablet e i PC (vedasi lo studio di Gartner).

Canalys prevede che il 2020 si chiuda con un -7% nelle spedizioni di tablet e PC rispetto all'anno precedente (da 395,6 milioni a 367,8 milioni di unità spedite). In pratica, per la ripresa servirà attendere il 2022 (anche se solo con un +2%) visto che anche il 2021 rischia di avere un andamento altalenante. "Il peggio è alle spalle", rassicurano gli analisti di Canalys, visto che nei prossimi trimestri i cali ci saranno, sì, ma saranno più contenuti rispetto a quelli registrati nei primi tre mesi dell'anno. La ripresa della produzione in Cina sarà da traino per l'intera industria, anche se la domanda continuerà ad essere limitata a causa del minore potere d'acquisto dei consumatori.

E' previsto un buon andamento delle spedizioni di notebook per rispondere alle esigenze di chi lavora e studia da casa, mentre PC desktop e tablet sono destinati a subire una contrazione più marcata. In generale, la quarantena ha portato ad una rivalutazione dei computer - specie notebook, come si è visto -, spesso preferiti a smartphone e tablet per la didattica, la professione e il tempo libero. Ma "è importante mantenere le cose in prospettiva: una modesta ripresa da un debole 2020 non vedrà il mercato dei PC tornare ai massimi livelli del 2019 per diversi anni a venire".


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

iPad Air entro fine anno con USB Type-C; iPad Mini nel 2021 con Lightning | Rumor

di HDblog.it

iPad Air sarà la prossima famiglia di tablet della Mela ad adottare la porta USB Type-C in luogo della Lightning, secondo il forum giapponese MacOtakara. Finora questo connettore, verso cui Apple si sta lentamente spostando, è stato disponibile solo negli iPad Pro - oltre ovviamente nei MacBook più recenti.

Sul prossimo iPad Mini, invece, sarà ancora presente la porta Lightning. Un approccio lento e misurato, come dicevamo: si prevede che anche gli iPhone di nuova generazione rimarranno con il connettore proprietario. In quella categoria di prodotto, però, il percorso evolutivo di Apple appare già delineato: passare direttamente a uno smartphone senza porte.

Il nuovo iPad Air dovrebbe arrivare quest'autunno, e dovrebbe avere un display da 10,8", secondo la fonte. Potrebbe essere una versione riadattata dell'iPad Pro da 11", analogamente a quanto successo con iPad Air 2019 (nella foto di apertura) e iPad Pro da 10,5" - quindi aspettiamoci una fotocamera meno sofisticata e niente display ProMotion, in favore di prezzi e peso inferiori.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

App Immuni parte forte: tanti download e recensioni positive

di HDblog.it

Gli italiani stanno dimostrando di accogliere positivamente l'app Immuni rilasciata per Android e iOS due giorni fa in vista di una sperimentazione che partirà non prima di lunedì 8 giugno in quattro regioni italiane (Abruzzo, Liguria, Marche e Puglia). I numeri sui download, la quantità e il contenuto delle recensioni rilasciate negli Store dei due sistemi operativi lasciano intendere che gli utenti hanno superato le diffidenze ed dato fiducia all'iniziativa del Governo per contenere la diffusione del virus.

I primi commenti ufficiali vengono dal Ministro per l'innovazione Tecnologica e la digitalizzazione Paola Pisano che in un'intervista al TG1 ha dichiarato: Dopo 24 ore abbiamo già avuto 500.000 download, significa che l'applicazione è stata apprezzata nella sua semplicità e i cittadini ne hanno capito l'utilità. Siamo tra i primi Paesi al mondo e il primo tra i grandi Paesi UE (ad usare simili tecnologie).

La Pisano ha poi ribadito che Immuni è stata sviluppata nel pieno rispetto della privacy - circostanza peraltro avvalorata dalla recente indagine condotta da Mobisec.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Meno recentiApple HDblog

App Immuni è sicura e garantisce la privacy al 100% secondo Mobisec

di HDblog.it

L'app Immuni è disponibile da ieri per Android e iOS, mentre la sperimentazione partirà dall'8 giugno in quattro regioni italiane. L'arrivo dello strumento per il tracciamento dei contatti utile per contrastare la diffusione del virus è stata accompagnata da comprensibili timori sulla sicurezza e sulla gestione dei dati personali, visto che si tratta di delicati dati sanitari.

Il Governo ha già fornito importanti rassicurazioni al riguardo - si veda ad esempio la voce "Come viene tutelata la mia privacy" nelle FAQ ufficiali - ma ad ulteriore conferma della particolare attenzione posta al tema della privacy è intervenuta l'indagine di Mobisec, azienda italiana che dal 2017 certifica la sicurezza in ambito mobile di importanti aziende che operano a livello nazionale e internazionale in settori come quello bancario, dei pagamenti digitali, assicurativo, della pubblica amministrazione, della telefonia e dell'automotive.

In sintesi: Immuni è sicura e dovrebbe essere usata da chiunque voglia contribuire a combattere il virus nella fase post lockdown - val la pena ricordare che lo strumento sarà tanto più efficace quanto più ampia sarà la base installata.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

iOS 14 non lascerà indietro nessun iPhone: stessa compatibilità di iOS 13

di HDblog.it

iOS 14 sarà supportato da tutti gli iPhone compatibili con iOS 13, secondo i colleghi del portale israeliano The Verifier. L'elenco completo dei modelli, per chiarezza, è il seguente:

All'elenco si aggiungono l'iPod Touch di settima generazione e, naturalmente, gli iPhone di nuova generazione che saranno presentati più avanti nel corso dell'anno. Non ci sono al momento informazioni per quanto riguarda iPadOS; vista la stretta parentela che lega i due sistemi è lecito assumere che sarà lo stesso, ma sono speculazioni senza fondamento. In ogni caso, le informazioni sono da prendere con le dovute cautele: la fonte in passato ha azzeccato alcune previsioni, ma ne ha sbagliate completamente altre. Vero è che già altre fonti negli scorsi mesi avevano riportato la stessa indiscrezione.

L'annuncio di iOS 14 è atteso tra pochi giorni ormai: l'annuncio avverrà durante il keynote di apertura della della WWDC 2020, per la prima volta solo online per via della pandemia di COVID-19, il 22 giugno. Se la prassi sarà la solita degli anni passati, seguirà un periodo di beta testing, per poi essere rilasciato quando arriveranno sul mercato i nuovi iPhone - probabilmente verso ottobre o addirittura novembre, un po' più tardi del solito sempre causa coronavirus.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

iPhone 12: i quattro modelli a confronto con i nuovi mockup. Foto

di HDblog.it

I mockup dei nuovi iPhone 12 sono protagonisti delle foto diffuse da Makotakara che mettono a confronto dimensioni, alcune delle caratteristiche tecniche ed evidenziano un cambiamento per quanto riguarda il posizionamento dello slot della scheda SIM.

Le foto riconfermano in primo luogo quanto era già emerso nei precedenti rumor: ci saranno quattro modelli, due ''standard'' e due "Pro", con tre differenti dimensioni dello schermo. Si parte dall'iPhone 12 con display da 5,4", si passa per iPhone 12 Max e Pro entrambi con schermi da 6,1", e si arriva all'iPhone 12 Pro Max con lo schermo più grande (6,7" secondo i precedenti rumor, anche se Makotakara parla di una diagonale da 6,5"). Per tutti pannelli OLED e design più squadrato rispetto agli iPhone 11 - ricorda iPhone 4.

Secondo quanto desumibile dalle foto, Apple riposizionerà lo slot della scheda SIM che negli attuali iPhone si trova sul lato che ospita il pulsante di accensione. Nei futuri modelli lo slot si troverebbe sul lato opposto (quello con i tasti volume). Il piccolo cambiamento sarebbe motivato dalla necessità di fare spazio per ospitare la componentistica per il 5G - più nello specifico il modulo AiP (Antenna-in-Package) di Qualcomm.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Apple rilascia iOS/iPadOS 13.5.1, watchOS 6.2.6 e tvOS 13.4.6

di HDblog.it

Solamente una settimana fa Apple pubblicava le versioni definitive dei suoi sistemi operativi e tra questi anche iOS 13.5, con l'attivazione delle funzionalità COVID-19. Oggi arriva un nuovo aggiornamento per tutti che vede l'arrivo di iOS 13.5.1, iPadOS 13.5.1, tvOS 13.4.6 e watchOS 6.2.6.

Come suggerisce lo schema numerico, si tratta di un update minore che non dovrebbe apportare modifiche sostanziali, è lecito pensare però che, vista la vicinanza al rilascio maggiore, introduca alcune correzioni a falle di sicurezza o risoluzioni di bug emersi di recente, stesso discorso vale sia per tutti e tre i sistemi operativi.

Apple parla solamente di un importante aggiornamento di sicurezza e pertanto non si può ipotizzare oltre. Il download è già disponibile via OTA per tutti gli utenti in possesso di un dispositivo compatibile con l'ultima versione di iOS, per watchOS è necessario avere installata l'applicazione Watch.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

App Immuni è disponibile al download su Android e iOS

di HDblog.it

L'app Immuni è disponibile al download su Android e su iOS. Si tratta di uno strumento che contribuirà a contrastare la diffusione del virus durante la fase 2 mediante un sistema per il contact tracing. Il Garante per la Privacy ha dato il proprio via libera un paio d'ore fa, e conseguentemente è andato online il sito ufficiale dell'app.

COSA È

È un'applicazione che aiuterà a contrastare le epidemie, a partire da quella di COVID-19. Lo scopo principale dell'applicazione è avvisare il prima possibile gli utenti potenzialmente contagiati, anche quando sono asintomatici o quando manifestano sintomi lievi.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Apple insiste sulla tecnologia microLED: investimento da 330 mln di dollari | Rumor

di HDblog.it

Apple continua a puntare sulla tecnologia microLED (da non confondere con quella Mini LED, che potrebbe arrivare a breve su iPad Pro) per i suoi dispositivi delle prossime generazioni, stando ad un recente report pubblicato dal CENS (il Taiwan, Sourcing Services Provider).

Secondo quanto riferito, pare che la casa di Cupertino stia per stanziare un importante investimento da ben 330 milioni di dollari in favore di aziende taiwanesi appartenenti alla filiera produttiva dei pannelli LED (Epistar) e LCD (AU Optronics). Lo scopo è quello di aprire un nuovo impianto - grazie alla collaborazione dei due partner - per la produzione di pannelli Mini LED e, con maggior priorità, microLED.

La tecnologia microLED permetterà ai produttori di superare gli attuali limiti dell'OLED mantenendone alcuni vantaggi chiave (come il fatto che ogni pixel produca luce autonomamente, quindi si potranno ottenere neri perfetti semplicemente spegnendoli), ma il processo di produzione è ancora molto problematico e non in grado di essere applicato alla realizzazione di prodotti per il mercato di massa, motivo per cui la transizione comincerà prima con la più rodata tecnologia Mini LED.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

iPhone 12, produzione al via a luglio per i modelli da 6,1" | DigiTimes

di HDblog.it

Quest'anno i rumor su iPhone 12 si sono capovolti: sappiamo quasi tutto sui modelli in arrivo, mentre l'aspetto più incerto è quello che solitamente davamo per scontato, ovvero la finestra di lancio. A causa dell'emergenza sanitaria, infatti, continuano a rincorrersi le indiscrezioni su un probabile rinvio di Cupertino, con le ultime voci che parlano di un lancio pianificato per novembre. Secondo l'ultimo report di DigiTimes, la macchina produttiva di iPhone 12 si attiverà presto: forse già a luglio, almeno per quanto riguarda iPhone 12 Max e iPhone 12 Pro, ovvero i modelli da 6,1 pollici.

Prima di continuare, ricapitoliamo brevemente quanti e quali saranno i melafonini di nuova generazione. Si tratta di quattro dispositivi: iPhone 12 sarà il più compatto, con un display da 5,4 pollici, mentre iPhone 12 Max ne monterà come detto uno da 6,1 pollici. E poi ci sono iPhone 12 Pro (6,1 pollici) e Pro Max (6,7 pollici), che rispetto alle versioni base avranno anche un comparto fotografico più ricco, con una fotocamera in più (per un totale di tre) e un sensore LiDAR come quello visto sui nuovi iPad Pro.

Detto questo: perché la produzione di iPhone 12 Max e 12 Pro sarà la prima a partire? Come anticipato da Ross Young (CEO di Display Supply Chain Consultant) e poi confermato anche da DigiTimes in un recente report, tutti i prossimi iPhone monteranno pannelli OLED, ma se iPhone 12 e 12 Pro Max dovrebbero essere equipaggiati con display Samsung, su iPhone 12 Max e 12 Pro dovremmo trovare invece schermi forniti da BOE/LG.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Apple Watch Series 6 avrà lo stesso display LTPO Always-On di Series 5

di HDblog.it

La nuova generazione di Apple Watch, probabilmente Series 6 se la Mela continuerà con la stessa strategia di nomi usata finora, monterà lo stesso display visto nell'attuale Series 5, stando al noto leaker @L0vetodream. Non ci sono molti dettagli aggiuntivi, come da prassi per questo account, che tuttavia si è rivelato molto affidabile in passato.

Lo schermo in questione, realizzato da JDI, è stato una delle novità più importanti introdotte dalla Series 5, perché ha permesso l'attivazione dell'Always-On Display garantendo comunque un'autonomia sufficiente a coprire l'intera giornata. Il display sfrutta la tecnologia LTPO (Low-Temperature Polysilicone and Oxide display) OLED. Precedenti indiscrezioni indicavano che proprio l'Apple Watch Series 6 sarebbe stato uno dei primi dispositivi della Mela ad adottare la tecnologia miniLED, su cui la società sta in generale investendo parecchio, ma chiaramente questa informazione va in controtendenza.

JDI o Japan Display è stata molto discussa recentemente per via della sua cattiva situazione finanziaria. All'inizio di quest'anno una manovra da oltre 900 milioni di dollari per salvarla dalla bancarotta ne ha consegnato il controllo al fondo di investimenti giapponese Ichigo; a questo denaro si sono aggiunti altri 200 milioni da un suo cliente che è rimasto segreto, ma si ritiene si tratti di Apple.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

MacBook Pro 13" base: passare da 8 a 16GB di RAM ora costa il doppio

di HDblog.it

Apple ha aggiornato la linea di portatili MacBook Pro 13" poco meno di un mese fa e, a poche settimane dal lancio, ha deciso di introdurre un ritocco al rialzo del prezzo dell'upgrade della memoria RAM che l'utente può decidere di effettuare in fase di acquisto.

Nel caso modello "base", cioè quello che parte equipaggiato con CPU Intel i5 di ottava generazione e 8GB di RAM LPDDR3, scegliere la configurazione con 16GB di RAM LPDDR3 durante la conclusione dell'ordine ora costa il doppio.

Si passa dai precedenti 125 euro agli attuali 250 euro.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Apple vuole migliorare Siri e acquisisce un'altra startup di AI

di HDblog.it

È stato da poco ufficializzato l'acquisto, da parte di Apple, di una piccola start-up specializzata nel machine learning. Si chiama Inductiv Inc., e va ad aggiungersi alla nutrita lista di piccole imprese specializzate in questo ambito che l'azienda di Cupertino ha acquisito nell'ultimo periodo nel tentativo di migliorare il proprio assistente vocale, Siri.

D'altronde, le cose sono molto cambiate rispetto al 2012: all'epoca molta della tecnologia odierna non esisteva ancora, e quando venne presentato per la prima volta un assistente vocale all'interno di uno smartphone tutti rimasero estasiati. L'Assistente Google, Alexa e Cortana erano di là da venire e, quando Siri venne implementato con l'arrivo di iOS 5 , la soluzione di Apple si proponeva come la più avanzata e futuristica.

Ora invece le cose sono cambiate radicalmente: le case si sono popolate di numerosi altoparlanti smart ben più abili di Siri, che invece è rimasta un passo indietro. Gran parte delle sue difficoltà dipendono dal fatto che l'azienda di Cupertino ha messo al primo posto la privacy dei suoi consumatori: scegliendo di non raccogliere dati e informazioni sugli utenti, l'assistente della Mela spesso non riesce a comprendere domande e intenzioni dell'interlocutore, e di conseguenza a fornire risposte utili.


Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da TIMRetail a 499 euro oppure da Amazon a 600 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Apple PowerBeats Pro: arrivano quattro nuove colorazioni

di HDblog.it

Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, arriva l'ufficialità: Apple ha lanciato quatto nuove colorazioni delle Powerbeats Pro. Come previsto, si tratta delle varianti Spring Yellow, Cloud Pink, Lava Red e Glacier Blue. Restano del tutto invariate le caratteristiche hardware di questi auricolari destinati principalmente ad un pubblico più "sportivo". Invariato anche il prezzo di vendita fissato a 250 euro.

I PowerBeats Pro sono auricolari "true wireless" con chip H1 che offre una migliore autonomia e una connettività più stabile oltre alla possibilità di richiamo dell'assistente vocale di Apple attraverso il comando vocale "Hey Siri". Hanno un case di ricarica ben più ingombrante di quello degli AirPods, senza possibilità di ricarica wireless, ma l'autonomia è nettamente superiore: 9 ore per ogni carica completa degli auricolari, mentre la batteria del case ne offre altre 15.

I PowerBeats Pro sono in-ear con gommini intercambiabili, quindi isolano meglio dal suono esterno e si adattano meglio alla forma delle orecchie di ognuno, e hanno un archetto regolabile che garantisce stabilità anche in situazioni estreme.


Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da TIMRetail a 499 euro oppure da Amazon a 600 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

❌